Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« Il gioco si fa durissimo...Il legame che ha bisogno... »

*Ti amo* via aria_l

Post n°679 pubblicato il 11 Ottobre 2018 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Bakr Melhem e Sanaa, marito e moglie,  un giorno ebbero la stessa idea: si iscrissero  con un nick ad una chat e entrambi ignari di chi ci fosse dall’altra parte del monitor e  cominciarono a messaggiarsi. Giorno dopo giorno, mentre i messaggi si facevano sempre più intimi e caldi , si innamorarono e sentirono il bisogno di incontrarsi pensando di essere fatti l’uno per l’altra.

Immaginate lo shock quando scoprirono che già si conoscevano.
Divorziarono.

Una storia paradossale  che mi ha incuriosita così mi sono documentata  sulle relazioni ai tempi di internet.

Nel mondo 91.000.000 di persone usano piattaforme o siti per incontri; che in Europa lo facciano in 33.000.000  e   solo in Italia siano 9.000.000 gli utenti che si iscrivono.
Che spesso e volentieri anche una chat o dei semplici messaggi diventano galeotti.
Ho scoperto che gli amori via cavo sono in costante aumento.
Che l’età media si aggira fra i 25 e i 34 anni;  che c’è un picco di iscrizioni fra le donne sopra la quarantina.
Che dai siti al contatto su WhatsApp il passo è breve  e piace l’idea di sentirsi in contatto in ogni momento,  24 ore su 24.
Che messaggio dopo messaggio  ci si scambiano confidenze che mai si sarebbe pensato di riuscire a esprimere.
Che è  un incontro di menti , di stati d’animo, di fantasie, di attese e aspettative.
Che 1/3 dei matrimoni o convivenze avviene grazie a
incontri in chat.








Sconcertante è che presi da quell’entusiasmo euforico che solo l’innamoramento sa dare  non solo che ci si giura amore scambiandosi  promesse languide  incuranti delle eventuali quanto probabili insidie, raggiri e truffe celate dietro incontri più o meno al buio ma è che chi  ne è vittima , nonostante sappia perfettamente di essere caduta in trappola,  sia triste per l'essere state lasciata.


E dire che mi pensavo moderna e contemporanea quando invece sono rimasta al tempo delle 

quando  la discoteca, il pub, gli amici degli amici, il posto di lavoro erano i potenziali luoghi per cuccare una notte o trovare l’anima gemella con cui condividere una settimana, un mese, un anno o l’intera vita.

 

    tranquilli, non vi chiedo se avete chattato o incontrato nè  quanto avete chattato o incontrato

... ma vi chiedo credete agli amori nati su Internet?



 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

woodenshipsurfinia60mariomancino.msonilabalberto.gambineribarbabianca6e_d_e_l_w_e_i_s_smonellaccio19volami_nel_cuore33ilariavitale_ishellydgl10cruelangelseric.trigancedolcesettembre.1Bugenhagen
 

BIANCOLUNGO