Creato da estempora_nea il 14/05/2011

Estemporanea

Il fascino della parola scritta.

 

La vetta.

Post n°202 pubblicato il 04 Maggio 2017 da estempora_nea

Poesia di Arturo Graf 

La vetta

Avanti! pochi altri passi
e poi sarem sulla vetta!
avanti pur senza fretta,
per mezzo agli sterpi e ai sassi.

La vetta è là, tutta sgombra,
tutta serena nel sole,
lungi da quanto si duole,
fuor dalle nebbie e dall'ombra.

Anima inquieta e stanca, 
non ti rivolgere indietro: 
in basso il vapore tetro, 
in alto la luce bianca, 

Voi, cui travaglia ed opprime 
un cruccio greve e nascoso, 
ponete mente: riposo 
non è se non sulle cime. 

 

Bellissima, vero? L'ode è un vero e proprio inno alla vita, alla bellezza della libertà nella gioia di esistere,  d'essere liberi, di vivere pienamente, superando gli ostacoli che quotidianamente ci fanno inciampare nei dubbi, nella difficoltà....

...eppure l'uomo tutto può, legato dal libero arbitrio, può sperimentare percorsi arditi, solo volendo e desiderando che si compia il miracolo.
Quale miracolo? Il miracolo di vivere una vita degna. L'uomo potrà trovare ristoro e riposo all'inquietudine e alla stanchezza che l'annichiliscono e lo gettano nel baratro,  lassù, solo sulle « poderose cime», lassù, alla ricerca costante di un miglioramento interiore, spirituale e morale, che lo elevi al di sopra  e dei crucci e dell'abbrutimento inevitabile dello sconforto esistenziale e dell'angoscia del tempo.
Salire, con ponderabile sforzo ed impegno per elevarsi al bene inconfutabile ed alla preziosità della Vita, nella pienezza della Luce che la stessa rifulge ed effonde dall'Alto...lassù, sulla vetta....



 
 
 

Leggerezza.

Post n°201 pubblicato il 23 Aprile 2017 da estempora_nea

 

Domenica 23 aprile 2017.

Giorno di relax, totalmente pacato, lieto. E già, perché si torna al lavoro il 26, e questi giorni capitano proprio al caso mio. Bisogno di pace, di armonia dei sensi, d’equilibrio. Non ho mai capito la gente che nei ponti di festività s’affanna a rincorrere  mete turistiche affollatissime , catapultata verso luoghi lontani  a serpeggiare code pazzesche in autostrada; questi io li definisco i peggiori candidati allo stress , poiché la mia morale imperativa è: “Inutile rincorrere spasmodicamente fuori ciò che non hai dentro!”.
Che cosa, vi stareste chiedendo?

Risultati immagini per fiori delicati in mano La pace dell’anima, eh sì:se stai bene con te, stai bene ovunque;la trovi in un ricordo delicato, in un'azione buona, nel sorriso della gente che incontri, nella stretta di mano di un amico ed anche nel  tepore della mia bella casa riscaldata, e lo sguardo intento ad imprimere tasti,  pensieri che vagano liberi come cavalli sbrigliati al galoppo. Raro non averne per me,ma oggi essi sono scevri da ogni tedio, noia o ansia, corrono instancabilmente tra folate di vento ed intensi profumi primaverili. Come farfalle, danzano leggeri sui meandri della mia anima.
Bene, mi dedico alla quiete di casa, al silenzio che mi fa compagnia, per ora. E sono felice. Così felice che mi preparo un caffè;).

Buona domenica!

 

 
 
 

Fa freddo...

Post n°200 pubblicato il 20 Aprile 2017 da estempora_nea

Fa freddo; ho riacceso i caloriferi da un paio di giorni ed anche la voglia di riaprire questa pagina...quasi due anni che non approdo in essa...

ciao blog, mi sei mancato, tanto, ma la vita, gli impegni reclamano un tempo analogico, reale, a volte stretto, altre pesante, altre leggiadro...ma va, deve andare, questa vita, per forza!
E via coi ricordi:ho aperto il blog a maggio.
In che data? Ops, la memoria vacilla, così corro al pc...14 maggio...ho aperto il blog  il 14 maggio del 2011.

Dunque mi chiedo....
la voglia di scrivere, quella non tramonta mai, per chi ha guizzi di luce, di speranza...quella Luce, papà, quella Luce che tu sapevi effondere così a meraviglia...i ricordi a Pasqua inondavano a raffiche la mia mente, travalicavano il dolore per la tua perdita...quella perdita che mi arrivò così devastatrice, incredula; ti vedevo disteso,  immobile, quella mattina presto, davvero non credevo ai miei occhi, mi rifiutavo di farlo...ostinata, ammutolita, ti guardavo...te ne sei andato a fine maggio..con gli Angeli e con la parte più profonda di me...con un pezzo del mio cuore che si spaccò per sempre.

Risultati immagini per perdita di una persona cara

Questo blog nacque il 14 maggio del 2011, qualche giorno prima della tua ineluttabile assenza; non so perchè, percome, ma dentro di me le percezioni erano forti ed avevo desiderio di lasciare qualcosa che parlasse anche di te, un incontenibile sfogo interiore che persagiva dolore; fu per me come  un bisibiglio  da raccontare, il tuo, a suggerirmi di incidere tracce, solchi, che nella mia anima si facevano profondi....dovevo scrivere! Ne avevo un bisogno estremo, vitale.
Le prime pagine sono ancora qui, a ricordo, parlano di te papà, della mia inerzia iniziale dopo che te ne sei andato; poi con lo scorrer del tempo sono arrivate pagine di rinascita, altre d'amore, altre ancora che raccontano della mia vita che poi è continuata, senza di Te. Una vita che mi fa tirare il fiato.A volte con fatica, altre con speranza, altre ancora con rabbia e con impeto. Ma mai con  sconfitta.
Oggi ti sento pienamente nel  mio cuore, sei con me Sempre. E mi dai la forza di percorrere questa Vita a cui tu eri profondamente legato, nonostante la bastarda malattia che ti teneva così immobile....
...nonostante i limiti, il tuo nobile sentimento correva sempre lontano, nell'infinito Esistere...
Grazie papà. Mi manchi tanto. Inesorabilmente, purtroppo....


 

 
 
 

Blog in pausa

Post n°199 pubblicato il 16 Giugno 2015 da estempora_nea

Nell'incanto delle onde

Nell'incanto delle onde mi perdo tra scogli, salsedine e flutti  sgargianti che riempiono il cuore  di magia; c'è sempre un momento in cui il mare racconta il miracolo della Vita, ed io, seduta sulla riva, ne ascolto la sua musica. 


-Donatella-


Carissimi amici, questo blog per ora si ferma qui... le motivazioni? Non sto ad elencarle. Tante o, probabilmente, nessuna. Ho smesso da un pò di pormi domande, ma va tutto bene nella mia vita e per ora mi godo il mare ed il riposo: estemporaneo mio esistere.

Ed il post peraltro vuol esser breve.

Un ringraziamento particolare alle persone che ho conosciuto qua con le quali ho sempre avuto un bellissimo feeling ed ho provato immmenso piacere nel leggere le loro pagine virtuali;

mi riferisco anche a chi è andato via da Libero, ma che ha trovato e trova sempre il modo di comunicare con me, al telefono, via mail... "Grazie di pensarmi, di apprezzare la mia anima e di aver compreso l'essenza vera di Donatella!"


Davvero una fortuna trovare in questo mondo virtuale amici che mi hanno accompagnato per ben 4 lunghi anni, sempre insieme, mai un alterco o un dissapore...

Scorrono ora nella mia mente ricordi, sorrisi, immagini,

emozioni condivise, flashback che non potrò scordare..

insieme ad un grande rispetto e fiducia, sempre.


Ma il cammino su Estempora_nea

si ferma qua.

 Tolgo la possibilità di inserire commenti nel blog,

che, a questo punto, ritengo essere del tutto irrilevante.

Buon viaggio tra queste rive virtuali,

a chi ho conosciuto meno,

a chi non conosco,

a chi ama scrivere e

chi come me adora

smisuratamente ed ardentemente

il mare.

Un  sorriso, Donatella^^

 
 
 

In punta di penna.

Post n°198 pubblicato il 27 Maggio 2015 da estempora_nea

In punta di penna sciolgo lettere e suoni su fogli di carta. Imprimo il pensiero di noi.
Scorrevolmente mi  perdo in velati ricordi. Tenere parole, segreti sussurrati su giacigli di rose vermiglie, doni preziosi che stillano amore. Sulle ali del vento accarezzo la vita. E’ un sussurro l’attesa, un fremito, un brivido caldo. Un desiderio  s’insinua impetuoso tra le anse del Cuore.
E d’incanto, riprendo a comporre…