Creato da senzaporteefinestre il 06/02/2007

TEMPO

E' più il non detto di quel che si può rivelare.

 

 

« Messaggio #1215 »

Post N° 122

Post n°122 pubblicato il 26 Luglio 2007 da senzaporteefinestre

E' Dio questo? Che incontro nel ripostiglio?

Che mi prende da dietro?

Sono nere queste ali che mi coprono gli occhi.

Cado in un fluido denso e caldo.

In ginocchio. Affondo e torno a galla.

E' Lucifero a spalancarmi cantando piano?

Sono i suoi zoccoli duri ad affondare nella mia carne?

A tenermi ferma?

Sono la vittima eletta per il banchetto.

Questo Dio buono e santo che chiede la mia anima.

Al quale io spalanco la bocca.

Lo voglio questo tuo corpo.

Che mi passi attraverso.

"Similis ero Altissimo", Isaia, 14,14.

Egoista e passiva.

Godo del desiderio che provoco.

Il mio è un sesso minimalista.

Nel senso che la mia unica azione è prendere.

Sino in fondo. Goderne.

Non un movimento in più, nessun pensiero.

La mia estasi.

Nessuna coreografia.

Una roccia nuda e i piedi nell'acqua.

Disadorna, amo il rumore dei corpi.

Non ho memoria e non credo nel futuro.

Solo questo minuto.

Sono l'arco.

L'offerta nascosta e cieca.

Il verme sotto la pietra.

In attesa di essere scoperta.

Implorante di strisciarti dentro.

Commenti al Post:
lapenaespiata
lapenaespiata il 26/07/07 alle 22:12 via WEB
Ho aperto gli occhi e l'ho visto sopra di me. Nella sua maestosa bellezza. Mi ha preso con la sua brutalità di bestia dannata.Gli occhi neri e il corpo tremendamente grande ed orribilmente seducente. Il suo membro mi ha trapassato come una lama da parte a parte. Un orgasmo tremendamente infinito in quell'odore di zolfo e carne putrefatta. Ho portato nel grembo la sua creatura.Non doveva nascere. Il mondo non era ancora pronto.
 
vegetableman
vegetableman il 27/07/07 alle 07:46 via WEB
gonfiando e svuotando ogni significato
 
cornerback
cornerback il 29/07/07 alle 20:09 via WEB
Quanto vorrei lasciarmi divorare lentamente da dentro, e se per fare questo dovrò annientare il mio corpo e abusare del corpo altrui ne sarò ancora più felice.
Il sesso è, in fondo, autoerotismo sublimato e condiviso... solo così si gode appieno. Mi turbano le tue parole, soprattutto perchè da tanto tempo non provo la stessa sensazione.
 
lapenaespiata
lapenaespiata il 04/08/07 alle 17:39 via WEB
Perchè tutto sto silenzio? cosa ti succede?
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

maurybs0RosecestlaviesibillixsuzuribakoIlGrandeSonnomipiace1956pantaleoefrancablack_n_whitekargo50senza_amorelapenaespiatarvrfevrevumamau0eatcafelello.live
 

ULTIMI COMMENTI

stupenda. senza tempo.
Inviato da: andrea_lenor
il 05/03/2012 alle 21:43
 
... fatti sentire ....
Inviato da: occhiodivolpe2
il 14/07/2010 alle 19:56
 
aspettiamo che si apra ... tani auguri cris ... e un...
Inviato da: occhiodivolpe
il 10/04/2009 alle 21:56
 
Eppure non si perde. Stipato in una scatola, dentro un...
Inviato da: senzaporteefinestre
il 12/01/2009 alle 11:33
 
E' più il non detto di quel che si può rivelare
Inviato da: organismopiatto
il 10/01/2009 alle 00:16
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

I MIEI LINK PREFERITI