Blog
Un blog creato da Buga49 il 13/11/2011

Buga49

Per seguire la tua strada devi prima trovarla .....

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Buga49
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 57
Prov: GE
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

FACEBOOK

 
 

 

CONIUGI

Post n°31 pubblicato il 20 Gennaio 2012 da Buga49

Due colleghi in trasferta per lavoro.

Lui sposato con figli da molti anni,lei nubile, non piu' giovanissima ma ancora pimpante...

Arrivano in albergo tardi. Qui una spiacevole sorpresa: purtroppo l'albergo e' al completo. Interviene il responsabile e fra mille difficolta'  trova una sola camera libera. I due colleghi si guardano in maniera interrogativa e poi lei rompe il ghiaccio:

"E va bene!! Mica siamo ragazzini!! E' spiacevole, ma insomma,mica possiamo dormire nella hall"!! "

Senta Signora, la interrompe l'addetto alla reception, si tratta di una camera con letto matrimoniale"....

"E va beh" - risponde lei. "Non si preoccupi. Va bene così".

Detto fatto,i due colleghi si trovano nello stesso letto.

Lei: "Mamma mia, ma che freddo che fa' qui!! Oh scusa, dormivi"?

Lui: "No, no, non dormivo. Aspetta che guardo se trovo una coperta". Si alza, trova una coperta nell'armadio e la mette sul letto.…passano pochi minuti...

Lei: "Io ho ancora freddo"!!

Lui (evidentemente svegliato di soprassalto): "Oh si', aspetta un momento". Si alza e prende un'altra coperta.

Passano ancora pochi minuti.

Lei: "Ma io non riesco a prendere calore!! Ma non senti che freddo che fà"?

Lui: "No. Veramente no. Ma aspetta che vado a prendere un'altra"...

Lei: "No, no. Lascia stare. Ma, ma....perche‘ non facciamo come se fossimo marito e moglie"?

Lui: (un po' imbarazzato): "Si', si' certo...ma sei sicura"?

Lei: "Si', si' dai. Facciamo come se fossimo marito e moglie"!!

Lui: "Beh, se proprio ti fa piacere.... “Senti, hai rotto i coglioni con questo freddo. Che cazzo, e' la terza volta che mi svegli!!! Ma vaffanculo, se hai freddo ti alzi e te la prendi da sola la coperta"!!!!

 
 
 

PER UNA PERSONA MOLTO SPECIALE

Post n°30 pubblicato il 14 Gennaio 2012 da Buga49

 
 
 

LE RELAZIONI

Post n°29 pubblicato il 12 Gennaio 2012 da Buga49

Le relazioni

Ovviamente se non si trova il vero amore, è possibile coltivare relazioni (con tale termine ci si riferisce alla presenza di un rapporto sessuale continuato nel tempo; se manca il sesso si parla di amicizia). Queste possono comunque migliorare la nostra vita purché ci sia chiarezza e non false speranze. Sperare romanticamente che poi la relazione migliori fino a trasformarsi in ciò che abbiamo sempre sognato può rivelarsi un errore esistenziale devastante, soprattutto se lo infarciamo di altri errori come avere un figlio per legare a noi l'altra persona).
La coppia aperta - Errore meno comune, ma possibile, è pensare che una semplice relazione possa essere il massimo traguardo, cioè possa considerarsi vero amore. Questa è per esempio la posizione di chi ipotizza la coppia aperta come una buona soluzione. Se non c'è nulla di male nel credere che "possa esistere un'altra persona disinibita, che ami il sesso e sia allettata dall'idea di viverlo in maniera alternativa alla canonica e che questo non possa far scadere la qualità della nostra vita", bisognerebbe rendersi conto che in questo caso il sesso diventa un oggetto d'amore. Ma, come mi diceva una persona che aveva fatto del sesso un oggetto d'amore, "se ami il sesso, non legarti stabilmente perché devi conoscere e sperimentare ogni giorno". Del resto con gli oggetti d'amore si fa così. Questo atteggiamento diventa incompatibile con la possibilità di avere una vera partner e non solo "una" partner. La vera partner è un altro oggetto d'amore e gli oggetti d'amore richiedono tempo, dedizione e conoscenza. Entrambi gli oggetti entrerebbero in conflitto pratico perché chi ama il sesso non sogna o desidera, ma agisce e, se ogni sera (o quasi) si cambia partner non si vede come si possa coltivare l'oggetto d'amore "partner". Contemplare l'idea di tradirlo una o poche volte e basta sembra francamente un gesto senza logica.

 

 
 
 

L'AMORE CONSAPEVOLE

Post n°28 pubblicato il 12 Gennaio 2012 da Buga49

L'amore consapevole

Se l'amore romantico nella maggioranza dei casi non funziona, quali sono i tratti caratteristici delle coppie che si amano veramente?
L'amore consapevole passa attraverso la negazione dei punti potenzialmente critici dell'amore romantico; è quindi corretto affermare che l'amore deve migliorare la qualità della nostra vita, non deve farci soffrire. Essere amati è condizione necessaria per la scelta del partner. Non si deve pretendere che l'altro cambi né noi dobbiamo cambiare solo per amore. La scelta deve essere lungimirante.
La spiegazione dell'ultima frase è semplicemente la necessità di valutare l'equilibrio e le incompatibilità delle due persone; niente corteggiamenti falsi o tecniche da seduttori (seduttrici), ma il mostrarsi come si è per verificare se è possibile un lungo tragitto insieme: il vero amore è quello di chi si tiene per mano dopo tanti anni d'unione, non di chi vive una notte di passione appena ci si è conosciuti, senza ovviamente che la prima ipotesi escluda la seconda; solo che è ottimistico chiamare amore la seconda senza la più pallida idea della prima! Per chi non fosse ancora convinto che l'innamoramento a prima vista è al di fuori del Well-being, per amore consapevole si intende quello in cui il partner diventa un oggetto d'amore e non ci può essere amore senza conoscenza.

 

segue in "LE RELAZIONI"

 

 
 
 

IL ROMANTICISMO

Post n°27 pubblicato il 12 Gennaio 2012 da Buga49

Il romanticismo

Forse poche correnti di pensiero sono state così sopravvalutate come il romanticismo. Amore, onore, patria ecc., sentimenti ai quali sacrificare (?) anche la propria vita. In quest'ottica chi è equilibrato non può che definire il romanticismo l'oppio dei poveri (di cervello).
Amare un altro essere umano ed essere amati è bellissimo, ma troppe persone (soprattutto donne) fondano la loro felicità unicamente sull'amore. È una scelta molto rischiosa perché sostanzialmente è un equilibrio instabile: se l'amore non si trova o finisce, c'è il crollo. Chi pensa che solo con l'amore (o addirittura solo con il matrimonio) sarà felice, si predispone all'infelicità perché ha già stabilito che la capacità d'amare e la ricerca degli oggetti d'amore non gli servono, non devono essere stimolate, anzi devono essere implicitamente sopite. Se anche riesco ad amare molte altre cose nella vita, quando per regola stabilisco che senza partner sono infelice, ho imboccato la strada contraria a quella che porta alla felicità.
In sostanza l'amore romantico non è altro che l'illusione di una felicità perenne, basata solo su fattori con grande probabilità momentanei. Passati i primi momenti di euforia, se le due persone sono incompatibili o non sono sufficientemente equilibrate, si troveranno sommerse da un mucchio di problemi e non avranno la capacità di gestirli. È la storia di tanti amanti che si suicidano: non lo fanno per amore, ma per la loro incapacità di vivere nonostante il loro enorme amore reciproco. Meno tragicamente, molte passioni finiscono presto e in breve tempo i due amanti scoprono le loro incompatibilità, accettandole e predisponendosi a entrare nelle file dei sopravviventi ("in fondo qual è la coppia che non ha problemi?") oppure rifiutandole, rompendo l'unione e andando, romanticamente, alla ricerca di una nuova, magari "stavolta" definitiva.

 

segue in "L'AMORE CONSAPEVOLE"

 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

profondobludgl1orni516mircogifrancesco.risuccisheyla2013emmadaistellamarina450stella.cadente1dolcepiccante2010Buga49Jahzaraanimalacerata0606no.directionluigi80xxRoses_and_Pepper
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

I MIEI LINK PREFERITI

INGANNI LESSICALI

 La CORPORATION PRIVATA Bankitalia S. p. A. si chiama "ente di diritto pubblico". Gli USURAI si chiamano "banchieri". La GUERRA si chiama "missione di pace". Il LAVAGGIO DEL CERVELLO si chiama "entertainment" (divertimento).  Il GOVERNO TOTALITARIO GLOBALE si chiama "Nuovo Ordine Mondiale". E se la MERDA si chiamasse "cioccolata"? Riuscirebbero comunque a farcela mangiare?

 

MESSAGGIO IMPORTANTE

Sai quelle persone che non hanno una vita loro, che sono vuote, e che quando sei con loro invece di seguirti nella tua positivita' cercano di trascinarti nel loro nulla, tarpandoti di fatto le ali, tingendoti del loro grigiore, subdolamente, piangendosi addosso, maledendo il mondo cattivo e tutta la sfortuna, che dicendo di amarti invece di gioire del tuo bene ti maledicono per il loro male, da loro stesse voluto? Sai quelle persone che stanno bene solo se tu stai peggio di loro, quelle che la loro vita è da sempre in declino perchè mai sono riuscite a vedere piu' in la' di domani, quelle persone che non sanno che prima di raccogliere bisogna zappare, seminare, innaffiare, nutrire? Sai quelle persone che non capiscono che ogni conquista costa fatica, che ogni obiettivo richiede sacrificio? Sai cos'e' nel ciclismo un "succhiaruota"? Sai cos'è un vampiro energetico? Bene, se ti rivedi anche minimamente in cio' che ho scritto, allora stammi alla larga !!!