Creato da Primosire il 11/08/2008

Alla tavola rotonda

Delle donne, della politica e riflessioni sulla maturità.

 

 

« Molto fumo e niente arrostoIl mio partito..... »

Musica

Post n°154 pubblicato il 27 Gennaio 2015 da Primosire

Questa sera, in una piazza San Michele a Lucca, quasi deserta per il freddo, orfana dei cacciatori di regali di un mese fa e con uno dei due caffè addirittura chiuso, ho sentito una fisarmonica.

Ho fatto intenzionalmente il giro di tutta la piazza per ascoltarla e pensavo che è un grande regalo che un suonatore fa a tutti, portando la sua musica in piazza.

Mi piacciono i suonatori di strada, mi commuovo fino alle lacrime e non so perchè, ogni volta, se ne incontro uno, mi svuoto le tasche di tutti gli spiccioli, sempre.

Ricordo un chitarrista a Vienna, sul Guertel, suanoa bene, l'amica che era con me, chitarrista classica pentita, si è messa a piangere, ascoltandolo.

Ma quello che ricordo più intensamente è un violino, a Sarzana in una mattina di primavera, piena si sole ed ancora vuota di gente. Forse suonava solo per se stesso.

Gli sono passato davanti, mi sono svuotato le tasche degli spiccioli e mi sono seduto più in la', sui gradini della chiesa ad ascoltare.

Sembrava che il mondo fosse nato quella mattina, l'aria tersa, il sole non ancora alto e la musica.

Mi appassiona la musica di strada ma ne avrei scritto meglio se non fossi così incazzato con tutti quei miei amici, diventati renziani che credono di aver vinto e non si rendono conto che è stato loro scippato il partito per fare quello che a Berlusconi non sarebbe mai riuscito, complice la dabbenaggine dei precedenti dirigenti del PD che, oltre a non aver mai preteso le giuste leggi su conflitto d'interessi, televisione, redistribuzione del reddito e quant'altro necessario, hanno permesso che alle primarie votassero anche quelli che per la sinistra e la politica delle sinistre non hanno mai avuto simpatia.

Come se per eleggere il presidente della Società dei Vegetariani venissero invitati anche i macellai, assurdo, ridicolo, lo dicevo allora ed ora abbiamo dimostrazione.

La nuova legge elettorale garantisce un vincitore la mattina dopo, per sempre, perchè chi vincerà le prossime politiche avrà in mano tutte le istituzioni, dal parlamento alla corte costituzionale, oltre, naturalmente, all'esecutivo.

Non ce ne libereremo più.

Mi fermo, ce ne sarebbe troppo da dire.

Povero il popolo che ha bisogno di leaders.

 

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

ULTIME VISITE AL BLOG

graziamariagfioredilotorossoPrimosiremaresogno67Emozioni_in_Paroledoreroberta_2011annaincantodaunfioreStolen_wordscercandoitacapabonerudaMoneyforloveprocino995esmeralda.carinilorenzo1mazara1950
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom