Creato da Phoenix_from_Mars il 03/04/2013

Dark side of Mars...

Nights on Mars...

 

Tutti al mareeeeee

Post n°877 pubblicato il 19 Luglio 2016 da Phoenix_from_Mars

 

Eeeeeehhhh sì.

Ebbene sì.


E' arrivato finalmente il momento che tuuuttiiiissiiimi voi stavate aspettando per cui: me ne vado in vacanza (calmini con la ola, che magari troverò il modo di scrivere dal tablet o un'anima pia che mi presti un pc al volo e avrò modo di rompervi i maroni lo stesso )


Al momento però i buoni propositi sono: sole, mare e montagna (fortunella ) e reeellaaaaxxx... per cui vi lascio in buona compagnia di chi rimane, ma vi verrò a trovare (gli smart servono a questo ma purtroppo NON a scrivere post..ahimè )


Voi intanto divertitevi e spatasciatevi al sole e NON combinate troppi guai che io vi tengo d'occhio sapete

Se volete, divertitevi

Con infinito affetto, la vostra combinaguai


Phoenix in holiday

(Ma anche no) Fate i bbbraaaviiiiiiiii.....



 
 
 

Il solo al mondo

Post n°876 pubblicato il 08 Luglio 2016 da Phoenix_from_Mars

 

"Questa qua è per te, anche se non è un granché

ti volevo solo dire che era qua in fondo a me..

Questa qua è per te che non ti puoi spegnere

Non hai mai avuto tempo, devi troppo vivere..."

"Com'è cominciata io non saprei

la storia infinita con te, che sei diventato il mio lui,

di tutta una vita per me

Ci vuole passione con te, e un briciolo di pazzia

Ci vuole pensiero perchè

lavoro di cuore lo sai..

Cantare d'amore non basta mai, nè servirà di più

per dirtelo ancora, per dirti che

più bella cosa non c'è...di te."

Di te che mi svegli al mattino con un buongiorno e un bacio, e la colazione calda e fragrante a letto, mentre mi ripeti sempre quanto sono importante.

Di te che mi porti in giro sorridendo e raccontando a tutti che sono tua per sempre.

Non c'è cosa più bella di quando ti vedo sorridere di cuore attraversando tutti i miei giorni. Sei stato l'unico a venire a prendermi "di forza" attraversando distanze virtuali e relai, e a ricostruirti una vita tutta attorno alla mia.

Ci vuole passione con te, ci vogliono pensieri stupendi e cuore puro. Ci vogliono mani che stringono mani e le tue labbra che sfiorano sempre i miei piedi quando mi tieni in braccio sul divano...

Non importa quanto sia stata dura la tua giornata, quando rientri a casa hai sempre il primo pensiero per me, per stringermi tra le braccia e soffocarmi di baci.

Ti guardo mentre mordi la vita e vivi le tue giornate accanto a me, che ho il privilegio di starti accanto. Ti guardo mentre non sai più cosa inventarti per farmi sorridere. Perchè tu mi guardi, sempre, costantemente, come non sono mai stata guardata in vita mia, e non c'è cosa più bella che avere i tuoi occhi addoso. Ti guardo, e mi guardi, mentre mescoliamo i nostri cuori, nascondendoci le pene e coltivando sorrisi che sanno di infinito e di noi.

"Uno di questi giorni ti porto via, penseranno che ci siamo persi, che la colpa è mia

Se chiudi gli occhi giuro che ti porto dove vuoi, ci siamo solamente noi

Uno di questi giorni andiamo via

dillo pure a tutti che non torni, cosa vuoi che sia

Io che sono sempre, anzi troppo io e mi riconosceresti anche a luci spente..

Finchè mi resti addosso il mondo è nostro, e niente è come noi

E' più di un giuramento contro tutto, cadremo e ne verranno di inverni

ma ora...abbracciami e dormi"

E come sa di cuore addormentarci tutte le sere abbracciati... noi che non ce l'abbiamo fatta a stare lontani per più di una settimana, noi che ci viviamo addosso respirando emozioni, noi che sappiamo cogliere al volo le parole e intrecciarne ghirlande di fiori.

Tutte le canzoni d'amore mai scritte le hai dedicate a me..non ce n'è una tra le più belle che io possa sentire che tu non abbia già scelto per mandarmela con la tua dedica.

Tu sei...poesie che fioriscono su su immagini e post-iN che compaiono per casa nei posti più  improbabili, sollevando un cuscino ao aprendo un cassetto o sotto la tazza della colazione...

Tu sei...un grembiule, i fornelli accesi e cucinare solo per me cene e pranzi da chef...

Tu sei....una margherita raccolta per donare la con un "ti amo" e un sorriso...

Tu sei...i mazzi di rose e girasoli che ricevo a scuola,tra le risate maliziose dei bambini che gridano il tuo nome e l'invidia delle colleghe....

Tu sei...i petali di rose sparsi sui cuscini e sul pavimento a comporre parole che poi mi sussurri all'orecchio mentre mi stringi forte...

Tu sei...un viaggio e un sogno regalati insieme... "Qui si regalano sogni" mi dicesti una volta..e così è. 

Voglio dirti solamente grazie.

Grazie per essere al mio fianco in ogni cosa e in ogni mia necessità.
Grazie per sopportarmi quando io stessa me ne andrei da me.
Grazie per le piccole grandi cose che fai ogni giorno, senza aspettare nulla in cambio.
Grazie anche per la tua gelosia, che mi ricorda che siamo vivi e che tu a me ci tieni. Davvero.

Grazie per tenermi la mano in ogni occasione, e per la tua stretta vigorosa che mi fa sentire così sicura...
Grazie perchè mi vedi più bella di quanto io non sia e non sarò mai.
Grazie per vedermi meravigliosa anche quando non lo sono affatto, anche quando vorrei solo scomparire.
Grazie perchè accanto a te anche in certe notti trovo la pace.
Grazie per proteggermi anche dai pericoli che non ci sono...
Grazie perché semplicemente hai fatto di me il fulcro della tua vita.

E scusami se il mio cuore "azzoppato" a volte non riesce a farti capire quanto realmente tu sia importante per me e quanto anche tu sia il fulcro della mia.

"Ti ho annusato le mani e ho sentito che mi ami
ti ho baciato sugli occhi ed ora mi riconosci.

Come quando avevo voglia di incontrarti anche per sbaglio

per le strade di un paese che neppure conoscevo

mi perdevo ed ero certo che ogni volta poi io ti ritrovavo.

Come quella notte che mi hai detto "voglio andare via"

ho sbatturo quella porta e ora basta e così sia

Un istante dopo ti eri perso e per le strade già io ti cercavo...

Non c'è posto in cui può smettere questo nostro folle amore

Non c'è posto poi per l'ombra dove batte forte il sole

In quale parte del mondo ci potremo lasciare?

Siamo solo due satelliti, che si crederanno liberi

su quest'orbita che gira, senza mai uscirne fuori."

Sappi che ogni mio pensiero è per te e ogni mio respiro è tuo.

Ci saranno giorni e terremoti e uragani, ma nulla può sradicare le nostre radici piantate saldamente nel cuore. Ci saranno tempeste e maremoti, perchè noi siamo fuoco e sangue, ma ci saranno anche bonacce improvvise che calmeranno le rapide del nostro impeto e ci daranno pace. Sei nei miei giorni e io nei tuoi, e con tutto l'amore che posso nel mio cuore spezzato che ormai è tuo ti dico che ti amo.
Come sempre, più di ieri e meno di domani.

"Prima di te, la mia vita era una notte senza luna.
Molto buia, ma con qualche stella: punti di luce e razionalità.
Poi hai attraversato il cielo come una meteora.
All'improvviso, tutto ha preso fuoco: c'era luce, c'era bellezza.
Quando sei sparito, la meteora è scomparsa dietro l'orizzonte e il buio è tornato.
Non era cambiato nulla, ma i miei occhi erano rimasti accecati.
Non vedevo più le stelle. Nulla aveva più senso.
Sei tutta la mia vita adesso."
                                                                   ("New Moon", Stephenie Meyer)

Phoenix for Guerrierino

 




 


 

 
 
 

La vita č bella

Post n°875 pubblicato il 03 Luglio 2016 da Phoenix_from_Mars

Mia nonna, sapete, che nella vita ne aveva viste tante, dopo la guerra che le aveva portato via mio nonno ed essere stata costretta a far la pantalonaia per crescere due figli, soleva dire che "la vita è un PORCO SI'", storpiando volutamente il famoso detto "la vita è un po' così". E se lo diceva mia nonna, che era un colosso ed è arrivata quasi a cent'anni, non c'è da scherzare, sapete.

Si parlava infatti, l'altro giorno, di quanto abbiamo rispettato, nella vita, il nostro "progetto" originale. Del tipo, no, il cosa ti piacerebbe fare da grande, con chi vorresti sposarti e quanti figli avrai dei giochini che facevamo sulle dita da piccoli.

Quasi sempre, si diceva, noi abbiamo proposto, e la vita ha disposto.

Nel senso che chi voleva fare l'astronauta si ritrova chiuso in un ufficio a Cologno Monzese, e chi voleva sposarsi e fare una dozzina di figli è venuto fuori che non poteva averne e si è buttata a capofitto nella carriera.

E' strano, vero?
Se ripensiamo ai piani che avevamo fatto non dico da piccoli, ma almeno da adolescenti, al momento di scegliere gli studi, per dire, e guardiamo dove siamo oggi, possiamo accorgerci che alle volte la vita, o il grande e onorevole Fato, o tutti e due, si divertono a dare una bella pedata al tavolo e a mandare tutte le carte per aria.

Certamente arrivata alla mia veneranda età non mi aspettavo di trovarmi dove sto.

Ricordo che quand'ero adolescente dicevo che mai, MAI, per NESSUNA RAGIONE AL MONDO, avrei fatto l'insegnante come mia madre e una caterva di parenti per generazioni (e seeeee) e al limite avrei potuto immaginarmi psicologa o antropologa forense (si! Quelle che squartano i cadaveri per capire come son morti!!) ( e ora capite taaaaante cose, veroo???), con una famiglia e insomma, una vita seria, quadrata e nulla fuori dagli schemi. Tranne che poi appunto il Crranddeeee Fato ci ha messo lo zampino e ho mollato l'Università per amore...cosa che avrebbe potuto anche rimettermi sulla strada per la seconda parte del mio piano, se non fosse che il mio "calesse" se ne andava dietro alle gonne delle altre

Penso che tra noi ci siano quelli che hanno sognato una vita spericolata e ora si ritrovano tra le mani quella noiosa "normalità"che molti altri invidiano. Conosco gente che è rimasta incinta per caso e l'ha rimandato al mittente e chi suda sette(mila) camicie per aver figli... conosco chi scapperebbe alla Thelma e Louise da una vita fatta di torte e cene in famiglia con la suocera, e chi, non avendola, e non avendo nemmeno una madre degna di tal nome, la desidera da matti, "magagne" incluse.

C'è chi ha rinunciato a una folgorante carriera in nome di una famiglia che non è mai arrivata. C'è chi ha rinunciato a se stesso per quella famiglia, e gli è stata portata via in un paio d'anni. C'è a chi la vita a casa sta stretta, e chi tornando la sera vorrebbe tanto che ci fosse qualcuno ad aspettarlo.

Insomma, chi più, chi meno, abbiamo tutti avuto la famosa "rimescolata di carte" da parte di quel gran figlio di buona donna del Fato, che a volte davvero sembra che ci si diverta. Sta a noi cercare il bello di quello che abbiamo, sapendo che non avremmo potuto avere tutto, e che forse le cose a cui abbiamo rinunciato erano necessarie per averne delle altre che altrimenti sarebbero state incompatibili. Lo so, credetemi, LO SO.

Ma permettetemi di dire che ............

Beh, non è mica giusto. Almeno il Fato potrebbe prendersi la briga di organizzare delle riunioni in cui ci diciamo uno con l'altro i pro e i contro della vita che avremmo tanto voluto, e così ci consoleremmo, almeno un pochino. Giusto quel pelino che serve per essere contenti di ciò che abbiamo, e smettere, se riusciamo, di guardarci indietro... e finalmente andare solo avanti.

So che per noi essere umani, fragili, impulsivi e limitati, è difficile.

Ma so anche che c'è un motivo, come dice il saggio, se il parabrezza della macchina è immensamente più grande dello specchietto retrovisore. A volte, la maggior parte delle volte, guardare indietro e chiederci "come sarebbe stato se..." non serve proprio a niente.

Solo a far gongolare il Fato. E credetemi, quello è un tipo che è già pieno di sè per conto suo, non serve che gli diate altre gratificazioni

Phoenix sapiens sapiens

 

Ps. E ho pensato pure, sapete, che in fondo, il problema è che la gente pensa. Se pensassimo di meno, come dice la Tiff...beh, magari andrebbe tutto nell'altra direzione lo stesso, però sicuramente ci risparmieremmo molte, ma mooolte seghe mentali inutili.
N'est pas?????


 

 


 




 

 
 
 

La mancanza

Post n°874 pubblicato il 30 Giugno 2016 da Phoenix_from_Mars

"Dicono che l'incapacità di accettare una perdita sia una forma di follia. Ma a volte... é semplicemente l'unica cosa che ti consente di restare vivo" (Grey's anatomy)

A volte é difficile.

A volte semplicemente non vorresti essere tu, quella sopravvissuta.

Perchè non è vero che "chi muore giace e chi vive si dà pace". Non per tutti almeno.

Ci sono quelle volte che ti aggrappi disperatamente alla vita perché è questo, che facciamo, noi umani. Resistiamo disperatamente e troviamo una ragione per vivere persino quando tutto ci dice il contrario. Altre volte vorremmo solo sprofondare e scomparire, e non è vero che il peggio è quello che sembra.

Io dicevo sempre che il peggio è per chi rimane.

In tempi non sospetti, quando magari dovevo separarmi da qualcuno che partiva, dovevo lasciare le mie amicizie della montagna, oppure pensavo a come sarebbe stata la mia vita se avessi deciso di mollare il paesino e fare l'università di psicologia, che a quei tempi era solo a Roma o Padova.

E io lo dicevo sempre. Chi parte ha il viaggio, di cui occuparsi, l'arrivo, le cose da fare. Chi rimane... resta in compagnia dei ricordi e aspetta che squilli il cellulare.

E quando questo non può succedere perchè qualcuno se ne è andato in un posto dove, bontà loro,non esistono i cellulari...beh...è dura.

La mia amica Mascia dice sempre che la felicità è una gran bella cosa. Peccato non esista. Ci sono i bei momenti. Questo, alla fine, è ciò che ricorderai e porterai nel cuore.

Ed è una gran bella cosa, un esercizio interessante, sostituire ogni ricordo brutto con un bel momento.
Ogni volta che qualcuno stava male, con quella volta che abbiamo mangiato insieme la pizza, le patatine e pure il gelato.

Ogni rimpianto per una cosa non fatta, con tutte le cose che invece abbiamo fatte insieme.

Ogni parola che ci siamo detti, con tutte le cose che non sono riuscita a dirti.

Gran bella cosa.

E' vero, non sempre ci si riesce, e non sempre si riesce a trovare le parole per consolare chi perde qualcuno. E succede tutti i giorni. Avremmo dovuto imparare e farci il callo... e invece non succede mai. Ogni volta che perdiamo qualcuno, che qualcuno accanto a noi perde qualcuno, siamo daccapo.

La verità è che non c'è una ragione perchè succeda. Certo, Qualcuno avrebbe potuto crearci immortali e non avremmo avuto il problema della vita e della morte. Ma se non l'ha fatto, un motivo ci sarà. La parte che non ci piace è che noi non lo sapremo mai, qual è. Almeno, non in questa vita, e sicuramente non in modo da poterlo spiegare a chi è rimasto da quell'altra, come nessuno è mai tornato per spiegarlo a noi, per quanto ci possa sembrare romantico poter credere a medium e affini.

Non c'è una ragione e noi non siamo abituati a non avere una spiegazione. Siamo abituati invece a sapere tutto (santo Google) e quindi non riusciamo a farci una ragione delle cose che non si trovano lì sopra. Ci crediamo onniscienti, e questa è l'unica cosa che ci mette in crisi.

Qualcuno un giorno mi scrisse sul diario scolastico questa perla: "Nessun uomo si ritiene tanto vecchio da non poter vivere almeno un altro giorno, e questo pensiero è generalmente quotidiano"

Non scherzo e non faccio la superdonna quando dico che non ho paura della morte.

Da reminiscenze dei miei studi filosofici (ma non chiedetemi chi fosse) vi dico che c'era un filosofo che scriveva che non c'è motivo di temere la morte, semplicemente perchè quando arriva, noi non ci siamo più (geniale )

Ecco, io credo che avesse ragione. So che siamo legati ai nostri familiari ed amici, ma credetemi, e chiunque abbia subito una perdita importante, ve lo confermerà. Il peggio è, come sempre, per chi resta. Per cui l'unico sentimento che posso provare a riguardo è pena per chi mi ha amato tanto, più di quanto forse io mi meriti, e merita di avermi accanto. Per lui, solo per lui, mi godo i giorni che mi restano, ma quando arriverà la Signora con la falce, la accoglierò con un sorriso.

Perchè a volte, quando una mancanza è forte, solo qualcosa di altrettanto forte può evitare la follia di cui si diceva all'inizio.

Certo, non sono Madre Teresa e sicuramente dall'altra parte mi attenderà qualche secolo di purgatorio ma credo che l'importante sia non avere rimpianti. Soprattutto per le cose buone che avremmo potuto fare e non abbiamo fatto, ed è per questo che scelgo di non lasciarne indietro nemmeno una, e la vita che mi resta, voglio passarla con te: perchè quando siamo insieme, il paradiso può anche attendere. Giusto un pelino

Phoenix Meditans

 




 
 
 

Sosssstanncaaaaaaa....

Post n°873 pubblicato il 19 Giugno 2016 da Phoenix_from_Mars

 

Raga è ufficiale: io GNA POSSO FA'........

Houston, abbiamo un problema. Un serio problema. Ogni mattina è la stessa storia:

 

E se il buongiorno si vede dal mattino, immaginiamo pure come può andare il resto della giornata....

Quindi oggi va così...godetevi la Phoe no-polemic e il post con le figure...perchè se poco poco siete K.O. come lo sono io...nun se può fa' la fatica disumana di appassionarsi ai soliti argomenti controversi come Mr. Grey delle cinquanta sfumature (ma dove le troveranno le energie?????) oppure la secolare diatriba uomo-donna(ecchessiamo matti????naaa....gna posso fa')

 

Per fortuna, in cotanta sofferenza, c'è sempre qualcosa che ti risolleva e ti accoglie....

Ma non pensiate che i neuroni si stiano atrofizzando...c'è sempre spazio per riflessioni altamente filosofiche...tzé

Per fortuna, prima o poi il momento buono arriva sempre: e cioè quello di sollevare le stanche membra dal divano.....

........per trasferirle in un posto più comodo ancora...

Per cui...vi lascio in compagnia dei nottambuli perchè i miei due neuroni hanno deciso di separare i letti e sono andati a dormire in santa pace

Si è capito che sono UN PO' stanca?????? NOOOOOOOOOO

Nel frattempo ci lascio una perla di saggezza su cui riflettere:

Bacibaciiiii
Vostra

Dormient Phoenix

 




 

 
 
 

AREA PERSONALE

 

CASTLE OF GLASS

Venite, entrate, pure

nella mia inquietante dimora

dove l'oscurita è un'affascinante padrona

e vi guiderà, un salone dopo l'altro...

Ma attenti alle segrete

da dove occasionalmente

proviene qualche stridor di catene...

E qualcuno vi si è già perduto.

Phoenix*

 

 

Viaggiatore che ti soffermi a leggere...

Non stupirti delle contraddizioni

e dei bruschi cambi di direzione che troverai qui.

Questo è il mio mondo su Marte.

Guarda bene, tu che sei capace di andare oltre.

Fuoco e ghiaccio, mente e cuore, miele e veleno, sorriso e lacrime...

This is me.

Phoenix*

 

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

Sign by Danasoft - Get Your Sign

 

SCRIGNO DELLE DOLCEZZE CHE MI AVETE REGALATO...

"Io so che la Fenice è nata per volare...in alto...non per camminare raso terra...ed è bella così."

"Buongiorno, Luce dei miei occhi!" 

"Sei il mio primo pensiero...ancora confondo realtà e sogno...scambio stelle per i tuoi occhi e terra bruna per i tuoi capelli...resto in attesa per sentirti respirarmi dentro...mi manchi."

"Ti ho dedicato plainsong!
....tu sei come la canzone.....
dolce.....delicata.......
una camminata a piedi nudi a riva...."

"Mi incanto ad osservare i tuoi occhi, mi parlano..."

"Amuleto prezioso della mia anima..."

"Eri bellissima ieri mentre arrossivi..."
"Se una vera Amica, una persona di cui ci si può fidare ad occhi chiusi."

"Tu sei un animo tenero e un cuore prezioso."

"Una persona come te è difficile che non trovi amici ovunque!"

"Ah, ma io intendevo divorarti, onore compreso :D"

"Sei un'anima speciale...è bellissimo starti vicino."

"Io so che ho a che fare con una persona che mi fa ridere,pensare,trepidare,stimolare..
Che mi fa venir voglia di accendere il pc per vedere se c'è.....basta questo.."

 

"Stupida..."
"Chi ti conosce non ti dimentica, e chi ti ha persa ti rivuole... perchè tu resti dentro."

 

 

 

 

"Hai uno sguardo bellissimo."
"Con te ho messo a nudo la mia anima...ed è stato bello."
"Ciao, Splendida Fenice di Fuoco!"
"La moglie ce l'hanno tutti, l'amante ormai è di moda, quello che è da nascondere e custodire è un'amica come te, un bene raro e prezioso."
"E il mio pensiero ti verrà a cercare, tutte le volte che ti sentirò distante, tutte le volte che ti vorrei parlare, per dirti che sei solo tu la cosa che per me è importante..."


 

"Nuova Luce di Luna
ti Accarezzi la Chioma
ti Culli nei Tuoi Sogni
ti Avvolga nella Tua Femminilità"

"E' uscito il sole..o sei uscita tu??"

"Non so come fai a creare questo senso di famiglia qui, ma ti adoro per questo..è la cosa che più mi piace di te."

"Ho pensato una cosa, domani ti lascio uno zainetto pieno di baci all'ingresso della stazione... Quando il treno passerà sopra il fiume, ricordati di raccoglierlo!
Mi raccomando, non consumarli tutti subito, portane qualcuno fino a Milano..."

"Sei una tosta dal cuore tenero tu..."

"Sono sulle mie montagne..sto ammirando l'incanto della natura...e quello della donna che sei"

"E' stato bello inciampare su di te :)"

"Il tuo castello lo definirei una reggia, aperta a poeti e animi sensibili, dove sempra impera la musica e i contributi artistici di ognuno spargono dolce l'olezzo delle buone sensazioni."

 "Tu cammini a due metri dal suolo e la tua presenza è taumaturgica per questa community spesso asfittica."

"Sei troppo forte, tu, sei imparagonabile, e non ti sto facendo un complimento!"

"Era un giorno qualsiasi quello nel quale hai dimenticata aperta la finestra della stanza e il "rombo" della mia yamahina ne ha attraversato lo spazio. Qui era una giornata simile alle altre in principio....fino a quando ti sei affacciata e mi hai sorriso. Non ho mai impennato, ma quel giorno credo di averlo fatto, perchè le gomme hanno divorato la linea immaginaria che nel frattempo il fumo tracciava tra le parole, raggiungendoti"
"...e quando le altre mi chiederanno...dirò: après Nicettà...rien est comparable."


 

SUL MIO COMODINO...

 


 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 105
 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

GRAZIE, AMITHIEL *___*