Creato da Phoenix_from_Mars il 03/04/2013

Dark side of Mars...

Nights on Mars...

 

« DESTINI...DIARIO »

RACCONTAMI UNA STORIA - Senza di te

Post n°32 pubblicato il 19 Aprile 2013 da Phoenix_from_Mars
Foto di Phoenix_from_Mars

Non pensavo sarebbe stato così, sono sincera. Stare senza di te.

Ho pensato:che vuoi che sia, con il tempo ci farai l'abitudine. Il tempo è la miglior medicina, in questi casi. Lascia passare tempo.

E invece, ogni giorno che mi alzo dal letto e non ci sei più con me, ed è un giorno che non mi sembra che valga granchè la pena vivere.
Non pensavo sarebbe successo anche a me, compativo le persone che si riducevano così...le guardavo, e pensavo:sono vive, dovrebbero essere contente e godersela questa vita.
E invece, ora posso capire, la vita che perde di significato perchè ci si lascia, si va via, niente è più come prima.

Aprire gli occhi la mattina, e già da allora pensare a tutte le cose che avremmo fatto insieme, se solo tu fossi qui con me, se avessi aperto i tuoi occhi insieme a me, nello stesso letto, stiracchiandoci insieme come gatti assonnati e facendo programmi per la giornata, che ci appariva ricca di prospettive e fantastiche opportunità da cogliere insieme, noi. 

Noi.

Questa  è la chiave..quel "noi", quell' "io e te" che ora è diventato solo  "io"  e non ce la fa, da solo, è troppo piccolo per reggere il peso delle cose che si devono fare ogni giorno...mangiare, lavorare, respirare. Vivere. Senza il "te" a tenerlo saldo.

Dovrò farci l'abitudine.

Ma davanti agli occhi danzano le immagini, e non riesco a fermarle. 

Io e te a mangiar fuori, a esplorare posti nuovi, come quella volta che abbiamo scoperto la sorgente nascosta in fondo a quel sentiero. Io e te a comprare vestiti che  forse non avremmo mai messo, ma che era divertente vederci addosso, e ridere come matti. Io e te a mangiare gelato nel nostro parchetto, sulla nostra panchina, imboccandoci a vicenda, cercando di usare in due un fazzoletto troppo piccolo. Io e te al mare, a spruzzarci come due bambini, inseguendo le onde e gli ultimi raggi di sole che si adagiavano su quella sabbia cristallina. Io e te che ci capivamo al volo, e ridevamo per cose che solo noi potevamo capire, sotto gli sguardi curiosi degli altri. Io e te a strafogarci di pizza tutte le sere per una settimana di fila, a rubarci le patatine al McDonald's, a bere Coca cola come se fosse Chardonnet d'annata.
Io e te.

E ognuna di queste istantanee a colori è una stilettata al cuore, che mi lascia svuotata e priva di quella parte di me che hai portato via con te, e che invece di diminuire, con il tempo è aumentata, diventando metà di me, poi tre quarti...finchè ora la parte più grande di me ce l'hai tu, lì con te.
E la parte che è rimasta a me è troppo esigua per riuscire a sopravvivere. 

Mi manchi semplicemente come potrebbe mancarmi, appunto, la parte migliore di me.

Mi sento vittima della più grande ingiustizia al mondo, eppure non sono l'ultima  nè l'unica. Patisco semplicemente le pene che migliaia di anime hanno patito prima di me, e che migliaia patiranno ancora...perchè d'amore forse non si muore, ma ci si spegne, lentamente, a poco a poco, senza accorgersene.

Accarezzo la tua fotografia, dove sorridi solo per me, ammiccando con quegli occhi che solo a guardarli ci vedevo dentro il sole. Come se volessi dirmi che sei ancora qui con me, solo, io non ti vedo.

Poso la rosa rossa  che ho in mano sulle lettere dorate che, in eleganti svolazzi, formano il tuo nome sul marmo della lapide.
E, mentre la pioggia si mescola e si confonde con le lacrime che mi scorrono sulle guance,mi dico che darei qualsiasi cosa, tutto il resto della mia vita, fino all'ultimo, inutile respiro, solo per poterti sfiorare ancora una volta.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

CASTLE OF GLASS

Venite, entrate, pure

nella mia inquietante dimora

dove l'oscurita è un'affascinante padrona

e vi guiderà, un salone dopo l'altro...

Ma attenti alle segrete

da dove occasionalmente

proviene qualche stridor di catene...

E qualcuno vi si è già perduto.

Phoenix*

 

 

Viaggiatore che ti soffermi a leggere...

Non stupirti delle contraddizioni

e dei bruschi cambi di direzione che troverai qui.

Questo è il mio mondo su Marte.

Guarda bene, tu che sei capace di andare oltre.

Fuoco e ghiaccio, mente e cuore, miele e veleno, sorriso e lacrime...

This is me.

Phoenix*

 

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

SCRIGNO DELLE DOLCEZZE CHE MI AVETE REGALATO...

"Io so che la Fenice è nata per volare...in alto...non per camminare raso terra...ed è bella così."

"Buongiorno, Luce dei miei occhi!" 

"Sei il mio primo pensiero...ancora confondo realtà e sogno...scambio stelle per i tuoi occhi e terra bruna per i tuoi capelli...resto in attesa per sentirti respirarmi dentro...mi manchi."

"Ti ho dedicato plainsong!
....tu sei come la canzone.....
dolce.....delicata.......
una camminata a piedi nudi a riva...."

"Mi incanto ad osservare i tuoi occhi, mi parlano..."

"Amuleto prezioso della mia anima..."

"Eri bellissima ieri mentre arrossivi..."
"Se una vera Amica, una persona di cui ci si può fidare ad occhi chiusi."

"Tu sei un animo tenero e un cuore prezioso."

"Una persona come te è difficile che non trovi amici ovunque!"

"Ah, ma io intendevo divorarti, onore compreso :D"

"Sei un'anima speciale...è bellissimo starti vicino."

"Io so che ho a che fare con una persona che mi fa ridere,pensare,trepidare,stimolare..
Che mi fa venir voglia di accendere il pc per vedere se c'è.....basta questo.."

 

"Stupida..."
"Chi ti conosce non ti dimentica, e chi ti ha persa ti rivuole... perchè tu resti dentro."

 

 

 

 

"Hai uno sguardo bellissimo."
"Con te ho messo a nudo la mia anima...ed è stato bello."
"Ciao, Splendida Fenice di Fuoco!"
"La moglie ce l'hanno tutti, l'amante ormai è di moda, quello che è da nascondere e custodire è un'amica come te, un bene raro e prezioso."
"E il mio pensiero ti verrà a cercare, tutte le volte che ti sentirò distante, tutte le volte che ti vorrei parlare, per dirti che sei solo tu la cosa che per me è importante..."


 

"Nuova Luce di Luna
ti Accarezzi la Chioma
ti Culli nei Tuoi Sogni
ti Avvolga nella Tua Femminilità"

"E' uscito il sole..o sei uscita tu??"

"Non so come fai a creare questo senso di famiglia qui, ma ti adoro per questo..è la cosa che più mi piace di te."

"Ho pensato una cosa, domani ti lascio uno zainetto pieno di baci all'ingresso della stazione... Quando il treno passerà sopra il fiume, ricordati di raccoglierlo!
Mi raccomando, non consumarli tutti subito, portane qualcuno fino a Milano..."

"Sei una tosta dal cuore tenero tu..."

"Sono sulle mie montagne..sto ammirando l'incanto della natura...e quello della donna che sei"

"E' stato bello inciampare su di te :)"

"Il tuo castello lo definirei una reggia, aperta a poeti e animi sensibili, dove sempra impera la musica e i contributi artistici di ognuno spargono dolce l'olezzo delle buone sensazioni."

 "Tu cammini a due metri dal suolo e la tua presenza è taumaturgica per questa community spesso asfittica."

"Sei troppo forte, tu, sei imparagonabile, e non ti sto facendo un complimento!"

"Era un giorno qualsiasi quello nel quale hai dimenticata aperta la finestra della stanza e il "rombo" della mia yamahina ne ha attraversato lo spazio. Qui era una giornata simile alle altre in principio....fino a quando ti sei affacciata e mi hai sorriso. Non ho mai impennato, ma quel giorno credo di averlo fatto, perchè le gomme hanno divorato la linea immaginaria che nel frattempo il fumo tracciava tra le parole, raggiungendoti"
"...e quando le altre mi chiederanno...dirò: après Nicettà...rien est comparable."


 

SUL MIO COMODINO...

 


 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 105
 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

GRAZIE, AMITHIEL *___*