Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« Casa casina per piccina ...E meno male che non si l... »

Cronache di asfalto di stragi di orrido

Post n°774 pubblicato il 15 Luglio 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 




























Dodici morti in poche ore, da nord a sud.

Cronache di stragi di asfalto che leggiamo tristemente con periodica frequenza.


Quello che invece non ci può lasciar indifferenti è l'epilogo di due fatti che rasentano l'orrido.


Falciati letteralmente da un SUV guidato da un pirata e risultato positivo all'assunzione di droga e alcol, due cuginetti hanno perso la vita.
Uno è morto sul colpo, l'altro ieri, dopo essere stato sottoposto ad un intervento di amputazione delle gambe.
Accade a Vittoria, nel ragusano.




                                                         ▲▼▬▼▲▬▼▲

Come non bastasse, stanotte, una cameriera, mamma di un bimbo piccolo, mentre svuotava le immondizie a turno concluso, è stata travolta e uccisa da un trentaquattrenne fatto di coca e metadone.


                                                         ▲▼▬▼▲▬▼▲


Sempre dalla Sicilia, da Trapani,  nelle immagini postate su Fb c'è  la cronaca che precede il ribaltamento della BMW guidata dal padre che ride, scherza e sterza sbandando , uccidendo  così il figlio 13enne e ferendo gravemente quello di 9 anni.
Per inciso, anche lui  è ferito.

Nessuna scusante, nessuna pietà.
Orrore e  rabbia.

Così ripenso a quel padre di famiglia incontrato anni fa.  
Non aveva espressione il suo volto dai muscoli contratti  mentre raccontava:

 " Quella era una sera come tante:
mio figlio, 15enne, prese il motorino per andare all’allenamento.
  1,5 Km.  di strada è quanto bastò perché fosse catapultato a 300 metri
da un’auto che a tutta velocità usciva da uno stop senza neanche frenare.
Un’ora dopo  arrivò quella maledetta telefonata e corremmo in ospedale.
  Non superò la notte.
Donammo gli organi certi che rivivesse in un altro corpo.
Passarono anni e sentenze rinviate. Appelli e contro appelli. 
Quel criminale, dopo quasi 4 anni,  se  la caverà con poco… come al solito.
 Ma se la giustizia fosse nelle mani private,
a sassate  'sti delinquenti  bisognerebbe prenderli
e solo allora, forse,  giustizia sarebbe fatta e pace ritrovata
. "

 

Oggi, come allora, non riesco a dare una risposta.

Ma non riesco neppure a dargli torto.


E voi?

Se fosse vostro figlio la vittima innocente confidereste nel corso della giustizia, nei tempi  e nella pena che ne conseguirebbe?

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Edelweiss12/trackback.php?msg=14518379

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
monellaccio19
monellaccio19 il 15/07/19 alle 18:37 via WEB
Ho riflettuto molto su questo "bollettino di guerra". Possibile che non si riesca a fare "scuola" su questo dramma delle stragi sulla strada? Non si può sopportare la stupida scelta di non insistere all'infinito e massicciamente, sulle campagne "Pubblicità Progresso" per formare, informare, far desistere e indurre alla prudenza? Stiamo perdendo il dono dell'intelletto e del sapere. Non possiamo accettare supinamente e passivamente questi elenchi di tragiche morti e passare avanti alle altre notizie di cronaca. Buona sera Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/07/19 alle 16:48 via WEB
Evidententemente no, non si riesce, Carlo. E non credo neppure che martellando con Pubblicità Progresso si otterrebbero risultati soddisfacenti.
Purtroppo non è solo questione di prudenza...
Non possiamo accettare supinamente, vero, ma che altre strade ci sono? Neppure il confidare su pene ultra severe è dalla nostra. Buon pomeriggio :)
 
divinacreatura59
divinacreatura59 il 15/07/19 alle 18:45 via WEB
Io credo che difficilmente si ha fede nella giustizia.Troppe lungaggini e pene irrisorie,così non va proprio bene anche se quelle povere creature non tornano più...purtroppo:(In estate poi pare che le belve si scatenano.Meno male che non sono un giudice per loro.Buona serata Mitica,meglio che continuo a vedere tg sporadicamente.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/07/19 alle 16:51 via WEB
Peccato, però che una nazione e i suoi cittadini non si fidino più della guistizia, vero? Ma tant'è! Siamo stati buggerati per troppi anni... fra indulti, sconti di pena, tempi biblici e rinvii e intanto coloro che hanno perso un familiare per colpa di scellerati sopravvivono...Buon pomeriggio, Divina :)
 
   
divinacreatura59
divinacreatura59 il 16/07/19 alle 20:05 via WEB
Tutti prima o poi diventano solo incartamenti sulla scrivania dei giudici e non pensano che fra quei fogli ci stanno essere umani.Ma l'umanità mi chiedo dove è andata a finire?????Io già rabbrividivo a rileggere il tuo post,sono genitrice anche io e pensavo al mio unico figlio implicato in una situazione del genere e mi sento già venir meno.Niente da fare,meglio che continuo a non vedere tg,voglio essere ignorante se la conoscenza è vedere sopratutto ingiustizie.Buona serata Mitica e un abbraccio alla ciurma.
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 17/07/19 alle 17:18 via WEB
Sì, non è un post leggero.
E che dovrei fare io, Divina? Moltiplicare per tre la tua ansia...e servirebbe a qualcosa? No, purtroppo. Ogni volta che prendono l'auto, e sono tutte fresche di patente, un filo di ansia c'è, ma poi mi dico che bisogna lasciarli andare 'sti figli!
Tg o giornali l'informazione sempre bollettini di guerra sono. Un sorriso grande :))
 
diogene51
diogene51 il 15/07/19 alle 23:42 via WEB
Ma non doveva essere inaugurata un'era di sicurezza per i cittadini? Invece i disgraziati cittadini comuni sono alla mercé di disgraziati che, ubriachi o strafatti di droga, si mettono alla guida e investono a destra o a manca. Ma, dato che ormai pare che sia normale girare ubriachi e drogati io mi domando come mai si fanno così pochi controlli sulle strade. Anzi non se ne fanno affatto. Ci vorrebbe poco a fermare ogni tanto qualche macchina o anche tante, anche in città, e vedere se chi è alla guida è alticcio o se risponde a tono....Ci vorrebbe poco o forse tanto...Mah! Buona serata cara Elena!
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/07/19 alle 16:57 via WEB
E' forse la prima volta che lo stato ci promette qualcosa e non lo mantiene, Renato?
Aumentare i controlli equivale a un costo...quindi meglio multare un divieto di sosta che mettere sulla strada più personale. E comunque, è tristissimo pensare che in uno stato che ha la pretesa di essere fra i grandi della Terra ci sia bisogno di istituire controllori che puniscono: è il fallimento del senso civico. Buon pomeriggio, un sorriso :)
 
woodenship
woodenship il 16/07/19 alle 01:50 via WEB
...Ma, guarda,mi trovo davvero in difficoltà a commentare questo tuo post. Sarà perchè ognuna di queste notizie rappresenta in sè una tragedia che riflette la nostra condizione attuale. Una condizione che tende a incarognirsi nella percezione dell'impossibilità dell'ottenere giustizia, piuttosto che nella riflessione sul contesto in cui si sono materializzate.Proverei a partire dall'assassinio di Vittoria in Sicilia:a bordo del suv c'erano tre mafiosi,comunque appartenenti a clan che fanno il bello ed il cattivo tempo da quelle parti. Costoro si possono permettere di correre a tutto gas per le stradine del centro.Non solo:dopo l'uccisione,si scopre che i funerali dei ragazzini vengono affidati ad una ditta di onoranze funebri appartenente ad uno dei clan dei tre assassini.Ultimo,ma non meno importante:la stessa caserma della polizia di Vittoria è sita in un edificio, per il quale lo Stato paga un affitto di più di centomila euro all'anno,e che è stato sequestrato ad appartenenti alle cosche mafiose sempre del luogo.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/07/19 alle 17:02 via WEB
Vero, ...W..., queste tristissime cronache riflettono la nostra situazione.
Senza nulla togliere alla tragedia di Vittoria, a me ha colpito esageratamente quel papà che irresponsabile - e vado gentile nel definirlo - che si selfa e posta il video su fb mentre guida sapendo che a bordo ha i suoi due bimbi.
E poi c'è chi sproloquia definendo i ragazzi d'oggi social dipendenti quando gli esempi che hanno sono questi...
 
woodenship
woodenship il 16/07/19 alle 02:05 via WEB
Gli altri casi sembrano più appartenere a quella società liquida che ormai scorre di droghe nel sangue e selfyes sul web,impazzando con tali gradazioni alcooliche, da rendere impossibile qualsiasi richiesta lucida di giustizia:no, non si può volgere la domanda al personale, altrimenti anche la mia risposta sarebbe una ed inequivocabile:non c'è altra giustizia che quella fatta dalle mie stesse mani,per questo crimine.Ma non può e non deve essere così.Ne va di tutto l'impianto di questa convivenza spesso forzata che definiamo società.Una convivenza che si vuole sempre più forzata,nel tentativo estremo di vellicarne gli istinti più beceri. Così fan le cose all'oggi,per cui non si può che restare straniti di fronte a queste tragedie,magari cercando di riflettere cos'è quest'essere umano che si fregia di civiltà,magari poi stravolgendosi all'inverosimile ed uccidendo in modo indiscriminato. Per questo non credo nella giustizia fai da te e mi trovo costretto ad affidarmi a quella pur fallibile,lenta e farraginosa,dello Stato...E'un incidente la vita ed è anche un incidente che,spesso, se la porta via.......Un bacio scintillante di stelle........W.......
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/07/19 alle 17:06 via WEB
Neppure io, sai, credo alla giustizia fai da te, ma non credo neppure alla giustizia pubblica. E capisco quell'uomo che anni fa mi raccontava della tragedia per la perdita del figlio. E capisco anche quelle sassate che avrebbe voluto lanciare. Ora, così, per la cronaca, quel signore ha perso il lavoro, vive di psicofarmaci alternando periodi in casa a periodi in casa di cura...e giustizia non s'è fatta! Buon pomeriggio,...W...!
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 16/07/19 alle 11:17 via WEB
Anni fa,un caso analogo nelle nostre amicizie:la perdita di una figlia sedicenne mentre si recava a scuola. Io, chiederei in quelle mine vaganti una maggior severità,delle pene esemplari.Anche se sinceramente nessuna pena ti riporterà il figlio.In primis,il mio retropensiero è una netta sorveglianza ed educazione nell'assunzione di alcol e sostanze stupefacenti.In quelle cronache dolori famigliari che non termineranno mai...
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/07/19 alle 17:10 via WEB
Sono d'accordo, Patty, che nessuna pena riporterà in vita il figlio ammazzato da un criminale e pure fatto di alcol o di droga. Però il dolore si mescola con la rabbia. Soprattutto quando constati che le pene non sono proporzonali al danno subito: la morte di tuo figlio.
Educazione all'assunzione di droghe e alcol? Una gran bella utopia!... purtroppo...
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 16/07/19 alle 11:18 via WEB
Una buona giornata cara Elena...
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/07/19 alle 17:11 via WEB
Anche a te, Patty! Un sorriso :)
 
nina.monamour
nina.monamour il 17/07/19 alle 12:42 via WEB
Premetto che non credo in una "giusta ed equa" giustizia, per certi reati ci vorrebbe l'ergastolo, chi sbaglia deve pagare! Il preoccupante dato della mortalità sulle strade dovrebbe indurre la politica a prendere velocemente in considerazione la riforma del codice della strada che dovrebbe riconquistare il ruolo che le spetta fra le emergenze prioritarie, se non altro per il fatto che la strada causa ancora più morti e feriti al giorno, di cui tantissimi gravi. Penso che la causa numero uno degli incidenti non è nè la velocità nè il mancato rispetto della distanza di sicurezza, ma la distrazione e il comportamento insicuro, oltre che le droghe, e tali vengono generati, in massima parte, dall'uso di cellulari o, addirittura, farsi selfie mentre si è alla guida, se stai al volante ma la testa ce l'hai da un'altra parte, non va bene. Non si può più leggere un giornale o ascoltare un Tg che ci viene la pelle d'oca, buona giornata Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 17/07/19 alle 17:22 via WEB
Il nuovo codice stradale ci sarebbe già...fresco fresco e con tante belle novità, almeno sulla carta.
La causa prima di incidenti è l'irresponsabilità di chi guida. Il guaio è che per la sua irresponsabilità ci rimettono la vita innocenti. Un sorriso, Nina :)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

woodenshipkekka_2011monellaccio19endchurche_d_e_l_w_e_i_s_sindimenticabile.m1dolcesettembre.1Andrea.Contino1955cassetta2hrc.rossanochiedididario66gianor1divinacreatura59Domesticat1960
 

BIANCOLUNGO