Creato da alf.cosmos il 28/05/2009
ACQUISIRE CONSAPEVOLEZZA
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

MIO CANALE YOUTUBE

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

natodallatempesta0QuartoProvvisorioamici.futuroieriCherryslsamiautovetturethejumpingmaria.carrassielyravmartellodgl13ap280162alf.cosmosVasilissaskunkormaliberaicavallidiross
 
 

       

  
  
  
  
  

 
Citazioni nei Blog Amici: 152
 

I miei Blog Amici

- Sorgente Divina
- Diario Stellare
- Arcobaleno dAmore
- Pensieri
- IlPiccoloMondoDiMery
- IL VERO SE sentire percepire guardare oltre..
- Sol Tre News
- RI_INCONTRIAMOLO
- anima blu
- Angeli
- angeli_senza_ali
- FIGLIA DELLE STELLE
- terrarisonante di Don Luisito
- SentiSenti
- Essere non essere
- NEXUS
- Nel reale e oltre
- * LA MIA ISOLA* di JOANNAS
- Vehuel Rosso Cuore
- St Germain
- Starchild
- Maestri di Luce
- Kryon
- l’Arcangelo Michele
- FederazioneGalattica
- LA VITA E MERAVIGLIA di Dolly
- Io e i miei Mondi di Alex
- Star trek-mania blog
- Range random di Southcross
- come un carillon di fata nocino
- IL SENSO DELLA VITA di Angelica
- Lucedoriente di Luce
- golBBlog di hareezio
- Armonie di Atlantis
- STAR TREK di danko1075
- incontinuaevoluzione di ocarlino
- spiritelli di foriero0
- spazio di unicaeoriginale
- Gira si la vòi gira di lanzarda
- RIFLESSI DI LUCE di KETHER
- D_E_S_IO di desiodgl0
- Nihil di onlyang
- Fiore di fiordiloto
- I giorni Maya di interpretazioni_maya
- Fotografando Emily.. di Emily2009
- Sogno diurno di dovere di vivere
- RICORDI E POESIE di monchery10
- Laraba fenice di torrepreziosa
- counseling-integrato di Fiorintegrati
- MAYA di donamaya
- liberi di essere di olena63
- Puro Cuore Fra Noi
- FIORE DI LOTO di soleluna140
- ESPRESSIONI DAMORE di Aquamarinablu
- May it be....di TrinitàDeiMonti
- Le grand ouvre di ledlordsandro9
- il mare infinito di lafatadelmare
- Avanscoperta di lauravera1959
- PRIMAVERA ! di claire66
- Percorso di LUCE di lapiccolastellina2
- finestra sul mondo di ormailibera
- il regno di arcadia di xx Arcadia xx
- blogmelina di donnadaipassiperduti
- interrogativi di antone.a
- Il_Colore_oro di afrodite.58
- Dedicato a Karol di laura_brustenga
- Libera su Libero... di LaBrusLa
- Morven di Morven61
- SYMPATHY di pachira0
- BILUNABA di bibastella.b
- AMORE UNIVERSALE di salvatore.ravas
- Neshama di Cleinsciandra
- Dalle Memorie di MaurJah
- vita meravigliosa di Cristina
- La vita è un soffio amo larte e dipingo di Luli
- NellInfinito di Maria Carrassi
- Un anima a nudo...di AngeloSenzaVeli
- Sei fili bianchi di Pinktree
- OCCHI PER GUARDARE OLTRE di soliinmezzoallagente
- La vera me stessa
- Il Salotto di Cherrysl-CONVERSAZIONI -OPINIONI SU TEMI VARI
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini, i testi e le notizie pubblicate sono quasi tutte tratte dal web e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro utilizzo violasse dei diritti d’autore, si prega avvertire l’ Autore del Blog il quale provvederà alla loro immediata rimozione.

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Area personale

 

Messaggi di Ottobre 2022

Aivanhov: Nella ricerca Interiore non fissate un tempo per gli obiettivi

Post n°1501 pubblicato il 28 Ottobre 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

"Nella vita spirituale non ci si deve preoccupare del tempo. Se vi fissate dei termini per ottenere un certo risultato interiore o la vittoria su un vostro difetto, riuscirete solo a innervosirvi, e il vostro sviluppo non avverrà in modo armonioso.

 

Aivanhov

Dovete lavorare al vostro perfezionamento senza fissare alcun termine, sapendo che avete l'eternità davanti a voi e che, un giorno o l'altro, riuscirete a raggiungere la perfezione desiderata. Dovete soffermarvi solo sulla bellezza del lavoro che avete intrapreso, dicendovi: «Dato che è così bello, non mi preoccupo di sapere se mi occorreranno secoli o millenni per riuscirci: lavoro, ecco tutto». "

Omraam Mikhaël Aïvanhov

 

 
 
 

Osho: I bambini e l'Ego

Post n°1500 pubblicato il 24 Ottobre 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Tutti nascono senza ego. Quando un bambino nasce è una semplice consapevolezza che fluttua e fluisce, lucida, innocente e vergine. Non esiste alcun ego.

 

Osho

 

Un po' alla volta l'ego viene creato dagli altri. L'ego è l'effetto accumulato delle opinioni che gli altri hanno di te, arriva un vicino di casa e dice: "Che bel bambino" e guarda il bimbo con uno sguardo di apprezzamento. L'ego comincia a entrare in funzione: qualcuno sorride, qualcuno non sorride; a volte la madre è molto amorevole, a volte è molto arrabbiata e il bambino impara di non essere accettabile così com'è. Il suo essere non è accettato incondizionatamente, gli vengono poste delle condizioni. E inizia ad assorbire le opinioni che gli altri hanno di lui: si guarda nello specchio delle relazioni.

Tu non riesci a vedere il tuo volto direttamente, devi guardare in uno specchio e nello specchio riesci a riconoscere la tua faccia. Quel riflesso diventa la tua idea del tuo volto e ci sono migliaia di specchi intorno a te, tutti riflettono qualcosa; qualcuno ti ama, qualcuno ti odia, qualcuno è indifferente e così, un po' alla volta, il bambino cresce e continua ad accumulare le opinioni degli altri. L'essenza totale delle opinioni altrui costituisce l'ego. Quindi il bambino comincia a guardare se stesso come fanno gli altri: inizia a guardare se stesso dal di fuori, questo è l'ego. Se la gente lo apprezza e lo applaude, pensa di essere bello e perfetto, accettato. Se la gente non lo applaude e non lo apprezza ma lo rifiuta, si sente condannato. Quindi comincia a cercare mezzi e modi per farsi apprezzare, per essere rassicurato, per sentire di avere un valore, di essere meritevole, di avere un significato e una certa importanza. Così si sviluppa la paura di essere se stessi: ci si deve conformare alle opinioni degli altri.

Se lasci andare l'ego, all'improvviso ritorni ad essere un bambino. Non sei più preoccupato di cosa gli altri pensino di te. Non te ne importa nemmeno un pochino.

Hai lasciato andare lo specchio, non ha senso: hai il tuo viso, perchè mai chiedere uno specchio?

Osho 

 

 
 
 

Mohamed Mashally: il dottore dei poveri

Post n°1499 pubblicato il 21 Ottobre 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Inusuale figura di medico: umano e altruista. Una vita donata al prossimo.

Mohammed Abdel-Ghafar El Mashaly si laureò in Medicina con 110 e Lode nel 1967, ma, a seguito della morte del padre, diventò capo famiglia e dovette lavorare duramente nelle campagne egiziane. Fino ad aprire la sua umile clinica a Tanta nel 1975.

DOTT. Mohamed Mashally

Un episodio gli fece decidere di dedicare la sua vita e le sue conoscenze mediche al servizio dei poveri: un bambino gli morì tra le braccia a causa dell'incapacità della sua famiglia di fornirgli medicine.

Così il dott.El Mashaly esercitò la professione di medico per più di 50 anni, visitando i poveri nella sua città - tutti, senza discriminazioni e gratuitamente.

«Quando ho scoperto che mio padre ha sacrificato tutta la sua vita per farmi diventare un medico - disse El Mashaly - ho promesso a Dio che non avrei preso un centesimo dai poveri e avrei vissuto una vita al servizio del mio prossimo di qualunque cultura o religione fosse».

Uomo saggio e di grande dignità, sebbene all'aspetto potesse sembrare insignificante. Non aveva cellulare, né macchina; camminava sempre a piedi, anche in età avanzata. E lavorava 10 ore al giorno, più precisamente dalla 9 alle 19, così da poter curare il maggior numero di pazienti. Oltre alle cure, donava ai suoi pazienti più poveri anche i soldi per comprarsi le cure e a chi era benestante chiedeva meno di un dollaro.

Un ricco sceicco arabo, venuto a conoscenza della sua storia, gli donò 20mila dollari e un'auto, che Mohamed Mashally vendette per aiutare i suoi pazienti e acquistare attrezzature mediche.

Un grande esempio di umanità. Il dott. Mohammed Abdel-Ghafar El Mashaly è morto il 28 luglio 2020 all'età di 76 anni. Non aveva nulla, eppure ha dato tutto. Fino all'ultimo giorno.

Ora nella città di Tanta, nel Delta del Nilo, c'è una strada con il suo nome. Il vicepresidente e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti, Mohammed Bin Rashid Al Maktoum ha scritto su twitter che il dottor Mashali "era un creatore di un diverso tipo di speranza".

 

Redazione QBV

Fonte: http://www.qualbuonvento.com/it/articoli/cultura/storie/mohamed-mashally-il-dottore-dei-poveri/6835

 
 
 

San Francisco - Scott McKenzie

Post n°1498 pubblicato il 15 Ottobre 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Erano gli anni sessanta. Ci furono i movimenti Hippies. Si sperava in un nuovo mondo; di Pace, Amore e Fratellanza, in piena libertà.

Erano chiamati anche "figli dei fiori"

 Il loro ideale di pace e libertà è sintetizzabile in slogan quali "Mettete dei fiori nei vostri cannoni" (slogan del movimento "Flower power") e "Fate l'amore, non la guerra", che risuonavano in maniera evidente nel periodo della guerra del Vietnam. La ricerca sfrenata della totale libertà era il significato insito nel loro stile di vita. Questo movimento toccò particolarmente l'opinione pubblica, tanto da impressionare le pellicole di molti registi, nonché la musica di molti artisti. 

hippy

 

Questo brano:

"San Francisco" di  Scott McKenzie è bellissimo ed è uno dei brani musicali che più ricorda il periodo Hippy

 

 

 
 
 

Star Trek la serie classica recensioni stag1 Ep17 Il cavaliere di Gothos (1966-67)

Foto di alf.cosmos

Star Trek: TOS - S01E17, Il cavaliere di Gothos

Postato il 13/05/2019 di Sam Simon

star trek 17

 

 

Ed eccone un'altra... anche questa Il cavaliere di Gothos (The Squire Of Gothos) sembra essere una puntata fatta per ridere, da prendere a cuor leggero un po' come la pessima Shore Leave (Licenza di sbarco), ovvero la puntata numero 14 di questa prima stagione. E a così poca distanza non mi aspettavo un altro episodio di quelli che, come ormai si sarà capito, appartengono al filone comico che non mi piace particolarmente.

Stavolta la USS Enterprise arriva a un pianeta che non sta sulle mappe e quando ci si avvicina troppo sia Sulu che Kirk vengono rapiti per mezzo di un teletrasporto molto efficiente. Spock naturalmente non si dà per vinto e dopo ore di ricerche manda McCoy e altri due (DeSalle e Jaeger, interpretati da Michael Barrier e Richard Carlyle) nella zona del pianeta dove più probabilmente si trovano i due compagni scomparsi. Effettivamente sono lì, ma c'è una cosa inaspettata: sono tenuti prigionieri in una sorta di castello medievale/rinascimentale da una creatura che all'apparenza è un gioviale nobiluomo francese ammiratore di Napoleone che vuole intrattenersi con l'equipaggio della nostra nave della Flotta Stellare.

Diciamolo: forse senza questo essere che si fa chiamare Trelane (William Campbell) non ci sarebbe stato il Q di John DeLancie negli Star Trek successivi. Ma questo non è sufficiente a salvare un episodio così fiacco e poco ispirato da una mia critica feroce, per il poco che possa servire. La puntata avanza stancamente trascinata dalla voglia di giocare di Trelane sempre opposta alla ferma reazione di Kirk in un ripetersi della stessa situazione che sembra non avere fine. E quando arriva quella che sembra la soluzione (rompere lo specchio, per qualche strana ragione), torniamo punto e a capo con Trelane che processa il capitano per una qualche sua presunta colpa, altra cosa che mi fa sospettare molto sulla possibile relazione Trelane - Q (vedasi Incontro a Farpoint, Encounter At Farpoint). Ma qui manca la profondità del personaggio del Q Continuum, che pur essendo sopra le righe è stato solitamente usato per veicolare dei messaggi intelligenti.

Ne Il cavaliere di Gothos Trelane è solo un noioso bambino capriccioso e alla fine i suoi genitori, due esseri incorporei, lo riprendono con sé, si scusano con Kirk, e il viaggio dell'Enterprise può continuare. E io non riesco a scrollarmi di dosso la sensazione di aver perso inutilmente un'ora della mia vita, sensazione aggravata dal fatto che la puntata precedente (La Galileo) era così interessante e infinitamente più intelligente e ben fatta! Speriamo nella prossima... ciao!

Episodio successivo: Arena

Fonte:

 https://vengonofuoridallefottutepareti.wordpress.com/2019/05/13/star-trek-tos-s01e17-il-cavaliere-di-gothos/

 

 

 

Alfredo Cosmos - giudizio personale VOTO: 7,5

A me l'episodio è piaciuto. Credo che nella successiva serie The next Generation abbiano preso spunto da questo strano e stravagante personaggio per creare "Q", che aveva poteri straordinari e inimmaginabili. Anche qui Trelane, l'alieno può materializzare e smaterializzare se stesso, cose e persone o trasportarle in altri luoghi con la semplice forza del pensiero. E' anche un po' ingenuo e infantile, a volte. Infatti nel finale si scopre essere figlio di altri due esseri con poteri incredibili che porgono le loro scuse al cap. Kirk. In fondo era un bambino che stava giocando e che viene poi sgridato dai genitori per essere andato un po' oltre...

 
 
 

CALENDARIO FASI LUNARI OTTOBRE 2022

Post n°1496 pubblicato il 02 Ottobre 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

CALENDARIO FASI LUNARI OTTOBRE  2022  

 

OTTOBRE 2022

 

Fonte:

https://www.segnalidivita.com/calendario/calendario-lunare-2022.htm