Creato da ambretta2009 il 24/10/2009

Spiragli di Luce

La Speranza nel Cristo Risorto

 

L'umiltą.

Post n°1003 pubblicato il 24 Gennaio 2021 da ambretta2009
 

L'umiltà non si scrive, si legge nel cuore. L'umiltà è una parola senza accento, è il silenzio del desiderio, la speranza che cammina scalza.

L'umiltà è il canto melodioso di cento passeri, nascosti alla vista dai frondosi rami degli alberi. L'umiltà è il granello di sabbia che ondeggia nel mare aperto.

L'umiltà è il filo d'erba che si nasconde tra gli alti papaveri. L'umiltà è il momento in cui nasce una vita. Un avvenimento così grande ha origine nel silenzio e nell'oblio umano, permeato di discrezione, nascosto nel mondo interno del nostro corpo.

L'umiltà non la eserciti, la vivi. Non la vedi, la senti. L'umiltà è il nulla di te nel tutto di Dio. L'umiltà è mettersi dietro l'ultimo, è meno della polvere del tuo abito.

L'umiltà è scegliere i colori dell'arcobaleno per vestire la nostra tristezza, per vestire la nostra gioia. L'umiltà è chiedere aiuto nel bisogno e sapere accettare il rifiuto con un sorriso.

L'umiltà è cadere e rialzarsi, poi cadere di nuovo e rialzarsi e ancora cadere e rialzarsi, senza troppo preoccuparsi degli sgraffi che abbiamo subito, ma guardando solo al raggiungimento della nostra meta: Cristo Gesù.

L'umiltà è accettare i propri limiti, stupirsi della natura, dell'universo, perché in essi riscopriamo la magnificenza del Creatore.

L'umiltà è un semaforo sempre giallo: aiuta a non fermarsi mai, ma a camminare con prudenza osservando e dando sempre la precedenza a chi ha più bisogno.

L'umiltà ha il passo leggero, come farfalla vola senza far rumore, ma ugualmente percorre lunghi tragitti. L'umiltà è dare senza dire, sentire senza riferire, ascoltare senza giudicare, parlare del bene e mai del male.

L'umiltà è uscire, lasciando il proprio sé a casa per incontrare quello del fratello. E' chinare il capo, quando vorremmo alzarlo. L'umiltà ha la voce del giusto, il cuore del pietoso, l'intelletto del saggio, l'anima del caritatevole, lo spirito ricolmo dell'amore di Dio.

L'umiltà è camminare insieme al lacero, stringere la mano a chi è solo, chinarsi sull'ammalato, dialogare con l'ignorante.

L'umiltà trova la sua casa nella carità, è sempre tesa ad imitare Gesù, veste l'abito del povero, dell'abbandonato, dell'afflitto. E' addormentarsi e svegliarsi magnficando il Signore.

L'umiltà è aprire la porta della propria casa a Gesù, consegnare a Lui la chiave e nominarlo padrone assoluto dei nostri beni, sia meteriali che spirituali.

L'UMILTA' E' UN' ANIMA BUONA SENZA NOME.  

 

 
 
 
 
 

Come i Re Magi.

Post n°1002 pubblicato il 29 Dicembre 2020 da ambretta2009
 

Si, facciamo anche noi come loro: mettiamoci in cammino per andare a trovare Gesù e quando lo abbiamo trovato, pur se abbiamo impiegato tanto tempo e siamo stanchi, inchiniamoci ad adorarlo! Saremo ricompensati di ogni fatica! L'importante è non ritornare sulla vecchia strada, quella sbagliata, ma proseguire per la nuova, quella illuminata dalla sua luce. Questa è la conversione: cambiare direzione alla  nostra vita, lasciandoci alle spalle il passato vissuto senza di lui, a modo nostro, secondo la logica del mondo. Non importa il tempo che impieghiamo, perché lui è sempre lì ad attenderci, come piccolo bambino bisognoso del nostro amore, ma che ci restituisce un amore ancora più grande. Camminiamo senza timore nelle vie oscure e faticose, affrontiamo salite dure e notti insonni, deserti e abbandoni, privazioni e naufragi, camminiamo nel nostro tempo, difficile da vivere, senza perdere la speranza e lo troveremo ad attenderci per donarci la vittoria della vita sulla morte, della gioia sul dolore, della felicità sulla tristezza. Accogliamo ed abbracciamo il nostro fratello e accoglieremo e abbracceremo il nostro Dio; da lui saremo accolti ed abbracciati. Non perdiamo mai la fiducia e la speranza e seguiamo l’esempio dei Re Magi, che tanto hanno camminato e cercato e alla fine lo hanno trovato, Gesù, il Bambino nostro piccolo fratello, il re senza trono e senza corona, se non quella che lo attendeva, quella di spine!..

"Per un'altra strada fecero ritorno al loro paese".

 

 
 
 

Novena al Bambino Gesł.

Post n°1001 pubblicato il 06 Dicembre 2020 da ambretta2009
 

 

Apriti o cielo, accendetevi  o stelle, accogliete il Sole nella notte lunare! Apri, o Chiesa Celeste i tuoi frontali e germina in terra il Salvatore! O uomini, aprite il vostro cuore e accogliete Gesù, il Bambino divino! Ecco, ci uniamo al coro degli Angeli  e dei Santi per cantare il nostro “Osanna”! Vieni Signore Gesù!

Gloria …

O divino Bambino, sei piovuto dal cielo attraverso il raggio potente e luminoso di Dio, che trapassa e penetra il seno verginale di Maria. In lei avviene il concepimento per opera dello Spirito Santo e lei ti dona a noi. Vieni, Luce di Dio, entra nei nostri deboli corpi, nella nostra carne corruttibile e donaci la Tua santità per liberare ogni luogo del nostro sé, sia materiale che spirituale, dall’ombra e dal peso delle nostre scorie. Vieni Signore Gesù!

Padre Nostro …

O Bambino divino, a cui è posto il nome di Gesù, nome scelto e benedetto da Dio, nel quale prende posto, in pienezza, il Messia! Tu scendi dall’alto ed emetti il Tuo primo respiro tra gli sgradevoli odori di una stalla, poni la Tua prima dimora terrena in una mangiatoia. Quest’anno vogliamo essere noi la mangiatoria che ti accoglie, spogliandoci del nostro io e divenendo paglia e fieno per farti adagiare, bue ed asinello per farti scaldare. Ti offriamo i nostri nomi battesimali per unirli al Tuo e per divenire un’unica identità con Te. Vieni Signore Gesù!

Gloria …

O divino Bambino, piccolo Gesù tanto caro a Maria e Giuseppe! Ecco il loro stupore, la loro silenziosa contemplazione del Mistero! Ecco la loro unione nel viverlo! La prima preghiera rivolta a Te nasce dai loro cuori amanti ed è solo lo Spirito Santo il testimone delle loro parole. Anche noi vogliamo unirci alla loro preghiera ed imitarne l’intensità, mentre ti adagi nella culla della nostra anima, che ti contempla con l’innocente meraviglia di Maria e di Giuseppe. Vieni Signore Gesù!

Gloria …

O Bambino divino, diletto Gesù, mentre ricevi la visita dei pastori e dei Magi, ricevi anche la nostra. Veniamo a deporre ai Tuoi piedi di Re neonato tutto ciò che ci appartiene in anima e corpo, in mente e spirito, tutto quello che di male e di bene abbiamo fatto nell’arco della nostra vita. Prendi i nostri peccati, le nostre miserie, prendi il nostro dolore e la nostra gioia,  le nostre intenzioni ed azioni, le nostre vittorie e i nostri fallimenti, ricevi i nostri pensieri e la nostra volontà. Ecco il sacco pieno del nostro io e tutto lo svuotiamo alla Tua presenza, sotto lo sguardo vigile di Maria e di Giuseppe. Null’altro desideriamo, se non imparare ad adorarti in Spirito e Verità. Vieni Signore Gesù!

Gloria …

O divino Bambino, umile Figlio di Dio! La stella cometa ci indica la direzione e ci accompagna verso la vera meta della nostra vita che sei Tu. Aiutaci a non perderla di vista, distratti dalle luci artificiali del mondo, che ci orientano verso le false grandezze e non verso le grandi piccolezze. Riconosciamo che è tanto difficile, oggi, distinguere la Tua volontà dalla nostra ed in questo Natale ci proponiamo di metterci in silenzioso ascolto della Tua piccola voce, che gratifica molto più delle tumultuose parole del mondo  e guida in modo giusto, molto più della insistente voce del nostro io. Vieni Signore Gesù!

Gloria …

O Bambino divino, piccolo re dei nostri cuori, vieni a riempire con la Tua dolce presenza i nostri vuoti. Bello e radioso Tu sei, ma ti mostri simile a noi, quando tendi le mani di neonato a significare che hai bisogno del  nostro amore, delle nostre cure. Grazie Gesù della tua fragilità, della tua debolezza di bambino soggetto ad ogni bisogno naturale e mentre ti attiriamo a noi, la Tua divinità ben nascosta elargisce doni di provvidenza sia materiali che spirituali. Grazie per ogni bambino nato!

Gloria …

O divino Bambino, come è bello contemplare la Tua umanità, nella quale il Padre Celeste ha racchiuso la Sua voce, la Sua parola! Ora  emetti solo vagiti, ma già ci prepariamo all’ascolto della Volontà di Dio. Quest’anno ricominciamo con Te, riappacificandoci con noi stessi e tra di noi, protesi all’ascolto della Tua Parola che ci conduce al compimento del progetto di Dio. Aiutaci ad essere solo strumento dello Spirito Santo, ad abbandonare i nostri desideri e metterci al servizio delle Sue ispirazioni. Aiutaci ad essere “carità” senza compromessi e senza bagliori che la evidenzino, perché la preghiera si faccia azione e l’azione si faccia preghiera per vincere le tenebre e le divisioni. Vieni Signore Gesù!

Gloria …

O Bambino divino, ti sei fatto “ostia” per amore nostro, amore impossibile a spiegarsi tanto è grande, eppure tutto contenuto in quella frazione di pane! Ammiriamo il Tuo splendore e, prendendo esempio da Maria e Giuseppe, vogliamo imparare a trasformarci in briciola di pane per essere donata agli altri, in unità con “l’ostia Gesù Bambino” e restare piccoli nella Tua piccolezza. Solo così potremo essere riflesso della Tua luce ed anche nel dolore saremo portatori di speranza e di gioia e la morte sarà un faro proiettato nel Regno dei cieli che illumina il  nostro passaggio. Eccoci, Bambino Gesù, prostrati davanti alla Tua culla, profumata e riscaldata dall’amore di Maria e di Giuseppe, con l’anima pronta a farti festa, perché Tu sei venuto in mezzo a noi. Alleluia! Alleluia!

Gloria … Ave Maria … Preghiera a S. Giuseppe … Preghiera spontanea di lode e  ringraziamento.

 

 

 

 

 
 
 

Preghiera a Santa Paola Frassinetti.

Post n°1000 pubblicato il 19 Novembre 2020 da ambretta2009
 

 

Santa Paola, fiore tra i fiori prediletti di Maria, tu sei intrepida guardiana della Volontà di Dio. Nulla può l’ostacolo, perché sempre lo rimuovi con la forza della tua preghiera e della tua fiducia nel Padre. A te, piccola e forte Paola, affidiamo i più bisognosi, i più soli, i più lontani da Dio, perché il tuo passo nel cielo è veloce e subito li raggiungi, animata come sei dall’amore misericordioso di Gesù. A te, semplice, decisa e infaticabile Paola, rivolgiamo il nostro pensiero colmo delle nostre tristezze ed amarezze, perché tu possa bussare alla porta del Suo cuore. E vai e vieni, senza sosta a riferire ogni cosa a Gesù, affinché nulla sfugga alla sua amorevole cura, certa di ottenere da Lui l’aiuto necessario per noi. E vai e vieni, instancabile Paola, a confidarti con Maria, la nostra Immacolata Mamma, amica insuperabile nel consiglio, che dirige i tuoi passi tra cielo e terra. Santa Paola, tu che hai compiuto il tuo cammino di amore in cielo ed ora sei avvolta dal luminoso abbraccio di Gesù e di Maria, sii nostra guida spirituale per compiere sempre la Volontà di Dio. Ti preghiamo di restare sempre al nostro fianco nei momenti  più difficili della nostra vita e di pregare per noi, affinché diventiamo docili esecutori del disegno di Dio per noi e degli insegnamenti di Cristo, nostro Re, confidenti sinceri di Maria. Prega per noi, Santa Paola, affinché il Signore ci conceda il suo perdono per tutte le nostre manchevolezze e che ci sostenga con la sua Divina Provvidenza in tutte le necessità esistenziali. Sii tu ispiratrice delle nostre preghiere, insegnaci a sperare e ad abbandonarci totalmente nelle mani di Dio. Tu che della comunità hai fatto lo scopo della tua vita terrena, vogliamo invitarti nelle famiglie, in tutte le realtà umanitarie, nei gruppi giovanili, in tutte le associazioni religiose e laiche, soprattutto ti chiediamo di essere presente tra i piccoli di età e di spirito e dove c’è poca fede, per essere veri apostoli di Cristo.  Insieme a te vogliamo lavorare e molto pregare per invocare la presenza di Gesù ovunque, per il bene nostro e di tutti i fratelli del mondo, per la pace  fra i popoli,  per quella delle anime dei defunti e per la gloria eterna di Dio. Amen.

 
 
 

Piccola Maria.

Post n°999 pubblicato il 27 Ottobre 2020 da ambretta2009
 

Piccola Maria, dolcissima madre mia, culla del mio cuore, tenero abbraccio di mamma premurosa, tienimi stretta a te come fai con il Bambino Gesù. Cantami la ninna-nanna e fammi addormentare serena tra le tue braccia. Guarda il mio sonno con i tuoi amabili occhi, schiudi le labbra al sorriso mentre riposo sul tuo cuore. Donami lo stesso amore che hai donato al piccolo Gesù, proteggimi e  curami come hai fatto con Lui. Ho tanto bisogno di te, mamma piccola e semplice, di essere sostenuta dalle tue mani, per respirare il tuo respiro ed inebriarmi  del profumo che Gesù ha lasciato sul tuo seno. Amorevolmente cullata dalle tue braccia materne, mi abbandono in Dio insieme a te. Come sei mirabilmente piccola, mamma carissima! Come rara miniatura il tuo volto si presenta ai miei occhi. Sei tutta vestita di manto color cielo e mentre cammini, quel lembo rosa spicca tra il celeste del manto come la rosa nel giardino di Dio. Piccola mamma Maria, i tuoi gesti sono accoglienti, allegri, mi ispirano tanta fiducia, mi attirano a te senza costringermi. Tu mi prendi per mano come una tua compagna e mi porti a Gesù. Adorabile comportamento il tuo, che vince ogni mia resistenza. Il tuo invitante sguardo è ricco di saggezza, bontà, fermezza, ma anche di impeto giovanile. La tua suadente voce che nulla ha di imperioso, ma è simile al melodioso  canto di uccello di bosco che invita il suo piccolo a schiudere le ali per volare, tanto mi attira da togliermi ogni paura e dubbio. Piccola mamma Maria, hai vinto! Mi sono lasciata prima cullare, poi trasportare per prendere il volo verso Gesù. Egli mi aspetta seduto a mensa, trasforma l’acqua in vino, poi versa il calice sul mio capo e mi asperge col Suo sangue. Grazie piccola mamma Maria!

 

 
 
 
Successivi »
 

Madonna

Madonna dei Poveri, solleva le nazioni, guarisci le infermità, benediteci, prega per noi.

 

Il sorriso

Silvia Tassone

 

Pace

Se la pace non è dentro di noi, non ci sarà fuori di noi e tra di noi!

 

La libertà

LA VERITA' CI RENDE LIBERI..

 

Il creato.

Siamo creature, non siamo onnipotenti. Il creato ci precede e dev'essere ricevuto come dono. Papa Francesco.

 

La bellezza

La bellezza nella semplicità del quotidiano risplende di luce propria.

 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ambretta2009tempestadamore_1967amistad.siempreossimoracarloreomeo0Cocociokannamatrigianokristel.kriprefazione09hemel_0RotolandonelventoBugenhagenMiao09vita.perezsimona_77rm
 

ULTIMI COMMENTI

Che bella
Inviato da: soliinmezzoallagente
il 18/07/2019 alle 15:50
 
.......Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno. Né il...
Inviato da: SEMPLICE.E.DOLCE
il 05/01/2019 alle 09:36
 
sempre sia Lodato il buon Gesł Nostro Signore ...Amen
Inviato da: SEMPLICE.E.DOLCE
il 23/12/2018 alle 22:38
 
Ciao, buon pomeriggio..ho conosciuto Silvialuce di...
Inviato da: giramondo595
il 21/06/2010 alle 18:25
 

Inviato da: Anonimo
il 00/00/0000 alle 00:00