Sapore di neve...

Candore ed oscurita'sulle note di un violino nero...

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

 

Sensazioni leggere...

Post n°6 pubblicato il 15 Aprile 2011 da Sapore_di_Neve

Volevo soltanto baciarti. Avvicinarmi piano, guardarti,

 abbassare gli occhi sulle tue labbra.
Chiudendo gli occhi, perché così non avrei visto nessuno,

 oltre a noi, intorno.
E come una bambina che serra le palpebre,

 per nascondersi a ciò che non vuole vedere,

avrei potuto immaginare che nessuno, nessun 'altro,

 avesse visto me.
Non puoi scordarti delle sensazioni una volta vissute..

 non si può mai dimenticarle.
Ci provi ,ci riprovi ,ci riesci e ne sei convinta..

ma appena le rivedi.. eccole che ti riafforano dal nulla..
Ho subito capito che la rinuncia era l'unica via per evitare il dolore.
Ma non ci sono riuscita a rinunciare a te,

mi sarebbe restata una bolla di dolore nella stanza più buia,

 nella stanza del dolore segreto.
Nella stanza in cui ho nascosto negli anni ogni cosa

che non sono riuscita a dire, i momenti che non ho potuto vivere.
Non sono riuscita a girare le spalle e andare ..

e tu lo sai che ci ho provato.
Mi piacerebbe fare un viaggio nella tua mente

 per sentire ciò che tu senti, vedere ciò che tu vedi.
Sento una sensazione di attesa nell’aria ..la senti anche tu?

L’altruismo in amore è un assurdo controsenso,

non conosco la generosità del sapere donare te a lei.Forse.
Quanta determinazione nelle mie debolezze.
Nulla è mai come appare.
E c’è che sto qui, ad aspettare che qualcosa cambi

 ad aspettare che qualcosa possa accadere, una risposta,

 un messaggio, una telefonata, anche la più piccola delle cose,

 nell’attesa prende forma, contenuto, valore.
Ma cosa arriverà?

 

                                   

                                           

 
 
 

Mattina instabile...

Post n°5 pubblicato il 09 Marzo 2011 da Sapore_di_Neve

Mattina dal tempo instabile,come me....
Ufficio dall’aria troppo agitata.
Non ci sto bene qui..Ho sogni di colore rosso…paure sgargianti…desideri di possesso…
Mi arrotolo intorno al braccio la razionalità e mi avvento incontro ad essa parandomi la faccia.
Affogo un pensiero di troppo nel caffè.
Nel nero, così non si vede più.
Cuore che scoppia di cosa(....????). Dicotomia interno-esterno
Torno a casa.a pranzo... Lo stress tende i miei lineamenti..si qui sono nel mio nido.
Niente di meglio di una bella doccia calda quando fuori piove e fa freddo.
Mi guardo le dita dei piedi disposte a ventaglio e penso che l’acqua per la tisana starà già bollendo. Non so se a rilassarmi sia la carezza dell’acqua calda oppure il rumore delle gocce sul pavimento di ceramica in consonanza con quelle sulle tegole del tetto.
Mi infilo l’accappatoio bianco. Prendo la tazza con la mucca disegnata.
Giovanni Allevi.
A basso volume. Non voglio svegliare nessuno, nemmeno me.
Sorrideresti, se mi spiassi.
Nascosto dietro la porta, come un bambino che si copre la vista con le mani e sbircia tra le fessure dei pensieri proibiti....

                                                 

 
 
 

Nella tasca del cappotto...

Post n°4 pubblicato il 07 Marzo 2011 da Sapore_di_Neve

Ho nascosto l’inverno nella tasca del cappotto
mentre i pensieri  infreddoliti fuori tessono gioielli con perle di ghiaccio.
Lentamente scompaiono i colori. La neve si appropria di essi. Li vela. Li cela. Li nasconde.
Lentamente scompaiono i rumori. Tutto sembra fermarsi. Tacere. Frantumarsi nell'attimo.Un sapore sposta la mia attenzione.Ed il caffe' si raffredda....Una volta messe le mani nel fuoco non sarai più lo stesso.Non saro' piu' la stessa...
Sapore di miele addosso.
Stanotte ti ho amato come la tua amante.
Mi sono spinta nella tua mente.Ora invece...

Bevo il mio caffè, respiro l'aria del giorno nuovo sotto un raggio di sole leggero e improvviso.
L'ufficio è silenzioso, un sorriso tiepido si diffonde nelle stanze vuote.
Bella questa mattina…

 
 
 

...sulle note di un violino...

Post n°3 pubblicato il 07 Marzo 2011 da Sapore_di_Neve

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Cosí giacevo
e cosí giaccio ancora.
L’amore si rinnova
e si approfondisce.
Sempre piú strati mi scrollo di dosso,
e adesso, finalmente nella mia propria e ultima pelle,
sono più vulnerabile che mai.”
Remco Campert

 
 
 

L'Assenza ....

Post n°2 pubblicato il 07 Marzo 2011 da Sapore_di_Neve


Sto tornando a casa.
Ti ho appena letto.
La notte scompone gli oggetti
lungo le strade strette di città,
metallo, plastica, fumo e rumori
tutto si offusca e cerca riparo.
L’odore del tuo corpo mi brucia dentro,
si ferma lungo un cammino definito
e scandaglia le parti più esposte
al tuo fascino prorompente.
Mi lascio spiare
cercare
trovare
mi lascio a te senza compromessi.
Segni sfumati sotto la pelle:
sei passato.Con un sms....
Ma ora ti sento,
conosco il tuo peccato;
non sarai più solo un’idea.
Ti ho appena letto nel letto della mia voglia di lenzuola stanche...
Ho appena deciso…

Deciso di lasciarti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: Sapore_di_Neve
Data di creazione: 05/03/2011
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Sapore_di_NeveAcaccianelpollaioilgiocosemprequelloLEIOBBEDISCEIINONSEIUNASANTAAppartieneateUNICASCELTADoveleparolefinisconSensualisSIM0MANCANZEUnUomo_unaStoriaUNUOMO_FAUnaDonnachemiAttendeS.8
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom