Creato da Phoenix_from_Mars il 03/04/2013

Dark side of Mars...

Nights on Mars...

 

« Sesso... parliamone seriamenteAttento a quel che desideri.... »

Raccontami una storia - La devozione - v.m.

Post n°711 pubblicato il 23 Settembre 2014 da Phoenix_from_Mars

NdA: E per concludere la trilogia  
Buon viaggio nella fantasia
Astenersi i minorenni (anche se è molto soft )

 

"Inginocchiati, per favore."

L'ordine arriva da qualche parte dietro di me, con un tono di voce talmente basso che lo sento appena, e falsamente pacato e tranquillo, come se davvero fosse una richiesta.
In realtà, io so che è un ordine.
E che sarò meglio che mi sbrighi ad obbedire anche, perchè ho sperimentato quanto possano essere dure le ritorsioni, in caso contrario.

Sono bendata, e con gli occhi chiusi mi sembra che tutti gli altri miei sensi siano acuiti e affinati. Non so dove sia perchè non lo vedo, tuttavia lo sento, da qualche parte nella stanza. Il suo profumo lo riconoscerei ovunque, mischiato alla fragranza che possiede solo lui, ed emana da ogni poro della sua pelle, mentre stregata, mi immergo nel potere che esercita su di me.

Sangue del mio sangue... carne della mia carne...

Non è sempre stato così. Riesco a ricordare che c'è stato un tempo
dove? quando? c'è stato davvero?
in cui io rispondevo colpo su colpo a tutte le sfide che lanciava... in cui il mio carattere forte e deciso faceva scintille contro il muro della sua incrollabile sicurezza che un giorno, mi avrebbe avuta come sarebbe piaciuto a lui. E cioè così, come adesso: inerme e sottomessa ad ogni suo volere.
quando ho iniziato a cedere terreno?
Non so bene quando il nostro rapporto è cambiato, perchè probabilmente non c'è stato un vero e proprio cambiamento... come un serpente costrittore, lui mi  ha semplicemente fatto credere che non fosse pericoloso perchè non era velenoso, e solo troppo tardi mi sono accorta di essere imprigionata in un posto dove in fondo volevo stare di mia spontanea volontà.

Sento qualcosa che mi sfiora le braccia nude e ho un fremito. Inspiro a fondo, cercando di cogliere le note di Gucci, e ancora più in fondo, il retrogusto che riconoscerei tra mille. Ho imparato che i profumi fanno reazione alla pelle umana in modi diversissimi, e lo stesso profumo indossato da due persone diverse non sembra affatto lo stesso.

Faccio per slacciare la cintura della vestaglia di seta, ma lui mi ferma con il tocco della mano.
Tremo, perchè so che non devo prendere mai l'iniziativa. Mai.
So che non mi farà del male, non l'ha mai fatto, sa benissimo che con me la minaccia di un dolore fisico non funziona.
C'è di peggio; il suo dominio su di me è di ben altra natura. E' una sottile manipolazione psicologica che mi lascia in balia di me stessa quando lui mi si sottrae, e io, che ho imparato a respirare solo attraverso la sua bocca, mi sento mancare l'aria e annaspo, in attesa che mi "perdoni" e si conceda nuovamente a me.

Ricordo ancora la prima volta.
Quella volta che avevo reagito ad una sua provocazione rilanciando a mia volta con parole sarcastiche. Lui aveva fatto finta di nulla, sorridendo come se fosse la cosa più divertente del mondo, e poi se n'era andato, lasciandomi tre giorni in preda alla disperazione più nera, non rispondendo a chiamate, mail, messaggi.
Quando non ci speravo più e si era rifatto vivo, mi aveva portata a cena in un locale piuttosto elegante, facendomi credere che fosse un appuntamento galante, e invece avevo trovato un tavolo di sole donne ad aspettarci, e avevo dovuto condividerlo per tutta la sera,
perchè l'ho fatto?
facendo buon viso a cattivo gioco, osservandolo flirtare, guardarle, toccarle persino, e giurando a me stessa che l'indomani lo avrei eliminato dalla mia vita.
Poi eravamo rientrati e mi aveva portata a casa sua.
E dopo una sola notte trascorsa con lui, avevo capito di essere irrimediabilmente perduta.

Sangue del mio sangue, carne della mia carne...tu...sei.

A quella volta erano seguite richieste sempre più esigenti. Una volta aveva preteso una mia foto osé dal bagno di un pub dove ero con gli amici, nonostante gli avessi detto che la porta non aveva il chiavistello e poteva entrare qualcuno in qualsiasi momento. Per tutta risposta, mi aveva mandato un secco sms: "Allora meglio che tu mi faccia un video."

Ero ammaliata, stregata, sedotta da questa magia che rischiava di soffocarmi d'amore. Perchè per il resto, lui era l'uomo perfetto: si occupava di me, pagava le mie spese e le mie bollette, mi riempiva il frigorifero, mi comprava vestiti, se stavo male mi curava persino.
I primi tempi avevo protestato. Poi era subentrato, dopo tanto tempo passato a prendermi cura io degli altri, il sottile senso di benessere di non dover più pensare a nulla, che qualcuno ci avrebbe pensato per me. Mi sentivo avvolta in questo amore che minacciava ad ogni istante di soffocarmi, ma ne ero allo stesso tempo deliziata
troppo...
Per pensare che non fosse sano.

Così, mio malgrado, ero diventata l'ultima cosa che avrei mai pensato di diventare. 
E la cosa buffa è che adesso, non potrei mai pensarmi diversa, in un rapporto cosiddetto "normale".
Che poi, cos'è la normalità?
Ognuna sogna un rapporto di totale devozione. E questo, in fondo, era quello che avevo. Devozione totale in cambio di devozione totale. Come avrei potuto sciogliere quei legami che mi facevano sentire così al sicuro?

Toccami, ti prego. Guardami. Baciami
"Baciami le parole...
Baciami il sangue mentre gira..."

"Ora puoi spogliarti. Ma senza togliere la benda, non ancora."
Volto il capo perchè non veda il sorriso sulle mie labbra.

Red Phoenix* 


 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

CASTLE OF GLASS

Venite, entrate, pure

nella mia inquietante dimora

dove l'oscurita è un'affascinante padrona

e vi guiderà, un salone dopo l'altro...

Ma attenti alle segrete

da dove occasionalmente

proviene qualche stridor di catene...

E qualcuno vi si è già perduto.

Phoenix*

 

 

Viaggiatore che ti soffermi a leggere...

Non stupirti delle contraddizioni

e dei bruschi cambi di direzione che troverai qui.

Questo è il mio mondo su Marte.

Guarda bene, tu che sei capace di andare oltre.

Fuoco e ghiaccio, mente e cuore, miele e veleno, sorriso e lacrime...

This is me.

Phoenix*

 

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

SCRIGNO DELLE DOLCEZZE CHE MI AVETE REGALATO...

"Io so che la Fenice è nata per volare...in alto...non per camminare raso terra...ed è bella così."

"Buongiorno, Luce dei miei occhi!" 

"Sei il mio primo pensiero...ancora confondo realtà e sogno...scambio stelle per i tuoi occhi e terra bruna per i tuoi capelli...resto in attesa per sentirti respirarmi dentro...mi manchi."

"Ti ho dedicato plainsong!
....tu sei come la canzone.....
dolce.....delicata.......
una camminata a piedi nudi a riva...."

"Mi incanto ad osservare i tuoi occhi, mi parlano..."

"Amuleto prezioso della mia anima..."

"Eri bellissima ieri mentre arrossivi..."
"Se una vera Amica, una persona di cui ci si può fidare ad occhi chiusi."

"Tu sei un animo tenero e un cuore prezioso."

"Una persona come te è difficile che non trovi amici ovunque!"

"Ah, ma io intendevo divorarti, onore compreso :D"

"Sei un'anima speciale...è bellissimo starti vicino."

"Io so che ho a che fare con una persona che mi fa ridere,pensare,trepidare,stimolare..
Che mi fa venir voglia di accendere il pc per vedere se c'è.....basta questo.."

 

"Stupida..."
"Chi ti conosce non ti dimentica, e chi ti ha persa ti rivuole... perchè tu resti dentro."

 

 

 

 

"Hai uno sguardo bellissimo."
"Con te ho messo a nudo la mia anima...ed è stato bello."
"Ciao, Splendida Fenice di Fuoco!"
"La moglie ce l'hanno tutti, l'amante ormai è di moda, quello che è da nascondere e custodire è un'amica come te, un bene raro e prezioso."
"E il mio pensiero ti verrà a cercare, tutte le volte che ti sentirò distante, tutte le volte che ti vorrei parlare, per dirti che sei solo tu la cosa che per me è importante..."


 

"Nuova Luce di Luna
ti Accarezzi la Chioma
ti Culli nei Tuoi Sogni
ti Avvolga nella Tua Femminilità"

"E' uscito il sole..o sei uscita tu??"

"Non so come fai a creare questo senso di famiglia qui, ma ti adoro per questo..è la cosa che più mi piace di te."

"Ho pensato una cosa, domani ti lascio uno zainetto pieno di baci all'ingresso della stazione... Quando il treno passerà sopra il fiume, ricordati di raccoglierlo!
Mi raccomando, non consumarli tutti subito, portane qualcuno fino a Milano..."

"Sei una tosta dal cuore tenero tu..."

"Sono sulle mie montagne..sto ammirando l'incanto della natura...e quello della donna che sei"

"E' stato bello inciampare su di te :)"

"Il tuo castello lo definirei una reggia, aperta a poeti e animi sensibili, dove sempra impera la musica e i contributi artistici di ognuno spargono dolce l'olezzo delle buone sensazioni."

 "Tu cammini a due metri dal suolo e la tua presenza è taumaturgica per questa community spesso asfittica."

"Sei troppo forte, tu, sei imparagonabile, e non ti sto facendo un complimento!"

"Era un giorno qualsiasi quello nel quale hai dimenticata aperta la finestra della stanza e il "rombo" della mia yamahina ne ha attraversato lo spazio. Qui era una giornata simile alle altre in principio....fino a quando ti sei affacciata e mi hai sorriso. Non ho mai impennato, ma quel giorno credo di averlo fatto, perchè le gomme hanno divorato la linea immaginaria che nel frattempo il fumo tracciava tra le parole, raggiungendoti"
"...e quando le altre mi chiederanno...dirò: après Nicettà...rien est comparable."


 

SUL MIO COMODINO...

 


 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 105
 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

GRAZIE, AMITHIEL *___*