Creato da Phoenix_from_Mars il 03/04/2013

Dark side of Mars...

Nights on Mars...

 

« DIARIOFUOCO..CAMMINA...CON ME. »

RACCONTAMI UNA STORIA - Con gli occhi di un bambino

Post n°21 pubblicato il 15 Aprile 2013 da Phoenix_from_Mars

"Che dici ce la sbrighiamoooo...così poi si va a prendere un gelato che incomincia a far caldooooo:0)
e poi ti faccio vedè Romaaa...T'aspetto, dai scendiiiiiiii...."

Ricordo ancora quando lessi a occhi spalancati la tua prima mail, sul pc nel mio ufficio in "prestito",in una mattina di sole, la prima dopo un'intera settimana in cui la primavera aveva fatto gli sberleffi al calendario...Il capo che mi dice: "Sarà contattata dal responsabile commerciale della sede di Roma, non appena arriva, per provvedere a  tutto il materiale necessario per la conferenza di settimana prossima...conto su di lei, dobbiamo fare bella figura con i giapponesi, e anche con i romani, neh..sa, l'efficienza lombarda..."
Io che sbuffavo segretamente, aspettandomi un vecchio contabile pelato e poco disponibile a idee un pò innovative, come magari i vasi di fiori freschi in mezzo al tavolo delle riunioni...e invece.

E invece arrivi tu, un tornado di allegria e risate, e mi trascini una mattinata in giro per Roma, a considerare le cose più improbabili ("dici che se prendiamo le matite a forma di coccinella lo capiranno che è un portafortuna?!"), come due bambini che hanno bigiato scuola e se la godono un mondo a far marachelle insieme...
Tra una commissione e l'altra ci infili il Pantheon, il Colosseo, San Pietro...giocare a nascondino tra le colonne, far finta di gettarmi nella fontana di Trevi insieme alla monetina che avevo tirato fuori dalla borsa...
Facendo l'occhiolino all'orologio ("le cose migliori vanno fatte con calma!"), le pause caffè che son diventate tre, la prima a parlare degli ordini, la seconda dell'ufficio e del lavoro ("ma l'hai vista quella segretaria che sembra abbia ingoiato un manico di scopa?! ce le avete così anche a Milano, o sono tutte strabellissime??"), l'ultima a raccontarci di noi ("ma tu sei sposata-separata-vedova-intrallazzata- libera- intrescata, divorziata o cosa?!" e io giù a ridere come una matta, "intrallazzata non so cos'è, ma suona bene, come si fa a diventarlo??"), delle nostre vite incasinate, di questo cielo di primavera che ci fa venir voglia di scappare al mare... 

Il giorno dopo, apro il pc con un leggero senso di euforia, al mattino, appena arrivata in ufficio...la bustina che lampeggia già nell'angolino...
"Buongiornoooooo..si torna a prendere le matite con le coccinelleeeeee??!? :o)"
Scoppio in una risata, la mia collega mi guarda male...
"Ti preeeego...qui mi guardano maleeee...:))"
"E pure qua..e a chi non gli sta bene...dì che noi semo strani così..anzi...o' famo stranoo???daiiii!! :0))"

Continuiamo così, tra quelle mail "urlate" e le tue faccine buffe, tra un caffè rubato e l'altro, le riunioni a cui presenziamo tutti e due che diventano un soffocare di risate dietro la cartellina, uno stringerci furtivo di mani sotto il tavolo se capitiamo seduti vicini, gli sguardi maliziosi che amiccano e si capiscono all'istante...
La primavera diventa estate, il mio periodo di "prestito" alla sede di Roma si avvia al termine...
Io so che tutto questo ci porterà lontano, tu qui con la tua famiglia, come anch'io sarò lontana,
con la mia...non ci penso, continuo a godermi le nostre chiacchierate, quelle serie e quelle che ci fanno uscire dai negozi o dai bar soffocando le risate, tenendoci per mano, sotto gli sguardi attoniti delle persone "adulte" , che ci guardano scuotendo la testa e mormorando tra di loro sottovoce...
Siamo così, noi, siamo due bambini a cui è capitato di crescere, ma faticano a diventare grandi e seri...
E abbiamo conservato quello sguardo cristallino che guarda al mondo come una continua scoperta...solo che adesso quello sguardo è condiviso...Peter Pan ha trovato la sua Campanellino, ma la polverina per volare l'hai messa addosso tu a me...

Quando ti ho salutato, quella frazione di troppo che hai stretto la mia mano...quell'occhiata...Quel "mi mancherai" sussurrato appena, senza la solita risata nei tuoi occhi...ma uno sguardo profondo, fisso nei miei, a cui non ho saputo sottrarmi...
Mi mancherai...e mai pronostico più vero...

Mi sei mancato come l'aria, come il sole, come l'allegria. Ho contato i giorni, le ore, le notti rubate in cui ogni tanto vedevo ancora la bustina lampeggiante all'angolo dello schermo...e le mie parole...mi tornavano indietro nelle tue...siamo diventati monotoni, a ripeterci quel "mi manchi" da una parte all'altra...come un mantra...quei "ti bacio" che infilavi dappertutto e mi facevano venire i brividi solo a leggerli..e io che ti dicevo scherzando di smettere...e tu che riprendevi e non finivi più...
"
Bacio...bacio...bacio...".
Tutti stampati nel mio cuore, i tuoi baci...

Poi, tu che un giorno mi scrivi: "Aspettami che arrivoooooo :o)"
Io che son capace di risponderti solo con la nostra faccina dagli occhi spalancati, non ti credo.
Invece arrivi, mi mandi una foto sul cellulare con la scritta "Aeroporto di Linate" che campeggia sullo stesso cielo che vedo io...

E adesso, che ti sto aspettando, per una volta sarò io a portarti in giro per Milano, mentre l'aria è ancora calda di sole e i bimbi che giocano sul marciapiede mi ricordano noi, in qualche modo assurdo, con le loro corse e le loro risate...non so che succederà, stavolta, quando ci guarderemo negli occhi.

O forse sì.

 (to be continued?)

Dedicated to Airexodus :***

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

CASTLE OF GLASS

Venite, entrate, pure

nella mia inquietante dimora

dove l'oscurita è un'affascinante padrona

e vi guiderà, un salone dopo l'altro...

Ma attenti alle segrete

da dove occasionalmente

proviene qualche stridor di catene...

E qualcuno vi si è già perduto.

Phoenix*

 

 

Viaggiatore che ti soffermi a leggere...

Non stupirti delle contraddizioni

e dei bruschi cambi di direzione che troverai qui.

Questo è il mio mondo su Marte.

Guarda bene, tu che sei capace di andare oltre.

Fuoco e ghiaccio, mente e cuore, miele e veleno, sorriso e lacrime...

This is me.

Phoenix*

 

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

SCRIGNO DELLE DOLCEZZE CHE MI AVETE REGALATO...

"Io so che la Fenice è nata per volare...in alto...non per camminare raso terra...ed è bella così."

"Buongiorno, Luce dei miei occhi!" 

"Sei il mio primo pensiero...ancora confondo realtà e sogno...scambio stelle per i tuoi occhi e terra bruna per i tuoi capelli...resto in attesa per sentirti respirarmi dentro...mi manchi."

"Ti ho dedicato plainsong!
....tu sei come la canzone.....
dolce.....delicata.......
una camminata a piedi nudi a riva...."

"Mi incanto ad osservare i tuoi occhi, mi parlano..."

"Amuleto prezioso della mia anima..."

"Eri bellissima ieri mentre arrossivi..."
"Se una vera Amica, una persona di cui ci si può fidare ad occhi chiusi."

"Tu sei un animo tenero e un cuore prezioso."

"Una persona come te è difficile che non trovi amici ovunque!"

"Ah, ma io intendevo divorarti, onore compreso :D"

"Sei un'anima speciale...è bellissimo starti vicino."

"Io so che ho a che fare con una persona che mi fa ridere,pensare,trepidare,stimolare..
Che mi fa venir voglia di accendere il pc per vedere se c'è.....basta questo.."

 

"Stupida..."
"Chi ti conosce non ti dimentica, e chi ti ha persa ti rivuole... perchè tu resti dentro."

 

 

 

 

"Hai uno sguardo bellissimo."
"Con te ho messo a nudo la mia anima...ed è stato bello."
"Ciao, Splendida Fenice di Fuoco!"
"La moglie ce l'hanno tutti, l'amante ormai è di moda, quello che è da nascondere e custodire è un'amica come te, un bene raro e prezioso."
"E il mio pensiero ti verrà a cercare, tutte le volte che ti sentirò distante, tutte le volte che ti vorrei parlare, per dirti che sei solo tu la cosa che per me è importante..."


 

"Nuova Luce di Luna
ti Accarezzi la Chioma
ti Culli nei Tuoi Sogni
ti Avvolga nella Tua Femminilità"

"E' uscito il sole..o sei uscita tu??"

"Non so come fai a creare questo senso di famiglia qui, ma ti adoro per questo..è la cosa che più mi piace di te."

"Ho pensato una cosa, domani ti lascio uno zainetto pieno di baci all'ingresso della stazione... Quando il treno passerà sopra il fiume, ricordati di raccoglierlo!
Mi raccomando, non consumarli tutti subito, portane qualcuno fino a Milano..."

"Sei una tosta dal cuore tenero tu..."

"Sono sulle mie montagne..sto ammirando l'incanto della natura...e quello della donna che sei"

"E' stato bello inciampare su di te :)"

"Il tuo castello lo definirei una reggia, aperta a poeti e animi sensibili, dove sempra impera la musica e i contributi artistici di ognuno spargono dolce l'olezzo delle buone sensazioni."

 "Tu cammini a due metri dal suolo e la tua presenza è taumaturgica per questa community spesso asfittica."

"Sei troppo forte, tu, sei imparagonabile, e non ti sto facendo un complimento!"

"Era un giorno qualsiasi quello nel quale hai dimenticata aperta la finestra della stanza e il "rombo" della mia yamahina ne ha attraversato lo spazio. Qui era una giornata simile alle altre in principio....fino a quando ti sei affacciata e mi hai sorriso. Non ho mai impennato, ma quel giorno credo di averlo fatto, perchè le gomme hanno divorato la linea immaginaria che nel frattempo il fumo tracciava tra le parole, raggiungendoti"
"...e quando le altre mi chiederanno...dirò: après Nicettà...rien est comparable."


 

SUL MIO COMODINO...

 


 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 105
 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

GRAZIE, AMITHIEL *___*