Creato da: BobSaintClair il 12/09/2007
Il vasino di Pandorino/ The Wall of Flowers

FAVORITI

 


ALESSANDRO PORTELLI BLOG
        Attualità

 


METALMESSIAHRADIO

 

 

*** CINEMA ***

à

FUORI ORARIO
COSE (mai) VISTE
Programmazione
RAI3 NOTTE - orario
e altre
curiosità clic 
QUACK!!!


 

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Ultime visite al Blog

richardG5Coralie.frBobSaintClairhokaivictoria_ignisletizia_arcuriNarcysseangaoscurolamenteThasalaPrimosireKatartica_3000b.bagnolichiaraN_y_l
 

Ultimi commenti

questo post mi ha fatto molto riflettere. Complimenti per...
Inviato da: diletta.castelli
il 23/10/2016 alle 13:14
 
qui il tempo si č proprio fermato, l'orologio non...
Inviato da: altro_che_mela
il 30/12/2014 alle 20:29
 
Ciao MISS Kata... sono spesso assente, cercherņ di...
Inviato da: BobSaintClair
il 18/01/2014 alle 21:23
 
:*
Inviato da: BobSaintClair
il 18/01/2014 alle 21:21
 
:*
Inviato da: BobSaintClair
il 18/01/2014 alle 21:21
 
 

free counters



 
 

FACEBOOK

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 61
 

 

 
« Bobò & I SerpentiWoody Guthrie &..."Topi... »

Virginia Woolf & Esbjorn Svensson Trio

Post n°731 pubblicato il 03 Settembre 2012 da BobSaintClair

LO ZIO VANIA.

 

- Come sanno vedere quello che sta dietro - i russi! Dietro tutte le piccole mascherate che insceniamo! La decadenza dietro i fiori; la povertà dietro oro e velluti; dietro i ciliegi, i meli - dietro anche a questi, - così pensava durante lo spettacolo.

Poi risuonò uno sparo.

- Ecco! gli ha sparato.

Per fortuna.

Oh, ma l'ha mancato! Il vecchio mascalzone con i baffi tinti e il pastrano a scacchi non si è fatto niente...

Comunque ha cercato di sparargli; tutto a un tratto si è alzato in piedi, è corso barcollando su per le scale e ha tirato fuori la pistola.

Ha premuto il grilletto.

La pallottola si è conficcata nel muro; o forse nella gamba del tavolo! Comunque non è successo niente.

'Dimentichiamo tutto, caro Vania.

Torniamo amici come nel passato,' sta dicendo...

Se ne sono andati.

Si sentono i sonagli dei cavalli tintinnare in lontananza.

Vale anche per noi? disse, appoggiando il mento alla mano e guardando la ragazza sul palcoscenico. 'Sentiamo i sonagli svanire in lontananza giù nella strada?' si domandò, e pensò ai taxi e agli omnibus di Sloane Street, perché loro abitavano in una delle grandi case di Cadogan Square.

- Avremo riposo, - stava dicendo ora la ragazza, stringendo zio Vania tra le braccia. - Avremo riposo, - diceva.

Le sue parole erano come gocce che cadono - una goccia, poi un'altra. - Avremo riposo, ripeté. - Avremo riposo, zio Vania.- E calò il sipario.- Quanto a noi, - disse la donna, mentre il marito l'aiutava a infilarsi il mantello, - non abbiamo neppure caricato la pistola.

Non siamo neppure stanchi.

E rimasero fermi in piedi nel corridoio mentre suonavano 'Dio salvi il re.' - Non sono un po' morbosi, i russi? - disse, infilando il braccio in quello di lui.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog