Creato da alf.cosmos il 28/05/2009
ACQUISIRE CONSAPEVOLEZZA
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

MIO CANALE YOUTUBE

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

CherryslHerderalf.cosmosditantestellemaresogno67bluaquilegiaseveral1cicognani.rROADratti.sncthe0thersideofthebedRoberta_dgl8g1b9jollycostanthealuna
 
 

Ultimi commenti

       

  
  
  
  
  

 
Citazioni nei Blog Amici: 144
 

I miei Blog Amici

- Sorgente Divina
- Diario Stellare
- Arcobaleno dAmore
- Pensieri
- IlPiccoloMondoDiMery
- IL VERO SE sentire percepire guardare oltre..
- Sol Tre News
- RI_INCONTRIAMOLO
- anima blu
- Angeli
- angeli_senza_ali
- FIGLIA DELLE STELLE
- terrarisonante di Don Luisito
- SentiSenti
- Essere non essere
- NEXUS
- Nel reale e oltre
- * LA MIA ISOLA* di JOANNAS
- Vehuel Rosso Cuore
- St Germain
- Starchild
- Maestri di Luce
- Kryon
- l’Arcangelo Michele
- FederazioneGalattica
- LA VITA E MERAVIGLIA di Dolly
- Io e i miei Mondi di Alex
- Star trek-mania blog
- Range random di Southcross
- come un carillon di fata nocino
- IL SENSO DELLA VITA di Angelica
- Lucedoriente di Luce
- golBBlog di hareezio
- Armonie di Atlantis
- STAR TREK di danko1075
- incontinuaevoluzione di ocarlino
- spiritelli di foriero0
- spazio di unicaeoriginale
- Gira si la vòi gira di lanzarda
- RIFLESSI DI LUCE di KETHER
- D_E_S_IO di desiodgl0
- Nihil di onlyang
- Fiore di fiordiloto
- I giorni Maya di interpretazioni_maya
- Fotografando Emily.. di Emily2009
- Sogno diurno di dovere di vivere
- RICORDI E POESIE di monchery10
- Laraba fenice di torrepreziosa
- counseling-integrato di Fiorintegrati
- MAYA di donamaya
- liberi di essere di olena63
- Puro Cuore Fra Noi
- FIORE DI LOTO di soleluna140
- ESPRESSIONI DAMORE di Aquamarinablu
- May it be....di TrinitàDeiMonti
- Le grand ouvre di ledlordsandro9
- il mare infinito di lafatadelmare
- Avanscoperta di lauravera1959
- PRIMAVERA ! di claire66
- Percorso di LUCE di lapiccolastellina2
- finestra sul mondo di ormailibera
- il regno di arcadia di xx Arcadia xx
- blogmelina di donnadaipassiperduti
- interrogativi di antone.a
- Il_Colore_oro di afrodite.58
- Dedicato a Karol di laura_brustenga
- Libera su Libero... di LaBrusLa
- Morven di Morven61
- SYMPATHY di pachira0
- BILUNABA di bibastella.b
- AMORE UNIVERSALE di salvatore.ravas
- Neshama di Cleinsciandra
- Dalle Memorie di MaurJah
- vita meravigliosa di Cristina
- La vita è un soffio amo larte e dipingo di Luli
- NellInfinito di Maria Carrassi
- Un anima a nudo...di AngeloSenzaVeli
- Sei fili bianchi di Pinktree
- OCCHI PER GUARDARE OLTRE di soliinmezzoallagente
- La vera me stessa
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini, i testi e le notizie pubblicate sono quasi tutte tratte dal web e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro utilizzo violasse dei diritti d’autore, si prega avvertire l’ Autore del Blog il quale provvederà alla loro immediata rimozione.

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Area personale

 

 

Einstein: L?UOMO VIVE NELL'ILLUSIONE DELLA SEPARAZIONE MA IN REALTA' E' PARTE DEL TUTTO

Post n°1338 pubblicato il 22 Settembre 2020 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Einstein: L'UOMO VIVE NELL'ILLUSIONE DELLA SEPARAZIONE MA IN REALTA' E' PARTE DEL TUTTO

 

Einstein

 

Un uomo fa parte di un insieme di cose chiamato "Universo"; egli è una parte del Tutto, limitata nello spazio e nel tempo. Egli sperimenta se stesso, i suoi pensieri ed i suoi sentimenti, come qualcosa di separato dal Tutto: una specie di illusione ottica generata dalla sua mente. Questa illusione crea una specie di prigione per ognuno di noi; una prigione che restringe i nostri affetti e desideri personali al ristretto cerchio di persone che ci sono più vicine. Il nostro traguardo consiste nel liberarci da questa prigione, allargando la nostra compassione fino ad abbracciare tutte le creature viventi e tutta la natura nella sua bellezza. Nessuno è capace di raggiungere questo traguardo completamente, ma la lotta per raggiungerlo fornisce, da se stessa, una parte della liberazione ed il fondamento per la vera sicurezza interiore.

 
 
 

Jung: OGNUNO HA LA SUA VIA, CHE E' ASSOLUTAMENTE UNICA

Post n°1337 pubblicato il 16 Settembre 2020 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Jung: OGNUNO HA LA SUA VIA, CHE E' ASSOLUTAMENTE UNICA

 

strada

 

 

".....La mia via non è la vostra via, dunque non posso insegnarvi nulla. La via è in noi, ma non in dei, nè in dottrine, nè in leggi. IN NOI E' LA VIA, LA VERITA' E LA VITA. Guai a coloro che vivono seguendo dei modelli! La vita non è con loro. Se voi vivete seguendo un modello, allora vivrete la vita del modello, ma chi dovrebbe vivere la vostra vita, se non voi stessi? DUNQUE VIVETE VOI STESSI.

Gli indicatori di via sono caduti, davanti a voi si aprono incerti percorsi. Non siate avidi dei frutti nati nei campi altrui. Non sapete di essere voi stessi il campo fertile che fà crescere tutto ciò che vi serve?

Ma oggi chi lo sa più? Chi conosce la strada verso i campi eternamente fertili dell'anima? Voi cercate la via attraverso le apparenze, leggete libri e ascoltate opinioni: a che può giovare tutto questo?

Esiste solo una via ed è la VOSTRA VIA.

Cercate la via? Vi metto in guardia dall'imboccare la strada di qualcun altro. Per voi può essere quella sbagliata.

Ciascuno PERCORRA LA SUA VIA.

Non voglio essere il vostro salvatore ne darvi leggi o educarvi. Non siete più dei bambini.

Imporre leggi, migliorare o rendere facili le cose è diventato un errore e un male. Ciascuno cerchi la propria via. La via ci porta all'amore vicendevole nella comunione. Gli uomini vedranno e sentiranno la somiglianza e la comunanza delle loro vie...........

Date dunque all'uomo la dignità e lasciatelo essere individuo, affinchè trovi la sua comunità e la ami. La violenza si contrappone alla violenza, il disprezzo al disprezzo, L'AMORE GENERA AMORE.

Date dignità all'umanità e abbiate fiducia che la vita troverà la via migliore."

La tua Via è spiritualità, non religione e nemmeno modelli. Osa essere il tuo maestro!

Tratto da "Il libro rosso" C.G.JUNG 

 
 
 

CHI E' BIANCA BUCHAL

Post n°1336 pubblicato il 14 Settembre 2020 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

CHI E' BIANCA BUCHAL

(membro del consiglio dell' OMAEP, Associazione internazionale per la gravidanza consapevole, con sede in Francia e del Comitato Direttivo di ANEP, emanazione italiana dello stesso.  )

 

BIANCA BUCHAL

 

Bianca Buchal nasce a Milano il 10 settembre del 1915 da padre italiano e madre tedesca. Vive un'infanzia molto difficile. A 16 anni Bianca inizia già a lavorare come interprete e traduttrice, è bilingue: italiano la prima lingua, tedesco la seconda, poi  studia l'inglese, il francese e lo spagnolo.

 

All'età di 20 anni fa un'esperienza in Inghilterra a Londra per un anno, vivendo in parte ospite di cugini e in parte lavorando alla pari. Esperienza che lei considera molto formativa per tutto il tempo a venire.

Nel '45 si sposa con Karl Buchal, si conoscono a Milano, lui è un avvocato tedesco che comandava il reparto protezione patrimonio artistico di Milano durante i bombardamenti.

Nel '46 nasce il primo figlio Claudio e 3 anni dopo, nel '49, nasce la seconda figlia Nicoletta. Il marito torna  in Germania per aprire uno studio legale. Bianca si trova con due bambini da allevare da sola e lavora senza sosta per sostenerli fino alla fine degli studi superiori. Entra in una profonda crisi esistenziale che la porta ad iniziare la sua ricerca interiore avvicinandosi alla Teosofia  che  le apre orizzonti spirituali e dà un nuovo senso alla sua vita.

Segue la Società Teosofica dall'autunno del '46 all'autunno del 1978. Fin quando nel '78, a 63 anni, va in pensione e si mette al Servizio sperimentando la vita in comunità a Pomaia in Toscana, presso il Centro Buddista "Lama Tzong Khapa" che si stava formando.  E' una donna molto materna, lì trova dei giovani da seguire e diventa una sostenitrice importante per la Fondazione della Comunità. Non è comunque mai diventata buddista anche se seguiva con interesse e lo trovava un percorso bello e utile, ma la sua direzione era la Teosofia. A Pomaia ci sta 15 anni e vive un periodo molto felice e interessante.

Per lei l'amore è universale, è apolitica, aconfessionale, si può dire che lei abbia superato le istanze del l'ego!  Nel  '90  si avvicina al Gruppo Francese Fraternité Blanche Universelle, venendo a sapere da una sua amica, che ha conosciuto direttamente il Maestro O. M. Aivanhov, che in Francia è stata  fondata  una Scuola filosofica e spirituale: la Tenuta di Bonfin, che dal 1953 accoglie i membri della Fratellanza Bianca di tutto il mondo. Sente il richiamo di recarsi in visita al Centro e per oltre 20 anni la Tenuta di Bonfin sarà una tappa fissa che la ospiterà una o due volte l'anno, durante il periodo delle sue vacanze, per una ventina di giorni.

Nel 1992 le capitò di leggere uno dei testi che maggiormente ispirarono l'attività a cui si dedicò gli ultimi due decenni della sua vita: L'educazione comincia prima della nascita di O. M. Aivanhov. Fu come una molla che le diede l'entusiasmo per studiare e poi divulgare il tema  "Gravidanza Consapevole". Si dedica alla traduzione in italiano di decine di libri e testi di conferenze di Aivanhov e di altri autori dal francese, dal tedesco, e dall'inglese. Conclusa l'esperienza di  Pomaia ritorna nella sua città Milano che rimane la sua ultima dimora.

Per il suo 80° compleanno chiede in regalo ai figli la connessione ad internet, usava il computer già dal 1980, e non smette mai di restare collegata virtualmente a decine di persone ed Enti che ruotavano attorno al Tema della Maternità consapevole.

Viene nominata membro del consiglio dell' OMAEP, Associazione internazionale per la gravidanza consapevole, con sede in Francia, ed entra del Comitato Direttivo di ANEP, emanazione italiana dello stesso.

Partecipa a seminari e iniziative didattiche. Molti interventi li tiene lei  in varie parti d'Italia. Riesce a dare lo spunto per parlare agli studenti delle scuole medie e superiori della "Procreazione consapevole" con l'approvazione del Ministero della Salute. Nel 2008 organizza un ciclo di sei conferenze con il supporto del comune di Milano.

Nel 2009 costruisce il sito "gravidanzaconsapevole.org" e nel 2011 fa uscire il libro "Gravidanza Consapevole".

Nel 2012 conia la definizione Donna Madre dell'Umanità, con cui intende riproporre la maternità in una chiave transpersonale, divulga il concetto attraverso uno scritto molto profondo e incoraggiante dedicato alle donne.

Nel 2014 esce la ristampa riveduta e ampliata del suo libro.

Nel 2015 inizia a scrivere la sua seconda opera, in cui intenderebbe proporre le sue esperienze personali e gli itinerari di saggezza legati alla terza età. A lavoro iniziato da poco si spegne serenamente a quasi 100 anni il giorno 26 marzo 2015.

 

Prima di morire dichiara: "Continuerò a lavorare anche da lassù!"

 

----------------------  

SITO https://gravidanzaconsapevole.org/bianca-buchal/

 
 
 

DONNA, MADRE DELL'UMANITA' di Bianca Buchal

Post n°1335 pubblicato il 08 Settembre 2020 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

DONNA, MADRE DELL'UMANITA' di Bianca Buchal

 

Gravidanza consapevole

 

La donna dovrebbe diventare consapevole dell'importanza della sua funzione e sentirsi la Madre dell'umanità, poiché solo a lei è stata concessa la capacità di mettere al mondo la prole. A seconda dell'impegno fisico e psicologico che essa dedica a questa sua funzione, si avrà l'umanità del domani. La sua responsabilità, quindi, verso la società è grande, responsabilità che va condivisa anche dall'uomo che, pur avendo un ruolo diverso, ne è parte integrante.

Se si trascorre la gravidanza facendo giungere ai piccini in formazione flussi di Amore, parlando con loro di cose belle, cantando per loro, facendoli crescere nella gioia di essere attesi, facendoli sentire amati, nascerà una nuova generazione che porterà la Pace nel mondo. Basterà mettere al mondo i nostri figli con tanto Amore, concependoli nell'Amore e impregnandoli di Amore. E se tutti i bambini nasceranno impregnati di Amore, a mano a mano che cresceranno, l'Amore, che diventerà parte della loro indole, si trasformerà in rispetto dell'altro, in tolleranza, in tutte quelle qualità di cui attualmente sentiamo la mancanza e che consentiranno una convivenza pacifica.

La Pace ha inizio nell'utero materno

Estratto dal libro Gravidanza Consapevole capitolo 1 di Bianca Buchal 

 

Gravidanza consapevole

 

P.S. Bianca Buchal ha sempre insistito sul concetto che il rapporto tra madre e figlio avviene già durante la gravidanza e quindi è fondamentale come si vive in quel periodo e come si possa comunicare col bambino già nel periodo prenatale

 
 
 

Aivanhov: LA VOCE

Post n°1334 pubblicato il 03 Settembre 2020 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Aivanhov: LA VOCE

 

AIVANHOV

 

La voce, riflesso del nostro mondo interiore.

Vi sono giorni in cui sentite che la vostra voce è calda, piena, espressiva, viva, e altri giorni in cui è piatta, spenta, roca o perfino stridula. Se il vostro timbro di voce può subire tali cambiamenti è perché dipende dai pensieri e dai sentimenti che voi nutrite nella vostra mente e nel vostro cuore. Ecco perché dovete sforzarvi di risvegliare in voi degli stati di coscienza luminosi, per agire sulle vostre corde vocali. Quanto più raggiungete le regioni superiori della coscienza, tanto più i suoni che escono dalla vostra gola hanno qualcosa di armonioso, di vivo, e agiscono favorevolmente sulle creature. La voce umana non ha ancora offerto tutta la propria ricchezza né manifestato tutti i suoi poteri. La questione della voce, inoltre, non riguarda unicamente i cantanti, poiché sia le parole pronunciate sia quelle cantate esercitano un'influenza su coloro che le ascoltano. La voce esprime ciò che noi siamo: quante persone si possono riconoscere unicamente dalla loro voce! E poiché si tratta del nostro principale mezzo di comunicazione con gli altri, attraverso il nostro modo di vivere dobbiamo cercare di fare della nostra voce uno strumento di luce e di pace.

 

Omraam Mikhaël Aïvanhov, "Il risveglio del pensiero", ed. Prosveta 

 
 
 

CALENDARIO FASI LUNARI SETTEMBRE 2020

Post n°1333 pubblicato il 01 Settembre 2020 da alf.cosmos
 

CALENDARIO FASI LUNARI 

SETTEMBRE 2020

 

SETTEMBRE 2020

 

Fonte: https://www.segnalidivita.com/calendario/calendario-lunare-2020.htm  

 
 
 

L'uomo che dorme abbracciato con i ghepardi in un clima d'Amore

Post n°1332 pubblicato il 27 Agosto 2020 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

L'uomo che dorme abbracciato con i ghepardi in un clima d'Amore

 

ghepardi dormono con uomo

 

In questo video si può vedere come durante la notte i ghepardi vogliano abbracciare Dolph C. Volker. E' evidente che vi è un rapporto di Amore profondo.

Ciò dimostra quanto gli animali, anche i più insospettabili e ritenuti pericolosi, desiderino vivere un rapporto d'Amore con gli umani.

Vogliono proprio il contatto fisico, in dolcezza.

Il contatto tra esseri viventi è Amore...il distacco è la morte dell'Amore stesso...

Gli animali stanno evolvendo....si può dire la stessa cosa sugli umani?

 

 
 
 

L'ULTIMO CONCERTO DEI BEATLES (VIDEO)30 gennaio 1969

Post n°1331 pubblicato il 18 Agosto 2020 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

L'ULTIMO CONCERTO DEI BEATLES (VIDEO)

 

BEATLES

 

Il 30 gennaio 1969, sul tetto della Apple Records, per quarantadue minuti i Fab Four dimenticarono il rancore di quelle ultime settimane per suonare insieme, un'ultima volta

di Alessandro Zaghi

 

È da poco passato mezzogiorno quando, il 30 gennaio 1969, al numero 3 di Savile Row, i Beatles salgono sul tetto della Apple Records per quello che è rimasto nella leggenda come l'ultimo concerto dei Fab Four.

In quelle settimane la band è chiusa in studio, impegnata a lavorare su un progetto ideato da Paul McCartney, Get Back, ovvero un ritorno dei Beatles alle loro origini beat e rock and roll, 'ripulite' dalla sperimentazione massiccia in studio da cui erano sorti capolavori come Revolver, Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band o il White Album.

 

Dei quattro ragazzi che a partire dal 1963 avevano conquistato il mondo trascinandolo nella Beatlemania è rimasto poco, quasi nulla: McCartney fa di tutto per tenere insieme quel che rimane della band, Harrison si sente soffocato dal dominio artistico dei suoi due colleghi, mentre Lennon, nel pieno della dipendenza da eroina, non ha occhi che per la sua Yoko. Il lavoro in studio ne risente con i quattro che non riescono ad andare al di là di qualche session appena abbozzata e subito abbandonata.

 

La tensione è altissima, complice anche l'obbligo contrattuale con la United Artists per cui i Beatles avrebbero dovuto produrre un altro film, il terzo dopo A Hard Day's Night del 1964 e Help! del 1965. Le telecamere del regista Michael Lindsay-Hogg sono accese anche il 10 gennaio quando George, stremato dai continui soprusi di Paul, decide di abbandonare la band per poi tornarvi 5 giorni dopo, dopo che John aveva proposto di sostituire il chitarrista con il suo grande amico Eric Clapton.

 

Inizialmente pensato per essere realizzato nel Sahara o in un anfiteatro romano in Tunisia, il palco viene 'trasferito' sul tetto della Apple per comodità, in modo che per i Fab Four fosse breve e indolore. Poco più di quaranta minuti e una manciata di canzoni suonate in versioni differenti per essere poi adattate alle riprese di Lindsay-Hogg. «Speriamo di aver superato il provino!», scherza Lennon al microfono, mentre la polizia interrompeva il concerto, il primo dal '66, ultima testimonianza dei giorni più bui dei Beatles, ormai al tramonto.

 

 

Fonte: https://www.rollingstone.it/musica/news-musica/lultimo-concerto-dei-beatles/349326/

 
 
 

Hitler: COME PREPARARE UNA DITTATURA COL CONSENSO DEL POPOLO

Post n°1330 pubblicato il 03 Agosto 2020 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Hitler: COME PREPARARE UNA DITTATURA COL CONSENSO DEL POPOLO 

 

HITLER

 

"Il metodo più efficace per prendere il controllo dei popoli e dominarli del tutto è quello di sottrarre un pezzettino della loro libertà ogni volta, così da erodere i diritti attraverso migliaia di piccole e quasi impercettibili riduzioni. In questo modo, la gente non si accorgerà che diritti e libertà sono stati rimossi fino a quando sarà oltrepassato il punto in cui tali cambiamenti non possono essere invertiti."

 

Adolf Hitler, Mein Kampf

 
 
 

CALENDARIO FASI LUNARI AGOSTO 2020

Post n°1329 pubblicato il 01 Agosto 2020 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

CALENDARIO FASI LUNARI 

AGOSTO 2020


AGOSTO 2020

 

Fonte: https://www.segnalidivita.com/calendario/calendario-lunare-2020.htm  

 
 
 
Successivi »