Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« Sorpresi dalla sorpreseE l'idea m'ha preso »

Sul filo della vita

Post n°738 pubblicato il 28 Aprile 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 

L'eccesso è una parte di me.
La monotonia è un male.
Ho davvero bisogno di pericolo ed eccitazione.

    Freddie Mercury

Perché  la cosa più importante è vivere una vita favolosa, non importa quanto lunga, basta che sia favolosa.

E doveva essere favolosa l’esperienza di lanciarsi nel vuoto dal Becco dell'Aquila .
Per lui, jumper norvegese,  è stata invece fatale.

Sfidare la sorte e oltrepassare il limite praticando uno sport estremamente pericoloso è il grande sogno per chi ama il brivido  dell'adrenalina.
Ogni lancio, ogni salto, ogni atterraggio sai che può essere l'ultimo.
O può essere invece una vittoria sul destino.

Gli sport pericolosi piacciono: ci si addestra con fatica e impegno.

            Ci si mette alla prova.
                                               Ci si supera.
                                                                        Si raggiunge un traguardo personale.

Qualcuno si riprende pure. Ad imperitura memoria.


Mentre leggevo di alcuni incidenti avvenuti non solo nel Trentino durante i giorni di festa, come un flash mi è apparsa in mente nitida l'immagine di una coppia di giovani ragazzi su un aguzzo e altissimo sperone scivoloso di roccia che si selfavano.  

Infervorati dal rumore dell'acqua che scendeva impetuosa sotto di loro, incuranti dei moniti di noi montanari che amiamo la montagna ma non la non sfidiamo .
Sprezzanti  del pericolo.
O forse eccitati dal pericolo.


 



























E’ pratica diffusa quella di sperimentare e sperimentarsi  tra le vertigini del vuoto, il brivido della velocità folle, il mantenersi in equilibrio in cima a grattacieli o il testare i propri riflessi fermi sulle rotaie aspettando il treno in corsa.
Il tutto corredato da tanto di  foto  da condividere.

A che pro?
Per stupire gli amici?
Per ottenere followers?
Per dimostrare coraggio?
O per disprezzo della vita?



… e dire che ne abbiamo una sola…

                                             e che non è da eroe sprecarla così.


 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Edelweiss12/trackback.php?msg=14475029

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
hrc.rossano
hrc.rossano il 28/04/19 alle 16:40 via WEB
Difficile dare un giudizio su queste persone...Probabilmente vogliono dimostrare qualcosa a se' stessi o anche destare stupore negli altri...Sicuramente mostrano poco attaccamento alla vita...Buona serata Ele :)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/04/19 alle 18:40 via WEB
Ciao Ross. :)
può essere sai che vogliano dimostrare qualcosa a loro stessi. Forse anche auto-convincersi di valere qualcosa. Ma all'atto pratico, secondo me, valgono tanto pochino, eh! Se devo mettere a repentaglio la mia vita per stupire o per credere in me, vuol dire che penso di valere gran poco...è un mio pensiero.
Buona serata a te!
 
donadam68
donadam68 il 28/04/19 alle 17:06 via WEB
sfidare la sorte , mah mia cara, credo che la vita vada vissuta per quella che ci offre , ascoltando quanto nel silenzio di noi ci permette di fare, con semplici gesti e pensieri e certamente non mettendosi in mostra sul filo di quel pericolo rischiando di oltrepassare quel confine , che poi confine cosa è ? Un abbraccio Elena :)D
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/04/19 alle 18:45 via WEB
Noi che amiamo i bassi profili...;) Quanto è vero Dona! Siamo funamboli, comunque, anche senza correre sul filo del pericolo: la vita certe volte ci propina sfide ben più difficoltose e , alla faccia dell'aforisma di Freddy Mercury, non si ha bisogno di pericoli aggiunti per sentirsi vivi.
Un sorriso grande :)
 
monellaccio19
monellaccio19 il 28/04/19 alle 18:18 via WEB
Aborro questo modo di osare gratuitamente e assolutamente inutile se no per soddisfazione personale. Io li reputo sfide al Signore: non lo temono e vogliono dimostrarGli che sono più forti del destino!!!!!Non sanno che il loro destino è proprio nelle mani di Dio. E sai perché spesso accade la tragedia per questi capitani coraggiosi? Perché sono talmente audaci e spericolati che il Signore.....applaude!!!!! Buona sera Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/04/19 alle 18:51 via WEB
;) Che Dio cattivo questo Dio! Che dovrebbe essere amore infinito, salvezza della pecorella smarrita... No, anche se non credo non voglio pensare a un Dio così. Ma come te, Carlo, aborro anche io l'osare gratuitamente. E allo stesso tempo mi spiace pensare che la soddisfazione personale uno la trovi mettendo a rischio ciò che di più bello si ha: la vita!
Buona serata a te !
 
   
monellaccio19
monellaccio19 il 29/04/19 alle 18:04 via WEB
Non è un Dio cattivo, è un Dio distratto: non ricorda mai che un solo gesto non può fare assolutamente, applaudire!!!!!! Con tutto ciò che gli affidiamo, tutti che riponiamo nelle sue "infinite" mani le nostre speranze e le nostre vite, capisci bene che gli applausi... proprio no!!!!!! Bye mia cara.
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/19 alle 18:23 via WEB
...perdonami, Carlo, ho qualche difficoltà a visualizzare Dio...Buona serata!!! :))
 
diogene51
diogene51 il 28/04/19 alle 20:25 via WEB
Io proprio non capisco questa gente. E nonostante le mie origini montanare non capisco nemmeno gli alpinisti che spesso muoiono per aprire una nuova "via", come è successo recentemente. Sarò pavido... Buon serata, Elena!
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/04/19 alle 21:22 via WEB
:) saremo pavidi in due, Renato...
Comprendo gli alpinisti professionisti allenati-attrezzati- con soccorso al seguito- monitorati-preparati così come comprendo speleologi, subacquei. Fatico a comprendere gli improvvisatori alla ricerca di emozioni al sapore di pericolo.
Buona serata a te, ciaoooo
 
azzurrotralecimase
azzurrotralecimase il 28/04/19 alle 20:35 via WEB
ricordo una breve intervista a cui ho avuto il piacere di partecipare in un meeting lavorativo di alcuni anni fa..a parlare era un noto alpinista che ha scalato vette come il k2; si parlava del limite,dei limiti che spesso sono presenti in noi e che,a volte,ci precludono alcune realizzazioni,anche alla nostra portata; e chiedeva a tutti di noi di riflettere su una frase :" quasi impossibile,quindi possibile ". a volte occorre sapere spostare un po' più in alto il confine angusto del nostro limite,come tensione verso un ambito più luminoso per noi e le nostre aspettative,le nostre sane ambizioni che non rappresentano presunzione di necessità, bensì rispetto per noi stessi ,voglia di saper credere e lottare. esiste ovviamente anche molto coraggio nel sapersi fermare ,saper vincere e domare quella parte di noi stessi che vorrebbe spingerci troppo oltre ,e questa è una forza che va coltivata nel tempo con l'esperienza e questa è la fermezza della volontà che sa affermarsi e si determina.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/04/19 alle 21:35 via WEB
Interessante meeting :)
Farei un distinguo fra professionisti preparati, tarati, attrezzati, allenati e lo sprovveduto che improvvisa il quasi (im)possibile. O forse il super rischioso. Certamente superare i propri limiti fa parte dell'uomo. E nel lavoro dello sportivo, dell'alpinista, del subacqueo in apnea ci sta anche. Non ci sta, secondo me, in chi si cimenta in imprese estreme per il gusto di ebbrezza.
Ci va molto più coraggio fermarsi un attimo prima. Ci va molto più coraggio avere l'onestà, l'umiltà, la dignità di riconoscere i propri limiti.
Ci va più coraggio vivere una vita normale senza selfie estremi.
Ciao :)
 
diogene51
diogene51 il 28/04/19 alle 20:44 via WEB
Io proprio non capisco questa gente. E nonostante le mie origini montanare non capisco nemmeno gli alpinisti che spesso muoiono per aprire una nuova "via", come è successo recentemente. Sarò pavido... Buon serata, Elena!
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/04/19 alle 21:37 via WEB
Stasera Libero raddoppia! :)))
Ri_buona serata, Renato!
 
chiedididario66
chiedididario66 il 28/04/19 alle 23:49 via WEB
I sport estremi non mi sono mai piaciuti. Si è eroi fino quando ti va bene, poi se ci lasci le penne diventi un coglione. Dove sta la verità? Poi adesso è di modo I selfie estremi. Li paragono a quei sport. Perché si fa tutto ciò? Per il disarmare della vita? Per farsi notare e prendere i like? Perché si è annoiati? No! Perché si è perso il senso di vivere. Io queste persone le classifica come imbecile.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/19 alle 17:19 via WEB
Sì, si è perso il senso della vita e il suo valore...in nome di un maledetto selfie. Ciao Dario :)
 
lunetta_08
lunetta_08 il 29/04/19 alle 10:28 via WEB
Sono cose molto lontane da me...non mi piace provare certi "brividi", e non capisco come si possa rischiare la vita così scioccamente. Buon lunedì, Elena :-)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/19 alle 17:20 via WEB
Fatico anche io a comprendere. Non piacciono neppure a me quei "brividi". Ciao Lunetta :)
 
nina.monamour
nina.monamour il 29/04/19 alle 13:10 via WEB
Un vecchio saggio diceva che "andando alla ricerca di rogne, capita a volte anche di trovarle", della serie.. "chi è causa del suo mal pianga se stesso". Per me una morte incomprensibile, se si vuole rischiare la vita per provare emozioni forti, la roulette russa è il modo più economico, la vita non la si butta via così, sport da proibire e censurare, buon inizio di settimana Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/19 alle 17:26 via WEB
Sorrido...è una frase che dico spesso anche io... e non sono saggia, eh! :)
Se proibire servisse...Mi fai venire in mente anni fa un tipo che faceva parte dle nostro gruppo. Si era invaghito del deltaplano. E volava, volava, volava seguendo il vento. Finchè un giorno si è miseramente accasciato al suolo riportando un numero imprecisato di lesioni che sono guarite per sua fortuna in anni di operazioni e riabilitazione. Nonostante gli avessere proibito di riprovarci, c'ha riprovato... Ma dico, se la Natura avesse voluto farci volare non avremmo letto di Icaro ;)
Comunque sono molto d'accordo che certi sport non dovrebbero esistere... Buona settimana a te, Nina :)
 
dolcesettembre.1
dolcesettembre.1 il 29/04/19 alle 14:37 via WEB
Mi riesce difficile capire questi sport estremi.Perchè una persona deve sfidare se stesso al punto di lasciarci la pelle?Mah!Buon inizio di settimana cara Elena. Un abbraccio. :-) Dolce
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/19 alle 17:28 via WEB
Appunto...perchè? Non trovo una spiegazione, non trovo neanche una giustificazione. Buon inizio settimana a te, Dolce :)
 
cruelangels
cruelangels il 29/04/19 alle 17:11 via WEB
Buon inizio settimana e buon pomeriggio Elena. Un caro saluto ed un abbraccio affettuosi, Cinzia ^_^
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/19 alle 17:28 via WEB
Buona settimana anche a te, Cinzia :)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

prefazione09woodenshipalberto.gambineriDomesticat1960surfinia60mariomancino.msonilabbarbabianca6e_d_e_l_w_e_i_s_smonellaccio19volami_nel_cuore33ilariavitale_ishellydgl10cruelangelseric.trigance
 

BIANCOLUNGO