Disabile sto cazzo

E' il mondo che ti rende disabile anche se non vorresti esserlo

 

DA SEDUTO PER ARRIVARE ALLA TESTA DELLE PERSONE

...da sei mesi seduto in carrozzina...non importa come, non importa perchè...la cosa importante è la voglia di tornare a vivere... ma c'è un mondo lì fuori che ti mette il bastone tra le ruote... che ti costringe ad essere disabile anche se uno non si sente tale. La società è così attenta a non ferire il mio ego, non vuole chiamarmi DISABILE o HANDICCAPATO o PORTATORE DI HANDICAP....allora mi chiama DIVERSAMENTE ABILE.

Sinceramente non sono così suscettibile e non me ne frega niente di come vuole chiamarmi il mondo... vorrei prima di tutto che il mondo capisse che sono e che siamo ABILI a fare parecchie cose...e non sono poche...e che basterebbe davvero uno piccolo sforzo per renderci la vita più facile.

Questo blog non nasce da vittiimismo...esattamente il contrario...l'idea è quella di raccontare, possibilmente in modo simpatico, situazioni, vicissitudini, ostacoli che sono all'ordine del giorno...Sono stato dimesso solo da qualche settimana dall'ospedale..ma già ce ne sarebbero da raccontare...e quindi buona lettura...

Nessun tentativo di denuncia o battaglie contro i mulini a vento...ma se può servire a suscitare un po' di sensibilità su questi temi...beh.... ben venga...lo dice uno che fino a sei mesi fa viveva in un soppalco con una splendia scala a chiocciola...e non ci pensava per niente... a STI CAZZO DI DISABILI...

 
 

ASCOLTARE E CREDERE...

                                           

 

EVERYBODY HURTS...(R.E.M.)

Everybody hurts (R.E.M.)

When the day is long and the night, the night is yours alone,
When youre sure youve had enough of this life, well hang on.
Dont let yourself go, everybody cries and everybody hurts sometimes.

Sometimes everything is wrong. now its time to sing along.
When your day is night alone, (hold on, hold on)
If you feel like letting go, (hold on)
When you think youve had too much of this life, well hang on.

Everybody hurts. take comfort in your friends.
Everybody hurts. dont throw your hand. oh, no. dont throw your hand.
If you feel like youre alone, no, no, no, you are not alone

If youre on your own in this life, the days and nights are long,
When you think youve had too much of this life to hang on.

Well, everybody hurts sometimes,
Everybody cries. and everybody hurts sometimes.
And everybody hurts sometimes. so, hold on, hold on.
Hold on, hold on. hold on, hold on. hold on, hold on. (repeat & fade)
(everybody hurts. you are not alone.)


Quando il giorno è lungo e la notte
La notte è tutta tua
Quando sei sicuro di averne avuto abbastanza
Di questa vita, beh, stringi i denti
Non lasciarti andare
Tutti piangono
E tutti stanno male a volte

A volte è tutto sbagliato
Adesso è il momento di cantare insieme
Quando il tuo giorno è solo notte, tieni duro, tieni duro
Se ti sembra di star mollando, tieni duro
Quando pensi di averne avuto abbastanza
Di questa vita, beh, stringi i denti

Tutti stanno male
Approfitta dei tuoi amici
Tutti stanno male
Non mollare la presa, oh no
Non mollare la presa
Se ti senti come se fossi solo
No, no, no, non sei solo

Se te la cavi da solo in questa vita
I giorni e le notti sono lunghe
Quando sei sicuro di averne avuto abbastanza
Di questa vita per stringere i denti

Beh, tutti stanno male a volte
Tutti piangono
E tutti stanno male a volte
Quindi tieni duro, tieni duro
Tieni duro, tieni duro
Tutti stanno male
Non sei da solo

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 26
 

ULTIME VISITE AL BLOG

bimbayokowalsabbamoji79diletta.castellicgennaristellapikluciaciccaresela.vegetarianaGTOnizuka22pantera1971vperla_di_mare79iannaconematteoamomiIndependence_Day2011Ciko27
 

ULTIMI COMMENTI

Ho letto molto volentieri questo post. Complimenti da...
Inviato da: diletta.castelli
il 11/10/2016 alle 15:44
 
Un sorriso...
Inviato da: la.vegetariana
il 02/03/2016 alle 18:44
 
Tirati su con un po' di musica. Abbattersi è la cosa...
Inviato da: Lorena
il 03/12/2014 alle 15:49
 
Raga, cosa ne dite di questo servizio. Secondo me è...
Inviato da: Lorena
il 02/12/2014 alle 19:40
 
Aiuto per i disabili anche in questo modo. E' poco ma...
Inviato da: giammaffa
il 26/11/2014 alle 14:57
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Non finsce mai...

Un vortice...

Post n°11 pubblicato il 12 Maggio 2009 da moji79

... è come essere in un vortice.... ogni volta che cerchi un appiglio... tutto crolla di nuovo.... e questo vortice ti riporta ancora più giù... non si accontenta si sbatterti per terra, ma prende tutti i tuoi sogni e li affonda con te.

Spero di ritrovare la forza.

 
Rispondi al commento:
dianavera
dianavera il 21/05/09 alle 14:22 via WEB
...La questione è nella vita, unicamente nella vita, nella scoperta della vita, sconfinata ed eterna... Ma a che servono le parole... Io sospetto che quanto scrivo adesso è così simile alle frasi comuni che mi si stimerà senz'altro per uno scolaro d'infima classe, che mostri il suo bravo componimento sul sorgere del sole; ovvero si dirà che, io forse, volevo bensì esprimere qualche cosa, ma che con tutto il buon volere, non ho saputo spiegarmi. Soggiungo però che ogni idea geniale o nuova, o semplicemente in ogni idea seria, germogliata in questo o quel cervello, rimane sempre qualche cosa che in nessun modo si può comunicare ad altri, anche a scrivere volumi su volumi; e che, spiegaste la vostra idea per trentacinque anni di fila, sempre, sempre rimarrà qualche cosa che non vorrà mai uscire dalla vostra scatola cranica e che in eterno starà nascosta dentro di voi. Con essa voi morrete, senza aver comunicato ad alcuno la sostanza intima della vostra idea. Ma se io ora non seppi far intendere tutto ciò che nel corso di sei mesi mi ha tormentato, si capirà almeno che io, giungendo al mio attuale convincimento definitivo, a troppo caro prezzo, forse, lo conquistai... [Fëdor Dostoevskij - L'idiota]
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: moji79
Data di creazione: 18/10/2007