Creato da nicoletta.costantino il 18/12/2006

www.castchannel.it

Il blog di www.castchannel.it la prima Web-TV dedicata al talento

 

 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: ADRIANO PANATTA

Post n°16 pubblicato il 28 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineADRIANO PANATTA
IL CAMPIONE
di Nicoletta Costantino (Roberto)
GIOIA, OGGI, TV SORRISI E CANZONI
dicembre 1973, gennaio 1974, novembre 1974, marzo 1975


Lo conobbi a Milano insieme a Loredana Bertè di cui mi occupavo all’inizio della sua carriera per la “Come il vento” di Michele del Vecchio, l’edizione musicale che forniva i migliori brani a Mia Martini, Califano, Vanoni ecc. Adriano Panatta tornato a Roma senza Loredana, ormai lanciata verso alte mete musicali, si divertiva ad uscire la sera con il gruppo dei miei amici più cari, Renzo Arbore, Mariangela Melato, Gianni Boncompagni, Fabio Testi, Pupa Guidi (modella testimonial della Permaflex) Ursula Andress, ma soprattutto i più goliardici Giorgio Bracardi, Mario Marenco e tanti altri noti professionisti che avevano voglia di divertirsi. Le nostre erano vere scorribande nei locali e nei party delle ville borghesi, dove come minimo Bracardi scopriva le chiappe alle signore “bene” o suonava il piano sputazzando sulla tastiera un Buondì Motta masticato mentre suonava “Cabaret”…Penso che Adriano, oggi padre di famiglia, ripensando a quei tempi potrebbe ancora morire dal ridere. La nostra fu una lunga e bella amicizia, basata sulla fiducia in tante sue espressioni: per quattro anni fui la giornalista di tutte le sue esclusive, la sua biografa ufficiale, aprimmo anche un’agenzia di assicurazioni, e fui perfino l’unica addetta al taglio di capelli del noto "caschetto alla Panatta”! Una volta telefonò a Piero, mio marito: “Dovete venire subito a Bologna, ho un’incontro importante.” Pensammo che fosse per un’intervista, ma…”Ho il ciuffo negli occhi. Porta le forbici. Nicoletta mi deve tagliare i capelli.”
Le interviste sono tante, da quando era tennista criticato per le sue scelte edonistiche, attraverso gli incontri più importanti da campione fino all’incontro più importante di tutti, quello con Rosaria con cui è ancora felicemente sposato. In audio più che di interviste si tratta di un incontro tra amici su un divano, discorsi di giovani in evoluzione, risate, emozioni, contraddizioni e cambiamenti, una preziosa testimonianza d’epoca.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA SU GIOIA (pdf)
LEGGI L'INTERVISTA SU OGGI (1) (pdf)
LEGGI L'INTERVISTA SU OGGI (2) (pdf)
LEGGI L'INTERVISTA SU OGGI (3) (pdf)
LEGGI L'INTERVISTA SU TV SORRISI E CANZONI (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (1) (mp3)
ASCOLTA L'AUDIO (2) (mp3)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: ANNE e DUSTIN HOFFMAN

Post n°15 pubblicato il 22 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineANNE e DUSTIN HOFFMAN
UNA BELLISSIMA STORIA
di Nicoletta Costantino (Roberto)
OGGI
15 settembre 1975


Due ragazzi americani si incontrano e si amano. Poi ognuno va per la sua strada. Matrimoni, figli, successo. Poi lei lo vede su un giornale e gli scrive. Il fuoco divampa di nuovo e si sposano subito dopo il successo del “Laureato”.Oggi so che la seconda vampata durò solo pochi anni, forse per la differenza di…statura: lei era proprio una spilungona, ma quel giorno mi sembrarono così innamorati!Il resto sull’articolo.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: SANDRA MILO

Post n°14 pubblicato il 21 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineSANDRA MILO
MITO DELLA FEMMINILITA' DI FELLINI

di Nicoletta Costantino (Roberto)
GUERIN SPORTIVO
marzo 1975


Sandra Milo grazie a Fellini è gia un mito della femminilità: resterà bella e giovane per sempre, con quel suo bel corpo rotondo e quella vaghezza di chi passa di lì per caso. La sua simpatica femminilità contagiosa trasforma le persone, in un attimo si resta senza ruolo, da giornalista a femmina amica con cui scambiarsi commenti indiscreti sui maschi, anche se si tratta dei calciatori di cui deve parlare nell’intervista. E scatta una parentela acquisita, quella dell’essere donne, fragili esseri combattenti nella stessa barricata, scatta una complicità che ogni tanto ci vuole, ogni tanto fa bene a chi, come me, ha scelto un mestiere maledettamente…cazzuto!

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: GIANCARLO GIANNINI

Post n°13 pubblicato il 20 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineGIANCARLO GIANNINI
SI ISPIRA AI FUMETTI PER I SUOI PERSONAGGI

di Nicoletta Costantino (Roberto)
GIOIA, IL NUOVO QUOTIDIANO DI BOLOGNA e NOVELLA 2000
gennaio 1974, giugno 1975, settembre 1978


Giannini era l'attore più noto di quegli anni e ho scritto per lui tre servizi. Nel primo parla di se stesso come attore, raccontando di aver usato il personaggio di "Felix il gatto" anche per il film "Travolti da un insolito destino": In un'altra intervista si difende dall'accusa di trascurare la famiglia per il lavoro. Infine un servizio "indiscreto" sulla sua presunta passione per la Loren. Nell'audio potete ascoltare l'atmosfera tranquilla della sua casa (era anche influenzato) e una simpatica intrusione della sua agente Maria Novella Bonetti, donna bellissima e mondanissima.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA SU GIOIA (pdf)
LEGGI L'INTERVISTA SU IL NUOVO QUOTIDIANO DI BOLOGNA (pdf)
LEGGI L'INTERVISTA SU NOVELLA 2000 (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: CHAUNCEY ESKRIDGE

Post n°12 pubblicato il 20 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineCHAUNCEY ESKRIDGE
PARLA L'AVVOCATO DI CASSIUS CLAY
di Nicoletta Costantino(Roberto)
OGGI
novembre 1974


Chauncey Eskridge prima di essere l’avvocato e intimo amico di Cassius Clay era il legale di Martin Luther King ed era presente quando fu ucciso in Alabama. Assisteva anche Mahalia Jackson e tutto il gotha dei neri importanti negli States. Come Nicoletta Costantino non avrei mai potuto accedere ad un mondo chiuso come quello del black power americano. In questa intervista c’era chiaramente lo zampino di Gianni Minà mio maestro di giornalismo sportivo ed anche di Giorgina Menocal, sua ex moglie cubana che mi accompagnò all’intervista. Eskridge mi fece un quadro inconsueto del mito Cassius Clay, raccontandolo come un uomo passionale e generoso fino all’autodistruzione. Mi confidò: ”Se non avesse sposato Belinda (bella e saggia madre dei suoi innumerevoli figli), che lo ha fatto diventare risparmiatore, sarebbe andato sul lastrico nonostante i suoi incassi miliardari”. In seguito restai in contatto con Chauncey e soprattutto con sua moglie Yvonne, che mi scriveva spesso ringraziandomi delle splendide indimenticabili giornate di shopping a Piazza di Spagna.
Nell'audio Gianni Minà come traduttore e maestro di giornalismo sportivo.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: RICCARDO FOGLI e PATTY PRAVO

Post n°11 pubblicato il 18 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineRICCARDO FOGLI e PATTY PRAVO
STORIA D'AMORE E DI PENTAGRAMMA

di Nicoletta Costantino alias Francesca Di Piero
NOVELLA 2000
aprile 1974



immagineRiccardo Fogli parla del suo rapporto sentimentale con Patty Pravo. Era una intervista che mi suscitava ironia…... Prima domanda: “La vostra è una storia d’amore e di pentagramma?” Firmai il servizio su Novella 2000 invece che Nicoletta Costantino, Francesca Di Piero che erano i due nomi di mio marito e mia figlia. Già, perchè Nicoletta Strambelli (alias Patty Pravo), conosceva bene la Nicoletta Costantino cantante e chitarra solista del gruppo femminile delle PUPILLE (vedi libro Ciglia Ribelli), sua collega di inizio carriera, entrambe creature di Bornigia e Alberico Crocetta, inventori del Piper Club di Roma. Avevamo un percorso fatto di serate insieme, al Piper di Roma e Viareggio, poi noi avevamo abbandonato per motivi personali e per anni non ci eravamo più viste. Non mi andava che lei sapesse che mi impicciavo dei suoi amori, anche se autorizzata da una veste giornalistica e coperta dall’anonimato mi sentii più libera di fare un bell’interrogatorio al suo innamorato Riccardo Fogli sulla loro vita privata. Non ebbi difficoltà. Lui parlò cosi apertamente da far sembrare questo folle amore un mezzo promozionale. Alla fine non ce la feci più e gli chiesi: “E’ vero che hai dedicato a Patty il tuo ultimo LP per farti pubblicità?” La risposta, anche se la immaginate, leggetela sull’articolo!

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: MARCELLO MASTROIANNI

Post n°10 pubblicato il 18 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineMARCELLO MASTROIANNI
RETROSCENA DI UN AMORE

di Nicoletta Costantino (Roberto)
OGGI e NOVELLA 2000
febbraio 1975, agosto 1978


Incontravo spesso Marcello Mastroianni al Naif, un delizioso piano bar dei Vip ai Parioli che era il nostro parcheggio notturno. Con Santos Dumon, il primo pianista coinvolgente della storia dei piano bar ci avevamo suonato tutti: io bossa nova con la chitarra, Bracardi il piano, altri clienti le maracas, nacchere e tamborin. Tra i vocalist c’erano stati proprio tutti, compresa Liza Minnelli. E naturalmente anche Marcello, che arrivava a tarda notte già abbeverato e cantava Frank Sinatra con un filo di voce. Una sera si scazzottò con un playboy per aver strappato il microfono alla sorella di Liza Minnelli che non lo mollava più dicendo: ”Basta con questa gallina!” Era ubriaco ma aveva proprio ragione!Il grande amore tra Marcello Mastroianni e Catherine Deneuve era ormai finito ma giornalisti e paparazzi ci sbarcarono il lunario ancora per anni dopo. A leggere bene tra le righe si capiva chiaramente che tra i due non c’era più niente. Lei carina accanto al suo nuovo flirt, mentre Marcello stravolto insieme alla sua accompagnatrice di turno accusava visibilmente il colpo di questa separazione, che coinvolgeva anche Chiara, la bambina nata dalla relazione tra i due attori.Tutte le italiane disposte a consolare il mitico Marcello si saranno chieste perchè lei l’ha lasciato: la risposta indiscreta sta alla fine di un’intervista: Catherine è una francese: Ha sempre bisogno di un fidanzato o di un amante. E contrariamente a ciò che appare, Marcello è un bellissimo pantofolaio italiano!

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA SU OGGI (pdf)
LEGGI L'INTERVISTA SU NOVELLA 2000 (pdf)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: AUDREY HEPBURN

Post n°9 pubblicato il 18 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineAUDREY HEPBURN
MATRIMONIO E DIVORZIO ALL'INSEGNA DELLA DISCREZIONE
di Nicoletta Costantino (Roberto)
NOVELLA 2000
agosto 1978


Dopo Mel Ferrer, l’attore da cui aveva a vuto il primo figlio, Audrey Hepburn ebbe soltanto un altro marito, lo psichiatra italiano Andrea Dotti. Un matrimonio all’insegna della discrezione ed una discreta separazione, avvenuta in modo non ufficiale forse per evitare traumi al loro figlio Luca. Lei andò a vivere nella sua villa in Svizzera e Andrea e Luca a Roma. Dopo la separazione le foto parlano chiaro: lei viene spesso a Roma a trovarli ed i loro ottimi rapporti fanno parte dell’eleganza con cui Audrey ha incantato il mondo, divenendo il simbolo stesso dello chic mondiale del nostro tempo.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: URSULA ANDRESS

Post n°8 pubblicato il 18 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineURSULA ANDRESS
IL QUARTIER GENERALE DEI PAPARAZZI

di Nicoletta Costantino (Roberto)
NOVELLA 2000
agosto 1978


Come fa ad avere una vita privata un’attrice bellissima con amori celebri di ogni nazionalità come Belmondo, Ryan O’Neal, Fabio Testi? Con Fabio era stata una bella storia, conoscendoli tutti e due lo posso affermare, ma erano entrambi protagonisti e Fabio troppo sensibile alle “nuove proposte” del fascino femminile. Fabio era un amico.Li conobbi entrambi in tempi diversi a casa della mia cara amica Pupa Guidi, modella che in quegli anni saltava tra i veli molleggiati del materasso Permaflex in un “carosello” pubblicitario che andava in onda puntualmente tutte le sere alle nove! Pupa aveva un temperamento assistenziale nei confronti di amici e vip: aveva sistemato l’amico Fabio nell’appartamento sopra il suo e Ursula sotto. In seguito ospitò il simpatico calciatore Paolo Falcao ed anche Sean Connery, di cui è tuttora grande amica. “Sean vuole sempre che gli preparo la mia minestrina quando viene a Roma !” In quello stabile di Via Cassia si installò per anni un quartier generale per paparazzi, li trovavi appostati perfino sugli alberi! E quando si trattava di scrivere, sempre nei limiti della decenza, io non ero da meno!

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: GIOVANNA RALLI

Post n°7 pubblicato il 18 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineGIOVANNA RALLI
L'EREDE DI ANNA MAGNANI
di Nicoletta Costantino (Roberto)
GUERIN SPORTIVO
maggio 1975


De Sica la mise sul set da bambina nel film ”I bambini ci guardano". In seguito fu definita l’erede di Anna Magnani per il suo personaggio forte e dialettale, ma Giovanna Ralli era anche una bellissima donna. Fu premiata al festival di S.Francisco per la migliore interpretazione femminile del film “Era notte a Roma” ed era in pieno fulgore quando ebbe un incidente che la immobilizzò per anni fino a farla uscire dal giro cinematografico.Ebbe la forza di rialzarsi e debuttò con Sergio Corbucci nel film “Di che segno sei?” per poi rientrare nel mondo del cinema e del teatro.Avevamo un’amica in comune, Rossana, che me la fece contattare per la mia rubrica su Guerin Sportivo. Una donna molto piacevole.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: FRANCO CALIFANO

Post n°6 pubblicato il 18 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineFRANCO CALIFANO
FRANCO NON S'ACCHIAPPA..

di Nicoletta Costantino (Roberto)
NOVELLA 2000
ottobre 1977


Con Franco ci si conosceva dai sempre. Era amico fraterno del mio mondanissimo dentista Mimmo Curcio, con cui bazzicavamo i migliori locali e piano bar. Allora stava con Mita Medici, ed ho ancora alcune foto fatte da me al Cantagiro di Radaelli, dove accompagnavo Palito Ortega, una specie di Elvis Presley dell’Argentina, una vera star!Era il periodo delle feste e a casa mia c’erano proprio tutti. Si formavano gruppi di vip continuamente rimpolpati da nuove leve e da bellissime donne. Franco veniva spesso, solo per questo ultimo motivo, ma poi si defilava e per molto tempo non lo si vedeva più. Franco non si acchiappava.. Ricordo che al Talent Scout, nonostante il grandissimo successo del mio locale pieno di vip, venne una volta sola. ” Bello il locale dell’amica mia Nicoletta..” Disse in giro, ma al Talent Scout non ci tornò più.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: MIA MARTINI

Post n°5 pubblicato il 18 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineMIA MARTINI
MIMI BERTE', UNA STORIA VERA
di Nicoletta Costantino (Roberto)
PLAYBASKET
marzo 1977


Chi la vedeva al tempo dell’intervista, con le movenze e l’acconciatura da diva che fa intravedere il regolare sostegno di sudditi parrucchieri sarti amici falsi e ossequiosi faceva fatica a credere alla solita fiaba della ragazzina sbandata.E invece questa di Mimì Bertè è una storia vera come questo suo nome che sembrava nato dalla mente di uno scrittore decadente piuttosto che da un autentico foglio d’anagrafe.Fu Alberico Crocetta, l’inventore del Piper, a chiamarla Mia Martini:Mia perche era facile da dire e Martini perchè spaghetti e Martini sono le parole italiane più note nel mondo. Era un megalomane, ma aveva fiutato giusto.Il resto è storia e dramma e lo sanno tutti. Ero legata a Mimi e a Loredana da anni, ho belle foto di quando stavamo insieme con gli amici, e a casa si suonava con Maurizio Fabrizio, Bruno Lauzi, i Fratelli La Bionda…. Oggi queste cose tra i cantanti non si fanno più. Ognuno chiuso nel proprio studio si masturba di arrangiamenti e tecnologie perfezioniste e l’arte bastarda che nasceva da incontri intensi fuggenti tra umani è stata abbandonata per sempre. Lei di questa moderna solitudine ci è morta.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: NOVELLA CALLIGARIS

Post n°4 pubblicato il 18 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineNOVELLA CALLIGARIS
UNA STAR DEL NUOTO
di Nicoletta Costantino (Roberto)
OGGI
giugno 1975


Le telefonai, ma rifiutò ogni colloquio. Dicevano che aveva la gastrite, ma secondo me aveva un’anoressia nervosa dovuta a problemi sentimentali, ma soprattutto al comportamento della federazione, che sembrava averla dimenticata. Il colloquio con lei non ci fu, ma come inviata del settimanale Oggi fui costretta a portare al termine il servizio usando le voci di corridoio che, anche se stonate e odiose, contengono sempre qualcosa di simile alla verità. In questi casi il giornalismo non è un bel mestiere.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: MAURIZIO MERLI

Post n°3 pubblicato il 18 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineMAURIZIO MERLI
BASTARDO E TENERO GRANDE AMICO
di Nicoletta Costantino (Roberto)
OGGI
giugno 1974


Fin da adolescenti a Lavinio lo prendevamo in giro per la sua mania di fare il bello e di sognare il mondo del cinema. Verso sera si presentava al Lido dei Gigli dove casa mia fungeva da posto di ritrovo di gruppi di ragazzi di cui Fonzie e amici sono la brutta copia. Tutto tirato a lucido occhieggiava le eventuali nuove arrivate ma il vero scopo del suo show era far ridere tutti con le sue micidiali battute. Restò famosa la cantilena slogan “occhio - dente - occhio - dente”, una tecnica seduttiva di movimento della testa da lui inventata per valorizzare sotto i riflettori, ma sopratutto sotto la lampadina di casa, i denti bianchi e gli occhi azzurri. Rita, che poi diventò sua moglie, era un’adolescente bella come Brigitte Bardot che viveva pazientando accanto a questa forza della natura. Finalmente ebbe successo con la serie dei commissari cinematografici e li non si teneva più. Gli volevamo bene ma per noi era sempre Maurizio amico di Lavinio e lui ne soffriva. Litigavamo sempre. “Tu e il tuo amico Fabio Testi (era geloso), ha fatto un film da schifo!” In effetti poi lo ammirava, erano amici. Morì di colpo, giocando a tennis. Alla grande, come voleva lui. Al suo funerale FabioTesti c’era e l’ho visto piangere.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

 
 
 

COME ERAVAMO

Post n°2 pubblicato il 18 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

immagineCome si diventa giornalista...un giorno di questi vi racconto peripezie, entusiasmi e delusioni di un mestiere che dovrebbe essere libero, ma che se sei troppo libero ti segano...
Ero una free-lance ovvero una che si da da fare per cercare servizi, scoop e personaggi nuovi e ho dovuto combattere non poco per farmi strada nell'ambitissima giungla della carta stampata.
Questo lavoro mi entusiasma ancora ed è per questo che ho creato
www.ilcast.com, un giornale liberissimo, regolarmente depositato al tribunale di Roma, testata pubblicata su internet sotto forma di web tv e prossimamente anche in versione cartacea dal titolo www.ilcast.com, GENTE DI TALENTO. Nata nel 2000, www.ilcast.com è la prima web tv con canali tematici e un vero palinsesto di stile televisivo, specializzata nella ricerca del talento nello spettacolo, arti, studi e mestieri, indispensabile materia prima per la produzione di contenuti e programmi televisivi. E' chiaro che l'indole giornalistica è stata fondamentale per la creazione di tutto ciò che vedete sul sito. Desidero raccontarvi come è cominciata tanti anni fa pubblicando alcune tra le interviste più interessanti di cui ho recuperato anche alcuni frammenti di audio, preziosità che nessuno ha mai letto o ascoltato, voci e aneddoti di personaggi già famosi, alcuni veri miti, o vip oggi ben conosciuti intervistati all'inizio della loro carriera.
Buona lettura!

Nicoletta Costantino

 
 
 

editoriale cast

Post n°1 pubblicato il 18 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino

Oggi inauguriamo questo blog, autrice grafica Lorena Lancioni e visualizer finale Nicoletta Costantino. Si parlerà di spettacolo, arti studi e mestieri, purchè il tema di fondo rimanga sempre il talento, veicolo e spinta irrefrenabile alla realizzazione delle nostre esigenze profonde nella maggior parte artistiche, ma anche derivanti da studi e ricerche di carattere culturale. Perche questo insolito mix? Perchè secondo me l'attualita artistica" leggera" riesce a pilotare la cultura, rendendola più fruibile, nei percorsi affannosi e consumistici della vita di oggi. Al contrario proporre pensiero senza nicchia oggi può rappresentare per molti "dispersi" una vera consolazione. E noi siamo qui per darvi spazio, amicizia e sopratutto ascolto. Vi aspettiamo. A presto!

Nicoletta Costantino

 
 
 
« Precedenti
 

IL CAST - LA TUA TV ONLINE

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

BLOG PENNA CALAMAIO

immagine

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

ULTIME VISITE AL BLOG

MicheleMontagnapeystmargiottiParadisoVincenzopaolos1948torelli.lucianodtrega2009bigboss11don.cristobalboston222gentileluigi71elio.flouantopuntoninanu
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom