Creato da: je_est_un_autre il 04/11/2008
Date la colpa alla mia insonnia

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Guarda, a dir molto siete in:

 
Citazioni nei Blog Amici: 135
 

Ultime visite al Blog

woodenshipje_est_un_autreamici.futuroieriArianna1921QuartoProvvisorioelyravcharlize77e_d_e_l_w_e_i_s_sOgniGiornoRingraziosurfinia60cassetta2Estelle_kbionda66il_tempo_che_verra
 

Ultimi commenti

Dicono che sia una ruota. Io vorrei tanto che non lo fosse.
Inviato da: woodenship
il 06/12/2022 alle 01:18
 
ehehehe fai bene per quel che serve :)
Inviato da: elyrav
il 05/12/2022 alle 08:26
 
Tantissima, direi.
Inviato da: je_est_un_autre
il 03/12/2022 alle 00:20
 
Monica Bellucci fotografata da Ferdinando Scianna nel...
Inviato da: cassetta2
il 02/12/2022 alle 14:59
 
Ah, io figurati: la TV non ce l'ho nemmeno. Ciao ely.
Inviato da: je_est_un_autre
il 02/12/2022 alle 08:17
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« La sola cosa buonaLa stufetta »

Che bella l'estate, fino alla fine

Post n°525 pubblicato il 11 Settembre 2022 da je_est_un_autre

Belle le notti di fine estate, vero?
La mia, di notte, ha avuto risvolti raccapriccianti.
Soprattutto per via di due zanzare. Le zanzare sono particolarmente incattivite, alla fine dell'estate. Forse sentono che sta per arrivare la loro ora, chissà. Una soprattutto sembrava avere il motorino sfasato, o la marmitta bucata. Faceva un casino terribile.
Mi sono svegliato alle 3 e mezza e ho ingaggiato una guerra senza quartiere contro di loro. Il fatto è che nel buio le sentivo vicine, addosso, dentro le orecchie, ma appena accendevo la luce, puff, sparite. Nessuna traccia.
E' stata guerra totale, anche con molta tattica. L'alba mi ha sorpreso mentre cercavo una delle due dietro una giacca appesa al muro. Ma nemmeno la luce del giorno le ha fatte desistere. A farla breve, alla fine sono riuscito ad ucciderne solamente una, ed erano già le sei passate.
Era lei, Marmitta Bucata.
Quando l'ho vista, sulla testiera del letto, ho capito che non mi sarebbe sfuggita e ho tirato una manata talmente potente quasi da spaccare il legno, piena di cattiveria e di nausea da insonnia.
Con maligna soddisfazione, dopo aver colpito ho alzato la mano e ho guardato lo spettacolo grandguignolesco che si offriva ai miei occhi. Non voglio urtare la vostra sensibilità parlando del sangue rimasto sul legno e sulla parete. Sangue mio, peraltro.
Dell'altra non ho più avuto notizie.  Mi sono addormentato, sfinito , verso le sette e un quarto. Alle sette e mezza una zampata di Spike mi ha svegliato: era l'ora del girettino mattutino.
Evviva l'estate, fino alla fine.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog