Creato da: je_est_un_autre il 04/11/2008
Date la colpa alla mia insonnia

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Guarda, a dir molto siete in:

 
Citazioni nei Blog Amici: 117
 

Ultime visite al Blog

vita.perezSullaTuaPellepaneghessaje_est_un_autreMoraeVanigliawithin.timegpaola61per_letteraCoralie.frkimtyRebellensophia38neimieipassiFanny_Wilmot
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Ricordarsi di ricordareL'Armando »

I Dialoghi Impossibili: Io & Arturo (XXV)

Post n°334 pubblicato il 01 Luglio 2018 da je_est_un_autre
Foto di je_est_un_autre

IO: Sai, a volte ti invidio.

ARTURO: Cos'è, muori dalla voglia di assaggiare i bocconcini Gastrointestinal?

IO: La tua imperturbabilità. Sembra che niente possa farti muovere da quell'erba.

ARTURO: Ah, certo io non farei tutte le scale per venire a fotografare te sdraiato su un prato.

IO: Sì, e tra l'altro mentre scattavo le zanzare tigri mi divoravano.

ARTURO: Curioso che non ti abbiano mai assoldato come fotografo di guerra.

IO: Ci ho spremuto sopra del limone, dovrebbe alleviare il prurito.

ARTURO: Il limone lo devi spremere sulle cotolette, non sulle punture di zanzara. Ti tengo d'occhio, ragazzo. So che ieri hai cucinato le cotolette e non mi hai nemmeno invitato.

IO: La tua dieta non lo prevede, non è colpa mia.

ARTURO: Continua pure a dar credito a quella tua dottoressa.

IO: Beh, adesso con la medicina omeopatica sembra averla azzeccata.

ARTURO: Ha un gusto tremendo. E poi su, la medicina omeopatica. A un gatto. C'è da uscire pazzi.

IO: Ehi, che stai facendo? Mangi l'erba? Beh, sì, bravo, ti fa bene.

ARTURO: Ecco cosa sono costretto a fare: nutrirmi di radici per combattere questo stato di denutrizione. Ce ne sarebbe abbastanza per sentirsi straziati dalla commozione e tu sei lì felice come una pasqua.

IO: Bene, torno su.

ARTURO: Ehi! Aspetta. Ho mangiato i Gastrointestinal lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì e sabato. Sarà pure domenica anche per me, no? Un mezzo piatto di tortellini? Un quarto di cotoletta? Una fetta di prosciutto?...

IO: Al massimo una grattatina di parmigiano sui Gastrointestinal, comunque dopo vediamo. (esce)

ARTURO: ...imperturbabile, dice. Costretto a queste umilianti trattative ogni giorno, coi crampi allo stomaco per la fame, e mi chiama imperturbabile. C'è da uscire pazzi. L'ho detto. Pazzi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog