Creato da Phoenix_from_Mars il 03/04/2013

Dark side of Mars...

Nights on Mars...

 

« La bollaNon ci sono più le mezze... »

Raccontami una storia - Salomé

Post n°664 pubblicato il 25 Luglio 2014 da Phoenix_from_Mars

Stasera non mi va proprio di stare in casa.

Sono irrequieto, e mi sembra quasi di sentire la città che si sveglia e pulsa intorno a me come un cuore gigantesco, un richiamo che difficilmente riesco ad ignorare.

Così afferro la macchina fotografica ed esco nella notte, punteggiata delle mille fiammelle delle stelle e delle insegne al neon.
Il fiume scorre pigramente sotto di me, affascinandomi con il riverbero magico delle luci sull'acqua, e scatto pigramente qualche foto da condividere magari su whatsapp più tardi, mentre attraverso il ponte e sono subito in centro.
L'aria è frizzantina, e incrocio parecchie comitive di ragazzi che ridono e si rincorrono per strada, incuranti del traffico intenso diretto verso i locali.

E' sabato, e senza accorgermene i miei passi si dirigono verso un posto che conosco,  che offre musica dal vivo e ottimi drinks. Non ho voglia di bere, ma entro e mi siedo ugualmente con una birra, sbirciando curioso sul palco, dove sembra stiano facendo molto spazio, mentre io aspettavo una cantante solista, magari con una chitarra, qualcosa di tranquillo insomma, ci sono già stato un paio di volte.
Buio sulla scena.

Le note di una canzone gitana squarciano il silenzio. Sul palco irrompe un gruppo di ballerini e ballerine, in un turbinio di colori e danze sfrenate. Rimango con la bottiglia di Corona e lime a mezz'aria, godendomi quella danza sinuosa ed ammiccante, finchè con un salto i ballerini invadono la sala e vedo venire verso di me una ragazza con un costume rosso pieno di perline e lustrini che mi guarda fisso negli occhi e sorride.
Ha occhi e capelli scuri lunghi fino a sotto la vita, che si attorcigliano in morbide onde attorno a lei, avvolgendola in modo sensuale...mi accorgo che li sto fissando e distolgo in fretta lo sguardo.

Ma lei mi sta porgendo la mano e gli occhi già hanno iniziato la danza degli sguardi..
Sento la musica, ed il mio cuore batte lo stesso tempo... le sfide mi piacciono, così le sorrido anch'io e mi alzo, lasciandomi guidare al centro della sala.
Ma nulla può prepararmi allo spettacolo irriverente di una monella che si trasforma di colpo in una donna fatta e sicura di sè, mentre ancheggia spudoratamente sfiorandomi con i fianchi, il seno prosperoso che fatica a contenere nel costume, volteggiando intorno a me senza che io possa far altro che lasciarmi condurre dal ritmo  incalzante della musica.

Per tutto il tempo lei non lascia i miei occhi nemmeno per un attimo, mentre si scioglie un velo dai fianchi e me lo passa intorno al collo, attirandomi a sè e fermandosi un istante prima di sfiorare le mie labbra. Poi, non so come, abbasso lo sguardo e il velo è serrato a imprigionarci i polsi, mentre lei ride, e mi fa l'occhiolino, trascinandomi in una danza che è diventata quasi un preliminare amoroso, e continua il suo gioco a ritmo di musica, mentre la musica ci avvolge, la stringo a me e il gioco si fa sensuale, passa una strana elettricità fra di noi.

Troppo presto, la musica giunge alle battute finali, e lei si avvolge intorno a me come un caldo abbraccio, abbandonandosi infine sul mio braccio con la schiena inarcata all'indietro, ed io mi ritrovo, un pò stordito, al centro di una sala in cui siamo rimasti soli senza accorgercene, gli altri ballerini ci hanno lasciato spazio e ora applaudono mentre lei si stringe a me, sorridente e felice, alzando i nostri polsi allacciati dal velo scarlatto che riluce di brillantini e perline fra di noi.

"Voglio rivederti" le sussurro tra i capelli, mentre è china su di me a slacciare il nodo per lasciarmi libero, ma troppo presto fugge via dalle mie braccia, lasciandomi tra le mani il velo scarlatto e la sensazione della carezza di seta dei suoi riccioli scuri ancora sulle braccia.

"Signore e signori, un applauso a colei che per una curiosa coincidenza, porta anche il nome della musica che avete ascoltato: ecco a voi Salomé!"

Eccola salire aggraziata sul palco, ancora a piedi nudi e ansante per la danza appena terminata, sorridendo radiosa, mentre mi porto al viso il velo che mi ha lasciato e mi perdo nel profumo speziato che ne emana.
Lei mi cerca con lo sguardo e mi sorride dal palco, facendomi ancora l'occhiolino e lanciandomi un bacio a fior di labbra, mentre sorrido anch'io e alzo la mano che stringe il velo verso di lei in un omaggio silenzioso, ed ancora una volta sono i nostri occhi a parlare per noi, intrecciando gli sguardi al di sopra della folla.

- Vediamo che sai fare...

- Attenta a ciò che desideri...

- Potresti essere tu ciò che desidero...

- Sei pronta a correre il rischio, Salomé?

- E tu?

Dancing Phoenix*

 


 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

CASTLE OF GLASS

Venite, entrate, pure

nella mia inquietante dimora

dove l'oscurita è un'affascinante padrona

e vi guiderà, un salone dopo l'altro...

Ma attenti alle segrete

da dove occasionalmente

proviene qualche stridor di catene...

E qualcuno vi si è già perduto.

Phoenix*

 

 

Viaggiatore che ti soffermi a leggere...

Non stupirti delle contraddizioni

e dei bruschi cambi di direzione che troverai qui.

Questo è il mio mondo su Marte.

Guarda bene, tu che sei capace di andare oltre.

Fuoco e ghiaccio, mente e cuore, miele e veleno, sorriso e lacrime...

This is me.

Phoenix*

 

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

SCRIGNO DELLE DOLCEZZE CHE MI AVETE REGALATO...

"Io so che la Fenice è nata per volare...in alto...non per camminare raso terra...ed è bella così."

"Buongiorno, Luce dei miei occhi!" 

"Sei il mio primo pensiero...ancora confondo realtà e sogno...scambio stelle per i tuoi occhi e terra bruna per i tuoi capelli...resto in attesa per sentirti respirarmi dentro...mi manchi."

"Ti ho dedicato plainsong!
....tu sei come la canzone.....
dolce.....delicata.......
una camminata a piedi nudi a riva...."

"Mi incanto ad osservare i tuoi occhi, mi parlano..."

"Amuleto prezioso della mia anima..."

"Eri bellissima ieri mentre arrossivi..."
"Se una vera Amica, una persona di cui ci si può fidare ad occhi chiusi."

"Tu sei un animo tenero e un cuore prezioso."

"Una persona come te è difficile che non trovi amici ovunque!"

"Ah, ma io intendevo divorarti, onore compreso :D"

"Sei un'anima speciale...è bellissimo starti vicino."

"Io so che ho a che fare con una persona che mi fa ridere,pensare,trepidare,stimolare..
Che mi fa venir voglia di accendere il pc per vedere se c'è.....basta questo.."

 

"Stupida..."
"Chi ti conosce non ti dimentica, e chi ti ha persa ti rivuole... perchè tu resti dentro."

 

 

 

 

"Hai uno sguardo bellissimo."
"Con te ho messo a nudo la mia anima...ed è stato bello."
"Ciao, Splendida Fenice di Fuoco!"
"La moglie ce l'hanno tutti, l'amante ormai è di moda, quello che è da nascondere e custodire è un'amica come te, un bene raro e prezioso."
"E il mio pensiero ti verrà a cercare, tutte le volte che ti sentirò distante, tutte le volte che ti vorrei parlare, per dirti che sei solo tu la cosa che per me è importante..."


 

"Nuova Luce di Luna
ti Accarezzi la Chioma
ti Culli nei Tuoi Sogni
ti Avvolga nella Tua Femminilità"

"E' uscito il sole..o sei uscita tu??"

"Non so come fai a creare questo senso di famiglia qui, ma ti adoro per questo..è la cosa che più mi piace di te."

"Ho pensato una cosa, domani ti lascio uno zainetto pieno di baci all'ingresso della stazione... Quando il treno passerà sopra il fiume, ricordati di raccoglierlo!
Mi raccomando, non consumarli tutti subito, portane qualcuno fino a Milano..."

"Sei una tosta dal cuore tenero tu..."

"Sono sulle mie montagne..sto ammirando l'incanto della natura...e quello della donna che sei"

"E' stato bello inciampare su di te :)"

"Il tuo castello lo definirei una reggia, aperta a poeti e animi sensibili, dove sempra impera la musica e i contributi artistici di ognuno spargono dolce l'olezzo delle buone sensazioni."

 "Tu cammini a due metri dal suolo e la tua presenza è taumaturgica per questa community spesso asfittica."

"Sei troppo forte, tu, sei imparagonabile, e non ti sto facendo un complimento!"

"Era un giorno qualsiasi quello nel quale hai dimenticata aperta la finestra della stanza e il "rombo" della mia yamahina ne ha attraversato lo spazio. Qui era una giornata simile alle altre in principio....fino a quando ti sei affacciata e mi hai sorriso. Non ho mai impennato, ma quel giorno credo di averlo fatto, perchè le gomme hanno divorato la linea immaginaria che nel frattempo il fumo tracciava tra le parole, raggiungendoti"
"...e quando le altre mi chiederanno...dirò: après Nicettà...rien est comparable."


 

SUL MIO COMODINO...

 


 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 105
 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CHI PUŇ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puň pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

GRAZIE, AMITHIEL *___*