Creato da anna_maria_bruno il 28/04/2014
 

ECONOMICAMENTE

BLOG DI ECONOMIA

 

 

RIFORMA DEL SENATO

Post n°36 pubblicato il 25 Luglio 2014 da anna_maria_bruno

 

Se invece di perdere  tutto questo tempo ad  approvare il nuovo Senato - secondo la riforma del governo in carica, una specie di quello a nomina regia in vigore fino all'avvento della Repubblica -  non si potrebbe prevedere 2 camere elette dai cittadini, che legiferano su argomenti diversi? Si, una distinzione fra gli argomenti su cui dover decidere, in maniera da bypassare il bicameralismo perfetto e rendere più democratica l'elezione dei membri del Parlamento.

 

Che ne pensate?

 
 
 

IL POTERE POLITICO IN ITALIA DAL 1994 AD OGGI

Post n°35 pubblicato il 28 Maggio 2014 da anna_maria_bruno

 

L'ultima tornata elettorale si è appena conclusa, presentando come sappiamo una situazione a netto vantaggio del Centro SX e, soprattutto, del PD guidato da Matteo Renzi. In tutti e tre i livelli oggetto di competizione - EUROPEO, REGIONALE e COMUNALE - il PD ha ottenuto un maggior numero di voti, anche se x quanto attiene i comuni capoluogo di Regione, 3 su 5 (Bari, Perugia e Potenza) dovranno ricorrere al ballottaggio, non avendo ottenuto i candidati del centro sx  il quorum necessario per passare al primo turno.

 

La competizione in oggetto si è caratterizzata inoltre per una generale bassa affluenza alle urne, avendo votato solo il 56.69% degli elettori (57.22 se si considerano i voti degli italiani all'estero) e quindi poco più della metà degli aventi diritto.

 

Il Paese, pertanto, pur  manifestando una chiara tendenza  a sinistra, ha anche  dimostrato come la generalizzata poca stima e forte sfiducia nei confronti della classe  politica che serpeggiano  tra i discorsi della gente e dei mass media, si evince anche dai dati elettorali, avendo disertato le urne una fetta niente affatto trascurabile  della popolazione.

 

Ma a parte la situazione contingente, questo lavoro sui risultati elettorali si pone lo scopo di analizzare la detenzione del  potere politico  in Italia negli ultimi 20 anni, quantificando  la detenzione del potere in mano ai due principali schieramenti e quindi dando un peso al potere detenuto dal Centro Destra da una parte e dal Centro Sinistra dall'altra, in maniera da  capire se il periodo compreso tra 1994 e il 2014 - periodo che segna l'ascesa e la sconfitta politica di Silvio Berlusconi -  si possa definire o meno "epoca berlusconiana" (nel senso di un potere predominante della forza politica da lui guidata).

 

A seguire una tabella riassuntiva sulla detenzione del potere politico nel nostro paese a livello di potere  centrale, regionale, provinciale,  dei 20 Comuni capoluogo di Regione e europeo.

 

  • IL POTERE POLITICO SUL TERRITORIO ITALIANO -

    (DATI IN PERCENTUALE / ANNI 1994-2014)

 

LIVELLO

 

PARAMETRO

 

C SX

 

C DX

 

ALTRI

 

 

 

 

 

POLITICHE

 

 

 

 

NUMERI DI GIORNI AL GOVERNO

 

 

dal 15/4/1994 (data di insediamento del IO Governo Berlusconi) al 27/05/2014

 

 

 

 

 

40.56

 

 

 

 

52.24

 

 

 

 

7.20

 

 

 

Schieramento

 

CENTROSX

CENTRO DX

ALTRI

(GOV.MONTI) 

 

 

Numero giorni al potere

 

2.982

3.841

529

 

 

LIVELLO

 

PARAMETRO

 

CSX

 

C DX

 

ALTRI

 

 

 

REGIONALI

 

 

 

NUMERO DI VITTORIE

PER TORNATA ELETTORALE E

REGIONE

 

 

C SX -  47 VITT

C DX -  36 VITT

ALTRI -  6 VITTORIE

 

TOT COMPETIZIONI - 89

 

 

 

52.81

 

 

 

40.45

 

 

6.74

      

 

 

 

 

 

LIVELLO

 

PARAMETRO

 

CENTRO SX

 

CENTRO DX

 

ALTRI

 

 

 

 

PROVINCIALI

 

 

 

 

 

 

NUMERO DI VITTORIE

PER TORNATA ELETTORALE  E PROVINCIA

Fino al 2011

 

 

 

 

61.52

 

 

 

 

34.44

 

 

 

 

4.04

 

 

 

 

LIVELLO

 

PARAMETRO

 

CENTRO SX

 

CENTRO DX

 

ALTRI

 

 

 

 

COMUNALI

(20 comuni capoluogo di Regione)

 

 

 

 

NUMERO DI VITTORIE

PER TORNATA ELETTORALE,   COMUNE E TIPOLOGIA DI VINCITA

(I° TURNO/BALLOTTAGGIO)

 

 

 

 

71.12

 

 

 

 

24.44

 

 

 

 

4.44

 

 

 

 

 

LIVELLO

 

PARAMETRO

 

 

EUROPEE

 

 

 

 

A livello europeo non ha molto senso determinare   il peso percentuale del potere a livello di schieramenti. Va detto però che il PPE - gruppo a cui aderisce FI - è sempre stato più forte del PSE (o S&D come si chiama ora), avendo sempre avuto nel PE un peso superiore  e quindi un numero maggiore di seggi.

A livello nazionale solo nel 2014 il PD ha ottenuto un numero maggiore di seggi rispetto a FI, visto che lo stesso è avvenuto anche e solo nel 2004 in cui però il PD (allora DS) si presentò in coalizione con altri partiti.

 

 

  

Sulla base dei dati  percentuali sopra riportati, solo a livello di elezioni politiche si può affermare che nel periodo compreso tra il 1994 e il 2014, la forza guidata da Silvio Berlusconi ha tenuto più  in mano le redini del potere. A livello di potere politico regionale, provinciale e dei comuni capoluogo di regione, come si può vedere, è sempre stato il Centro Sinistra a vincere le relative elezioni e a detenere perciò il potere politico a livello locale.

Ciò dimostra come Berlusconi, nel periodo che segna il suo operato attivo nella politica italiana,  abbia sì avuto un maggior potere a livello politico centrale, ma così non è accaduto a livello regionale e locale in cui, per tradizione storica e non solo, il potere è sempre stato solidamente in mano ai partiti di Centro Sinistra.

 

 

 
 
 

ELEZIONI EUROPEE ITALIA - Dati definitivi

Post n°34 pubblicato il 26 Maggio 2014 da anna_maria_bruno

 

 

Partito nazionale

Gruppo Ue

Voti

%

Seggi

pd Partito Democratico

S&D

11.203.231

40,8

31

m5s MoVimento 5 Stelle

Non iscritti

5.807.362

21,1

17

forza italia Forza Italia

EPP

4.614.364

16,8

13

lega nord Lega Nord - Die Freiheitlichen - Basta €uro

EFD

1.688.197

6,2

5

ncd-udc Nuovo Centro Destra - Unione di Centro

EPP

1.202.350

4,4

3

lista tsipras L'altra Europa con Tsipras

GUE/NGL

1.108.457

4,0

3

fratelli d'italia Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale

Non iscritti

1.006.513

3,7

-

Verdi Verdi Europei - Green Italia

GREENS/EFA

250.102

0,9

-

scelta europea Scelta Civica - Centro Democratico - Fare

ALDE

197.942

0,7

-

Idv Italia dei Valori

ALDE

181.373

0,7

-

Svp Südtiroler Volkspartei

EPP

138.037

0,5

1

Io cambio Io cambio - MAIE

EFD

50.978

0,2

-

 

Fonte: La Repubblica (repubblca.it)

 

 
 
 

ELEZIONI EUROPEE - UNA RIFLESSIONE

Post n°33 pubblicato il 26 Maggio 2014 da anna_maria_bruno

 

Non vorrei che pensaste che faccio come la volpe con l'uva, visto che non solo  il mio stato di salute non mi permette al momento di  essere presente agli incontri e alle manifestazioni del PD, ma anche perché sono contenta dei risultati delle elezioni appena svoltasi, ritenendo lo stesso PD il meno peggio degli schieramenti.

Ma facendo caso ai numeri, non ho potuto non notare i bassi numeri di questa tornata e non  calcolare la percentuale dei voti ottenuti dalla più votata nella circoscrizione Centro - Simona Bonafè - (279.573 voti)  sul totale  degli aventi diritto nella stessa circoscrizione (9.626.878).

Dividendo 279.573 voti su un totale di 9.626.878 elettori e poi moltiplicando x 100, a me viene il 2,9% dei voti. Pochini no?

Mi ha sorpreso questo numero esiguo di voti, se si considera che Lilli Gruber alle europee del 2004, era si candidata e capolista in due circoscrizioni, ma raccolse più di un milione e cento di voti - su un totale di 21.541.446 (elettori circoscrizione Centro e Nord Est), quindi  più del 5% dei voti. Certo non una percentuale bulgara ma comunque quasi il doppio.

Quindi, non so....c'è qualcosa che  mi sfugge.

 

 

 

 

 
 
 

RISULTATI ELETTORALI 1994-2014 - COMUNI CAPOLUOGO DI REGIONE (1)

Post n°32 pubblicato il 24 Maggio 2014 da anna_maria_bruno

 

 

 

- ELEZIONI    COMUNI CAPOLUOGO DI REGIONE  PER COMUNE E VINCITE DEGLI  SCHIERAMENTI

 

(ANNI 1994/2014)

 

 

COMUNE

CENTRO SX

CENTRO DX

ALTRI

TOT

 

ANCONA

 

5

 

 

 

5

 

AOSTA

 

3

 

1

 

 

4

 

BARI

 

2

 

2

 

 

4

 

BOLOGNA

 

4

 

1

 

 

5

 

CAGLIARI

 

1

 

3

 

 

4

 

CAMPOBASSO

 

3

 

1

 

 

4

 

CATANZARO

 

1

 

4

 

 

5

 

FIRENZE

 

4

 

 

 

4

 

GENOVA

 

4

 

 

 

4

 

L'AQUILA

 

3

 

2

 

 

5

 

MILANO

 

1

 

3

 

 

4

 

 

NAPOLI

 

3

 

 

1

 

4

 

 

PALERMO

 

1

 

2

 

1

 

4

 

 

PERUGIA

 

4

 

 

 

4

 

 

POTENZA

 

3

 

 

1

 

4

 

 

ROMA

 

4

 

1

 

 

5

 

 

TORINO

 

4

 

 

 

4

 

 

TRENTO

 

4

 

 

 

4

 

 

TRIESTE

 

2

 

2

 

 

4

 

 

VENEZIA

 

3

 

 

1

 

4

 

         

 

I comuni  di  BARI, CAMPOBASSO, FIRENZE, PERUGIA  E POTENZA  saranno chiamati a eleggere il proprio consiglio e sindaco nella giornata di domani. I dati perciò verranno aggiornati

 

 

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

my_way70antonio.magri1950francescoschepisifinancialsolutionworkondemandmarco.visaggiodallybllFlavio_SAlattu0mirella_pucciofabianoconigliarovarunifurgoncarsdany.i0sacchigianluca
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20