Ai confini di Argon

le ultime uscite dei miei romanzi, novità, eventi e anteprime! Per condividere insieme le emozioni che solo le pagine di un libro, possono donare..

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

 

"che strana creatura l'essere umano: brancola nel buio con espressione intelligente!" (Kodo Sawaki Roshi)

 

...COSA ACCADE...

...Quando un'emozione batte le sue ali d'aria al centro del cuore...e l'incanto prende vita...

 

...NELLA VITA...

..Non si può avere il pieno valore della gioia..se non si ha qualcuno col quale condividerla..

 

SYMBOLUM...SULLA COLLINA...

“.....Vogliate seguirmi, Conte…vorrei tanto farvi vedere una cosa a me molto cara.” Nulla avrebbe potuto far decidere diversamente Rudolf, ed il suo sguardo seguì i passi di quell’adorabile fanciulla. Il cielo aveva cessato di piangere. Placando la sua furia, l’aria era diventata più pungente, ed il profumo delizioso della brughiera sembrava li inebriasse totalmente. Il passo, agile e scoordinato, andava a finire involontariamente sulle pozzanghere e l’odore della terra, di quella terra incantata, entrava nelle membra dei due giovani, lasciandoli quasi senza fiato. Mai così tanta gioia aveva colmato il cuore e l’anima di Rudolf in tutta la sua vita, circondata sempre da dolore…ed ancora dolore. La mano di Selene continuava a guidarlo verso una collina dove le fronde di un maestoso platano coprivano quasi tutta la superficie. Stranamente, i due non cessavano di ridere incrociando gli sguardi, mentre il sudore imperlava le loro fronti durante la salita. Giunti finalmente in cima si fermarono, ed entrambi per qualche istante rimasero in silenzio, osservando l’incantevole panorama che si stagliava di fronte i loro occhi. .....

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: raggioDiLuna84
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 35
Prov: CT
 

SYMBOLUM UN AMORE SENZA TEMPO...

.....Aprì in fretta il vecchio baule della soffitta, la investì un fresco e pungente profumo di lavanda, caratteristico dei profuma biancheria che la madre era solita usare.

“Dove l’avrà messa…se non sbaglio era ancora confezionata…eccola! Ma questo cos’è?”

In fondo al baule, Cassandra fu attirata da un piccolo cofanetto color rosso scarlatto, lievemente sbiadito dal tempo. Lo prese fra le mani, il cuore le fece un sussulto in petto. Una strana emozione la invase interamente, sentì che le lacrime le salivano agli occhi senza capirne il perché. Lentamente, lo aprì. Un diario, i fogli ingialliti, la copertina un po’ sgualcita. Un piccolo ritratto dall’ovale cornice. Erano gli unici oggetti racchiusi lì dentro con cura. Istintivamente aprì il diario, leggendone così la prima pagina, una calligrafia dalla linea gentile, inchiostro nero.....

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

 

TANTI AUGURI DI...

Post n°23 pubblicato il 04 Aprile 2010 da raggioDiLuna84

 

 

BUONA S. PASQUA A TUTTI VOI, AMICI MIEI..!

 
 
 

Intervista per AI CONFINI DI ARGON

Post n°22 pubblicato il 01 Febbraio 2010 da raggioDiLuna84

Un invito per voi, cari amici:
domani sera Martedì 2 Feb. si terrà per la sottoscritta un'intervista riguardante
AI CONFINI DI ARGON.
L'intervista, della durata di circa sette minuti, verrà realizzata all'interno di "La luna e i falò...", programma di letteratura e arte in onda ogni martedì dalle ore 21 alle o
re 23 e ogni sabato dalle 8.00 alle 10.00 sulle frequenze di Nuova Spazio Radio(in FM, 88.150, si ascolta solo nel Lazio; altrimenti direttamente dal sito internet www.elleradio.it è possibile ascoltare cliccando su "ascolta la radio").
NON MANCATE...!!!

 
 
 

E LA MIA VOCE TI SUSSURRA...

Post n°21 pubblicato il 24 Gennaio 2010 da raggioDiLuna84

Dolci, spietati segreti. I segreti delle mie battaglie vinte, ed anche di quelle perse…

I segreti del mio corpo, caldo ricettacolo d’inebrianti profumi, canzoni della mia anima…sì, il mio corpo canta! Con un respiro, con un bacio, una carezza, uno sguardo.

Ma chi avrà il coraggio di udire queste canzoni? Chi, tenterà di sfiorare la lama del guerriero, senza temere di morirne?

Solo tu. Tu, che corri agile ed emani la tua forza vibrante fra gli echi segreti delle spighe del grano maturo…

La mia corsa è lieve e leggera, ma il vento è più veloce di me. Sarà così che un giorno, stanchi delle nostre corse, delle battaglie di un attimo, di una vita intera, ci ritroveremo…

Ti raggiungerò, con ancora il tuo kimono custodito nel mio seno, pronta a ridonartelo…nell’estasi del nostro dolce veleno...

 

 
 
 

...in un battito..

Post n°20 pubblicato il 12 Gennaio 2010 da raggioDiLuna84

...Mi lascio trasportare da queste note calde e sensuali..è un eco antico come il tempo..mentre i battiti di un cuore agitato si plasmano con il morbido invito della musica...e dei pensieri..

 
 
 

....LA MUSICA DEL CUORE...

Post n°19 pubblicato il 08 Gennaio 2010 da raggioDiLuna84

Lasciamoci cullare da queste magiche note...mentre una favola semplice, ma profonda, ci fa riflettere un pò...

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: raggioDiLuna84
Data di creazione: 08/09/2009
 

Ascoltate, pellegrini in cerca d'amore...

Poche, semplici parole, possono racchiudere il chicco di forza che ci manca per andare avanti con speranza.

Buon Natale, amici miei... ;)

 

PER TROVARMI SU FACEBOOK

Per trovarmi su Facebook :

Antonella Desirèe Giuffrè

 

E per diventare fan su Facebook della pagina dedicata ad Argon :

A.Desirèe Giuffrè

 

ULTIME VISITE AL BLOG

pattaluTopoCangurogianni_820raggioDiLuna84StivMcQueenspagnolosanmar05lucediluna1970misha1977ilfisico68perlanera_87sorboledglfataeli_2010robby.macchionibrave.heartsbigmama40
 
 

...NEL SILENZIO DELLA NATURA...

...Lasciamoci trasportare dalle note dell'anima...che scendono, come lacrime di luna, fino a benedire ogni nostro passo...

 

...PAURA D'AMARE...

<<....cerco solo di proteggerti da qualcosa che potrebbe ferirti molto più di quanto credi, Loren. Non sono quel che credi di conoscere...non merito il tuo amore>>. Tratto da          "Ai confini di Argon".

 

FINE PRIMA PARTE SYMBOLUM...ED INIZIO SECONDA

“…in questa notte che grida tempesta ai nostri cuori…

il vento soffoca il respiro che lotta con il gelo delle anime che ti circondano.

Trema, la mia parola…

limata  e ammorbidita dai miei pensieri.

Così…ogni giorno, ogni attimo…è una vita.

Perché la vita stessa è un istante.”

 

...Navighiamo tra le candide nuvole della nostra anima..porgendo un battito di cuore all'universo che ci appartiene, quando riusciamo ad amare totalmente..ed incondizionatamente....

 

QUANDO L'AMORE SUPERA TE STESSO...

...qualsiasi ostacolo, diversità, dubbio...diviene invisibile come l'aria e indispensabile...come l'acqua che ci disseta. Di quelle domande iniziamo a nutrirci...fino a renderle indispensabili per il nostro domani....

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

SYMBOLUM...IL PRIMO INCONTRO...

“Siete molto giovane per occuparvi degli affari di famiglia, Conte,  sbaglio?” Gli occhi di De Volterra s’incupirono, il suo sguardo diffidente, forse troppo duro per la sua età, incuteva timore e al contempo tenerezza.

“Barone, quando è il dovere che v’impone certe scelte ed obblighi, suppongo che non conti l’età del soggetto, ma la sua maturità interiore.”

Rispose con un lieve sorriso tra il rassegnato e l’obbiettivo.

“Ma certo, certo mio caro Conte. Dovete scusare la mia loquacità!”

Disse arrossendo lievemente il Barone.

“Oh, ma prego…guardate, stanno giungendo i due fiori di questa casa…i più rari, vi assicuro.”

Lo sguardo di Rudolf corse lentamente attraverso i maestosi quadri che adornavano il palazzo dei Baroni, raffiguranti incantevoli paesaggi boschivi.

Non appena gli occhi di Selene e Rudolf s’incontrarono, una tempesta d’emozioni li colpì senza pietà…un vortice di colori, di luci…un attimo. Fu un lieve, dolce istante, ed il fiore più prezioso sbocciò tra due frammenti di cuore che fino ad allora ignoravano certamente l’esistenza di un’essenza così potente e inebriante.