Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

Random

Cose a Caso

 

« Manduria: città fantasma...Ah, l'amour! ;) »

Stessi doveri, ma diversi diritti: è così che si guarda avanti?

Post n°742 pubblicato il 05 Maggio 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Lei si chiama Greta Nnachi.
E' nata quattordici anni fa a Torino. I suoi genitori sono di origine nigeriana.
In questi anni, oltre che ad andare a scuola in Italia e studiare la  * nostra*  lingua e la nostra  *storia*,  si è impegnata nell'atletica al punto che qualche giorno fa ha battuto il primato italiano di salto con l'asta, saltando 3.70 m stabilendo un record per la sua categoria.
Di lei si dice: "Ha le potenzialità per diventare un fenomeno"

Ma il riconoscimento del suo primato è in discussione perché non ha la cittadinanza italiana.

Greta non è il primo caso.
L' allora 15enne Roberta Gherca saltò addirittura 3,91 metri. 
Ma era cittadina rumena, perciò  è come se non avesse saltato.


Qualche tempo fa ricorderete  senz’altro il clamore mediatico che suscitò  la storia di Ramy e Adam, i due ragazzini nati in Italia uno da  genitori magrebini e l'altro egiziani che chiamarono il 112 per dare l'allarme sul bus dirottato a Milano.

Così scriveva allora Luigi Di Maio su Facebook.
"Ha(nno) messo a rischio la propria vita per salvare quella dei   compagni.  Spetta la cittadinanza italiana. Questo è un Paese che deve saper guardare oltre."

A parole si riempirono le pagine dei giornali, ma a fatti nulla si concretizzò.  

La legge parla chiaro: non importa se sei nato in italia e se frequenti scuole italiane, se i tuoi lavorano nelle  *nostre*  fabbriche e pagano le tasse italiane.
Prima di diventare cittadino italiano devi aver compiuto 18 anni e che tutto vada bene.






























E’ così che si guarda avanti?

Stessi doveri, ma diversi diritti?

 

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

fedechiaradivinacreatura59e_d_e_l_w_e_i_s_smonellaccio19dolcesettembre.1hrc.rossanoxavier1962bbchiaraeric.trigancelunetta_08woodenshipJabel.Rdeangelisaxchiedididario66giov_33
 

BIANCOLUNGO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BACIO