Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« home sweet home?è quasi Natale »

il giorno dopo

Post n°534 pubblicato il 05 Dicembre 2016 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

"Non credevo che potessero odiarmi così tanto".

 

Questa, fra le tante, è stata una frase pronunciata da Renzi all'indomani della pesante sconfitta del Referendum fin troppo discusso, sviscerato, interpretato, denigrato,  osannato come fosse la soluzione di ogni problema italiano.

Un Referendum che è costato molte migliaia di euro: forse troppe, di 'sti tempi in cui,  nonostante si volesse far credere che le sorti  italiane stiano risollevandosi, i dati oggettivi  non danno ragione a un ottimismo dirompente ed esagerato.

Un Referendum Costituzionale che doveva essere panacea per il popolo tutto ma che si è concluso con un 40espiccioli%  a favore delle molte proposte elencate e un 59erotti% che ha detto NO e che,  contrariamente alle astensioni cui siamo abituati da anni, ha visto un considerevole afflusso di elettori alle urne: qualcosa più del 65%



Indipendentemente dal vostro dispiacere per l’esito o dalla vostra gioia  e indipendentemente dagli scenari politici che si apriranno pensate davvero che gli italiani abbiano votato di pancia, spinti dall’odio o forse dall’antipatia?


O invece l’odio - che  parolona! - c’entra poco.

Semmai ad aver pesato nella risposta chiara e negativa sono state le promesse non mantenute, è stato  l'aver sottovalutato le necessità della gente comune, quella che s'è  lasciata lusingare, nonostante le burle e le bugie,  quella che paga, quella che non arriva a fine mese, quella che dalla buona scuola è stata imbrogliata,  quella turlupinata da certe banche...

 ... e gli italiani , giustamente o ingiustamente,  - solo il tempo darà risposta -  hanno scelto in nome  finalmente di una democrazia?

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Edelweiss12/trackback.php?msg=13480114

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
hrc.rossano
hrc.rossano il 05/12/16 alle 19:38 via WEB
Ricordo benissimo le dichiarazioni dei pidiellini quando Berlusconi aveva ventilato la possibilita' di modificare la Costituzione.Affermazioni scandalizzate di fronte a questa proposta,giustamente...Peccato che questi politucoli improvvisamente abbiano cambiato radicalmente idea nel momento in cui la proposta e' stata avanzata da Renzi.Coerenza zero...Tu chiedi se il NO e' maturato solo per questi motivi.Credo proprio di no,molti si son lasciati trascinare dal disgusto che questo partito ha creato nel tempo (non credo che le colpe debbano essere addebitate solo a Renzi).Io non odio Renzi,ma tutto il pd per il semplice motivo che attua una politica decisamente di destra...Con questo non voglio dire che Berlusconi e Co. siano meglio,semplicemente manderei pidiellini e berlusconiani a bonificare la terre campane inquinate da sostanze tossiche.Purtroppo i politici italiani,a parte qualche caso,a mio modesto avviso,son solo "rubbish"...Ciao Ele
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 06/12/16 alle 16:25 via WEB
quindi tu, Ross., sostieni che il flop di questo referendum è da ricercare nel disgusto che il PD ha generato nel tempo.a volte ho avuto anche io l'impressione che il Pd avesse perso per strada alcuni suoi principi 'storici' spostandoli leggermente verso destra. le ricordo anche io, Ross., certe affermazioni e ricordo pure, pur non avendo mai votato Berlusconi, quando parlò di scudo fiscale: pareva un'eresia detta da Paperon de’Paperoni . oggi è pane quotidiano masticato da anche dal PD. non so se si tratti di coerenza o tempi cambiati o due pesi e due misure.
c’è una frase che dice che ogni popolo ha il governo che si merita: mi piace pensare che sia un luogo comune e pure brutto perché non ci meritiamo tanto... in caso questo governo cadesse e le sue dimissioni siano irreversibili sarebbe, secondo me, giusta conseguenza andare al voto.
buon pomeriggio, ciao :-)
 
   
hrc.rossano
hrc.rossano il 06/12/16 alle 20:13 via WEB
Io credo cara Ele che non tutto il popolo italiano si meriti governi del genere,il problema e' che troppi si fanno imbonire (credendo a cose assurde a fronte di prove fin troppo evidenti) e continuano a sostenerli.Sul fatto che renzi dia effettivamente le dimissioni non ci credo,la poltrona rende troppo e ad ai tanti privilegi questi politucoli non rinunciano...
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 06/12/16 alle 21:37 via WEB
a volte credere fortemente in un'ideologia politica è un valore aggiunto, altre un valore limitante.
per intanto circa le sue dimessioni mi limito a leggere e leggo: *Manovra subito in aula, domani voto. Renzi conferma le dimissioni dopo il sì e non chiede voto subito* da Il Messaggero; e ancora : * Il Pd punta ad archiviare velocemente la legge di Bilancio per consentire a Renzi di «scongelare» le dimissioni.* da il Corriere.it
buona serata, Ross.
 
diogene51
diogene51 il 05/12/16 alle 22:34 via WEB
La frase di Renzi esprime perfettamente il suo modo di sentire: la politica, il governo come cosa propria, direi narcisistica. O con me o contro di me. Perché dovrei odiarlo? Inizialmente ci avevo sperato, è vero, anche se urtato dal suo atteggiamento eccessivamente giovanilistico, poi ha deluso le mie aspettative. Mi è parso che il suo Governo non rispondesse ai reali bisogni del Paese e andasse avanti col facile populismo (gli 85 euro, il bonus ai ragazzi, l'ostentata critica della CE - qualcuno ha detto che ha tolto la bandiera europea dal suo studio, ma non so se è vero). La Riforma poi comprendeva più cose: su alcune poche ero relativamente d'accordo, su altre molto meno, ma poiché si doveva dare un giudizio complessivo, l'ho dato. Devo dire che durante la campagna referendaria ho cominciato non a odiarlo, ma a detestarlo. E' stato lui che ha voluto un giudizio sul suo Governo, anzi su di lui. Cos'è una riforma bocciata? niente. Uno la presenta, il Parlamento la vota, i cittadini la votano a loro volta. Con un Premier normale non c'era bisogno di dimissioni. E invece no. Per questo lo vive come una ferita narcisistica, qualcosa che lo lede nel profondo. Buona serata, carissima Elena!
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 06/12/16 alle 16:27 via WEB
nulla da aggiungere o replicare al tuo pensiero, Renato: non ho mai amato né tifato Renzi, ma da qui all’odiarlo ce ne passa di acqua.
non è piaciuto neppure a me l’atteggiamento *fumantino* del o *con me o contro di me *, pur umano e comprensibile perché sul Referendum c'aveva speso, in ogni senso, molto e riposto altrettanto.
d’altronde però se democrazia è va accettato, specie da un Premier, anche il parere della folla e da lì , dopo aver preso consapevolezza che la sua proposta non è stata applaudita, riaggiustare il tiro e ripartire, conscio che forse più che il CNEL agli italiani interessa altro. secondo me, cittadina ordinaria avrebbe guadagnato qualche punto.
buon pomeriggio, ciaooo :-)
 
chiedididario66
chiedididario66 il 05/12/16 alle 23:28 via WEB
Ha vinto il popolo italiano.voleva toglierci il voto,così i politici potevano diventare oligarchici.e no,io non ci sto lasciatemi nel ghetto ancora un po'.se ascolti le parole di questa canzone di radius cade a fagiuolo.poi ci ha raccontato troppo frottole.si e' aggrappato sugli specchi.concludendo due contratti di categorie in giro di due giorni,sperando nei voti.mostrava le schede che sarebbero dovute servire per votare i senatori,ma in realtà non c'era niente di simile in quella riforma.sono andato a votare per questo.ma adesso ritorno a non votare.mi chiederai perché? Perché se ti dimetti ,bisogna andare subito a votare,invece comanda ancora lui. Manderei a fan culo anche mattarella.vogliono aspettare che finisca la sospensione di squalifica a Berlusconi. Non credo piu' a nessuno.aspetto nella mano divina
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 06/12/16 alle 16:29 via WEB
un referendum, anche secondo me, gestito pessimamente, sia in questione di tempo perché per troppo tempo se n’è parlato, sia per alcune, tante, performance che hanno urtato non poco molti cittadini stufi di bugie e di troppi facili ottimismi e di contentini su misura: quindi in questo senso, sì, ha vinto il popolo.
sul fatto, in caso di irrevocasbili dimissioni, di andare al voto subito sarebbe quello che l' italiano si aspetta: per 3 volte un presidente del consiglio non eletto, ma imposto o autoeletto sono troppe da digerire.per ora stiamo a vedere come evolve e confidiamo nel buon senso umano... è meglio! ;-)
ciao Dario, bel pomeriggio :-)
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 06/12/16 alle 09:56 via WEB
La democrazia richiedeva riforme...L'esperto tecnico del giorno dopo chi sarebbe?
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 06/12/16 alle 09:57 via WEB
Buona giornata Elena...:):)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 06/12/16 alle 16:31 via WEB
...forse, leggendo quel 40espiccioli% e quel 59erotti% la democrazia non richiedeva quelle riforme.
facciamo tesoro del detto che il passato insegna: Monti non è ancora lontano dalla nostra memoria.
buon pomeriggio, Patty :-)
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/12/16 alle 11:10 via WEB
Mi spiace ma non sono molto d'accordo con te. Che la gente abbia votato con la pancia lo dicono gli analisti. Renzi ha confessato che non immaginava di essere odiato a tal punto: bene, io lo sapevo, ci sto dentro da mane a sera, leggo e vedo tutto lo scibile possibile e credimi, i capoccioni del no, hanno lavorato sodo per "convincere" oltre ogni ragionevole dubbio, le loro truppe. Renzi ha commesso i suoi errori, ma condurre la gente è opera comunissima nel tempo che viviamo: la forza di Grillo, Salvini e Berlusconi sta proprio nella comunicazione mediatica e con quella si domina il pianeta. Se si è beniamini di Uno di questi signori ci si affida alla loro comunicazione e non si ficca il naso perché l'idolo non si discute. Ecco qual'è il problema. Muovere le masse è ciò che ha capito Casaleggio senior e ha insegnato a Grillo come si fa. Salvini lo ha capito subito e anche lui batte la stessa strada e Berlusconi....meglio non dirlo visto che sia il padre dell'informazione di mezza Italia. Sono le mie idee, non voglio mettere in discussione le tue o quelle degli altri, ognuno ci mette testa e cuore. Lo fanno tutti? Io non credo, "Famo a fidarse!. Oggi funziona così. Chi vivrà vedrà. Del resto se uno deve perdere una poltrona credi che se la faccia sfilare da sotto il sedere? No, quindi meglio accettare gli inciuci che adesso faranno per risolvere il problema. Sono passate meno di 48 ore e come stanno litigando da domenica notte, non hai proprio idea. Io rido nel frattempo. Buon giorno Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 06/12/16 alle 16:39 via WEB
che tu, Carlo, e io sul governo Renzi non siamo d’accordo non è una novità. avrei sperato davvero, sai, di dirti: *avevi ragione, mi sbagliavo io* però non sono affatto convinta che Renzi sia così odiato come avrebbe sostenuto.
non sono d’accordo neppure che il popolo, o comunque una così sostanziale parte del popolo, abbia votato NO alla sua riforma perché infatuati da parolai convincitori. credo piuttosto che l'italiano che ha espresso lo sfavore a un referendum che si estendeva a troppi punti si sia documentato e abbia ragionato che oggi i problemi del Paese sono altri. magari più piccoli del CNEL o delle poltrone libere dei senatori che abbasserebbero alcuni costi del 20%. magari problemi più piccoli ma più contingenti.
ricordi senz’altro una decina di giorni fa quando si diceva che la disoccupazione era scesa a limiti bassi, quasi insperati, e che il potere d’acquisto dell’italiano medio era cresciuto. beh, io, in tutta onestà, né mi ci sono ritrovata in questo idilliaco quadretto italiano né guardandomi in giro ho visto più ragazzi occupati.
sono passate meno di 48 ore dal 'lascio tutto' a resto, grazie a Mattarella, almeno fino alla approvazione della manovra.
si votava un referendum , certo voluto da lui e dal suo governo, mica la sua persona e credo che un Premier sia premier anche o soprattutto gestendo le sconfitte e le difficoltà che incontra lungo il suo cammino.
quello che succederà dopo venerdì, non ci è dato di preventivarlo, ma speriamo davvero che si evitino governi tecnici o rimpasti.
buon pomeriggio, ciao :-)
 
gianor1
gianor1 il 06/12/16 alle 17:10 via WEB
Renzi è un giovane pieno di energie, stracolmo di sé e di ambizioni che certo politicamente non è ancora finito. Ha subito una sconfitta rilevante, lui dovrebbe tenere conto di questo e anche gli altri dovrebbero ricordargli che ha subito una grande sconfitta a causa del suo modo di fare politica, a causa del suo eccesso di personalizzazione politica. Vi è anche una grande contradizione per uno che dovrebbe rappresentare i giovani che aveva detto che guardava al futuro. Vuol dire che quei messaggi sono stati considerati inadeguati, controproducenti e forse anche bugiardi. I giovani hanno risposto che è meglio tenersi questa Costituzione che è sicuramente meglio delle riforme che Renzi aveva fatto e i giovani gli hanno anche detto che la sua politica socioeconomica non ha portato nessun beneficio alla loro condizione che rimane abbastanza complicata. Ciao. Gian
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 06/12/16 alle 17:57 via WEB
hai posto un aspetto importante: i giovani e il loro 68% di NO. un dato su cui riflettere perchè non penso che tutti gli under 35 siano sfaticati, qualunquisti, a-politici
condivido in pieno il tuo pensiero, Gian: Renzi non è finito politicamente: sta a lui giocare le carte giuste.
ciao :-)
 
carloreomeo0
carloreomeo0 il 06/12/16 alle 17:13 via WEB
Questa frase di Renzi è sintomatica di una classe politica talmente lontana dagli elettori da non rendersi conto della realtà in cui vive il popolo che dovrebbero governare, delle sue necessità, dei suoi problemi. Una classe politica che adotta solo freddi numeri e statistiche per sentire il polso del Paese, da cui emerge una realtà falsata, che si sgretola solo quando, come in questi casi, si scontrano con la realtà dei fatti. Buona serata.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 06/12/16 alle 18:07 via WEB
a me quella frase, pur capendo la rabbia, e la mortificazione per la sconfitta e pur vedendo l'uomo prima del premier, è sembrata una nota stridente e stonata. e il tuo pensiero non fa una grinza.
buona serata a te, ciao :-)
 
ladymaria45
ladymaria45 il 06/12/16 alle 18:40 via WEB
Tutti giusti gli argomenti citati in questi commenti, posso aggiungere solo che ho l'impressione che si sia messo d'accordo prima... con mattarella per non andare via, troppo tranquillo, troppo pacato, renzi stai sereno che non ti faccio dimettere, chissà per quanto tempo ancora lo dobbiamo sopportare, io non lo odio, ma mi sta sulle palle, prima va via meglio è per tutti, ha già fatto abbastanza danni, ciao cara, un sorriso, Lady
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 06/12/16 alle 21:46 via WEB
sai, Lady, siete in parecchi a pensare questo...mah... sarò utopista ma mi viene difficile pensare a giochi così biechi fatti a tavolino. non so se hai seguito il suo discorso la sera dell'esito del referendum: era provato dalla sconfitta,arrabbiato,mortificato ma mi sembrava deciso e vero.
buona serata e un sorriso, ciaoo :-)
 
   
ladymaria45
ladymaria45 il 07/12/16 alle 05:09 via WEB
Ciao mia cara, mi alzo accendo la tv sono le 4,45 vado sul telegiornale e ascolto, mattarella non vuole le elezioni anticipate, slitta la consulta sull'italicum, la fiducia sulla manovra,quindi il testo blindato, renzi continua a tessere la sua tela pretendendo che i suoi fedelissimi rimangano al loro posto,tutte notizie che ti metteno un po sul chi va la,il fatto che la sera fosse provato non mi preoccupa più di tanto,lacrime da coccodrillo per nascondere la delusione, speriamo di sbagliare, in ogni caso chi vedrà vedrà ancora una volta sento odore di imbrogli,ciao cara, un abbraccio Lady
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 07/12/16 alle 21:20 via WEB
e adesso che Renzi si è dimesso è tutto nelle mani di Mattarella e confidiamo tutti sul suo buon senso. buona serata, Lady :-)
 
EMMEGRACE
EMMEGRACE il 06/12/16 alle 19:45 via WEB
Mi rifiuto ancora a parlar de referedum. Ma un saluto e un abbraccio te lo lascio (sono troppo buona eh?) ^________^ Greis
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 06/12/16 alle 21:21 via WEB
...che tu fossi cattiva non l'avevo mai pensato, leggendoti...ma com'è che hai cambiato nome da Grace a Greis..effetto referendum? ^___* ciao e buona serata
 
RavvedutiIn2
RavvedutiIn2 il 08/12/16 alle 18:54 via WEB
Un mix folle di buonismo fine a sé stesso oltre che fasullo , di facciata , tipico dei radical chic che pretendono di sapere cosa sia e di " vivere " la sinistra , ovvero quella cosa che secondo me non esiste più, in quanto , dopo la caduta del Muro , tutti i partiti e schieramenti che si appellavano alle " grandi dottrine di Marx e Lenin e compagnia bella " , hanno dovuto ricredersi , rivedersi , trasformarsi fino al punto di ... non essere più quelli di prima . La sinistra sussiste tuttora , ma vedrai , lo sarà per ben breve tempo , entro minuscole sigle di estrema sinistra , inattaccabili dalle cose reali ( a loro bastano i manuali ed i sogni ) , la sinistra di governo non ha avuto bisogno di essere vera sinistra , non è neanche stata votata dalla gente , dunque ... ha meritato la sconfitta e tutte le sconfitte che seguiranno , perché ... seguiranno , eccome se seguiranno . Oltre a ciò , una politica di accoglimento indiscriminata che mira a sovvertire gli stessi equilibri demografici con la scusa , lampantemente fessa e pretestuosa , che gli immigrati ci permettono ancora di mangiare quando invece è evidente perfino alle menti deboli che è esattamente il contrario , una politica di bugie e di regali di 80 euro , le elemosine , la tracotanza del soggetto , e tanto altro , hanno contribuito alla sconfitta . Un CIAONE al deficiente di turno , spero non abbia epigoni . E parlo a nome di uno che votava sinistra , ma non lo farà mai più , oggi occorre ben altro , bisogna difendersi dagli attacchi ... esterni , occorre nazione , unità d'intenti , poche parole e molti fatti . E se facessimo come la Gran Bretagna forse non sbaglieremmo del tutto , e se anche Mattarella si dimettesse forse non sarebbe un male , e se , e se ... troppi " se " , occorreva che la riduzione dei parlamentari passasse da tutti , mediante voto " di pancia e di cervello " , perché si possono fare entrambe le due cose all'unisono , basta volerlo . Aspettiamo tempi migliori ... naturalmente senza Pd e senza alcuna traccia di sinistra : oggi sono semplicemente ridicoli !!!! Occorre qualcos'altro , sta agli italiani capire cosa occorra ... Grazie per l'attenzione , ciao da Verona . Roberto
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 09/12/16 alle 17:33 via WEB
che la sinistra negli anni abbia ceduto parte o gran parte o quasi tutti gli ideali delle grandi dottrine è evidentissimo. ricorderai senz'altro le ultime elezioni quando il PD vinse, i casini che ci furono perchè lo zoccolo duro del PD non voleva intese e non fece il governo. spuntò fuori un tale Renzi che scalzò la parvenza di governo Letta e prese le redini del Paese, convintissimo di cambiare le sorti d'Italia. talvolta giocò da solo, altre contro tutti. da allora ci furono i renziani, i franceschiniani, i bersaniani, i cuperlani...altro che guelfi e ghibellini! qui c'è l'imbarazzo della scelta.
non mi sembra affatto corretto attribuire a Renzi, che peraltro non amo, colpe che non ha: l'immigrazione, per esempio. anzi, a questo proposito, punto dritto il dito contro l'Europa. non certo contro Renzi.
di *se* sono piene le fosse e con i *se* non si va avanti. però se non esistesse una sinistra e una destra ( anche un centro, magari) non sarebbe un governo democratico.
e ancora se non ci fosse quella benedetta approvazione della legge elettorale magari si andrebbe a votare...subito
e infine se Mattarella, voluto da Renzi, saprà giocare velocemente come promesso ma con la sua calma delle buone carte, beh, sarebbe già gran cosa.
grazie del tuo pensiero, ciao :-)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

woodenshipvolami_nel_cuore33simona_77rmalberto.gambinericassetta2monellaccio19e_d_e_l_w_e_i_s_sprefazione09Domesticat1960surfinia60mariomancino.msonilabbarbabianca6ilariavitale_i
 

BIANCOLUNGO