Creato da ambra_12 il 15/01/2009
Instancabili compagni di gioie e dolori, non si arrendono mai di fronte al malumore umano anche se a volte sono loro a subirne i risvolti
 

    

 

In classifica

 Aggregatore rss

 

 

007f74c137f48329ff965fa5814fd41aac di ambra238

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

Tag

 

Sissy

"Una sferzata di vita
sopraggiunta in mio soccorso

ti ho presa tra le mani
ed e' stato subito amore
amore nuovo seppur gia' vissuto

Mia piccola cuccioletta
non sarai la sostituta di chi ti ha preceduta
non sarai seconda a nessuno
anche se il mio cuore non dimentica...

Ti crescero' con tutto l'affetto che posso
ti amero', ti proteggero'
e insieme vivremo la nostra parentesi di vita!

 

 

Glitter Grafici

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

 

spotpubblicita_pic da te.

 

Ultimi commenti

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

 

 

;-)

 
 

cane da te.

 

arcob

 

Fiocco...narcisista...

 

       Fiocco (7) di ambra238

Fiocco (5) di ambra238

Fiocco (4) di ambra238

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Il mio blog su Genova

 

amicizia_15

 

 
 

 

 

 

 

 

 

Un sorriso fatto ai vivi                                                                                                       vale più di una fontana
di lacrime sulla tomba
dei morti.
         Seneca (filosofo)
                                                                                                     

 

 

 

 

 

 

 

noallabbandonoat0

 

 

 
VIOLAZIONE INVOLONTARIA DEL COPYRIGHT
La maggior parte dei contenuti di quanto leggete è stato raccolto da siti internet ed è pertanto ritenuto pubblico.
Ogni immagine o scritto resta di proprietà del rispettivo autore.
Se qualcuno notasse qualche violazione è pregato di segnalarla provvederò immediatamente alla rimozione.
 

CIAO!

Sei  qui da:

Min: :Sec

 

 

 

Messa al bando dei pesticidi neonicotinoidi per salvare le api

Post n°340 pubblicato il 23 Febbraio 2013 da ambra_12
 

Messa al bando dei pesticidi neonicotinoidi per salvare le #api

La Commissione europea e gli Stati membri dell'UE si sono riuniti il 31 gennaio per discutere le misure da adottare nei confronti di alcuni pesticidi tossici per le api. In tutto il mondo infatti le api stanno morendo, e per questo la catena alimentare e la biodiversità sono minacciate.

Non è stata ancora presa alcuna decisione definitiva, ma la Commissione ha proposto agli Stati membri di vietare questi prodotti solo in relazione ad alcuni usi, e questo non garantirebbe la sopravvivenza e il benessere delle api. Inoltre, vi è la possibilità che i diversi paesi e le aziende produttrici di pesticidi cerchino di bloccare qualsiasi decisione restrittiva.

Gli esperti degli Stati membri delibereranno definitivamente su tale proposta il 14 marzo. Aiutaci a aumentare la pressione in questi giorni per ottenere un divieto totale di questi pesticidi firmando la petizione.

Apicoltori italiani via Change.org

http://www.change.org/petitions/messa-al-bando-dei-pesticidi-neonicotinoidi-per-salvare-le-api

 
 
 

Caccia: riconosciuto il reato di maltrattamento per richiami vivi....

Post n°339 pubblicato il 08 Febbraio 2013 da ambra_12
 

CACCIA. LA CORTE DI CASSAZIONE RICONOSCE IL REATO DI MALTRATTAMENTO PER I RICHIAMI VIVI. L'ENPA RACCOGLIE L'APPELLO DI ANDREA ZANONI: MOBILITATE LE NOSTRE GUARDIE ZOOFILE
 
Una sentenza che finalmente pone fine alla prassi di usare richiami vivi per la caccia. Questo il commento dell'Enpa in merito al pronunciamento con cui la Corte di Cassazione ha stabilito che "detenere gli uccelli in gabbie anguste piene di escrementi, essendo l'inadeguata dimensione delle gabbie attestata dal fatto che gli uccelli hanno le ali sanguinanti, avendole certamente sbattute contro la gabbia in vani tentativi di volo, integra il reato di cui al’articolo 727 comma 2 del Codice Penale poiché, alla luce del notorio, nulla più dell’assoluta impossibilità del volo è incompatibile con la natura degli uccelli".
 
I richiami vivi, spiega l'Enpa, rappresentano un aspetto particolarmente cruento e contestato della pratica venatoria. Si tratta, infatti, di animali allevati o catturati - con autorizzazioni regionali o provinciali - e imprigionati in gabbie piccolissime. Costretti a vivere in luoghi bui come le cantine per ingannare il loro orologio biologico, vengono esposti alla luce del sole soltanto durante la stagione venatoria. In questo modo gli uccelli, confondendo l'autunno con la primavera, sono spinti a cinguettare per richiamare i loro simili e, quindi, a fare da esca per altre prede innocenti. Un barbaro ed arcaico sfruttamento degli animali che, anche in virtù delle normative vigenti, non ha proprio più senso di esistere.
 
Purtroppo, negli impianti di cattura autorizzati dalle Regioni, che violano tra l'altro la Direttiva Comunitaria 2009/147/CE in quanto si tratta di strumenti non selettivi e che trovano la netta contrarietà degli istituti scientifici, è consentita la cattura selettiva di alcune specie, ma di fatto finiscono imprigionate anche quelle rigorosamente protette e molto rare. Molti uccelli, comunque, muoiono per lo stress, per le terribili condizioni di detenzione, nonché per la privazione della libertà.
 
«Se la Corte di Cassazione ha stabilito che “nulla più dell’assoluta impossibilità del volo è incompatibile con la natura degli uccelli” – dichiara l'Ente Nazionale Protezione Animali - significa che essi non possono e non devono essere detenuti all'interno di gabbie anguste, anche durante lo “svolgimento” della caccia. Per questo, raccogliendo l'appello dell'Eurodeputato Andrea Zanoni, abbiamo mobilitato le nostre Guardie Zoofile per una serie di controlli sul territorio. Invitiamo i cittadini a segnalarci chi dovesse detenere uccelli all'interno di gabbie tanto piccole da non consentire loro neanche di aprire le ali».
 
«Con questo pronunciamento la Corte di Cassazione ha scritto la parola fine sulla pratica dei richiami vivi – prosegue l'Enpa-: auspichiamo che il nuovo Governo dia seguito alla sentenza della Suprema Corte, eliminando questa usanza barbara, incivile ed ora illegale».

 
 
 

Dal blog di cuorevagabondo

Post n°338 pubblicato il 24 Dicembre 2012 da ambra_12

Stiamo tutti attraversando un periodo difficile e sapere che ci siamo gli uni per gli altri significa davvero molto.
Io ci sono! Abbiamo bisogno tutti di intenzioni positive, adesso. Vorrei chiedere gentilmente a tutti i miei amici, di dovunque siano, di copiare e incollare questo status per un'ora e dare così un momento di sostegno a tutti quelli che hanno problemi di famiglia, di salute, di lavoro, preoccupazioni di ogni genere e che hanno bisogno di sapere che a qualcuno interessa di loro. Fatelo per tutti noi, perché nessuno è immune. Spero di vederlo sui "muri" di tutti i miei amici, anche per semplice sostegno morale. So che qualcuno lo farà! Io l'ho fatto per un amico e voi potete fare lo stesso.


 

 
 
 

Grazie Massimo per il tuo bel pensiero e per il tuo sostegno!!!

Post n°337 pubblicato il 24 Dicembre 2012 da ambra_12

 
 
 

Terrore allo stato puro!

Post n°336 pubblicato il 23 Dicembre 2012 da ambra_12
Foto di ambra_12

Chi frequenta il mio blog lo sà che non parlo mai di me, preferendo dedicare seppur sporadicamente lo spazio ai nostri amici a 4 zampe. Ciò che mi è accaduto ieri però voglio raccontarlo perchè sono stati attimi di dolore profondo, quel dolore che si può provare solo per avvenimenti che toccano gli affetti più profondi, quel dolore che ti penetra nel cuore e annulla anche la ragione.

Cinque o sei mesi fà la mia Sissy mentre stava salendo sul mio letto è caduta facendosi male alla zampina posteriore sinistra. La mattina dopo zoppicava così le ho applicato del Lasonil e le ho bendato la zampina. Dopo qualche giorno stava meglio ma da allora ogni tanto zoppica un pò. Lo sò che avrei dovuto portarla dal veterinario ma sapete com'è.....poi la porto, poi, poi.....
L'altro ieri pomeriggio non è voluta uscire...rimanendo sempre nella sua cuccia. Ho pensato che non ne avesse voglia e non vi ho dato peso.
Ieri mattina sono uscita di  casa presto per cercare di sbrigare quante piu' commissioni possibili in occasione del Natale....Dopo due ore sono tornata a casa per posare i sacchetti della spesa per poi uscire di nuovo. Già uscendo dall'ascensore mi sono stupita di non sentire Sissy abbaiare dietro la porta di casa e quando sono entrata dirigendomi poi in corridoio è stato terrore allo stato puro! Sissy che solitamente mi corre incontro facendomi mille feste, era sdraiata immobile sulla passatoia con i 3 gatti intorno che la fissavano come se si stessero chiedendo come mai non si comportasse come al solito. Ho posato la spesa e ho cominciato a chiamarla spronandola ad avvicinarsi ma niente Sissy restava immobile e guardandomi sembrava mi dicesse " non posso avvicinarmi, non ce la faccio". Ho iniziato a piangere come una disperata e anche ora mentre scrivo e rivivo il momento non riesco a trattenere le lacrime... Ho chiamato subito il veterinario e mi ha detto di portarla subito in studio, l'ho presa in braccio e sono andata di corsa. Gli accertamenti sono ancora in corso, per ora deve fare una terapia fino a giovedì e non deve assolutamente camminare nè  tantomeno scendere da sedie, letti e divani. Giovedì il veterinario deciderà se fare una risonanza magnetica o solo dei raggi. Per fortuna dopo l'accurata visita è stata scongiurata la possibilità che Sissy abbia avuto un ictus....ma staremo a vedere come prosegue.....
Già ieri sera Sissy camminava un pò, speriamo bene!
Di certo non dimenticherò mai cio' che ho provato ieri mattina e chi di voi ha un pelosetto penso che mi possa capire! 
Sarà un Natale all'insegna della speranza che la mia dolce Sissy possa riprendersi al meglio e continuare a farmi compagnia e a sostenermi come solo lei sa fare!

 
 
 

Tenerezza!

Post n°335 pubblicato il 18 Dicembre 2012 da ambra_12

     

 

 
 
 

Arriva il grande freddo....

Post n°334 pubblicato il 11 Dicembre 2012 da ambra_12

 
 
 

Grazie Massimo!!!

Post n°333 pubblicato il 14 Novembre 2012 da ambra_12

 
 
 

Bellissima "poesia" di Andrea

Post n°332 pubblicato il 14 Novembre 2012 da ambra_12

Addio per sempre, grande amico mio.

L’ultima volta che ti ho stretto forte a me, sentivo la tua anima volare via, e vedevo i tuoi grandi occhioni pieni d'amore spegnersi pian piano; sapevo che quella maledetta giornata sarebbe stata l’ultima volta, sapevo che mai più ti avrei rivisto.

Tutti dicono che infondo tu eri solamente un "cane", ma nessuno riuscirà mai a capire quanto AMORE mi donavi, senza nulla chiedere in cambio.

Il dolore è immenso, le lacrime scendono e bagnano il mio viso; come vorrei stringerti ancora una volta.

Ricordi quando ti lasciavo a casa per qualche ora, sembrava che non ci vedessimo da giorni.

Appena aprivo quella porta, tu mi correvi incontro e con un semplice salto volavi tra le mia braccia per poi fissarmi con i tuoi grandi occhioni e dirmi: (mi porti fuori per qualche minuto)?

Mi manchi da morire amico mio, quant'era grande il nostro amore ♥

Addio per sempre grande e fedele amico, riposa fra gli Angeli del paradiso, e promettimi che non mi abbandonerai mai.

Ancora addio, anzi, voglio solo dirti arrivederci, perché sono sicuro che anche per te il paradiso esiste, e domani ci rincontreremo, e sarà per l’eternità...

Il tuo amico ♥

(((Chi non ha mai posseduto un cane, non può sapere che cosa significhi essere amato)))

Questa poesia è dedicata ai nostri amati pelosetti, spero vi abbia fatto ricordare i momenti belli passati con gli amici di sempre...

 
 
 

SACRIFICI ANIMALI, HALLOWEEN E LE ALTRE "SOLENNITA'" DELLE SETTE

Post n°331 pubblicato il 01 Novembre 2012 da ambra_12

Allarme per il Lazio lanciato dall'associazione Earth

SACRIFICI ANIMALI, HALLOWEEN E LE ALTRE
E' allarme sui sacrifici animali nel Lazio. Per Halloween m anche per altre date "a rischio", significative per le sette che praticano simili riti. Secondo l'associazione animalista Earth, spiega l'Adnkronos, "il Lazio, con la provincia di Roma in testa, è stato più volte scenario di questi riti satanici, in particolare le zone boschive che circondano il lago di Bracciano, ma anche l'altura del Tuscolo e i boschi della Tuscia".

"Già dalla scorsa settimana ci siamo concentrati nell'invio di informative ai volontari chiedendo di sospendere la adozioni di gatti neri o bianchi fino al 2 di novembre," spiega Valentina Coppola, presidente di Earth. "I nostri legali si sono concentrati sulla ricerca di siti che inneggiassero ai sacrifici, per i quali abbiamo chiesto l'oscuramento. E infatti anche sulla rete corrono informazioni distorte che invitano ai sacrifici animali, come quelle di un fantomatico 'Apprendista stregone' che sul suo sito scrive 'i mattatoi ogni giorno ammazzano milioni di animali disperdendo la loro Energia Vitale senza che agli Esseri Umani ritorni la relazione col circostante. Quale spreco. Ma di questo si compiace il dio dei cristiani; il macellaio di Sodoma e Gomorra".
Non è a rischio solo Halloween, le date "pericolose" sono molte. C'è il 21 dicembre, ricorda l'associazione, che è la prima notte di Tregenda, durante la quale i riti demoniaci si mescolano con quelli pagani precristiani. Il 2 febbraio, la notte di Candelora, dove gli apprendisti stregoni celebrano la loro cerimonia di iniziazione. Il 30 aprile che segna l'inizio dell'estate esoterica, con il Sabba dedicato ai riti propiziatori di denaro e successo. Il 24 giugno è terza notte di Tregenda, con riti di protezione per gli aderenti alla setta e lancio di anatemi e malefici contro i nemici. Il 31 luglio, dove si svolge uno dei Sabba più importanti, con il quale si respingono gli influssi malefici. Il 29 settembre è la quarta e ultima notte di Tregenda, in occasione dell'equinozio di autunno nel quale si inneggia alla conoscenza demoniaca.
"In queste date i nostri volontari - conclude Coppola - saranno attivi tutta la notte in ronde che vigileranno sui luoghi a maggior rischio sacrifici animali e sarà possibile chiamare il numero 3204559687 attivo per l'intera notte".
 
 
 

PARMA, IHP E STRISCIA: "32 CAVALLI DENUTRITI HANNO BISOGNO DI AIUTO"

Post n°330 pubblicato il 01 Novembre 2012 da ambra_12

Giovedì, 01 Novembre 2012

Un allevatore 70enne accusato di maltrattamento
PARMA, IHP E STRISCIA:
I cavalli di Parma nel mirino. Non è la prima volta. Anzi, l'altra sera è arrivata una nuova denuncia per maltrattamento di animali da parte di Italian Horse Protection e di Striscia la notizia.
Scoperto un signore di oltre 70 anni che ha 32 cavalli (ma potrebbero essere di più), gran parte dei quali tenuti in condizioni indecenti, legati a catena o in recinti fatiscenti e pericolosi. Stalloni e femmine che si riproducono continuamente, cavalli magri, zoccoli con chiari segni di laminite. Molti di questi cavalli senz'acqua, né cibo a disposizione.
E non solo: tutti con passaporto Dpa (Destinato alla produzione alimentare), ovvero macellabili. L'Asl dovrebbe essere, quindi, a conoscenza di questa vicenda che i cittadini continuano a far presente (invano) da anni. Ma c'è anche la storia di una puledra sparita, di cui ad oggi non si hanno notizie: aveva tre mesi quando, il 4 ottobre, la madre scheletrica è stata sottoposta ad eutanasia perché da tre giorni non riusciva più a stare in piedi per via di una laminite cronica. Da allora, di quella puledra non si sa più nulla.
L'Italian Horse Protection, dopo le numerose segnalazioni, ha organizzato un primo sopralluogo il 12 ottobre, inviando immediatamente al ministero della Salute una relazione dettagliata con tanto di foto e video. Ma, nonostante la task force per il benessere animale sia entrata immediatamente in azione, girando la segnalazione alle forze dell'ordine, non è arrivata nessuna risposta. Così, a pochi giorni di distanza, ecco una nuova visita dei volontari insieme a una troupe di Striscia la Notizia. Il servizio è stato trasmesso martedì sera. Intanto, IHP - ormai stufa dei continui richiami - sta pensando di rivolgersi all'autorità giudiziaria.
 
 
 

ANCONA, RIFUGIO SOTTO SEQUESTRO: "ALCUNI CANI LASCIATI MORIRE"

Post n°329 pubblicato il 01 Novembre 2012 da ambra_12

Giovedì, 01 Novembre 2012

A Corinaldo 67 animali. Fermo l'iter delle adozioni
ANCONA, RIFUGIO SOTTO SEQUESTRO:
Sequestrato il canile di Corinaldo. Il blitz del Nucleo vigilanza zoofila di Ancona su disposizione dell'autorità giudiziaria. Si tratta, riferisce l'Asca, del sequestro della seconda struttura nella zona in pochi mesi, dopo quella di Montemarciano. I 67 cani presenti, in maggioranza di proprietà dei Comuni sono stati posti sotto sequestro e rimangono temporaneamente a disposizione della Procura di Ancona, nella stessa struttura, affidati per la custodia giudiziaria al precedente gestore.
Il canile, i cui problemi erano noti da tempo e piu' volte segnalati alle autorità, è stato oggetto di un'indagine delle guardie zoofile di Ancona durata oltre sei mesi. Accertate numerose violazioni in tema di detenzione e di custodia dei cani. E non solo: anche la situazione sanitaria destava preoccupazione per i numerosi cani non sottoposti alle cure veterinarie, poi morti in alcuni casi. Ancora in corso, intanto, le indagini sui responsabili. Sotto la lente tutte le eventuali omissioni delle norme sulla gestione dei canili che offrono il servizio agli enti pubblici. In questa fase delle indagini non è ancora possibile far partire le adozioni dei cani ricoverati. Ecco che le associazioni animaliste che si occupavano delle adozioni e di assistere gli animali dovranno aspettare le decisioni che i vari Comuni prenderanno sull'eventuale trasferimento dei cani. Solo allora sarà possibile dare il via ad una campagna straordinaria di adozioni.
 
 
 

SONDRIO, SCOPERTA BAITA USATA COME MACELLERIA CLANDESTINA

Post n°328 pubblicato il 01 Novembre 2012 da ambra_12

Giovedì, 01 Novembre 2012

Sequestrati 4 quintali di selvaggina. Una denuncia
SONDRIO, SCOPERTA BAITA USATA COME MACELLERIA CLANDESTINA
Nell'ambito di una serie di perquisizioni contro alcuni cacciatori della Valmalenco a caccia di armi fuori legge, i carabinieri hanno scoperto una baita in alta montagna la cui grande cantina era attrezzata come una vera e propria macelleria clandestina.
All'interno, i militari di Sondrio hanno sequestrato circa quattro quintali di selvaggina (in prevalenza carni di cervo, capriolo e altri ungulati) già macellata e confezionata in buste. C'è il forte sospetto che una parte della carne, probabilmente destinata alla vendita in ristoranti e macellerie della valle, sia di specie animali di cui è vietata la caccia. Ora verrà analizzata dagli esperti della polizia provinciale di Sondrio. Sono stati anche trovati e sequestrati proiettili e due carabine illegalmente detenuti.
Il proprietario della baita, un incensurato della zona di 55 anni, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura di Sondrio.
 
 
 

PADOVA, SCOPERTO "ALLEVAMENTO DEGLI ORRORI"

Post n°327 pubblicato il 01 Novembre 2012 da ambra_12

Mercoledì, 31 Ottobre 2012

PADOVA, SCOPERTO
"Allevamento degli orrori" a Maserà in provincia di Padova. Così gli attivisti di "100% animalisti" definiscono l'attività amatoriale in via Terradura, le cui condizioni sono state documentate con foto e video pubblicati sul sito del movimento, dopo che un militante è riuscito a farsi aprire il cancello dal gestore dell'allevamento di cani di razza Pinscher e Chihuahua. Lo scrive il mattino di Padova.
"Con il permesso del proprietario", raccontano gli attivisti, "abbiamo documentato le condizioni del cosiddetto allevamento. Intanto abbiamo trovato immondizia ovuque. I poveri cani sono tenuti in condizioni pietose, in spazi angusti, immersi nello sporco e nelle feci. Non solo, il nostro militante ha filmato altri animali detenuti in condizioni di palese maltrattamento: pony, asini, capre legate a catena, piccioni, galline e altri animali destinati al macello. All'interno della struttura fatiscente appeso anche un cadavere di piccione a penzoloni, a quanto afferma il proprietario, usato per allontanare le colombe. Fuori dal fabbricato un altro cane tenuto con una catena lunga appena tre metri. Il figlio del proprietario, che vive con lui, è titolare di una nota macelleria a Padova".
Gli animalisti hanno fatto anche sapere di aver segnalato il caso al servizio veterinario padovano.
 
 
 

INCUBO POLPETTE AVVELENATE, 3 CANI MORTI NEL PERUGINO

Post n°326 pubblicato il 01 Novembre 2012 da ambra_12

Giovedì, 01 Novembre 2012

INCUBO POLPETTE AVVELENATE, 3 CANI MORTI NEL PERUGINO
Cani avvelenati da polpette nel Perugino. Tre sono morti e una ventina sono stati salvati dall'intervento del veterinario. E' successo nei giorni scorsi intorno alla riserva faunistica della tenuta Le Coste, a cavallo tra Città della Pieve, la frazione di Moiano e Castiglione del Lago.
Alcuni cittadini proprietari di cani che hanno rischiato di morire hanno presentato denunce e, intanto, le amministrazioni comunali di Castiglione del Lago e di Città della Pieve hanno preparato dei cartelli affissi attorno alla riserva per invitare i genitori a fare attenzione a non far mangiare nulla ai propri figli. E ancora: i proprietari sono invitati a tenere i cani al guinzaglio e con la museruola e a "limitarne i movimenti".
La polizia municipale assicura che i controlli aumenteranno. Intanto, è caccia ai responsabili degli avvelenamenti fatti con polpette, pare, a base di grasso e di diserbante. Intorno alla riserva molti cani esposti al pericolo: si tratta di una zona in cui vanno i tartufai e i cacciatori con i loro quattrozampe.

 
 
 

GRAZIE MASSIMO E' BELLISSIMO!!!

Post n°325 pubblicato il 31 Ottobre 2012 da ambra_12

 
 
 

Happy halloween!

Post n°324 pubblicato il 31 Ottobre 2012 da ambra_12

 
 
 

La vera bestia...

Post n°323 pubblicato il 24 Ottobre 2012 da ambra_12

Soltanto in Italia, ogni anno, oltre 30 milioni di piccoli pulcini appena nati (maschi), essendo "inutili" per le uova e non adatti per la "carne", vengono ridotti in concime organico per i campi, come unica conseguenza dell'industria delle UOVA. I metodi di uccisione comunemente impiegati sono mediante gassazione (http://laverabestia.org/play.php?vid=2995) o mediante tritacarne a lama (http://lav...
erabestia.org/play.php?vid=1150
). Utilizzati sono anche i metodi per soffocamento o annegamento. Qualsiasi tipo di allevamento, sia esso in batteria, biologico o all'aperto, si risolve inevitabilmente con l'uccisione dei pulcini nati maschi prima e di tutte le galline di "fine carriera" dopo (http://laverabestia.org/play.php?vid=1735).

 
 
 

Grazie Massimo!

Post n°322 pubblicato il 22 Ottobre 2012 da ambra_12

 
 
 

Il freddo è alle porte....

Post n°321 pubblicato il 19 Ottobre 2012 da ambra_12

Il freddo è alle porte e non riesco a non pensare a tutti i cani e gatti rinchiusi nei canili costretti a vivere giorno e notte alle intemperie. Per questo vi chiedo: se avete vecchie coperte, plaid e  maglioni che non usate piu', non buttateli ma portateli nel canile a voi più vicino! Riscalderete i nostri sfortunati amici e il loro grazie silenzioso riscalderà il vostro cuore!