Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« Amor che nulla amato, am...Ferragosto è sempre Ferragosto? »

In Italia, all'improvviso

Post n°663 pubblicato il 08 Agosto 2018 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

si  scopre il caporalato e lo sdegno è incontenibile.
Da Nord a Sud, da Est a Ovest  tutti siamo schifati e disgustati.

Pochi ricordano o vogliono ricordare la tristissima storia di  Paola Clemente, la bracciante agricola  di 49 anni , stroncata da un malore nelle campagne di Andria nel luglio 2015.

Lei, insieme ad altre operaie,  veniva  portata nei campi a bordo dei pullman.

Lei, come le altre,  percepiva  30 euro al giorno ed era al servizio dei caporali per 12 ore: dalle 3.30 del mattino, alle 15.30.

 

30:12= 2,5 euro all’ora

Questo era il costo orario delle sue fatiche.
Questo è sfruttamento.

Questo è un cortometraggio che racconta di una drammaticità che non vorremmo
nè sentire nè vedere nè sapere.


 

 

A pochi giorni dai  16   morti  nei  due incidenti stradali avvenuti a poco più di 48 ore di distanza l'uno dall'altro, mentre  si indaga per verificare  se le vittime fossero nelle mani di caporali,  tutti parlano.

Pontifica Martina su L’Avvenire : "Il caporalato va sradicato, perché va garantita la dignità dei lavoratori.  Se davvero il governo è in grado di mettere in campo ulteriori interventi, li sosterremo senza se e senza ma. Ma a patto che siano azioni concrete, non slogan.
"


Salvini annuncia "controlli a tappeto" per combattere lo sfruttamento dei migranti nei campi;  Conte cita la legge  varata da Renzi e in vigore  dal 2016, sottolineando come non sia "ragionevole introdurne un'altra: si tratta di integrarla appieno e di verificarla  oltre di  capire perché non ha prodotto gli effetti sperati".

Parole  parole parole, troppe parole.
Vane parole  per una piaga inumana e disgustosa di cui tutti sapevamo e sappiamo l’esistenza e la consistenza.





































Che dite passata 'sta ondata di caldo,  di rabbia  e di disgusto, tutto tornerà  nella normalità e di caporalato se ne sentirà parlare alle prossime morti di poveri disgraziati bianchi, neri, gialli che siano?

O invece l’Italia all’improvviso si desta e alza la testa?

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Edelweiss12/trackback.php?msg=13731282

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
divinacreatura59
divinacreatura59 il 08/08/18 alle 16:56 via WEB
Buon pomeriggio cara Elena.Premetto che guardare questo filmato mi ha messo molta tristezza addosso e sento il forte disagio di queste donne che vengono spudoratamente sfruttate.Aggiungo che sono siciliana e ho vissuto certe realtà e di lavori umili per sbarcare il lunario ne ho fatti ma mai a questo livello.Ad ogni modo riesco ad entrare nei panni di questo donne perchè anche io sono stata sfruttata e costretta a lavorare in nero per bisogno.A questo punto mi chiedo:dove sta lo stato?Anche se noto che lo sfruttamento delle donne mal pagate esiste dovunque anche qui al centro italia dove vivo.Non è cambiato molto ma vedo che esiste chi ti tiene in regola e ti paga per come si deve....ma non sempre.Adesso faccio la casalinga ma di sangue ne ho sputato e non dimentico.Tutte queste donne hanno la mia piena considerazione e non solo nel settore lavoro ma in tutti i campi.Difficilmente otterremo la parità tanto agognata...ancora c'è tanta strada da fare....un abbraccio da Divina.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/08/18 alle 17:21 via WEB
Sai...in realtà c'ho pensato se inserire il filmato o meno. Anche a me ha messo tristezza. E nello stesso tempo anche rabbia perchè è inconcepibile sfruttare la vita umana così. 2.50 euro all'ora per lavorare sotto il sole nei campi è inumano. Che sia uomo o donna, bianco o nero.
Tristissima realtà essere sfruttati: è un degradare l'anima della persona che ha bisogno di lavorare per mangiare.
Lo Stato non c'era, allora. Poi è stata fatta una legge da Renzi ( una delle poche cose buone che ha fatto, oltre al canone TV obbligatorio ^__*) ma è andata nel dimenticatoio per comodo. Ora se ne riparla...per quei poveri disgraziati a cui viene tolta non solo la vita ma anche la dignità.
Grazie dei tuoi pensieri anche privati che lasci qui. Un sorriso :)
 
   
divinacreatura59
divinacreatura59 il 08/08/18 alle 17:51 via WEB
Cara Elena,è una dura legge:se non ci scappa il morto/i non si parla dell'argomento.In ogni caso se ne parla per un periodo più o meno lungo e ritorna nel dimenticatoio.Molti dei miei pensieri espressi nei blog amici sono personali e anche privati...posseggo un bagaglio di esperienze non indifferente.Di nuovo buona serata mia cara:)
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/08/18 alle 20:57 via WEB
Già... se non ci scappa la tragedia tutto torna a tacere. Quando però succedono 'ste sciagure tutti pronti a parlare e ...a non fare.
Non lo metto in dubbio, ma è anche questione di carattere: esistono persone che si raccontano e altre che sono schive. Tutte però esprimono pareri personali e questo, per me, è il senso di un blog.
Ri_buona serata, ciao :))
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 08/08/18 alle 17:00 via WEB
Sfruttare l'essere umano non è mai buono... non è rispettoso...ma è il governo che deve trovare la soluzione...ma nessun governo è in grado...tra un governo che non sa governare e la mafia il danno è assai... Chi vuole lavorare alla fine si accontenta perché bisogna vivere ed io ammiro queste persone... ci sarebbe da dire molto su questo discorso ...ciao cuore...
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/08/18 alle 17:25 via WEB
Sì, nessun governo è stato in grado o ha avuto la forza o la capacità o la determinazione di stare dalla parte dei più deboli; la mafia ha prosperato forte del fatto che chi ha bisogno di lavorare per non morire di fame s'adegua anche a costo di morire.
Non li ammiro, ma rispetto questi poveri cristi e mi fa male pensare a quanti ce ne siano oggi in quella che vuol definirsi un'Italia civile e democratica. Un abbracci8ne :)) ciaoooo
 
monellaccio19
monellaccio19 il 08/08/18 alle 18:08 via WEB
Una realtà che noi pugliesi conosciamo bene, ma resta un problema nazionale e troppo radicato nelle nostre campagne: se non sono del posto sono immigrati, ma il fil rouge che li lega, è la paga: un fetecchia che porta ai costi di produzione. Risparmiare su chi raccoglie (che poi è la parte più dura del lavoro) significa mantenere il mercato e i costi. C''è chi ha bisogno e si accontenta della paghetta e c'è chi se non pende il giusto salario, non va a lavorare! Ecco l'ingresso in campo degli africani: non possono che accettare... la morte pur di essere in...campo! Venirne fuori? Certo, con il rispetto della dignità, del lavoro e degli uomini, qualunque sia il colore delle pelle. Ciao cara, un abbraccio.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/08/18 alle 21:01 via WEB
Esatto, Carlo! E' un problema nazionale. E così deve essere: che succeda in Puglia o in Valle d'Aosta non cambia l'entità del dramma.
Dici una cosa sacrosanta: mantenere i costi vale più del rispetto per le vite umane indipendentemente dal colore di pelle o dall'etnia e questo è aberrante.
Trascorri una serata piacevole, ciao!
 
chiedididario66
chiedididario66 il 08/08/18 alle 18:43 via WEB
E' tutta una farsa.come diceva quella canzone: Show must go home.i giornali devono riempire le pagine e i tg i servizi.il vero problema è che non ci sono i controllori
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/08/18 alle 21:03 via WEB
Il vero problema, secondo me, è che esiste una legge ma non viene rispettata, anzi viene deliberatamente dimenticata perchè intorno al caporalato circolano troppi interessi non puliti. Ciao Dario!
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 09/08/18 alle 00:21 via WEB
Immensa tristezza e sono allarmanti le statistiche che fanno riferimento allo sfruttamento.430.000 sono i lavoratori irregolari in Italia,una piaga sociale difficile da estirpare ...
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 09/08/18 alle 00:22 via WEB
Una buona notte cara Elena!
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/08/18 alle 18:08 via WEB
Sì, Patty, immensa tristezza sia per i numeri sia per la fprte probabilità che sia una iaga non estirpabile, più dura della gramegna :) Buoni giorni, un sorriso
 
eric.trigance
eric.trigance il 09/08/18 alle 07:55 via WEB
Che tristezza...
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/08/18 alle 18:08 via WEB
Infinita tristezza! Ciao Eric :)
 
dolcesettembre.1
dolcesettembre.1 il 09/08/18 alle 08:30 via WEB
Di caporalato ne aveva già parlato qualche anno fa Striscia la Notizia,ma nessuno ha mosso un dito per risolvere la situazione,chissà come mai.Adesso se ne riparla ancora,speriamo che adesso il problema venga risolto presto ma ho i miei dubbi.Ciao Elena,lieta giornata. :-) Dolce
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/08/18 alle 18:09 via WEB
Nessuno ha mai mosso un dito...nessuo muoverà un dito. Un sorriso, Dolce :)
 
nina.monamour
nina.monamour il 09/08/18 alle 10:15 via WEB
Noi consumatori quando compriamo un prodotto sottocosto sappiamo cosa c’è dietro. Questa realtà esiste da nord a sud, da Ragusa a Bassano del Grappa. Non è solo agricola, non è solo del sud, è un risvolto di un meccanismo economico che fa dipendere i diritti dai prezzi, quando dovrebbe essere il contrario. Chiediamoci, quando siamo al supermercato, quante gocce di sangue ci sono nei pomodori che compriamo. Per controllare questo crimine occorre andare sul territorio, nelle aziende, per far questo ci vogliono forze in campo che riesca ad accerchiare fisicamente un determinato territorio. Non si può pensare di controllare un’azienda o un cantiere edile con due Ispettori. I migranti arrivano grazie a mafie e scafisti, chi di loro lavora deve passare attraverso mediatori mafiosi o simili e a condizioni disumane, il padronato non si sporca le mani e lascia che il lavoro sporco lo svolgano gli altri, caporali e mafie varie e la politica e le autorità fingono di non vedere. Buona giornata Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/08/18 alle 18:12 via WEB
...passando per Piacenza, Mantova, Ferrara, Rovigo. E' endemico il caporalato e tutti lo sappiamo anche quando compriamo il pomodoro o la pesca o l'albicocca...tante volte anche i vestiti.
Sono perfettamente in sintonia con il tuo pensiero, Nina. Un sorriso e buona serata
 
woodenship
woodenship il 09/08/18 alle 14:24 via WEB
Alzare la testa?Ma quando mai:è da sempre che si viaggia in questo modo.Lotta al lavoro nero,alla corruzione,al caporalato,all'evasione fiscale...sono tutte lotte che non portano voti.A parole ci si potrà dire indignati. Poi si tace:in fondo erano tutti immigrati.Gente che già ci assilla e rompe le scatole come i zingari.Dunque siamo noi le vere vittime,alla fine:perchè non troviamo lavoro,perchè ce lo rubano gli immigrati.Pensa che,al primo botto con quattro morti,quasi nessuno aveva scritto o detto più di qualche parola.C'è voluto un secondo botto con 12 morti per suscitare un minimo di sdegno,passeggero pure questo.Del resto da un paese in cui si è arrivati alla pratica di spezzare gambe e braccia di "sfigati"per truffare le assicurazioni e fare quattrini,cosa ci si può aspettare?..........Un bacio scintillante di stelle........W.....
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/08/18 alle 18:16 via WEB
Paola Clemente non era migrante: era una italiana. Una, vabbè! ma sempre essere umano era e chissà quante storie simili a quella di *Paola* sono state oscurate. Ecco, lo sdegno non è per la nazionalità dello sfruttato, ma per lo sfruttamento in sè. Ed hai 1000euna ragione,...W..., se si accetta di farsi spaccare ossa, rischiando l'invalidità, siamo davvero arrivati in un Paese che non merita di essere chiamato Paese. Un sorriso e buona serata :)
 
   
woodenship
woodenship il 14/08/18 alle 19:58 via WEB
Nulla di più vero amica mia:siamo tutti sfruttati,italiani in prima linea. Però la vulgata tende a fare passare in secondo piano questo fatto,come anche quello che siamo tutti sulla stessa barca.Il ministro degli interni vice capo di governo ha forse detto che indirizzerà tutti i suoi sforzi per lottare contro il caporalato?Non mi pare,dal momento che la sua unica occupazione,a seguire i cinguettii che emette,sembra essere soltanto quella di impedire a pochi disgraziati di essere soccorsi.I caporali possono dormire sonni tranquilli,come anche le aziende che se ne servono.Queste sono italianissime,quindi hanno tutti i diritti....
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 15/08/18 alle 11:24 via WEB
Sì, lo sfruttamento non conosce etnia. Purtroppo il caporalato e le aziende che ne fanno uso risalgono a tempi lontani quando ancora il Salvini non era nessuno. Quindi, ok! che sta sulla balle a molti; ok che twitta e posta troppo ma suvvia, diciamo la verità; a nessun governo, a nessun premier, a nessun politico è interessato un granchè di fermare 'sta piaga. Un sorriso,...W... :)
 
EMMEGRACE
EMMEGRACE il 09/08/18 alle 19:00 via WEB
Ripasso dopo, Elena, perchè è davvero un bel problema da risolvere...Adesso non riesco a stare un momento in più al pc. Il caldo mi stressa... Ciaoooo
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/08/18 alle 18:16 via WEB
Un sorriso, Grace :)
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 10/08/18 alle 16:32 via WEB
Buon pomeriggio. ..un abbraccio
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/08/18 alle 18:17 via WEB
Ricambio, Nuvola! :))
 
divinacreatura59
divinacreatura59 il 10/08/18 alle 19:15 via WEB
Ciao Elenuzza!:)Non vederti in giro mi da' pensiero....spero tutto bene.Un buon fine settimana e spero di rivederti presto in giro.Un abbraccio da Divina....smackkkkkkkk
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/08/18 alle 18:18 via WEB
Ullalà! Mai sia far preoccupare chicchessia. Tranquilla, Divina, tutto molto ok! grazie :) e buona serata
 
diogene51
diogene51 il 11/08/18 alle 16:35 via WEB
Propendo anche io per la sfiducia: tra un poco nessuno ne parla più. E poi, c'è una legge contro il caporalato, e chi la fa rispettare? Il ministero dell'interno dovrebbe farla rispettare e invece di lanciare tweet starsene zitto e, magari dopo una settimana dire quante aziende coi caporali hanno trovato e come li hanno portati davanti al giudice. Il problema è che da noi lo Stato non c'è e non sa farsi valere. Bisognerebbe (con legge) stabilire che le aziende che usano i caporali venissero confiscate (leggi bene: confiscate) a pro dello Stato che potrebbe darle in gestione a cooperative (vere e non fasulle) di lavoro. Ricordo un parere di Gianfranco Miglio, che era un leghista della prima ora, ma che era un uomo intelligente. Per liberare il Sud dall'illegalità (la grossa, la piccola, il pizzo) bisogna che lo Stato faccia più paura di chi richiede il pizzo. Penso che fosse un parere giusto. Buon pomeriggio, Elena, ti immagino in vacanza da qualche parte...
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/08/18 alle 18:21 via WEB
Siamo in due, Renato: tu & io a propendere per la sfiducia.
Siamo abituati ad avere leggi e a non farle rispettare, salvo poi gridare *orrore!* quando accadono simili episodi. Sono passati alcuni giorni: 3 indagati. Passeranno mesi e anno e la faccenda resterà morta come gli sfruttati e archiviat a fino al prossimo episodio.
E se lo Stato avesse "paura" di chi fa pagare il pizzo? :) Un sorriso e buona serata!
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 11/08/18 alle 19:10 via WEB
Un abbraccio cara...
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/08/18 alle 18:22 via WEB
Un abbraccio a te, Nuvola!:)
 
faustina.spagnol
faustina.spagnol il 12/08/18 alle 10:21 via WEB
Ciao Elena penso che passati un po' di giorni da questa tragedia, nessuno se ne occuperà più fino a quando non ne succederà un'altra e allora tutti ad indignarsi nuovamente ma a non muovere un dito. Non succede solo al Sud, ma anche qui da noi, magari sotto altra forma, ma alla fine sempre persone sottopagate che lavorano in vari settori soprattutto in quello agricolo ma non solo. Buona domenica. Tina
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/08/18 alle 18:23 via WEB
Ciao Tina :)
che piacere rivederti...immagino siano stati giorni intensi ed emozionanti per te!
Certo, non succede solo al Sud e certo! è già bello che dimenticato e con lui anche i morti...
Un sorriso :))
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

indimenticabile.m1dolcesettembre.1Andrea.Contino1955e_d_e_l_w_e_i_s_scassetta2hrc.rossanochiedididario66gianor1monellaccio19divinacreatura59Domesticat1960endchurchsurfinia60cuspides0
 

BIANCOLUNGO