Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« Quotidiani dubbi*Ti amo* via aria_l »

Il gioco si fa durissimo: sdrammatizziamo?

Post n°678 pubblicato il 07 Ottobre 2018 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Crozza nei panni di Tria

 

 Il DEF, cioè il documento di economia e finanza presentato dall’Italia e a cui l’Europa ha risposto diventa:

























E poi così:







 

 











Ovv
iamente,  ora Mattarella  si sentirà  ancora più intrappolato dentro un ruolo pesantissimo.





























 

E gli italiani come si sentono?

Considerati agli ultimi posti in quanto detentori del debito pubblico, rappresentati  da un governo che, volenti o nolenti, hanno votato per protesta o per  poca lungimiranza o per credo e non più sovrani in casa loro si dividono fra chi come Benigni pensa:

" Oggi l'Europa unita è l'unico sogno rimasto e non si può farlo morire"
 
Chi come Buonanno sostiene che:

" L'Europa non è unita neppure sui bidet."

E chi , unico possibilista straniero,  come lo scrittore spagnolo  Javier Cercas pensa che

"L’Europa unita è l’unica utopia ragionevole possibile."


Molti italiani comuni, quelli che ci vivono ogni giorno e ogni giorno si confrontano con le diatribe quotidiane, pensano che l’Unione europea stia fallendo e altrettanti sono convinti che l’Europa come la si intendeva non sia mai esistita.

E voi come la pensate?

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Edelweiss12/trackback.php?msg=13775442

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
divinacreatura59
divinacreatura59 il 07/10/18 alle 17:36 via WEB
L'europa la sento solo menzionare per racimolare fondi per l'italia per il resto non ho captato altro anche perchè non seguo molto le vicende tanto fanno sempre e solo i capoccioni.Buona domenica mitica Elena!:)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 07/10/18 alle 17:44 via WEB
Complimenti, Divina! Davvero sei super brava a non seguire: stanno letteralmente bombardandoci con le notizie...Un caro saluto e un sorriso :)))
 
   
divinacreatura59
divinacreatura59 il 08/10/18 alle 20:48 via WEB
Buonasera mitica!Personalmente gli imput me li scelgo secondo ciò che mi aggrada.Del resto ho diversi amici che postano problemi di attualità quindi qualcosa l'acchiappo a destra e a manca non lasciandomi massacrare le meningi:)Buona serata e un saluto per te e famiglia....Divina^__^
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 14/10/18 alle 11:46 via WEB
E ripeto: complimenti! Non riesco a non leggere o a non ascoltare. Non sempre passo dai blog amici e leggo news, non sempre mi massacro le meningi, però!
Un sorrisissimo e una magica domenica.

Ho letto nel messaggio che mi hai lasciato che ci sarebbe un tuo clone. A parte che il nick si differenzia nella cifra finale, credo che nessuno possa 'copiare' nessuno nè per stile, nè per modo di porsi.
Per correttezza: in 6 anni di Libero mi sono sempre tenuta lontana da diatribe e casini e rogne e voglio continuare così. Non volermene.
 
monellaccio19
monellaccio19 il 07/10/18 alle 18:27 via WEB
Ben detto: "Europa...unica utopia possibile!". Ci credo anch'io, sono pronto a crederci anche perché le alternative non ci sono e se quella che loro sognano tra sei mesi sarà quella da rivoltarla come un calzino, allora sarà la fine di tutto e tutti. Siamo ostaggi, non possiamo nemmeno sperare che cada questo sgorbio partorito e cresciuto male. Ci sentiamo lontani anni luce dalla politica di questi signori, rasentiamo, per ora, estremismi preoccupanti e spaventosi. La memoria corre verso un passato non molto lontano e il sospetto che coltiviamo, ci tiene sulle spine. Stanno bluffando e tutti lo sappiamo, tranne il 60% degli elettori sostenitori, come è possibile? Siamo noi i fasulli che cavalcano le fake, o sono loro che si nutrono di candide bugie ammalianti e subdole? Sembra un incubo interminabile e senza soluzione di continuità!!!! Ciao cara, buona serata.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/10/18 alle 17:25 via WEB
Se poi pensiamo che a pronunciare questa frase è uno scrittore spagnolo ci rendiamo conto di quanto male siamo messi. Dura la parola "utopia" perchè se un sogno può realizzarsi in qualche modo l'utopia è proprio quell'aspirazione magari nobile ma irrealizzabile.
Un 60% che ha espresso il consenso a questo governo è un buon numero, quindi, non mi viene automatico pensare che siano tutti rincretiniti o inebetiti. Probabilmente un 60% stufo di governi non votati ma subiti: da Prodi, a Monti, a Renzi. Lo sapevamo tutti, il 100% degli italiani, che all'Europa nè Salvini nè Di Maio piacevano e non sarebbero mai piaciuti indipendemente e spesso in questi mesi mi sono trovata a pensare che parte dei consensi riconosciuti a questo 'governo' siano stati per protesta verso un'Europa a cui il 60%, appunto, non crede.
Io penso che qualiunque Stato dovrebbe essere sovrano in casa propria e non tappetino o zerbino da comprare e svendere di altri Stati e se ben guardiamo, tolta la Germania e la Francia, resta gran poco di questa grande vecchia Europa. Un saluto, Carlo :))
 
lunetta_08
lunetta_08 il 07/10/18 alle 19:23 via WEB
Per quanto mi riguarda, quest' Unione era già fallita ancor prima di nascere. Andava gestita in maniera completamente diversa, a partire dal cambio dell'euro. Ma, ormai... siamo in ballo e balliamo! Buona serata, cara Elena :-)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/10/18 alle 17:30 via WEB
Un ballo non piacevole da vedere nè da eseguire...ma questo ci tocca, Lunetta ;)
Allora all'Europa ci credevo. I dubbi sono cominciati quando il buon Prodi ha scelto il cambio dell'euro. Non poteva scegliere uno svantaggio maggiore per l'Italia, poi Monti ci ha pensato lui a spaventarci facendo il gioco dell'Europa e dopo di lui ci si è divertiti a farsi calpestare e intanto le si facevano roccambolesche riverenze... Buon pomeriggio, un sorriso :)
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 07/10/18 alle 20:17 via WEB
Secondo me andremo sempre peggio... Un abbraccio
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/10/18 alle 17:33 via WEB
Forse questo è uno dei pochi casi in cui non sono ottimista,ma realista e la penso come te, Nuvola. Un sorriso grande! :))))
 
neopensionata
neopensionata il 08/10/18 alle 04:55 via WEB
Io non scelgo i miei amici per la loro perfezione, posizione sociale o per la loro cultura. Io scelgo di essere amica di anime nobili,sensibili e soprattutto sincere. TVB..un abbraccio
Jolanda
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/10/18 alle 17:34 via WEB
Un sorriso, Jolanda e buon lunedì! :)
 
dolcesettembre.1
dolcesettembre.1 il 08/10/18 alle 09:23 via WEB
Seguo poco la politica,ma faccio mio il pensiero di Benigni.Ciao Elena,un abbraccio e buon inizio di settimana. :-) Dolce
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/10/18 alle 17:35 via WEB
Speriamo dunque che sia un sogno che si realizzi...anche se i dati, oggi, sono poco confortanti. Un sorriso, Dolce :)
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 08/10/18 alle 13:59 via WEB
La seduta di Piazza Affari di oggi ha avuto la flessione prevista.Un deficit al 2,4% ha avuto sul mercato finanziario riscontri negativi.Tutt'altro che rosa la partita,un giudizio eccessivo di calcolo deficit avveniristico o attuare maggiore prudenza nelle manovre economiche..
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/10/18 alle 17:37 via WEB
C'era da aspettarselo, no? Tu, Patty, mi insegni che le borse reagiscono sempre e quello che si è perso oggi e si perderà domani non si riacquisterà dopodomani...e qui forse è il caso di rifletterci...
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 08/10/18 alle 14:00 via WEB
Sdrammatizziamo è meglio..Buona giornata cara Elena..
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 08/10/18 alle 17:37 via WEB
Sì, sdrammatizziamo...tanto a che serve prendersela? Mica cambiano le cose, eh! Un sorriso, Patty!
 
woodenship
woodenship il 09/10/18 alle 03:06 via WEB
Io resto convinto che tornare indietro non si possa.Al massimo si può cercare di cambiare,ma facendo leva sulla diplomazia,non certo facendo i rodomonti e ammazzasette,come questi signori che ci stanno adesso:l'Italia non s'è mai vista così isolata,nemmeno ai tempi migliori del signore di Arcore.Si fa comunella con quel tizio ungherese ch'è la morte della democrazia e si offende gli altri paesi nei quali la democrazia non è una parola.Insomma:siamo noi ad essere messi molto male e non tanto l'Europa.Noi che abbiamo assommato un debito immenso ed abbiamo la pretesa di vivere alla grande.Noi che,divorati dalla corruzione,dalle mafie e dal nepotismo,ce la prendiamo con l'Europa per i nostri mali...E non ho trovato nessun antieuropeista convinto che riuscisse a spiegarmi cosa fare,una volta che non ci saà più la UE.Oggi sentivo e leggevo di Salvini che prospettava un'Europa riformata dalla Le Pen, da Orban e dagli integralisti cattolici polacchi,il tutto sotto la supervisione dello stratega suprematista bianco di Trump.Prova ad immaginare una Italia first che si allea con una Francia first o con una Germania first..........Un bacio scintillante di stelle..........W.....
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 11/10/18 alle 16:07 via WEB
Anche io,...W..., sono convinta che indietro non ci si possa tornare. Anche io credo al ruolo della diplomazia, anche allo stato attuale delle cose, la diplomazia pare essere solo una parola.
Per contro penso che l'Italia sia sempre stata sola. Ma utilissima all'Europa, da sempre.
Più che comunella con anti-europeisti vedo il sabotaggio psicologico che taluni amano fare per distruggere quel niente che esiste ancora
Certo, noi abbiamo la mafia, abbiamo la corruzione, abbiamo il nepotismo da tempi immemori. Abbiamo spesso vissuto sopra le nostre possibilità. Abbiamo un debito pubblico che ci pone in rilevanza al negativo dentro la Comunità Europea e questo accade già da tempo quando ancora nè Salvini nè Di Maio erano conosciuti. Per questo non sono convinta che gli italiani vedano nell'Europa l'esemplificarsi di tutti i mali. In caso ci vedono quella "struttura" che è entrata più o meno prepotentemente anche negli affari italiani.
Posto che il DEF sia l'ennesimo buco nell'acqua, perchè solo a all'Italia è negata la possibilità di portare avanti una legge fatta da un governo votato, dopo anni, finalmente dal popolo o da parte di esso ? Se sarà un flop avrà ragione l'Europa e noi pagheremo ancora, se sarà un non flop sarà una piccola irrisoria vittoria...un rischio calcolato ma che sa di anche di democrazia.
Un sorriso :)
 
   
woodenship
woodenship il 11/10/18 alle 18:50 via WEB
Amica mia, in Italia esiste un regime parlamentare. Non esistono leader di partito nominati dal popolo a guidare i governi. Queste sono tutte favole intese a deformare la verità e la realtà: i parlamentari eletti hanno una totale indipendenza dai partiti di appartenenza.Ed è giusto che sia così.Qundi,anche ponendo che un partito qualsiasi vinca le elezioni, poi dovrà sottoporsi ai propri eletti che potranno decidere se rispondere alla linea del partito,oppure far valere le proprie convinzioni personali.Dunque,dove sta il golpe?Amato aveva una maggioranza parlamentare,Renzi aveva una maggioranza parlamentare...Si viene eletti a governo se si ha una maggioranza parlamentare. Quindi il problema casomai è costituzionale,non certo di governi eletti o non eletti dal popolo,dal momento che sono i parlamentari ad essere votati dal popolo,nella consapevolezza dell'indipendenza e coscienza di mandato...Dunque non è all'Italia che si viene negato un DEF scritto da forze parlamentari risultate più votate alle scorse elezioni. Bensì ad un paese, così indebitato, da dovere offrire garanzie di potere fare fronte ai prestiti ottenuti. Sempre che in questa Italia i trattati o i contratti possano avere ancora un senso. Se io faccio un debito e poi dovrei restituirlo.Chiedo delle dilazioni e mi vengono concesse,se il mio creditore mi vede spendere e spandere,cosa vuoi che pensi?Cosa vuoi che faccia?E siccome la gran parte del debito pubblico è finito in mano a istituzioni e fondi stranieri,ecco perchè ci arrivano avvertimenti da tutte le parti,tesi a farci capire che,noi come debitori,non possiamo fare come ci pare e piace...A me pare una cosa naturale.E credo che la cosa più sensata sia di trovare un modo per silenziare costoro ed allo stesso tempo recuperare l'autonomia economica attraverso un serio piano di riforme che introducano una giustizia civile più veloce, una vera innovazione dell'amministrazione pubblica ed un piano straordinario(altro che grandi opere)per il recupero del territorio nazionale e per la ristrutturazione e potenziamento delle infrastrutture....
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 11/10/18 alle 21:57 via WEB
Sono d’accordo che qualsiasi debito debba essere sempre evaso. Nello specifico il debito accumulato dall’Italia ha da essere ridoto e fortemente. Il DEF nelle sue intenzioni peraltro poco credibili ( Crozza, secondo me, nel video, è stato geniale) vorrebbe avere questa pretesa. Che poi riesca nel suo intento è forse utopia, ma se non altro va riconosciuto che questo governo criticato, massacrato a ragione , è stato l’unico a proporre qualcosa che assomigli a una manovra finanziario-economica alternativa a quelle precedenti che prevedevano austerità, aumento di tasse, aumento dell’I.V.A, aumento dell'età pensionabile e quindi aumento della disoccipazione gio vanile, riduzione degli investimenti) mai attuate e che comunque non hanno ridimensionato la tragicità della nostra situazione, al contrario: il debito lievitava. Loro, Salvini e Di Maio, sono convinti che qualche spicciolo di euro lo recuperiamo, perché non lasciarli lavorare senza remare contro? Non esistono leader di partito? Ecco, qualcosa qui mi sfugge. A me pare che nell’ultima elezione siano stati votati due nomi: Salvini e Di Maio. Poi per la legge parlamentare è accaduto l’impietoso scenario di cui tutti abbiamo memoria. Al contrario, invece, Renzi deve la sua popolarità e parlamentarietà ( chissà se si dirà così) al buon Alfano , ex delfino di Berlusconi, che ha sostenuto probabilmente per proprio interesse il governo Renzi che altrimenti non sarebbe esisisto. Buona serata :)
 
neopensionata
neopensionata il 09/10/18 alle 07:14 via WEB
Ogni mattina per svegliarci felici avremmo bisogno di un caldo Buongiorno, un sorriso e un dolce bacio, perché la vita è così: è fatta di teneri momenti da prendere a piccoli sorsi. Come il caffè! Buongiorno di Cuore
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 11/10/18 alle 16:08 via WEB
E anche questa è l'ora per un sorso di caffè e con il suo profumo ti auguro buon pomeriggio :))
 
eric.trigance
eric.trigance il 10/10/18 alle 15:13 via WEB
Io penso che l'Europa deve evolvere : ci sono nuovi criteri a prendere in considerazione : i migranti, la povertà e l'inquinamento. Ma mi sembra che oggi l'Europa se ne frega... Da noi ci sono elezioni per l'Europa in maggio, forse cambieranno le cose, forse.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 11/10/18 alle 16:09 via WEB
Concordo, Eric :)
Le elezioni di maggio, oggi, mi sa che non vedrebbero un'Europa vincitrice...Un sorriso :)
 
xavier1962
xavier1962 il 10/10/18 alle 20:58 via WEB
Sull'Europa posso dire che ci vorrebbero maggiori poteri al Parlamento Europeo e meno alla Commissione europea che non è eletta dai cittadini. Ciao
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 11/10/18 alle 16:10 via WEB
Commissione europea non eletta dai cittadini ma dal Parlamenteo Europeo. Insomma il cane che si morde la coda. Un saluto :)
 
diogene51
diogene51 il 10/10/18 alle 23:40 via WEB
Personalmente credo che non si debba confondere due cose: l'Europa come idea e istituzione e il modo con cui viene gestita dalla Commissione Europea che non è un vero governo eletto democraticamente; anche il modo con cui è andata avanti, soprattutto con la mancanza di una politica comune, di un vero governo federale, ecc. L'Europa è importante perché nel mondo globalizzato può aspirare a rappresentare un polo che possa stare alla pari con singole grosse potenze come USA, Russia o Cina. I singoli paesi (anche quelli "forti") possono ben poco di fronte alle altre grandi economie. Purtroppo esistono dei signori che, sotto sotto, cospirano contro l'Unione e fanno il gioco di chi vorrebbe farla fallire (e, come si sa, sono USA e Russia con i loro attuali leader). Quindi, secondo me, bisogna fare ogni sforzo per riformare la politica e anche la gestione dell'Unione, ma senza attribuirle, come diceva un altro tuo commentatore tutte le colpe della nostra situazione. Noi ce la prendiamo con l'atteggiamento ella Commissione, ma ignoriamo che siamo un Paese fortemente sbilanciato verso l'incertezza: la corruzione, l'evasione fiscale, la mafia infiltrata per ogni dove (nord, sud, dappertutto), noi ci siamo abituati e non ci pensiamo, ma sono elementi che fanno la differenza, soprattutto se per giunta abbiamo un deficit e un debito pubblico elevatissimo. Io li capisco gli investitori esteri. Nel mio piccolo, qualche soldino nei titoli di Stato li investirei (anche perché chi ti dà oggiogiorno il 3 per cento?), ma se tra sei mesi gli interessi sono saliti al 6 per cento, o se, con l'acqua alla gola il Governo me li blocca? Io sono un poco preoccupato, in verità... Buoni giorni, Elena!
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 11/10/18 alle 16:21 via WEB
Ciao Renato :)
come scrivevo più su sono anche io dell'idea che i mali non siano tutti nell'Europa. Penso che di mali ne abbiamo da vendere in Italia. Penso però che in questi giorni, in questo rincalzare di tesi e contro tesi, di polemiche e rabbiosità ci sia da parte di forze politiche italiane dell'opposizione un sabotaggio psicologico vero e proprio. Ci dicono che il DEF = uscita dall'Europa. Siamo davvero obiettivi nell'affermare questo?
Il debito pubblico c'è e pesa e ci tiene in scacco. Ma qual è quel Paese che non è libero di redigere una legge anche sbagliata? Ovunque, anche nella Commissione Europea, il mandato è di 5 anni: da noi di 5.000.0000.0000 di polemiche e rallentamenti. Lo vediamo ora, con un governo non voluto dall'Europa, lo abbiamo visto in passato con 'minacce' economiche più o meno velate.E l'Italia si è sempre piegata al volere dell'Europa e dei suoi organi.
Il bello di essere povera in canna? Non ho da pensare agli investimenti ^___*** Un sorriso e buon pomeriggio!
 
   
diogene51
diogene51 il 12/10/18 alle 19:19 via WEB
Sai, è solo la liquidazione e neanche tutta...
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 14/10/18 alle 11:39 via WEB
:) Sai, io credo che ciascuno di noi con i propri risparmi fa quello che meglio ritiene e non deve spiagazioni...a nessuno :))) Un caro saluto, Renato
 
aliasnove
aliasnove il 13/10/18 alle 19:55 via WEB
mettiamola così una Europa unita seriamente non solo basata sulla moneta ma sui popoli che mette in discussione questi criminali trattati economici che hanno creato pericolose disuguaglianze è da preferire senza dubbio perché l alternativa visto la grave crisi della sinistra sarebbero i nazionalismi e i populismi che nel secolo scorso I hanno inflitto due guerre mondiali. Ciao Elena a presto
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 14/10/18 alle 11:41 via WEB
Sono d'accordo: un'Europa unita non solo per la moneta. In realtà non siamo uniti neppure sulla lingua, nè per cultura. Però nulla vieta che si possano superare queste barriere mentali.
Buona domenica, Alias :)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

woodenshipvolami_nel_cuore33simona_77rmalberto.gambinericassetta2monellaccio19e_d_e_l_w_e_i_s_sprefazione09Domesticat1960surfinia60mariomancino.msonilabbarbabianca6ilariavitale_i
 

BIANCOLUNGO