Advertising On Line

Curiosità, novità, tendenze, irriverenze....del mondo internet!

Creato da papife il 18/11/2008

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

MyBlogLog

 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Advertising _n Line

 

ShinyStat

 
 

 

« Quando il virus fa solo bene...Salviamo le tette! Save ... »

Ritorniamo a sognare...

“Leggere è il cibo della mente: passaparola!è lo slogan della nuova campagna sostenuta dal Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri per incentivare le persone ad avvicinarsi alla lettura.

Lo scopo di questa campagna sarebbe quello di sensibilizzare i cittadini sull’importanza di promuovere ed incentivare la lettura in tutte le sue forme e ad ogni età, quale strumento insostituibile capace di diffondere la conoscenza,  la crescita e lo sviluppo della personalità di ogni individuo ed in particolare dei bambini e dei ragazzi.

La domanda è: ma da questo spot emerge davvero una visione della lettura vista non come un obbligo ma come un piacere capace di arricchire la vita?

Guardando uno spot proveniente dagli Stati Uniti che condivide il medesimo obiettivo viene effettivamente qualche dubbio…

Nello spot italiano sembra che nulla inviti alla lettura: i libri si vedono solo sullo sfondo e sono rappresentati come degli oggetti anonimi, senza nomi, senza dettagli e senza parole. Inoltre non traspare nessuna passione per i libri, nessun palpito del cuore nello sfogliarli, nessuna curiosità. Il messaggio del passaparola è freddo e non evoca nulla così come anche la musica di sottofondo.

Avete notato cosa leggono i personaggi? La bambina l'abbecedario (ma esiste ancora?), la ragazza un libro dell'università (stimolante…), la donna una rivista (molto istruttivo…)…

Si potrebbe affermare che lo spot italiano non miri a mettere in risalto il piacere della lettura, ma l'istituzione promotrice dell’iniziativa, cioè la "Presidenza del Consiglio dei Ministri”.

Guardate invece lo spot americano. Questo spot sembra davvero concepito per stimolare l'interesse alla lettura. Infatti vediamo titoli di libri che evocano ricordi di letture giovanili che hanno toccato il cuore di ogni lettore: il Mago di Oz, Robin Hood, Alice nel Paese delle Meraviglie, Harry Potter… Lo spot è ambientato nel mondo dei sogni in cui gli sguardi incantati dei bambini mettono veramente in luce la magia che i libri trasmettono. I bambini-ascoltatori vengono catturati da questa atmosfera fantastica e vengono catapultati in quei luoghi dai nomi fantastici: Neverland, Oz, Wonderland, Sherwood, Hogwarts… Inoltre la musica di sottofondo è magica, ipnotica e potenzia l'effetto delle immagini stimolando la fantasia ed attirando lo spettatore come faceva il pifferaio di Hamelin con i topolini.

Lo spot statunitense riporta davvero a quello che si dovrebbe provare quando si legge un libro: l'immersione in un altro mondo, un viaggio della mente

Ogni lettore, quando legge, legge sé stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che è offerto al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in sé stesso”. [Il tempo ritrovato - Marcel Proust]. Sarebbe stato bello che lo spot italiano avesse comunicato quanto afferma nella poesia che lo accompagna:Leggere è un viaggio nel tempo, nello spazio, nella fantasia.Dalle righe di inchiostro arrivano delle emozioni che ci coinvolgono, ci fanno compagnia, ci fanno conoscere meglio noi stessi. Leggere è un invito a un'altra avventura, a un'altra scoperta, un grande privilegio della nostra vita; un modo per informarci, per crescere, per conoscere il mondo”.

Questo vuol dire leggere col cuore e non solo con la mente…

Buona lettura a tutti!

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/AdvonlineIdeas/trackback.php?msg=7707446

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun commento