Creato da Phoenix_from_Mars il 03/04/2013

Dark side of Mars...

Nights on Mars...

 

« FatamorganaDon't save a prayer for... »

Raccontami una storia - Addio

Post n°162 pubblicato il 16 Giugno 2013 da Phoenix_from_Mars

Ciao, Anna.

Sarai sorpresa di leggere questa lettera, visto che io non sono uno che scrive, faticherei a scrivere persino sms, se non fossero l'unica cosa che mi permette di starti vicino, per tutta la tua giornata.
So che non è  abbastanza, niente lo è.
Niente può servire per farti capire cosa è diventata la mia vita da quando tu ci sei.
Da quella volta che hai incrociato i miei occhi, che mi hai disarmato con il tuo sorriso aperto, incatenandomi a te come il più felice dei prigionieri, lieto della gabbia dorata che mi hai costruito attorno, giorno dopo giorno, con la tua dolcezza, le tue risate quando ne avevo bisogno, le tue parole di conforto che non mancavano mai, le tue folli speranze e le tue assurde certezze.

Noi. Noi che non doveva esistere, come parola. Noi che dovevamo rimanere dove il destino ci aveva collocati, nelle nostre vite così distanti, che non erano compatibili, come ti dicevo sempre, che mai avrebbero dovuto incrociarsi.
Ma è stato quello stesso destino a porti sulla mia strada, quella mattina fredda di aprile, quando ero ormai convinto che la mia vita sarebbe andata avanti per inerzia, senza quello slancio e quella passione che ti fanno sentire vivo, vero, autentico.

Ma tu non mi hai lasciato il tempo di rendermi conto. Con la tua innocente bellezza mi hai avvolto in un modo che mi ha riscaldato il cuore e l'anima, donandomi te stessa con un ardore e una passione che credevo non potessero più esistere nella mia vita.

Allora volevo ringraziarti, mia anima pura e bellissima, splendente di una luce che non è di questo mondo, che abbaglia chi non è abbastanza forte da prenderti al volo e tenerti stretta...
Io lo sono stato, ti ho voluta, e ti ho avuta, ed è stato più di quanto avessi mai desiderato sperare...
Insieme siamo stati completi, mi hai donato quella parte che mi mancava da una vita, che mi ha fatto desiderare di essere tutto quello che mancava nella tua.

Ho usato il passato, è vero, mia dolce Anna, Anna dallo sguardo fermo anche quando il cuore tremava, mentre ti abbandonavi nelle mie braccia, ogni volta come se fosse l'ultima, con tutta la passione del tuo amore per me, forte e incorruttibile e resistente a qualsiasi uragano. Ho usato il passato.

Perchè questa lettera non avresti mai immaginato e anche mai desiderato di averla, da me. Avresti continuato a voler vivere di sms frettolosi, di baci rubati, di quel "Ti amo" che non ti ho mai detto e che ti lascio ora.

Ti amo. Ti amo più di quanto potrai mai pensare, più di quanto mille parole non possano descrivere, più di quanto ti abbia mai dimostrato in tutti questi anni.

Ti amo, mio cuore prezioso. Ti amo.

E nel ripeterlo mi rassereno un pò. Saranno queste le parole che vorrò portare con me, insieme al tuo viso, alla tua risata contagiosa, a quesgli occhi che distoglievi dai miei, arrossendo, quando mi incantavo a guardarti, senza parlare.

Ti amo.

Ma sono malato, Anna.

E prima che tu possa opporre il tuo incrollabile ottimismo, ti dico già che non c'è nulla da fare, quest'ospite sgradito e inatteso che mi divora lo farà fino a quando non sarà rimasto più niente, e allora io non sono il tipo da permettere che vada così, da arrendermi a un destino fatto di flebo pietose, di infermiere e di medici, di morfina e di palliativi che prolungherebbero solo l'arrivo dell'inevitabile fine.

Così scelgo io, per me, come in tutti questi anni ho scelto noi. Anche quando sembrava difficile, anche quando la vita ci separava con le sue convenzioni e le nostre famiglie, anche quando ti ho detto che non avrebbero mai potuto essere compatibili, le nostre vite. Nonostante tutte le mie vuote parole, ho scelto noi. E te, ogni giorno.

Lo faccio anche adesso, mai potrei permettere che tu viva questo dolore, anche perchè dovresti farlo lontana da me, sarebbe un'altra la donna alla quale sarebbe consentito starmi accanto, quando invece io vorrei avere solo te a fianco, stringere le tue mani ogni giorno, accarezzare i tuoi capelli di seta e baciare le tue labbra di velluto..

Così, questo è un addio.
Perdonami, se puoi.
Sappi che non è un atto da vigliacchi rinunciare a questa vita...la vigliaccheria la faccio rinunciando a te...che sei ancora più importante della vita stessa.
Mi sento coraggioso anzi...dandoti la libertà di continuare a vivere senza di me...e di conservare il ricordo dell'uomo che ti prendeva in braccio in giardino, cullandoti come una bambina, che ti rincorreva sulla spiaggia tra i sorrisi dei passanti, che ti teneva stretta fino quasi a toglierti il respiro.
Questa è l'immagine che devi conservare di me...un uomo abbastanza forte da saperti far volare...tre metri sopra il cielo. Ed oltre.
Quell'uomo sono io. E sarei niente, senza di te.
Per cui, quando leggerai questa lettera, io sarò già sparito da questo mondo, un altro di quelli di cui resterà solo un ricordo e un rimpianto...

Ma nulla sarà stato vano.
Perchè siamo stati noi, e in questa parola si è compiuto l'universo.

Sempre e solo tuo

Stefano

                                      

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

CASTLE OF GLASS

Venite, entrate, pure

nella mia inquietante dimora

dove l'oscurita è un'affascinante padrona

e vi guiderà, un salone dopo l'altro...

Ma attenti alle segrete

da dove occasionalmente

proviene qualche stridor di catene...

E qualcuno vi si è già perduto.

Phoenix*

 

 

Viaggiatore che ti soffermi a leggere...

Non stupirti delle contraddizioni

e dei bruschi cambi di direzione che troverai qui.

Questo è il mio mondo su Marte.

Guarda bene, tu che sei capace di andare oltre.

Fuoco e ghiaccio, mente e cuore, miele e veleno, sorriso e lacrime...

This is me.

Phoenix*

 

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

SCRIGNO DELLE DOLCEZZE CHE MI AVETE REGALATO...

"Io so che la Fenice è nata per volare...in alto...non per camminare raso terra...ed è bella così."

"Buongiorno, Luce dei miei occhi!" 

"Sei il mio primo pensiero...ancora confondo realtà e sogno...scambio stelle per i tuoi occhi e terra bruna per i tuoi capelli...resto in attesa per sentirti respirarmi dentro...mi manchi."

"Ti ho dedicato plainsong!
....tu sei come la canzone.....
dolce.....delicata.......
una camminata a piedi nudi a riva...."

"Mi incanto ad osservare i tuoi occhi, mi parlano..."

"Amuleto prezioso della mia anima..."

"Eri bellissima ieri mentre arrossivi..."
"Se una vera Amica, una persona di cui ci si può fidare ad occhi chiusi."

"Tu sei un animo tenero e un cuore prezioso."

"Una persona come te è difficile che non trovi amici ovunque!"

"Ah, ma io intendevo divorarti, onore compreso :D"

"Sei un'anima speciale...è bellissimo starti vicino."

"Io so che ho a che fare con una persona che mi fa ridere,pensare,trepidare,stimolare..
Che mi fa venir voglia di accendere il pc per vedere se c'è.....basta questo.."

 

"Stupida..."
"Chi ti conosce non ti dimentica, e chi ti ha persa ti rivuole... perchè tu resti dentro."

 

 

 

 

"Hai uno sguardo bellissimo."
"Con te ho messo a nudo la mia anima...ed è stato bello."
"Ciao, Splendida Fenice di Fuoco!"
"La moglie ce l'hanno tutti, l'amante ormai è di moda, quello che è da nascondere e custodire è un'amica come te, un bene raro e prezioso."
"E il mio pensiero ti verrà a cercare, tutte le volte che ti sentirò distante, tutte le volte che ti vorrei parlare, per dirti che sei solo tu la cosa che per me è importante..."


 

"Nuova Luce di Luna
ti Accarezzi la Chioma
ti Culli nei Tuoi Sogni
ti Avvolga nella Tua Femminilità"

"E' uscito il sole..o sei uscita tu??"

"Non so come fai a creare questo senso di famiglia qui, ma ti adoro per questo..è la cosa che più mi piace di te."

"Ho pensato una cosa, domani ti lascio uno zainetto pieno di baci all'ingresso della stazione... Quando il treno passerà sopra il fiume, ricordati di raccoglierlo!
Mi raccomando, non consumarli tutti subito, portane qualcuno fino a Milano..."

"Sei una tosta dal cuore tenero tu..."

"Sono sulle mie montagne..sto ammirando l'incanto della natura...e quello della donna che sei"

"E' stato bello inciampare su di te :)"

"Il tuo castello lo definirei una reggia, aperta a poeti e animi sensibili, dove sempra impera la musica e i contributi artistici di ognuno spargono dolce l'olezzo delle buone sensazioni."

 "Tu cammini a due metri dal suolo e la tua presenza è taumaturgica per questa community spesso asfittica."

"Sei troppo forte, tu, sei imparagonabile, e non ti sto facendo un complimento!"

"Era un giorno qualsiasi quello nel quale hai dimenticata aperta la finestra della stanza e il "rombo" della mia yamahina ne ha attraversato lo spazio. Qui era una giornata simile alle altre in principio....fino a quando ti sei affacciata e mi hai sorriso. Non ho mai impennato, ma quel giorno credo di averlo fatto, perchè le gomme hanno divorato la linea immaginaria che nel frattempo il fumo tracciava tra le parole, raggiungendoti"
"...e quando le altre mi chiederanno...dirò: après Nicettà...rien est comparable."


 

SUL MIO COMODINO...

 


 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 105
 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

GRAZIE, AMITHIEL *___*