Creato da SaphiraDragon il 04/09/2010

Aiedail

la Stella del Mattino

 

il nostro blog

Post n°36 pubblicato il 18 Ottobre 2010 da SaphiraDragon

sai UOMO

questo non è un blog come gli altri

qui c'è CUORE e ANIMA

quindi vedi di non leggerlo con superficialità

o usarlo come parcheggio di avator linkabile -

... ci rendiamo conto che non è facile

capire o sapere il motivo del perchè facciamo queste pagine

ma essendo il blog di un tredicenne ed una vecchia signora

vi chiediamo RISPETTO.

 

 
 
 

I primo livello Reiki del Cavaliere dei Draghi

Post n°35 pubblicato il 16 Ottobre 2010 da SaphiraDragon

Oggi Eragon ha ricevuto il primo livello Reiki da Saphira

[sono Master Usui Karuna Tibetana]

ma cos'è il reiki? (il simbolo qui sotto è quello che viene dato

al primo livello, ma diviene solo attivo dopo che il Master lo ha

attivato con un rituale nel terz'occhio - cuore e anima del suo "allievo"]

 

Prima di parlare del Reiki, è importante comprendere in quale ordine

di idee esso si inserisce, e secondo quali principi si regola.

Sarebbe forse un poco strano parlare immediamente di “energia”

per noi occidentali che di tale conoscenza abbiamo fatto tesoro

più nei testi e nelle ricerche esoteriche che nella vita quotidiana.

Il Reiki invece, soprattutto nel suo aspetto del Primo Livello,

è assolutamente indicato per tutti e per la vita quotidiana,

senza alcun mistero di sorta o di pratica riservata a pochi.

Ma andiamo per gradi. Il sistema di riferimento del Reiki è il

concetto di energia e di chakra. Vediamo l’essere umano,

per un attimo, non solo come insieme di pelle muscoli,

ossa e quant’altro, ma come insieme di canali energetici,

e alcuni centri principali. Tali centri fondamentali sono i chakra.

Comunemente se ne indicano sette, ma in realtà sono migliaia.

Ad ogni chakra corrisponde un luogo fisico nel corpo, e una

certa caratteristica (per es. nel chakra del cuore si depositano

i segni sia della gioia che del dolore; e quindi, se una

persona ha vissuto eventi particolarmente traumatici,

tale chakra sarà segnato).

Il Reiki lavora in modo specifico sui chakra definiti “superiori”,

perché si trovano nella metà alta del corpo; dal cuore alla gola,

alla fronte alla sommità del capo. Attraverso le “Attivazioni”,

l’energia viene fatta fluire attraverso i canali e i chakra, ed

essi vengono liberati e puliti, con una conseguente azione

di armonizzazione. Cosa intendo per armonizzazione?

Ecco questo è un punto importante, perché spesso se ne

parla ma il concetto non è chiaro. Armonizzare non significa

ristabilire solo un equilibrio che per vari motivi può essere stato

compromesso, ma significa anche iniziare un processo di

purificazione (un po’ come se decidessimo di metterci a dieta

e disintossicarci). Accade esattamente questo. Attraverso

il Reiki il nostro corpo riceve la possibilità di purificarsi –

anche sul piano fisico – di equilibrarsi – dove c’è carenza

di attività essa viene ripristinata, dove c’è un eccesso viene

lentamente sciolta. Ovviamente, se abbiamo un problema

specifico, che deriva da una situazione magari protratta

per anni, non potremo risolverlo in pochi secondi:

ma potremo iniziare un cammino che pian piano ,

e se lo vogliamo, ci metterà in grado di superarlo.

E’ importante far notare che in Oriente questi concetti sono

assolutamente la norma, all’interno delle discipline mediche

antiche. L’Ayurveda ma anche lo stesso Shiatsu pensano

in questo modo alla malattia e la curano valutando

questi principi. Il Reiki si differenzia da queste tecniche

perché non è un sistema di medicina, ma un sistema di

purificazione e amplificazione della nostra consapevolezza.

Prendendo sempre più coscienza di come siamo,

sui vari piani che non sia solo quello fisico,

comprendiamo noi stessi da un punto di vista più ampio

e consapevole.

Reiki è una parola giapponese che significa

Energia Vitale Universale e nasce dall’unione di due concetti:

Rei che possiamo definire come Forza Spirituale

e che contiene gli ideogrammi che in giapponese

significano Pioggia , Bocche e Fare sacrifici.

KI che è un concetto fondamentale nella

medicina tradizionale cinese e nelle arti marziali e che possiamo

tradurre come Energia che scorre nel Corpo o Forza Interiore.

Qui ritroviamo l’ideogramma che rappresenta la pioggia

insieme ad un altro che significa Chicco di Riso.


L’unione di REI e KI da origine alla parola Reiki,

che viene utilizzata per definire sia la disciplina o

la pratica che l’energia utilizzata.

 

Il Reiki è definito dai suoi cultori il metodo di guarigione naturale

del dott. Usui, originato in Giappone da Mikao Usui Sensei

e introdotto in Occidente dalla signora Hawayo Takata.

Si tratta di una disciplina mente-corpo che si occupa

del riequilibrio energetico e della guarigione fisica e mentale

di chi lo pratica, ma rappresenta anche un percorso di

crescita personale e di evoluzione spirituale.

Il Reiki nella sua sostanza è una disciplina semplicissima:

appoggiare le mani e lasciar fluire liberamente

l’energia di guarigione con cui siamo stati messi in contatto

da un Maestro dopo l’iniziazione. Nessuna sovrastruttura,

nessuna ritualità inutile, nessun bisogno di esserci portati

o di dover possedere poteri o altro, nessuna necessità di

aderire o di rinnegare le proprie credenze religiose,

etiche o politiche, ma una connessione diretta con

l’ energia vitale universale, una connessione che

si sperimenta immediatamente e chiaramente attraverso

i nostri sensi (tatto soprattutto, ma anche vista, udito e odorato)

dopo aver preso la prima iniziazione di Reiki.

Le iniziazioni vengono date durante un seminario,

che in genere dura tre giorni. Il Maestro mediante

un semplice rituale, riapre i canali nei quali scorre

l’energia, rimuove una serie di blocchi energetici che

impediscono uno scorrimento libero dell’energia e mette

in contatto l’energia personale dello studente (Ki)

con l’energia universale, (Rei) solitamente mediante

una iniziazione divisa in quattro fasi nell’arco di tre giorni.

Quando i blocchi energetici vengono rimossi, nella

persona iniziata avvengono una serie di processi

naturali che lo armonizzano favorendo il suo sviluppo

spirituale ben correlato con la sua realtà materiale.

Già dalla prima fase del seminario lo studente di

Reiki riesce a percepire l’energia che fuoriesce dalle mani,

con diverse sensazioni a seconda della persona stessa,

e può percepire il livello energetico, eventuali dolori

o disturbi della persona che sta trattando,

nonché sensazioni, intuizioni, perfino visualizzazioni.

Una volta concluso il seminario di 1° livello,

lo studente di Reiki, per tutta la vita, sia che smetta

e ricominci, avrà la possibilità di canalizzare energia

di guarigione. Quando vuole ricominciare basta

riappoggiare le mani e l’energia fluirà liberamente.

Una volta aperti i canali energetici non si richiudono

più e la connessione con l’energia universale rimane

attiva per tutta la vita (c’è chi sostiene anche di più).

La bellezza del Reiki sta proprio in questa estrema semplicità:

il Reiki, per chi lo pratica, funziona subito.

 

SONO GRADITE TESTIMONIANZE ....

 
 
 

A Maxi

Post n°34 pubblicato il 11 Ottobre 2010 da SaphiraDragon

Non c'è tempo per la pace.

Non c'è tregua.

Non c'è perdono.

C'è solo GUERRA.

 
 
 

in Spirit

Post n°33 pubblicato il 28 Settembre 2010 da SaphiraDragon

invece troverai me

e come vedi

Eragon ha Saphira

Spirith ha Piccolo Fiume

---

una citazione che mi appartiene:

Avevo aspettato a lungo di correre libero,

ma quell'addio fu più doloroso

di quanto avessi immaginato.

Non dimenticherò mai quel ragazzo [Piccolo Fiume],

e come riconquistammo la nostra libertà insieme.

(Spirit)

 

 
 
 

Dio

Post n°32 pubblicato il 28 Settembre 2010 da SaphiraDragon

abbiam parlato di Dio

e mi ha colpito la tua frase

"non ci credo ma ci spero!"

e come ti ho detto

la condiviso in pieno.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lucesophielelloveroneselenottidi_kabiriagalpat68Oeil.du.Maitrebiagio_73btldragonheartinsidefcvogliolamiaalbabacsacmgraziagiardinaelektraforliving1963ComeLa_Paprikafrankapra94deuxballons
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom