Dukan in cucina

La dieta dukan e le ricette per ogni fase

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

MY PROTEIN

Linea Elle

 

 

I consigli del Dott. Dukan per prepararsi alle feste

Post n°39 pubblicato il 23 Novembre 2012 da dukanandme
 

Le feste di fine anno sono un periodo di gioia e di tregua durante il quale si tende spesso a dimenticare le cose negative, per pensare in modo positivo. Tuttavia, questo non è un valido motivo per abbassare totalmente la guardia se stai seguendo una dieta e se desideri perdere peso. Domani Natale, dopodomani Capodanno… e oggi? Cosa puoi fare oggi per anticipare e cautelarti prima di questi giorni festivi e per viverli al meglio senza guastarli?

1 - Prima di tutto, non allentare il tuo sforzo attuale con il pretesto dell'avvento delle feste

Intanto, non sono ancora arrivate. Se non hai già iniziato la tua dieta, aspetta che le feste siano passate, ma se ci sei già dentro e, quindi, obbligatoriamente in fase di crociera, seguila meglio e più di prima; prendi un po’ di anticipo. Aumenta il tuo consumo di carne e pesce, latticini, frutti di mare e pollame, senza dimenticare i prosciutti senza grasso né cotenna o la bresaola.

2 - Bevi 1,5-2 litri di liquidi al giorno

Scegli tu la bevanda che preferisci: tè, caffè, infusi, bevande gassate light. E acqua, ovviamente, se possibile ricca di calcio e magnesio, povera di sale, naturale o gassata, come preferisci.

3 - Fai una cura di vitamina C

Al ritmo di un grammo al giorno per 7 giorni, per migliorare le tue difese immunitarie e per evitare di ammalarti d'influenza durante le feste, ma anche per rafforzare il tuo tono energetico, perché la fatica è cattiva consigliera e riduce la capacità di resistere alle tentazioni culinarie tipiche delle feste.

4 - Cammina un giorno sì e uno no, per almeno 30 minuti

Perché? Perché un muscolo che si contrae regolarmente durante 30 minuti brucia molte calorie, ma, soprattutto, perché continua a bruciarne lentamente durante le 48 ore seguenti, meno, è ovvio, ma giorno e notte. Inoltre, i muscoli sottoposti a tale movimento inducono una secrezione di endorfine e di piacere di vivere che vale più di tutti i Babbi Natale del mondo!

5 - Prepara il terreno con l'aceto di mele

L’aceto di mele fa parte di quei rimedi tradizionali che hanno visto le loro virtù confermate scientificamente in ogni parte del mondo. Ingerito al ritmo di due cucchiai all'inizio del pranzo e della cena, permette di beneficiare di una lisi proteica e di un effetto detergente sui grassi, senza sfiorare gli zuccheri, semplificando in questo modo la perdita di peso. Per chi ha lo stomaco sensibile, esiste anche sotto forma d'integratore alimentare senza acidi, disponibile nelle farmacie e nelle para-farmacie (Dévorcal – Laboratorio Médecine & Tradition).

6 - Fai il pieno di crusca d'avena prima, durante e dopo le feste

Perché? Perché la crusca d'avena, non appena arriva nello stomaco, assorbe un volume d'acqua pari a 22 volte il suo e, gonfiandosi, distende lo stomaco e procura un potente effetto di sazietà.
Quando poi arriva nell'intestino tenue, s'incolla ai nutrienti, ne riduce il passaggio nel sangue e continua il suo percorso insieme a loro fino all'uscita dal corpo. Il che comporta una dispersione di calorie modesta ma rinnovabile a ogni pasto.

 

 

 

Fonte: Sito dukan 

 
 
 

Tagliatelle al ragł

Post n°38 pubblicato il 22 Ottobre 2012 da dukanandme
 

Avete voglia di pasta?

Ovviamente non quella tradizionale, ma a un piatto di tagliatelle difficilmente si dice di no.

 

tagliatelle proteiche

Ingredienti per 3 persone:

- 2 uova

- 3 albumi

- 2 cucchiai di crusca

- sale

 

Sbattete bene gli albumi, poi aggiungete le 2 uova sempre amalgamando bene e infine la crusca e il sale.

Fate tante piccole piadine sottili e quando si raffrederanno arrotolatele e tagliatele.

Io avevo del ragù già pronto quindi le messe nella pentola del ragù e le ho fatte saltare un pò. 

Buon appetito 

 
 
 

Polpettine formaggiose

Post n°37 pubblicato il 22 Ottobre 2012 da dukanandme
 

Riprendiamo con le ricettine sfiziose, ottime da portare al lavoro o per una cenetta veloce.

 

Ingredienti:

- Carne trita 300 gr

- 1 uovo

- 1 cucchiaio di philadelphia balance

- 2 cucchiai di crusca

- prezzemolo

- pepe nero

 

polpettine formaggiose

Mischiate tutti gli ingredienti e impastate bene, lasciando poi riposare una decina di minuti.

Date forma alle vostre polpettine come volete, potete farle piccole, grandi, in base ai gusti, tenendo conto che l'impasto è molto morbido quindi vanno lavorate con cura.

Io le ho preparate con il sughetto 

 

polpettine al sugo

 
 
 

Contest Dukan in cucina

Post n°36 pubblicato il 21 Ottobre 2012 da dukanandme
 

Dukan in cucina

 

Ecco il regolamento del primo contest del blog Dukan in cucina.

In sintesi, dovrete preparare una ricetta dukan con le vostre mani, infatti dovrete comparire in foto con il vostro piatto. 

Il contest inizierà il primo ottobre 2012 e durerà tutto il mese, al 31 chiuderemo l’inserimento delle foto e delle ricette , poi nel mese di novembre si voterà e il 30 novembre chiuderemo le votazioni.

 


Il premio verrà spedito a dicembre, come se fosse un regalo di natale anticipato. 

Le categorie per il contest sono:

-primi piatti
-secondi
-piatti unici 
-dolci 

Inoltre la categoria fuori contest ma che riceverà ugualmente un premio è :

-la foto più simpatica

Infatti potrete decidere di partecipare con i vostri piatti facendo anche una foto con la faccia buffa o magari mostrandovi in cucina o impiastricciate insomma come preferite.

Quante foto mandare? 
Potete mandarne una per ogni categoria 

Le ricette devono essere originali? 
Dovrebbero, ma potrete usare ricette famose e fare qualche variante

Come si vota?
Un voto per ogni categoria

Chi può votare? 
Chiunque voglia quindi spargete la voce 

Cosa si vince? 
Ancora non lo so, ma mi piacerebbe non fosse legato esclusivamente alla dieta .

Ci saranno 5 vincitori/ vincitrici, una per ogni categoria e riceverà un premio 
Contest dukan in cucina

 

 
 
 

Addominali - lo zoccolo duro

Post n°35 pubblicato il 07 Settembre 2012 da dukanandme
 

Ho trovato questo articolo molto interessante

 

 

E’ un mito duro a cadere quello secondo il quale gli esercizi per gli addominali sarebbero il modo migliore per ottenere un addome piatto e definito.

In realtà gli esercizi da soli non consentono di bruciare abbastanza calorie per permettere una significativa riduzione del grasso addominale. Un addome grasso, anche se sostenuto da una robusta impalcatura muscolare, non potrà mai essere scolpito.

L’unico vantaggio che si può ottenere dall’allenamento selettivo di questi muscoli è la loro tonificazione, la quale contribuisce a formare un vero e proprio “corsetto naturale”. Un addome più tonico, a parità di grasso corporeo, permette di ottenere una figura più snella e tonica, oltre a prevenire la lombalgia, e migliorare allo stesso tempo equlibrio e postura.

L’aspetto estetico è tuttavia influenzato da altri fattori ben più importanti dei semplici esercizi di tonificazione. Al primo posto, ovviamente, troviamo la genetica poiché gli addominali sono di per sé un muscolo molto sensibile a quanto scritto nel proprio codice genetico. Nella popolazione si possono infatti riscontrare numerose differenze, c’è chi ha addominali simmetrici e chi li ha assimetrici, così come c’è chi ha inserzioni muscolari più o meno profonde. La genetica influenza inoltre l’equilibrio ormonale, il metabolismo e la predisposizione o meno all’accumulo di grassonella regione addominale. Tra i fattori che si possono controllare, al primo posto troviamo l’alimentazione, seguita a ruota dall’attività fisica, dallo stile di vita e dalla postura.

E’ un mito duro a cadere quello secondo il quale gli esercizi per gli addominali sarebbero il modo migliore per ottenere un addome piatto e definito.

 

In realtà gli esercizi da soli non consentono di bruciare abbastanza calorie per permettere una significativa riduzione del grasso addominale. Un addome grasso, anche se sostenuto da una robusta impalcatura muscolare, non potrà mai essere scolpito.

L’unico vantaggio che si può ottenere dall’allenamento selettivo di questi muscoli è la loro tonificazione, la quale contribuisce a formare un vero e proprio “corsetto naturale”. Un addome più tonico, a parità di grasso corporeo, permette di ottenere una figura più snella e tonica, oltre a prevenire la lombalgia, e migliorare allo stesso tempo equlibrio e postura.

L’aspetto estetico è tuttavia influenzato da altri fattori ben più importanti dei semplici esercizi di tonificazione. Al primo posto, ovviamente, troviamo la genetica poiché gli addominali sono di per sé un muscolo molto sensibile a quanto scritto nel proprio codice genetico. Nella popolazione si possono infatti riscontrare numerose differenze, c’è chi ha addominali simmetrici e chi li ha assimetrici, così come c’è chi ha inserzioni muscolari più o meno profonde. La genetica influenza inoltre l’equilibrio ormonale, il metabolismo e la predisposizione o meno all’accumulo di grassonella regione addominale. Tra i fattori che si possono controllare, al primo posto troviamo l’alimentazione, seguita a ruota dall’attività fisica, dallo stile di vita e dalla postura.

Nel 2001 il Dr Peter Francis membro dell’American Council of exercise ha studiato l’efficacia di 13 diversi esercizi per gli addominali eseguiti con l’ausilio di attrezzi o senza. Grazie ai suoi studi, effettuati grazie ad una tecnica che permette di studiare il numero di fibre motorie reclutate e la loro intensità di contrazione (elettromiografia), è stato possibile stilare una classifica degli esercizi più efficienti. Il crunch tradizionale è stato scelto come punto di riferimento e gli è stata attribuita un’efficacia teorica pari al 100%.
addominali biciclettaTra le varie tipologie di esercizi la migliore in assoluto è stata quella comunemente chiamata “bicicletta”. Tale esercizio ha dimostrato un’efficacia pari al 248%. Nella posizione di partenza della bicicletta il soggetto è sdraiato supino con la schiena ben aderente al terreno e le mani dietro la nuca, l’esercizio inizia quando lo sportivo simula con gli arti inferiori la pedalata, avvicinando contemporaneamente il gomito destro al ginocchio sinistro ed il gomito sinistro al ginocchio destro.

addominali
Dallo studio è emerso come tra i vari esercizi i più efficaci siano quelli in cui gli addominali si contraggono per stabilizzare la parte inferiore del corpo che effettua a sua volta il movimento. Al secondo posto infatti troviamo il sollevamento delle gambe su sedia del capitano (quella struttura presente in molte palestre alla quale ci si appoggia con il dorso mantenendo il corpo in sospensione sugli avambracci). E’ abbastanza logico pensare che questi risultati siano veritieri in quanto la parte inferiore del corpo, oltre a pesare di più di quella superiore, richiede uno sforzo di stabilizzazione maggiore, che è naturalmente a carico degli addominali.

 

 

 

 

Fonte : Full Body building fitness

 
 
 

Angel Cake senza crusca

Post n°34 pubblicato il 01 Luglio 2012 da dukanandme
 

Come avevo anticipato su Facebook ecco la Angel Cake dukan 

La ricetta va sistemata, soprattutto i tempi di cottura perchè basandomi su quelli della torta reale si è incroccantita ma ci lavoro 

angel cake dukan

Ingredienti

- 300 gr di albume (10 uova grandi) 

- 5 cucchiai di maizena

- 4 cucchiai di latte in polvere

- 2 vanillina

- dolcificante a piacere 

- cremor tartato una bustina 

- 1 bustina di lievito 

 

Montate gli albumi a neve ben fermi con il dolcificante e il cremor tartaro 

Incorporate poi gli altri ingredienti e mescolate bene

Composto amalgamato

Bagnate la carta forno e applicatela in una teglia, io ho usato una teglia da 28 cm 

Inserite il composto e mettete in forno già ben caldo.

 

composto nella teglia

Io ho usato il classico 180 gradi, ma credo che 150 vada più che bene per circa 30 minuti 

Ogi tanto aprite il forno e controllate perchè non vorrei si caramellasse come il mio. 

Non serve che la lasciate asciugare 

 

fettona di angel cake

 
 
 

Sciroppi zero - tollerati? liberi? sveliamo l'arcano

Post n°33 pubblicato il 23 Giugno 2012 da dukanandme
 

E' estate, è tempo di bere qualcosa di fresco e cosa c'è di meglio di acqua e uno sciroppo per raffreddare le temperature?

Noi dukanine possiamo affidarci agli sciroppi zero.

Io li ho trovati all'auchan nel banco degli sciroppi, sono un pò nascosti ma basta cercare con cura 

 

sciroppo zero

 

Al momento ho trovato questi tre gusti:

- menta

- amarena

- orzata

 

L'unico libero è la menta che non contiene carbo, gli altri due ne hanno una minima percentuale, non hanno grassi.

Personalmente non li considero tollerati ma cerco di usarli con parsimonia, basta qualche goccia 

 
 
 

Piadina crepes e pancake

Post n°32 pubblicato il 20 Giugno 2012 da dukanandme
 

 

Con il caldo la voglia di cibi leggeri si fa sentire e per una cenetta leggera ed estiva l'ideale è una bella piadina o una crepe e per concludere un bel pò di pancake?

Niente di più semplice, basta la nostra dose quotidiana di crusca e via.

Volendo potete prepararle il giorno prima 

piadina con cotto melanzane grigliate e formaggio spalmabile

Necessaria alla ricetta è una piadiniera, una teglietta che sembra ghisa appositamente per fare le crepes

 

Ingredienti 

- 2 cucchiai di crusca d'avena

- 1 cucchiaio scarso di maizena 

- 1 uovo

- 1 albume

- 1 cucchiaino di fromage blank

- mezzo bicchiere di carta di latte

- 1 bustina di lievito 

 

Amalgamate l'impasto con una frusta in silicone, montate bene e fate riposare qualche minuto.

Con un mestolo versate il composto sulla piadiniera, serve mezzo mestolo e per girarle una paletta da cucina.

Appena saranno belle dorate le potrete girare.

In base alla grandezza della vostra paletta potrete farle più grandi, io purtroppo ho una paletta per pancake quindi mi si tagliano nel mezzo.

Ma il tempo di cottura è di circa 3 minuti in totale per entrambi i lati 

Quando avrete finito di prepararle farcite a piacere e gustatele.

 

piadina con gamberetti tonno affumicato e formaggio

Potete farne anche una variante dolce, aggiungendo all'impasto rimanente dolcificante e aroma di sciroppo d'acero o quello che preferite. Io ci ho aggiunto anche aroma burro fuso.

 

pancake

ho cosparso con yogurth addolcito e aromatizzato allo sciroppo d'acero 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

Gelato dukan - base

Post n°31 pubblicato il 03 Giugno 2012 da dukanandme
 

Visto che siamo in estate non poteva mancare il gelato, so già che non vi interessano le chiacchiere e passiamo subito al sodo.

Io ho la gelatiera della lidl costata 25 euro quindi tenete conto che se avete una gelatiera professional il procedimento potrebbe essere diverso.

 

Prima di fare il gelato tenete il bicchiere della gelatiera in frigo per almeno 12 ore.

Gelato dukan

Ingredienti 

- 2 confezioni di quark

- 2 uova

- dolcificante a piacere

- aromi a piacere ( io ho usato quello cioccolato alle nocciole) 

 

Sbattete con una frusta tutti gli ingrendienti e dopo aver montato il bicchiere versatelo a macchina attiva nella gelatiera, ho lasciato andare circa 25 minuti, poi il gelato ha nontato talmente tanto che ha bloccato la gelatiera.

gelato dukan

Credo che le foto parlino da sole 

 
 
 

Double choco-shock

Post n°30 pubblicato il 28 Maggio 2012 da dukanandme
 

Mie cari son tornata a stupirvi, e questa sera vi presento una cosa buona buona buona 

torta doppio cioccolato e caramello

 

Ingredienti 

- 300 gr di seitan

- 1 cucchiaio di latte in polvere

- 500 gr di fromage blanc o quark 

- dolcificante a piacere

- aroma burro

- aroma cioccolato nero fondente

- aroma cioccolato alle nocciole

- aroma caramello

- 2 uova intere

- 3 albumi 

- 1 bustina di lievito per dolci

- vanillina

 

impasto torta doppio cioccolato

Sbriciolate ben bene il seitan nel mixer per un pò fino a ridurlo a poltiglia, aggiungete poi gli albumi e il fromage blanc.

Lasciate andare un paio di minuti e riprendete a incorporare il resto degli ingredienti tranne il caramello.

Il lievito e la vaniglia alla fine.

Lasciate riposare il composto 5 minuti prima di versarlo negli stampini.

 

stampini da muffin

 

stampino torta a forma di fiore

Prima di versarlo con una siringa senz'ago spruzzate qualche goccia di caramello sul fondo dello stampo da torta o un goccino per ogni stampino da muffin.

Cuocete in forno per circa 30 minuti a 180 gradi.

spegnete il forno e lasciateli raffreddare  in forno, toglieteli infine dagli stampini e metteteli ad asciugare a forno tiepido.

 

Bhe che dire, cotti e assaggiati, ancora roventi 

assaggio muffin

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: dukanandme
Data di creazione: 24/04/2012
 

CRUSCA D'AVENA

40% di sconto!

crusca d'avena risparmio

 

PUBBLICITĄ

Promozione 1.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

andreozzi.natalialuke1230annasagaziomarconiandrea2002spes74escilococlaudiaaltomarema.signorelliTatape_ChiccastudioascioneuniartvelletriLOLY69XXXXmabahoassistenza.nappiloretta.canzian
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

Ricetta interessantissima...era da tempo che cercavo un...
Inviato da: Annina
il 12/02/2019 alle 14:29
 
Bellissimo post. Un saluto da storie di te e caffe
Inviato da: aranciamela.dasporto
il 25/01/2016 alle 18:10
 
Carissima ho letto con piacere le ricette che hai...
Inviato da: IRMA
il 06/12/2014 alle 14:37
 
ah, in forno, io gią le avrei cotte in padella :P grazie,...
Inviato da: Libia Daniela
il 31/12/2013 alle 14:29
 
I prodotti Dukan a Torino vengono anche venduti in una...
Inviato da: Jos
il 02/11/2013 alle 11:45
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom