Creato da: BobSaintClair il 12/09/2007
Il vasino di Pandorino/ The Wall of Flowers

FAVORITI

 


ALESSANDRO PORTELLI BLOG
        Attualità

 


METALMESSIAHRADIO

 

 

*** CINEMA ***

à

FUORI ORARIO
COSE (mai) VISTE
Programmazione
RAI3 NOTTE - orario
e altre
curiosità clic 
QUACK!!!


 

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Ultime visite al Blog

richardG5Coralie.frBobSaintClairhokaivictoria_ignisletizia_arcuriNarcysseangaoscurolamenteThasalaPrimosireKatartica_3000b.bagnolichiaraN_y_l
 

Ultimi commenti

questo post mi ha fatto molto riflettere. Complimenti per...
Inviato da: diletta.castelli
il 23/10/2016 alle 13:14
 
qui il tempo si č proprio fermato, l'orologio non...
Inviato da: altro_che_mela
il 30/12/2014 alle 20:29
 
Ciao MISS Kata... sono spesso assente, cercherņ di...
Inviato da: BobSaintClair
il 18/01/2014 alle 21:23
 
:*
Inviato da: BobSaintClair
il 18/01/2014 alle 21:21
 
:*
Inviato da: BobSaintClair
il 18/01/2014 alle 21:21
 
 

free counters



 
 

FACEBOOK

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 61
 

 

 
« Rage Against The Machine...Ten Years After - Help M... »

E.J. Brontė & W.A. Mozart

Post n°738 pubblicato il 01 Ottobre 2012 da BobSaintClair

*

Parla per me

No, angelo radioso, parla per me,
spiega perchè io abbia scagliato lontano il mondo.

Perchè con tanta ostinazione ho evitato
il comune sentiero che ognuno ha seguito,
perchè ho percorso una strada sconosciuta,
ignorando a un tempo potere e ricchezza -
le ghirlande della gloria e i fiori del piacere.

Un tempo apparivano creature divine;
un tempo forse udirono i miei voti,
e sui loro altari videro le mie offerte;
ma, doni senza amore non sono apprezzati,
e i miei vennero disprezzati giustamente.

Con un cuore pronto ho giurato
di ignorare i loro altari di pietra;
ho consacrato il mio spirito ad adorare
te, creatura fantasma, onnipresente;
mio schiavo, mio compagno e mio re.

Schiavo, perchè ancora ti governo;
ti piego alla mia volontà che vuol mutare,
rendo buono o cattivo il tuo influsso:
compagno, perchè la notte e il giorno
tu sei la mia intima delizia, -

Pena tanto amata che lacera e ferisce
e strappa dalle lacrime un grido di gioia
offuscando per me ogni terrena cura;
tuttavia, re, se pure la prudenza
ha insegnato alla tua schiava a ribellarsi.

Sono in torto se mi inchino a venerare
là dove la fede non ha dubbi, nè la speranza dispera,
poichè la mia stessa anima può esaudire la preghiera?
Parla, dio delle visioni, parla per me,
spiega perchè io ti abbia scelto!

*

*

*



 Adagio and Fugue in C minor K 546

*

*

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog