Creato da cavolino_bruxelles il 16/10/2008

CAvolInOdIBruXellEs

un blog del cavolo!

 

Post N° 18

Post n°18 pubblicato il 24 Novembre 2008 da cavolino_bruxelles

Penso che la maggior parte della popolazione italiana utilizza, per recarsi da casa al lavoro e viceversa, i mezzi pubblici. Si lo so, solo il termine fa venire la tremarella. Quando si parla di bus, tram, metro e chi più ne ha più ne metta mi sento mancare, se non altro al pensiero delle puzze che incontro sui suddetti mezzi!!! Io generalmente ne prendo due per andare a lavoro: un delizioso treno e una fantastica metro, al ritorno idem. Questo nei giorni normali, perché se devo, diciamo così, recarmi fuori sede, allora non mi faccio mancare l’autobus e un altro tratto di metro. Quindi chi meglio di me può descrivervi la vita del pendolare?? Non mi voglio lamentare dei veicoli su cui trasporto la mia regale persona, perché sarebbe solo retorica descrivere le inadeguatezze che tutti conosciamo, ma un altro aspetto mi preme sottolineare: come cavolo si comporta la gente??? Per il treno niente da dire perché quando lo prendo io è semi-vuoto e posso accomodarmi serenamente. Ovviamente quando salgono gli altri disgraziati che, non trovando posto, sono costretti a rimanere in piedi è facile trovarsi un fondoschiena ad altezza viso (o anche peggio) per cui passi tutto il viaggio a fissare quello davanti che il più delle volte si sente autorizzato al rimorchio con scuse banali, della serie “Che musica ascolti??” per cui alzo il volume e mi autorizzo a non rispondere.

Arrivata a destinazione, travolta dalla fiumana di persone che si spintonano per guadagnare quel mezzo secondo in cui ci devono infilare la sosta al bar, il cappuccino e il cornetto, riesco a raggiungere la scala mobile che mi porta (a me e a qualche altro centinaio d’individui) verso la metropolitana. 8 volte su 10 la scala mobile è rotta, no lo preciso tanto per dire.  

Io prendo la linea B, quella, per capirci, che va verso la Garbatella. Ed è qui il problema perché essendo una linea che ferma in punti d’interesse (e non intendevo il set dei Cesaroni ma il Colosseo) è piena di turisti. Ora, non vorrei dire, ma tu, turista, che ti svegli all’alba per andare cò sto freddo a vedere quattro sassi messi in croce (bellissimi, eh) e m’intasi l’uscio della metro con il tuo zaino di 200kg, non potresti dormire un’ora di più (che in fondo sei in vacanza) e lasciare a noi poveri sfigati il privilegio di spiaccicarci l’uno con l’altro nella metro??? No, ti piantano stì zaini che manco dovessero andare a far campeggio nella foresta amazzonica sulla faccia e poi loro si pigiano ed entrano e tu resti come una fessa sulla banchina!!! Alla fine dopo aver visto sfilare 2 o 3 metro riesci a forza di spintoni ad imbucarti. Una volta entrata iniziano i 5 minuti di sopravvivenza (ringraziando Dio solo 2 fermate!!):  1) guadagnare un microspazio possibilmente non sotto l’ascella puzzosa di qualcuno 2) trovare un appiglio sicuro che non siano le sbarre orizzontali, perché se no sembro una scimmietta attaccata al ramo e mi slogo una spalla 3) soprattutto, e dico SOPRATTUTTO, non infognarsi troppo perché se entrare è stato difficile uscire potrebbe risultare impossibile o addirittura letale!!! Ovviamente si trova sempre il genio che ne approfitta e ti si appoggia contro, o, peggio, quello che mentre hai la mano attaccata alla sbarra verticale pensa bene di appoggiarvisi schiacciandotela senza pietà, oppure quello (in genere il famigerato turista) che non sapendo bene dove andare ti piazza sta cacchio di mappa in faccia, oppure, se non è un turista, il giornale lurido…ma io dico!!

Questo capita tutti i giorni, poi ci sono le giornate che non mi faccio mancare nulla e sono costretta a prendere l’autobus…che meraviglia!! Non so da voi ma a Roma vige la prassi che se vuoi prendere l’autobus e aspetti alla fermata, per salirci devi praticamente buttartici sotto se no non si ferma.  Pure lì stessa situazione della metro: una volta salita non sai se ne uscirai viva. Però l’autobus ha un personaggio tutto per sé: la mamma con il pupetto incorporato alla carrozzina di 50 kg. Per salire le ci vuole la gru, ti si piazza in mezzo occupando due posti e per scendere impiega mezz’ora…un incubo! Alla fine per sbrigarti ti incolli il passeggino col ragazzino incorporato che ti guarda con due occhi disperati…eh, a chi lo dici pupo!!!

Al ritorno il tran tran è lo stesso, con l’aggravante che alle 19 di sera sono anche stanca e la pazienza è ai minimi storici. Un’altra cosa la devo dire: possibile che quelle rare volte che la scala mobile funziona e tu te ne stai lì beatamente a farti trasportare quel mezzo minuto, trovi sempre quello che ti si piazza dietro e ti chiede permesso?? Ma cavolo, dico io, se vuoi fartela a piedi non prendere la scala mobile, accanto ci sono quelle fisse! Non rompere le scatole a me perché devi correre lì proprio dove sto io!! Fammelo godere sto mezzo minuto di riposo, santi Numi!!!

Voi mi direte, perché non prendi la macchina? Perché con i mezzi FORSE arrivo a destinazione, con la macchina di SICURO soccombo nel traffico!!!

 

 
 
 

Post N° 17

Post n°17 pubblicato il 21 Novembre 2008 da cavolino_bruxelles

PENSIERI IN LIBERTA'

Finalmente è venerdì! Non so se capita a tutti di avere la sensazione che il fine settimana voli via in un soffio mentre gli altri giorni sono eterni.

Oggi piove, tanto per cambiare.

Mi sembra di vivere a Londra, non a Roma!!

Domani si apre un altro week end che passerò con il mio ciccino, la mia famiglia e gli amici…

E’ bello essere amati e amare: sono proprio fortunata!

BUON FINE SETTIMANA A TUTTI!!

 
 
 

Post N° 16

Post n°16 pubblicato il 18 Novembre 2008 da cavolino_bruxelles

PER SOLDI...

PER MANCANZA DI SOLDI...

PER GIOCO...

Purtoppo ho cercato invano una foto di una delle fantastiche prove a cui si sottopongono i concorrenti: appesi per le caviglie si dovevano spingere verso una vasca di acqua lurida per tirare su con i denti dei massi e riportarli al punto di partenza...

PER FORZA...

...Questi due gay se lo sarebbero volentieri risparmiato di stare appesi...

VOGLIA DI FAMA...

VOGLIA DI LIBERTA'...

 
 
 

Post N° 15

Post n°15 pubblicato il 17 Novembre 2008 da cavolino_bruxelles

HO VINTO!!!!!

Che dire...un grazie a NotteIncantata13 che mi ha gentilmente assegano il Premio Dardos:

Il Premio Dardos è
un premio che riconosce i valori che ogni blogger dimostra ogni giorno
nel suo impegno a trasmettere messaggi culturali, etici, letterari e
personali, mostrando la sua creatività in ogni cosa che fa.

Ci sono delle "regole" che sono le seguenti:

1) Accettare e visualizzare l'immagine del premio

2) Linkare il blog che ti ha premiato

3) Premiare altri 15 blog e avvisarli del premio

15 blog? Uh...non voglio assolutamente fare torti perciò con decisione salomonica assegno il premio di cui sopra a tutti i miei blog amici, che forse sono giusto 15 (non li ho mai contati!!!)

 
 
 

Post N° 13

Post n°13 pubblicato il 14 Novembre 2008 da cavolino_bruxelles

VAFFANBRODO!!!

ANCHE IO LAVORO DALLA MATTINA ALLA SERA, MA SONO DECISAMENTE DI UN UMORE MIGLIORE!! E PENSARE CHE GUADAGNO TANTO TANTO TANTO TANTO DI MENO...

BUON WEEK END!!!

 
 
 

CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

 

 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 

FACEBOOK

 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

neimieipassicassetta2consalmariano6planzonealice.bordoniunamamma1pazza205apina1978monicavicigemmini.biancoannie_hbmmirie2minosampeidanielablasioli
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.