Blog
Un blog creato da etologia il 28/01/2007

ETOLOGIA

SITO DI ARTICOLI SULL' ETOLOGIA

 
 

 

Post N° 62

Post n°62 pubblicato il 23 Giugno 2007 da etologia

Ragazzi è tempo di vacanze, un periodo bruttissimo per i nostri amici a quattro zampe.

Anche Lizzy e Billy
sono

CONTRO L'ABBANDONO!!!


Pubblica anche tu questo manifesto  sul tuo blog!

Siamo in tanti, dobbiamo unite tutte le nostre forze. Se anche un solo amico di zampa si salverà, ne sarà valsa la pena.

Grazie a tutti.

 
 
 

 Operazione Black Dog della Guardia di Finanza

Post n°61 pubblicato il 15 Giugno 2007 da etologia
Foto di etologia



14 giugno 2007- Comunicato stampa

Operazione Black Dog. Il Nucleo
Guardie Zoofile ENPA di Milano partecipa alla Conferenza Stampa delle
Fiamme Gialle sul traffico di animali dall'est.

Venerdì 15 giugno -
Sala stampa del Comando Provinciale di Bologna della Guardia di Finanza
- San Lazzaro di Savena - località Ponticella-  (BO) Piazzale G.
Pascoli 1



Cinque anni di indagini intense, difficili, di
perquisizioni e sequestri che hanno visto coinvolti interi allevamenti
e migliaia di animali, cinque anni di lavoro delle Fiamme Gialle di
Bologna per trovare il bandolo di una matassa che oggi, finalmente,
sembra dipanata. Nelle maglie di questo intricato groviglio ci sono
decine di migliaia di animali, cuccioli importati illegalmente dall'est
e messi sul mercato nostrano con documenti falsi, decine di falsi e
veri allevatori e importatori di animali; il tutto mischiato alle
solite mancanze di controllo, spesso anche alle opportune connivenze,
in un giro di affari milionario ed un'evasione fiscale che conta cifre
di tutto rispetto.

Un flusso ininterrotto di cuccioli acquistati a
poche decine di euro da allevamenti dell'est Europa e rivenduti sul
mercato nazionale con falsi documenti che cancellavano le loro tracce e
li presentavano come animali nati e cresciuti in selezionati
allevamenti italiani. Animali giovanissimi, poco più che lattanti,
troppo deboli per affrontare l'esodo forzato e la permanenza in
allevamenti lager, pronti ad essere rivenduti in tutta Italia ai negozi
di animali o finire nel triste mercato delle fiere del cucciolo.

Ma lo
stress, la fatica, la malnutrizione e l'assenza di qualsiasi profilassi
(i certificati di vaccinazione sono quasi sempre falsi) hanno sempre
chiesto il conto e la scia di cuccioli morti che questo spregevole
mercato porta con sé è tristemente nota.

Le peggiori patologie
virali, che un cucciolo svezzato correttamente e vaccinato supera senza
difficoltà, hanno falciato negli anni migliaia di questi animali,
spezzato la serenità delle famiglie che li avevano acquistati, marcato
l'esperienza di migliaia di bambini in modo spesso indelebile.

Le
Guardie Zoofile dell'ENPA di Milano seguono attivamente da anni questo
commercio e già nel 2005 avevano svolto lunghe indagini, nate dal
passaggio della Fiera del Cucciolo a Milano, che avevano condotto sullo
stesso percorso scoperto dalle Fiamme Gialle di Bologna, con le quali è
nato negli ultimi anni uno straordinario rapporto di collaborazione che
ha visto ENPA non soltanto occuparsi di molti cani sotto sequestro ma
anche partecipare in prima persona con il proprio staff veterinario
alle perquisizioni più importanti delle indagini del Corpo.



Venerdì
15 giugno sarà l'occasione per la Guardia di Finanza di Bologna, che ha
condotto con merito e passione una straordinaria operazione di
repressione di questo fenomeno, per raccontare come da poche e semplici
denunce di animali morti poco dopo l'acquisto sia stato possibile
giungere allo smantellamento di una organizzazione criminale di
assoluto livello.

ENPA, con il Nucleo Guardie Zoofile di Milano,
parteciperà alla conferenza stampa ed è onorata di portare il proprio
contributo in una giornata di grande importanza nella lotta ai crimini
contro gli animali nel nostro Paese.





Ettore Degli Esposti

news@enpamilano.org





Il Comunicato integrale della Guardia di
Finanza.

22 PERSONE DENUNCIATE DALLA GUARDIA DI FINANZA DI BOLOGNA

70.000 CUCCIOLI DI CANE  DI RAZZA ILLEGALMENTE IMPORTATI DAI PAESI
DELL' EST EUROPA.



Al termine di una ampia attivita' di servizio
condotta dalle Fiamme Gialle del Nucleo Polizia Tributaria di Bologna,
e' stata individuata una organizzazione criminale operante su tutto il
territorio nazionale dedita al contrabbando di cuccioli di cane,
all'evasione fiscale ed alla frode nell' esercizio del commercio.



L'indagine ha avuto origine da esposti presentati da cittadini in
seguito all'acquisto, presso numerosi negozi ed  allevamenti, di
cuccioli di cane ammalatisi e/o morti pochi giorni dopo. Gli
accertamenti hanno portato alla scoperta di un vero e proprio traffico
di animali illecitamente importati dall'est europa. E' difatti emersa
l' esistenza di un organizzazione criminale che acquistava migliaia di
cuccioli di cane di razza in paesi extra UE al prezzo medio di euro
65,00 cadauno, avvalendosi di strutture appositamente costituite in
Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca e Italia e di mezzi impiegati per il
loro trasporto.



Sono stati individuati numerosi allevamenti con
sede nel territorio nazionale creati e utilizzati dall'organizzazione
criminale per la sosta degli animali illegalmente importati e la
contraffazione della documentazione certificante l'origine e le
condizioni di salute dei cuccioli successivamente esibita anche alle
anagrafi comunali.



Regolarizzati illegalmente alla stregua di
cani di razza nati e allevati in Italia, i cuccioli venivano
commercializzati al prezzo medio cadauno di euro 1000,00 tramite
esercizi commerciali e manifestazioni itineranti denominate "mostre del
cucciolo", organizzate su tutto il territorio nazionale.



Fra i
componenti dell'associazione criminale sono stati individuati e
denunciati anche alcuni dipendenti ASL, che provvedevano a false
certificazioni sull'avvenuta nascita dei cuccioli da stalloni e
fattrici italiane, l'eta', la razza e lo stato di benessere degli
animali.

A seguito del mancato svezzamento, delle pessime condizioni
di trasporto, nonche' della massiccia somministrazione di antibiotici,
numerosi cuccioli decedevano alcune settimane dopo la vendita.



L'analisi della copiosa documentazione detenuta presso gli uffici
veterinari per gli adempimenti agli obblighi comunitari ha permesso di
quantificare in 70.000 i cuccioli venduti  dall' organizzazione nell'
arco temporale 2002 - 2007.



La disamina delle certificazioni
rilasciate dall'Ente Nazionale della Cinofilia Italiana ha consentito
altresi' di individuare nr. 1578 soggetti residenti a bologna e
provincia che, iscritti come soci allevatori del predetto ente,
risultano aver commercializzato i cuccioli di cane di razza, parte dei
quali illecitamente importati dal gruppo criminale.



Su un
campione di nr. 100 allevatori sono stati individuati nr. 65 evasori
totali che risultano aver commercializzato 3787 cuccioli traendo in
media un profitto pari a euro 935 a fronte di ciascun animale venduto
(prezzo di acquisto 65,00 euro prezzo vendita 1000 euro).





Al
termine delle operazioni venivano segnalate all'A.G.  competente 22
persone per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla
illecita importazione di cuccioli di cane dai paesi dell'Europa
dell'est, alla loro detenzione in strutture fatiscenti e non idonee
alla ricezione degli animali, al falso, alla frode dell'esercizio del
commercio, al maltrattamento, all'esercizio abusivo della professione
di medico veterinario.



A carico dei titolari degli allevamenti
sono state altresi' contestate violazioni penali in materia di tutela
ambientale e di autorizzazioni amministrative.



Sono in corso gli
accertamenti di carattere fiscale finalizzati a ricostruire il reddito
effettivo delle centinaia di allevatori/commercianti di cuccioli,
sconosciuti al fisco.



La straordinaria novita' di questa
operazione risiede anche nella completa riuscita della salvaguardia e
della tutela della salute dei cuccioli che, grazie alla piena
collaborazione delle associazioni di volontariato e dei canili
municipali, hanno consentito l' affidamento in custodia a famiglie e
cittadini selezionati che ne avevano fatto richiesta e che, in futuro,
potrebbero riscattarli in proprieta'.



La collaborazione con il
volontariato si è poi espressa in misura speciale con l'Ente Nazionale
Protezione Animali ed in particolare con il Nucleo Guardie Zoofile di
Milano che ha svolto sin dal 2005 importanti ed efficaci indagini sul
fenomeno dell'importazione illegale e delle fiere itineranti che si
sono poi raccordate a quelle svolte dalle Fiamme Gialle.



Ancora
una volta la GDF e' al servizio della collettivita' in un impegno
costante a tutela e garanzia delle pubbliche entrate nonché dei diritti
degli animali, nel rispetto di quell'etica del dovere e del civismo che
deve presiedere alle sue essenziali funzioni di istituto.


 
 
 

APERTURA CENTRO CINOFILO A PALERMO

Post n°60 pubblicato il 28 Maggio 2007 da etologia
Foto di etologia

1 giugno 2007 apertura campo addestramento cinofilo a Palermo gestito dal presidente nazionale A.W. Marcello Messina.

GLI SPORTS...TANTISSIMI:

-MOBILITY

-FRISBY DOG

-FREESTYLE

-ATTIVAZIONE MENTALE

-RALLY OBEDIENCE

-RETRIEVERS

-RICERCA SOTTO MACERIE E IN SUPERFICIE

-PUPPY CLASS

-GYM DOG

-PET THERAPY

ANCHE EDUCAZIONE E TERAPIA COMPORTAMENTALE

MANDATE UN SMS PER PRENOTARVI ALL' APERTURA 348/8029763 oppure scrivetemi al mar.romeo@libero.it

 
 
 

ELETTO VICE PRESIDENTE REGIONE SICILIA APNEC

Post n°59 pubblicato il 20 Maggio 2007 da etologia
Foto di etologia

MARCELLO MESSINA IL GIORNO 18/5/07 E' STATO ELETTO VICE PRESIDENTE NAZIONALE A.P.N.E.C. (ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE NAZIONALE EDUCATORI CINOFILI) DOVE LUI E' ORMAI DA ANNI ISCRITTO COME COMPORTAMENTISTA CINOFILO

 
 
 

Post N° 58

Post n°58 pubblicato il 08 Maggio 2007 da etologia

non vi costa nulla...spargete la voce

Aiutiamo nella ricerca di Birba
 
Luogo: Milano
Data pubblicazione: 04-Mag-07


CIAO A TUTTI, VI RIDISTURBO NUOVAMENTE PER BIRBA, QUESTO E' IL NUOVO
>APPELLO DA FAR GIRARE E DA AFFIGGERE DAL NORD AL SUD, VI PREGO NON
>DISILLUDETEMI, VOGLIO RITROVARE BIRBA, NON SI MERITA UNA NOSTRA RESA, NON
>MERITA DI ESSERE DIMENTICATA COSI' PRESTO.........BATTIAMO A TAPPETO
>OVUNQUE...AIUTATEMI A FAR PERVENIRE A TUTTI, VETERINARI , CACCIATORI,
>AUTOMOBILISTI, CANILI, AMICI DEGLI AMICI........NON RISPARMIATEVI , CHIEDO
>AIUTO SOPRATTUTTO ALLE ASSOCIAZIONI, SE QUALCUNO L'HA RACCOLTA IN
>AUTOSTRADA DEVE SAPERE CHE LA STIAMO CERCANDO!
>SERVIREBBE UN AGGANCIO CON QUALCHE TELEVISIONE PER POTERLA  FAR VEDERE
>ANCHE SOLO PER UN ISTANTE....SE QUALCUNO PUO' DARMI UNA MANO PER FAVORE LO
>FACCIA...SO CHE LA SCOMPARSA DI UN CANE NON E' COSA CHE FA NOTIZIA,.....MA
>CI SARA' PURE QUALCUNO CHE
>GRAZIE MILLE, A TUTTI UN BACIO!
>PAOLA 3498678586


 
 
 

FARMACI: GB, MESSO A PUNTO IL PROZAC PER CANI

Post n°57 pubblicato il 28 Aprile 2007 da etologia
Foto di etologia


  

26 aprile 2007 - Per tutti i padroni stanchi di trovare pantofole e divani masticati o di passare notti insonni a causa del latrare del proprio cane e' in arrivo il prozac per il migliore amico dell'uomo.
Il prodotto e' stato sviluppato dagli stessi inventori del prozac, la Eli Lilly, ed e' gia' disponibile in alcuni negozi di prodotti per animali nel Regno Unito. Per renderlo piu' appetitoso il farmaco e' disponibile al gusto di bistecca.
Alcuni test di laboratorio mostrano che il medicinale riduce drasticamente i sintomi dell'ansia che affligge il 10-20% dei cani domestici, spesso lasciati soli in casa dai loro padroni.
Non tutti pero' sono favorevoli alla diffusione di questo nuovo prodotto e molti pensano che basterebbe qualche carezza in piu' per rendere la vita del proprio cane meno deprimente.
'Spesso i veterinari ritengono che non sia necessario somministrare antidepressivi o psicofarmaci agli animali.
Basterebbe che i padroni fossero piu' bravi nel gestire il loro cane, ad esempio coccolandolo, facendolo uscire di casa di tanto in tanto o elaborando per lui una dieta equilibrata', ha dichiarato il dottor Roger Mugford, uno psicologo per animali, durante un recente incontro a Birmingham dell'Associazione dei veterinari britannici.
Mugford ha aggiunto che in alcuni casi il prozac ha avuto effetti collaterali anche gravi negli esseri umani e che potrebbe causare nei cani un aumento dell'aggressivita'.
Intanto la Eli Lilly ha annunciato che sta pensando di lanciare sul mercato nuovi medicinali per animali. Sara' meglio prepararsi all'idea di vedere sui banchi delle farmacie viagra per canarini o anticoncezionali per tartarughe. (ANSA)

 
 
 

A CHI CREDE CHE L' AMORE NON ESISTE

Post n°55 pubblicato il 27 Aprile 2007 da etologia
Foto di etologia

L' AMORE E' UN SENTIMENTO PROFONDO...ANCHE GLI ANIMALI SI AMANO....ECCOVI UNA PROVA

 
 
 

PELLICCE DI CANI E GATTI

Post n°54 pubblicato il 24 Aprile 2007 da etologia
Foto di etologia

In seguito ad una
lunga campagna di sensibilizzazione
durata 7 anni  durante la quale 5
Stati membri hanno messo
al bando simili prodotti e la  maggioranza
degli
eurodeputati aveva firmato una dichiarazione scritta per
chiedere
un divieto al commercio di pellicce di cane e
gatto, l'Unione Europea
è  intervenuta per fermare
definitivamente questo commercio. Molti
Stati membri  hanno
già introdotto specifiche norme in materia; la
proposta di
regolamento  europeo punta a creare un approccio
armonizzato
tra i diversi stati europei e a  definire un quadro
normativo chiaro, permettendo allo stesso tempo di rimuovere
 ostacoli
inutili nel mercato interno. Recentemente anche
Stati Uniti e
Australia  hanno provveduto a bandire queste
pellicce.
La Commissione
per il mercato  interno e la protezione dei
consumatori in data 12
Aprile 2007 ha approvato un  bando
totale a livello europeo del
commercio di pellicce di cane e
 gatto.
“Vogliamo vedere il divieto del
commercio delle pellicce di
cane e  gatto come un primo passo verso
misure addizionali
contro il commercio di altre  pelli e pellicce, ad
esempio
quelle di foca" ha commentato l’eurodeputato  Eva-Britt
Svensson.
 Ora  il voto finale a fine Maggio durante l’assemblea
plenaria che si terrà a  Strasburgo.
 Il  voto del 12 aprile 2007, che
è legalmente vincolante,
segue alle petizioni, per  un totale di un
milione di firme
presentate da cittadini attraverso tutta  l’Unione
Europea.
 Leggi  la notizia alla pagina
http://www.oipaitalia.
com/pellicce/notizie/canegatto-news.html

 
 
 

CONSULENZA GRATUITA ON LINE

Post n°53 pubblicato il 17 Aprile 2007 da etologia
Foto di etologia

MARCELLO MESSINA OFFRE LA SUA ESPERIENZA IN CAMPO EDUCAZIONE,PSICOLOGIA CANINA , ETOLOGIA E CINOFIOLIA GRATUITAMENTE ON LINE CHATTANDO CON LUI VIA MSN IL NICK E' :

                   animalwellness@hotmail.it

 
 
 

PRIMA ESPERIENZA IN EXPO

Post n°50 pubblicato il 03 Aprile 2007 da etologia
Foto di etologia

Mi chiamo  Simona,sono una giovane appassionata di cani.Vi scrivo per raccontarvi la mia esperienza ad una mostra canina che si è tenuta domenica 18 marzo 2oo7
a Piazza
Armerina provincia di Enna Sicilia.A questa mostra erano
presenti
esemplari di cani di diverse razze.nel primo tempo i cani
sfilavano
nei vari ring;e' un giudice prendeva nota del portamento,
e della loro aderenza allo standard, in questa occasione ho potuto anche costatare con i miei occhi
alcune regole di
cui mi aveva parlato il mio comportamentista Marcello Messina ,ad
esempio:che il padrone
deve indossare abiti con colori in netto
risalto con il colore del pelo
del cane,per fare risaltare meglio la
figura del cane ad esempio un
cane di razza maltese che e' bianco
richiede che il padrone abbia un
abito nero e un guinzaglio nero.Nella
seconda parte della giornata la
mostra svolgeva le finali della mostra
in un grande capannone nella
passarella una giuria sceglievano tra le
varie categorie le migliori
coppie i migliori esemplari ,tenendo
conto anche dei miogliori
allevamenti.(per me erano tutti molto belli
i cani). I
vincitori che erano fra  i primi 3  classificati venivano
premiati con una coppa e dei premi appetitosi per i cani.Questa nuova
esperienza per me e' stata molto positiva,
perchè ho potuto constatare
l'esistenza di migliaglia di personene che
si interessano dedicando  tempo e amore per i loro  cani,  
è stato emozionante conoscere tantissima gente  con il mio stesso amore per i cani.
INOLTRE in vista che non
appena il mio cucciolo zeus avra'raggiunto
l'eta per partecipare a
queste mostre lo portero' con me in turnes con
ancora piu' interesse ed
entussiasmo. colgo l ocassione per
ringraziare il mio zeus il mio
conportamentista Marcello Messina e sopratutto mia Zia e
Mia nonna.

SIMONA NASTA

 
 
 

GRANDE SUCCESSO

Post n°49 pubblicato il 26 Marzo 2007 da etologia
Foto di etologia

GRANDE SUCCESSO PER LA DISPENSA "IL CANE" SCRITTA DA MARCELLO MESSINA. OLTRE 2000 COPIE DISTRIBUITE IN TUTTA ITALIA ED ALL' ESTERO (VEDI SVIZZERA ,U.S.A E SUD AFRICA) ,DISPENSA ADOTTATA ANCHE PRESSO L' IST.SANTI DI PALERMO PER IL CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER PET OPERATOR.

ORA A GRANDE RICHIESTA USCIRA' "DOG IN THE WORLD" TUTTO SUL CANE E LA LORO MENTE.SI ACCETTANO LE PRENOTAZIONI

PER INFO E PRENOTAZIONI : mar.romeo@libero.it

 
 
 

POESIA DEDICATA A MARCELLO MESSINA

Post n°48 pubblicato il 25 Marzo 2007 da etologia
Foto di etologia

     ERO PROPRIO UN VAGABONDO E GIRAVO MOLTO IN TONDO

PER LA MIA ZAMPA LESTA, LA SALSICCIA ERA UNA FESTA

MIO FRATELLO D' ADOZIONE SPESSO ERA UN BUON BOCCONE

LA MIA VOCE ERA ASSORDANTE TREGUA :SOLO UN POCO ISTANTE!

ORA GRAZIE AL MIO MAESTRO NON SONO PIU' MALDESTRO

VADO A SPASSO PER IL CENTRO NON MI PIACE STARE DETRO

VADO SPESSO AL RISTORANTE NON SON POI PIU' PETULANTE

VADOPIU' CON DISCREZIONE E NON CREO PIU' CONFUSIONE

CHE CARINO! CHE E' EDUCATO!DOLCE BUONO E SISTEMATO!

QUESTO SENTO DIRE IN GIRO E COSI IO ME LA TIRO!

NON E' CANE DA DISASTRO? MA IL MIO NOME E' ASTRO!

A MARCELLO MESSINA IL MIO MAESTRO COMPORTAMENTISTA

MARIA TERESA & ASTRO


 

 
 
 

ABUSAVA DEL  FIGLIO PER SODDISFARE PEDOFILO PSICOPATICO

Post n°47 pubblicato il 20 Marzo 2007 da etologia
Foto di etologia

ANNA compiva atti di libidine sul proprio figlio di quattro anni, davanti a un sessantenne con il quale aveva una relazione e dal quale otteneva regali  e soldi  in cambio delle ''esibizioni''.

IL PEDOFILO PSICOPATICO, CARLO DI FILIPPANTONIO DI VILLANOVAFRANCA (CAGLIARI), era stato arrestato gia' dieci anni fa per atti di libidine su un minorenne. La madre si trova nel carcere di  TERAMO ( non di Pescara, come informano gli organi di stampa) a disposizione DEL GIP ANGELO BOZZA che ha emesso le ordinanze su richiesta del PM GENNARO VARONE. L'uomo ha ottenuto i domiciliari per infermità mentale. Il bimbo e' attualmente affidato al padre dal quale la donna e' separata.
Le indagini della Polizia sono iniziate nel febbraio 2006 , ma già da tre anni gli inquirenti tenevano d'occhio Di Filippantonio, noto alle forze dell'ordine per episodi di pedofilia. A CHIARIRE I CONTORNI DELLA NUOVA VICENDA SONO STATE ALCUNE INTERCETTAZIONI AMBIENTALI. IL BAMBINO, INOLTRE, È STATO ASCOLTATO DAGLI INVESTIGATORI ALLA PRESENZA DI PSICOLOGI FORENSI.   Gli ORRIBILI ABUSI SESSUALI  PERPETRATI dalla madre, ventiseienne, sul figlio di quattro anni avvenivano nell'appartamento dove il sessantenne vive a Pescara, in via Caduti per servizio
Di Filippantonio era già finito ai domiciliari, nel 1997, per episodi di pedofilia. Gli inquirenti, che lo hanno definito "persona molto malata", riferiscono che aveva già scontato una pena nella casa di cura "VILLA SERENA" DI CITTÀ SANT'ANGELO (PESCARA); nel 1998, poi, era stato RICOVERATO NELL'OSPEDALE PSICHIATRICO DI MONTELUPO FIORENTINO (Firenze) e di nuovo era stato posto agli arresti domiciliari nella clinica abruzzese. In base a quanto ricostruito dagli investigatori, gli atti sessuali avevano come teatro anche la casa dove il bimbo vive  con la madre, non distante da quella di Di Filippantonio. La giovane donna ( come già precisato sopra rinchiusa nella sezione femminile del carcere di Teramo, in quanto in quello di Pescara sono in corso lavori) e il sessantenne saranno interrogati domani dal Gip, presso il Tribunale di Pescara

 
 
 

Veterinario seziona coniglio a scuola

Post n°46 pubblicato il 16 Marzo 2007 da etologia
Foto di etologia

Da tre a diciotto mesi di reclusione. E’ quanto rischiano un veterinario (l’esecutore materiale), due insegnanti (le ideatrici del progetto), il Dirigente Scolastico e il Consiglio d’Istituto (responsabili in solido per aver approvato il progetto con la lezione incriminata ) delle Scuole elementari di Castano Primo (Milano) dove un coniglio è stato appositamente ucciso per essere dissezionato in una lezione alla quale hanno assistito 80 bambini delle classi quarte, nove anni di età, rimasti per lo più inorriditi e traumatizzati.

“Abbiamo presentato una denuncia alla Procura della Repubblica per violazione dell’articolo 544 bis del Codice penale che condanna l’uccisione di animali senza necessità, come in questo caso, perché si è posto fine ad una vita appositamente per una lezione che, se proprio doveva essere svolta, si poteva realizzare con metodi alternativi non cruenti quali plastici, video o programmi al computer – dichiara Gianluca Felicetti, presidente della LAV – il fatto che l’autore materiale dell’uccisione di un animale sano sia stato un medico veterinario aggrava la posizione dei responsabili poiché fine della professione è curare gli animali non eliminarli, per questo chiederemo l’intervento della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Veterinari”.

“Siamo solidali con le famiglie che hanno protestato, testimoniando traumi manifestati dai bambini, – prosegue Ilaria Marucelli, responsabile LAV settore educazione – conoscere il ciclo vitale degli organismi viventi non vuol dire, infatti, farli a pezzi. Questo episodio è tanto più grave perché realizzato nell’ambito di un programma didattico denominato ‘Natura e cultura’: questa è scuola di educazione alla violenza e all’insensibilità”.

“Sospettiamo che siano stati uccisi allo stesso scopo almeno altri tre conigli, e che lezioni simili si svolgano anche in altre scuole lombarde e con altri animali come api, galline e mucche – conclude Francesco Caci, della LAV del varesotto – per questo abbiamo scritto al Direttore dell’Ufficio Scolastico regionale affinché venga dato uno stop ufficiale a questi progetti ‘didattici’, e rivolto una richiesta al Presidente Formigoni affinché la Regione attui l’articolo 5 della Legge 189 del 2004 che prevede l’integrazione dei programmi didattici in materia di etologia comportamentale degli animali e del loro rispetto”.

Da infolav.org

Se questa è la gente che dovrebbe educare i bambini.....non diamo poi colpa ai videogiochi e ai cartoni animati se poi uno cresce deviato....

 

 
 
 

PETIZIONE MONDIALE

Post n°45 pubblicato il 15 Marzo 2007 da etologia
Foto di etologia

PETIZIONE MONDIALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE
DEI DIRITTI DEGLI ANIMALI ONU
http://wspa.org.uk/index.asp

Per la
prima volta nella storia la wspa (world society for the protection of
animals) e le coalizioni di:
Europa: cifw, rspca:Danimarca, Germania,
Olanda. hq America: human society
international (hsi) la wspa del
Brasile, Canada, America centrale e Sud
America, Colombia, U.S.A.,
Africa, Asia, Australia, Nuova Zelanda.
Si sono incontrate al simposio
biennale di londra - '8 giugno 2006- e' un
evento atteso da 300
associazioni di protezione animale e richiesto da 110
paesi nel mondo.
Questa iniziativa è nata per persuadere le nazione unite ad adottare
la
"dichiarazione universale per i diritti degli animali" simile a
quella dei
diritti umani. questa dichiarazione riconosce gli animali
come "esseri
senzienti" cioè capaci di sentire il dolore ecc. (e
quindi contro
l'allevamento intensivo, feste , sfruttamento degli
animali come: cavalli,
asini, elefanti, contro i massacri di animali
per la pelliccia solo per
denaro; insomma tutto ciò che causa
sofferenza degli animali). si richiedono
10 milioni di firme - fate
girare la petizione anche all'estero - ad ogni
firma corrisponde un
solo indirizzo di posta elettronica - possono firmare
anche i
minorenni- sito inglese - clicca su animals matter to me - sign the
petition al sito: http://wspa.org.uk/index.asp
se potete createvi delle
caselle di posta secondarie per poter far firmare
anche altre persone
la dichiarazione universale per i diritti degli animali" avverrà a new
york
nel 2007 -
nel sito inglese si può scegliere la lingua: inglese,
francese, spagnolo,
portoghese, arabo (o indiano) ,giapponese


direttamente alla petizione http://www.animalsmatter.org/.

 
 
 

AIUTIAMO I CANI DI PORTO EMPEDOCLE

Post n°44 pubblicato il 14 Marzo 2007 da etologia
Foto di etologia

"Stiamo cercando di trasferire
218 cani da Porto Empedocle (Sicilia) nel centro - nord Italia, l'ex
area industriale Montedison, dove ora vivono, verrà venduta con gara
indetta dal comune il giorno 19/03/2007, da quel momento i cani
diventeranno un problema di chi ha acquistato l'area.
Secondo voi che
fine faranno? Noi l'idea ce la siamo fatta per bene nel corso degli
ultimi 7 anni di totale disinteresse da parte dell'asl e delle varie
amministrazioni comunali che si sono succedute.
Eccovi i cani di Porto
Empedocle, guardateli in faccia e decidete se lasciarli morire o
tentare di salvarne il maggior numero possibile, anche solo uno
Le foto
sono tutte caricate e disponibili all'indirizzo http://it.pg.photos.
yahoo.com/ph/gre...?.dir=/6b83re2 <http://it.pg.photos.yahoo.
com/ph/gre...?.dir=/6b83re2>

CANI PRESENTI NR. 218 DEI QUALI:
62
maschi adulti integri
86 femmine adulte sterilizzate
8 cuccioli maschi
tra 1 e 3 mesi
11 cuccioli femmine tra 1 e 3 mesi
16 cuccioloni maschi
tra i 4 e 9 mesi
35 cucciolone femmine tra i 4 e 9 mesi

taglie: circa
50 cani taglia grande (tipo labrador/golden tra i 20 e i 25 kg)
5 cani
taglia gigante (tipo alano)
15 cani taglia piccola entro i 10 kg
tutti
gli altri taglia media (tra i 12 e i 18 kg)

cerchiamo trasportini di
ogni misura da inviare a Porto Empedocle per trasferire 218 cani, per
contenere cani di circa 15 - 20 kg, potete spedirli a 1/2 posta ben
imballati al seguente indirizzo: ASSOCIAZIONE EMPEDOCLINA PROTEZIONE
CANI RANDAGI ONLUS VIA DELLE ACACIE 12 94012 PORTO EMPEDOCLE - AG , il
costo della spedizione a 1/2 posta è di euro 9.1 portate i trasportini
imballati nel cartone presso qualunque ufficio postale. Se preferite
contattateci e vi forniremo info su un eventuale punto di raccolta
(Milano, Bergamo, Torino, Genova) per info Marzia tel. 340 - 3356512
Giovanni tel. 320 - 7281871 Milena tel. 349 3154238 "
grazie a tutti!

 
 
 

IO CI STO!!! Campagna Antipedofilia

Post n°42 pubblicato il 11 Marzo 2007 da etologia

Bella iniziativa quella che ho visto sul blog di "Avventure di vita".

Non posso non aderire!

immagine

IO CI STO!!!!!!

CAMPAGNA ANTIPEDOFILIA.

Copiate anche voi questo stralcio e mettete la vostra firma alla fine.

Fate sapere a tutti che siete anche voi COMBATTENTI.

Combattiamo insieme:

Goldrake

Actarus

Neruda74s

Antonio

missfiore

ladyviolet991

IL_RICORDO_DI_TE

cercoilmiocentro

chiocciola740

PERFETTOCOMETE

mau65

criccola1981

PiccolaStella1383

regalamiancoraunsogn

innammoratopazzodite

elyrav

Silveshires

Confettino2

elianaaldo

etologia

 
 
 

10 ANNI IN CINOFILIA COME ISTRUTTORE CINOFILO

Post n°39 pubblicato il 05 Marzo 2007 da etologia
Foto di etologia

OGGI 6 MARZO 2007 COMPIO 10 ANNI CHE MI OCCUPO DI CANI E DEI LORO PROBLEMI COMPORTAMENTALI

 
 
 

PROSEGUE LA CACCIA ALLE BALENE NELL'ANTARTICO

Post n°36 pubblicato il 03 Marzo 2007 da etologia
Foto di etologia

Il Giappone proseguira' la caccia alla balena, nonostante l'interruzione della sua campagna annuale di pesca nell'Antartico dovuta, oltre che a problemi tecnici sulla sua flotta, anche alle forti polemiche degli ecologisti.
La missione nell'Antartico e' stata infatti chiusa prematuramente in ragione dell'incendio divampato sulla sua principale baleniera, che ha seriamente danneggiato il 'Nisshin Maru' (soprannominata da Greenpeace 'la nave mattatoio') e provocato la morte di un membro dell'equipaggio.
Ma l'altra causa pressante che ha spinto ad un rientro anticipato verso il Giappone e' stato il violento scontro con degli ecologisti anglosassoni.
Fino ad ora la missione nipponica ha catturato gia' 505 balene, e se avesse continuato la sua spedizione, ne avrebbe collezionate entro marzo ben 850.
Secondo il capo del dipartimento delle baleniere dell'agenzia di pesca giapponese, 'l'interruzione della missione nell'Antartico non avra' sicuramente delle conseguenze sulle prossime spedizioni nel nord ovest del pacifico'.
La partenza della prossima missione e' prevista per maggio, per poi riprendere nell'autunno prossimo con destinazione Antartico. Per ora non vi sono accenni di una sensibilizzazione da parte di Tokyo, e gli ecologisti non possono far altro che proseguire anch'essi con la loro campagna di dissenso.
Tokyo aveva abbandonato la caccia commerciale alle balene nel 1986 in ottemperanza ad una moratoria internazionale, ma dall'anno dopo ha dato inizio ad un programma di ricerca definito 'scientifico', che secondo gli oppositori non e' altro che una caccia commerciale mascherata, per rifornire i mercati del pesce e i ristoranti del Paese, dove la carne di balena e' molto ricercata.
Sovrasfruttamento, imbrogli ed estinzione: e' questo il circolo vizioso di ingordigia che si nasconde dietro la caccia industriale alle balene e che spazza via una popolazione di balene dietro l'altra. Anche dopo decenni di protezione, non si e' purtroppo certi della possibilita' di recuperare alcune specie.(ASCA-AFP)- (Piu'Europa).

 
 
 

 COMMISSARIO REX SI SPOSA

Post n°35 pubblicato il 03 Marzo 2007 da etologia
Foto di etologia

'Rex e Lady, da oggi vi dichiaro marito e moglie'. Nulla di strano, una cerimonia di nozze come un'altra, se non che ad essere uniti in 'matrimonio', ieri pomeriggio alle 18, sono stati due cani. Due pastori tedeschi, uno dei quali e' il celebre interprete della serie tv 'Il Commissario Rex' e che, in pochi lo sanno, ha sangue toscano nelle vene in quanto e' nato nell'allevamento 'Turboland' di Spianate, nel Comune di Altopascio (Lucca).
La particolare cerimonia nuziale è stata celebrata da un vero funzionario pubblico, il sindaco di Altopascio Maurizio Marchetti, nella splendida cornice di Villa La Reggia, che dista non molto dall'allevamento Turboland in cui il celebre cane poliziotto ha visto la luce, nel maggio del 1998. La fortunata che si unisce a Rex si chiama Lady, e sara' lei che avra' l'onore di partorire i primi e unici cuccioli che il proprietario del pastore tedesco vuole per il suo pupillo.
Anche Lady proviene dall'allevamento Turboland della signora Antonella Niccolini e pare che tra Rex e la futura sposa il colpo di fulmine sia scoccato quest'estate, durante una visita fatta dal cane poliziotto, assieme al suo padrone Salvatore Battaglia, nell'allevamento che ha visto muovere i primi passi del divo a quattro zampe piu' celebre del mondo. Lady e Rex, da vere star hollywoodiane, arriveranno al loro matrimonio in limousine. Subito dopo la cerimonia, come ogni coppia che si rispetti, festeggeranno con 40 amici selezionati dal padrone Salvatore Battaglia, nel ristorante di Villa
La Reggia.
Al ricevimento e' stata allestita una piccola panca apparecchiata, su cui i due novelli sposi potranno consumare il cibo. Il menu? E' stato top secret, ma da Villa La Reggia assicurano che per i due celebri ospiti è stata approntata una cena toscana, impreziosita dal celebre olio extravergine delle colline lucchesi.
Rex, che fuori dal set in realta' si chiama 'Alex', e' comparso anche nella fiction 'Don Matteo' e nella vita di tutti i giorni ha compiuto alcune azioni eroiche, come dimostrano i risultati delle operazioni di soccorso della Protezione civile nazionale a cui ha partecipato. Il 27 agosto del 2000, infatti, il pastore tedesco fu premiato per aver salvato un anziano di 80 anni che si era allontanato dalla casa di riposo di Cinto Romano. Per scovarlo, Alex-Rex segui' le tracce dell'uomo per oltre 10 chilometri.
Ed era stato sempre il commissario a quattro zampe a scovare i corpi dei tre vigili del fuoco morti sotto i detriti della palazzina di via Ventotene a Roma. Ma l'impresa forse piu' celebre fuori dal piccolo schermo, Rex l'ha compiuta negli Stati Uniti, a New York.
Dove, dopo l'attentato dell'11 settembre alle Twin Towers, ha partecipato ad alcune fasi di recupero dei superstiti sotto le macerie. Nelle scorse settimane, il cane lupo piu' celebre del mondo ha partecipato alla realizzazione di un calendario con altre star dello spettacolo come Monica Bellucci e Fiorello, per sensibilizzare sul problema dell'abbandono in strada degli animali domestici. Dopo una frenetica vita mondana da star tv, a otto anni di eta' (che corrispondono circa ai 50 degli esseri umani), il commissario Rex ha deciso di sistemarsi e cosi' oggi convolera' a nozze con Lady. I loro cuccioli, dicono ad Altopascio, andranno a ruba.
(Fas/Col/Adnkronos)

 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

profendermanuelac93pipar56francescainnangifrancesca29roberth_milanochiara_gozzigiorgius0Per.ro.ittizianobrecchiRachele.Ceschingentilic90f.team1987dettotranoi2010Fedewiz
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom