Un blog creato da fioi_de_maser il 03/01/2006

BLOG DEI FIOI

BLOG DEI FIOI DE MASER E DINTORNI

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

FOTO DEI FIOI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

TRAIL COI MERCURYUS

Post n°872 pubblicato il 03 Novembre 2011 da fioi_de_maser

Grandissima trasferta dei Fioi domenega mattina in quel de Cordignano par 'na spassosa meda giornada in compagnia dei numero uno senza se e senza ma……i Mercuryus.
E quindi partendo dall’inissio… a M e rivando aea fine a S (MERCURYUS) ve spiegarò lettera par lettera a beissima avventura!
M come … MORANDIN … par chi no lo savesse le el Presidente del Gruppo Sportivo Mercurys, persona vera e sempre disponibie.. ma co dise sempre le sempre.. pensave che dopo a cinquantesima domanda sull’affiliazion aea Fidal el me mandasse in mona e inveze ghe mancava poc che a quota de iscrizion el me a pagasse lu!
E come … E A ILARIA DOVE EA?? No parchè dopo aver assistio al soccorso dea pora Antonella, la si tale Ilaria detta Doberman l’ha ben pensà de montar in macchina anca ea saltando i ultimi zinque chiometri. Furbissia fatta persona… metti che a Antonella no a ghe a fasesse a farse a doccia, ghe n’era ea… metti che Luciano el sbusasse a gomma dea macchina, ghe n’era ea… metti che a Antonella a voesse testar i segioin ribaltabii de a punto del Pres… no ben ghe n’era ea!!!
R come … RIPIDO ...Col timor reverenziae che noaltri Fioi se se lamentasse del poc dislivel del percorso....i nostri amici i me ha fracà dentro un per de saìte che te e raccomande...gnanca el nostro fuoriclasse SVEDESE al secolo Carlo Colla in giornata de grazia nol sarìe stat in grado de corrarle tutte... Tutte bee e soprattutto panoramiche (peccà paa foschìa...)....da rifar anca doman mattina se fusse possibie comunque... Memorabie a saìta al monumento dell’aquila in medo a tutte chee crode co Cesco che scandiva el passo e no se iera boni de starghe drio..
C come … CESCO … cossa vutu dir su sto personajo qua?? cioè questo qua, basta che el decide… e dopo averte tranquiamente superà el podarie anca cichettarte sua testa senza gnanca un sguinz de fadiga e asarte la impiantà…. e inveze le la che l’impenisse de paroe i pi veoci, el speta i pi lenti e el dispensa consigli sua corsa e su tut quel che ghe va drio.. “uno di noi”
U come … UN ORA E DIESE … e ultime paroe famose del Pres Luciano: “guarda da casa vostra ci vorrà un’ora e dieci”!! Zio billy te te fidi de uno che la ha fatta pi de na volta… zio billy se proprio bisogna darghe un margine de errore te parti un sguinz prima cussì le meio essar la in anticipo pitost che ciapar paroe.. morae dea favoea.. ora 6.30 partenza ore 7.10 son sul piazzal del campo sportivo de Cordignan…”fame un piazer cata un bar (aperto) che n’don bevar un caffè”.
R come … RUMINANTI Quel che me pareva de essar (parle par mi ma me paesani no me pareva tant de manco...) dopo i 25 km e dopo a doccia davanti a chel ben de Dio che ghe iera intzima a panchina fora dai spogliatoi... Mi no so chi che l'e e ste "LURIDE" tant famose, fatto sta che tra tramezzini, torte salate, grissini ripieni aa sopressa (NUMARO UNO!!!) e un per de birre no saveve pi par dove girarme...su de mi ha riscosso grande successo a focacciona de color arancione....indrio schena...!!!  Dopo e rivà el pres coa schiacciata cocco+cioccolato e col pasticcino finae par chiudar in bellezza... Tasi che a macchina la guidava l’Hondureno sennò me avarìe toccà darghe e ciavi a qualcheduni...
Y come … YAK … si parchè no savendo cossa aspettarse noialtri Fioi se son caricai de tut el possibie inimmaginabile, proprio come se carica i Yak del Tibet…..gente co barrette energetiche che gnanca aea UTMB, borracce da litro de maltodestrine, mancava solche e ciaspoe da usar in caso de neve.. si insomma col senno di poi se podeva assar tranquiamente casa tut…
U come ... ULTRAMARATONETI ... io lascia...imboscài in medo al gruppo dei arancioni 'na sfilza de gente che l'ha portà casa pi de 'na corsa oltre i 42 km...senza gnent cavarghe a nessuni ricorde solche alcuni nomi....BOLZO, SERGIO, GIANNI e el famoso DALL'ACQUA re dee discese spericoeae... Noaltri fioi non son gnincora nessuni...
S come … SEMPRENUMERIUNO … se o saveva già prima de partir che sarìe stat na bea corsa ma soprattutto in bona compagnia… ma questi qua del Mercuryus i te fa sentir talmente casa toa che anca i posti i se ciama come quei che te si abituà a corrar ogni settimana… “Madonna degli Scalini” come “Madonna del Roron”… “CollAlto” come el nostro “Collalto de Maser” e a cesetta del “Castelir” come a cesetta de “San Giorgio”… grassie grassie e ancora grassie!

 
 
 

Sette Fioi e un’anca!

Post n°871 pubblicato il 04 Ottobre 2011 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

Tra na zento chiometri, na camignada, un transcivetta, un trail autogestito (numero 1) e na presunta partecipazion aea maratona de Venessia… cossa no me tirei fora dal ciindro el Kroato e el Svedese???... sto po po de trail chel ciapa el nome de “TRAIL DEGLI EROI”…
Disè a verità, già solche el nome el fa vegnar n’attimo de pel de oca.. e in pì tut el marasma mediatico che ghe ha girà intorno i giorni prima dea partenza l’ha contribuì ad alimentar l’ansia/voia de partecipar a si tale evento.
Risolte alcune pratiche burocratiche.. el certificato medico che no riva, a liberatoria che no parte via fax, el soito camel-bak che nol se ciama camel-bag… si insomma dopo e soite operazion preeiminari se caton a Semonzo Mi, el Danese, el Kroato, el Svedese, Valdeaboria, Bettio, Bianchin e me cugno Marangon che anca se certi elementi vurie escludar dal gruppo parchè troppo performante mi o difende a spada tratta visto el vincolo simboico de parentela!
Sveia ae 4.40 e ritrovo fora casa ae 4.45… in effetti ere un po stret co i tempi ma aea fine ho sgarrà de al massimo 2 minuti. Dopo aver sbaglià puntualmente strada se caton al parcheggio e ultimai i preparativi se dirigion verso a partenza.. Do pas e chi te cate? El cugino IT dei nostri.. un cespuglio de cavei co e gambe… si insomma el Cesconetto dei Mercuryus… Me fae coraio.. me beve un pochi de sali  par no svenir e vae far do paroe..esordendo co sta frase “Ciao Cesco.. finalmente ti conosco..” ma in verità pensando “ma come cazzo faeo sto qua a corar tutti sti chiometri”.. comunque dopo el primo attimo reverenziale me par de essar tornà me stesso e de aver fat do ciacoe ridendo e scherzando. Se inquadron in partenza e già la l’era un bel vedar.. e finalmente se parte. No aveve tattiche prestabiie se no quea de godarme el giro senza star al gancio par massa temp.. e senza mettarse d’accordo se son ritrovai mi e Tommaso (Valdeaboria) a corar fianco a fianco. Tut el va par el mejo.. se scumizia a n’dar su e l’effetto del serpentone de luci che sale sul troi le veramente suggestivo… i primi tre chiometri de saita se i fa tutti camminando e questo te da a possibilità de ammirar el paesaggio e l’alba. Passa i chioetri, el sol le alto e i paesaggi cambia molto veocemente.. na ramada a 1 centimetro dall’occhio sinistro a me fa morir un poche de gaine casa.. ma me riprende suitto e sempre in compagnia de Tommaso n’don su regoeari con un bon passo.. riesse far anca do ciacoe co Cesco e par mi le na novità parchè co son in saita sarie uno de quei che: “scusame.. te despiaze se par i prossimi chiometri de saita no te rivolge a paroea… no parchè el fià me serve”… in lontananza vede anca me compare (Danese) e Gianluca (Kroato) e calcoe el nostro distacco in dominutiemedo… bazzecole confronto ai dissetteminuti aea camignada!!! Rivon inzima al grappa e dopo aver saeudà i sostenitori del Mercuryus (gentili e sempre disponibilissimi…) se dirigion al primo ristoro…e qua no ste domandarme se i me ha spetà.. no ste domandarme se son stati bravi mi e Tommaso fatto sta che se son ricongiunti co i do pseudo-performanti. Da qua in avanti le spettacolo puro, paesaggi da n’dar in drioschena, un su e do de prà, sentieri e mulattiere che te vedi solche sue cartoine.. l’elicottero che te filma a mo de UTMB…..ston tutti e quattro ben e a roba fondamentae le che son drio divertirse veramente. Rivon al terzo ristoro e me par doveroso ringraziar el bocia dadrio a toea che ad un certo punto el me fa…”tosi, go comprà n’etto e medo de prosiutto cotto no vurì mia che el me reste la…”. Do panin a scotadeo, na birretta e el pieno al camel e se riparte. Da qua in poi entra in scena l’anca del Valdeaboria di cui al titolo, che cambia drasticamente a corsa soa e mea ma che no cambia el spirito de sta avventura.  O convince a continuar assicurandoghe che saronsi rivai infondo insieme…ve assicure che  se mi no son stat tant convincente ghe ha pensà so moglie al quarto ed ultimo ristoro… passarà aea storia a frase dea Lucia aea tosetta..”vai a dire al papà che ti deve insegnare a portare a termine le cose”… zio billy boys… anca co e man l’avarie finia… Son sicuro che par lu le stat un vero calvario.. ma son anca convinto che a 100 metri dall’arrivo l’emozion de vedar e cee col strison forza papà e i fioi che lo applaudiva i ghe appie fat desmentegar almanco par un momento tutt o quasi quel che l’aveva patio.
Doccia foto de rito e pastasutta co a soita e tanto attesa birra media!
Gran gran Trail, gran gran organizzazion, gran gran giornada, gran gran compagnia… si insomma se vedon sicuro anca el prossimo anno!

 
 
 

A MALI ESTREMI...........

Post n°870 pubblicato il 26 Settembre 2011 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

Come promesso crede sia giusto, par quel che le el spirito intrinseco dei fioi, quel che le a funzion esplicita del blog, riportar a a cronaca i fatti un po’ così……strani a dir poc, che anima a vita mondana e non dea ridente cittadina ai piedi dei colli asolani, e in primis a vita de chi che ha creà el blog stesso: i FIOI DE MASER!

E si tal fatto no podeva de certo no essar raccolto e trasmesso ai posteri, no se podeva de certo ridarghe sora e tirar drit; bisogna par forza riportarlo nero su bianco!

E chi podeva essar l’attore protagonista de tutto ciò se non uno dei personaggi pi eccentrici del paese. Quel par capirse che in tempi de bandiere dea pace, esponeva a bandiera a stelle e strisse sul balcon del consoeato. Quel che in preda ae e cure de chissa qual stregone, girava in paese sora i trampoi. Si dai, quel che quando piove, teo vedi corrar si col cappauei, ma rigorosamente in mudande. Insomma, quel che sperimenta novi metodi de allenamento.

Come novi metodi de allenamento……….tranquii, des ghin parlon!

Poche settimane fa infatti, quea che doveva essar na tranquia giornada infrasettimanale da venditore de macchine, se ha trasformà in inubo par el poro fiol de scamorcin, nota concessionaria kia.

Si perché, de prima mattina, se ha presentà el bon Giorgio fiol de Ginetto Altin in concessionaria e, vardandose in giro, scumissia domandarghe :” statento , no te è mia chea macchina la dai….”  “…..come quaea, quea coerada……piena de scritte….”  “…dai cazzo, quea coi cosi strani sora a capotta che te vedi spes par  tivision…”  “…..Demo po’, quea che ghi passa sempre na diesina insieme…”   “….me capissitu, quea che chi la guida l’ha sempre el finestrin tirà do e un braz fora…”  “….Zio billy, quea che distribuisse butigliette de acqua a destra e manca..”.

A chel punto, già frastornà dall’orario, magari anca drio smaltir a nottata alcoica, el poro venditore, meditando già de licenziarse, el ghe fa: “ ma……..no te vorrè mia na ammiraglia cazzo!”

Eh si cari compaesani, le proprio questo el veicoeo nee mire dell’ex re dei performanti,e presto se spiega el motivo!

No, tranquii, no le che dopo averghe fat assistenza all’honduregno all’asolo100, el vopie cimentarse in calcossa de pi gross!

Dovè saver, che dopo aver, causa dolore cronico-posturale, mess a libro paga i vari Zandonà, Brsoin, Salvador, Magatton, suore tiraoss, preti esorcisti, guru vari, sciamani, primari dell’intero nord italia, nonché aver tentà e cure pi incredibiifetishsadomaso, non ultima a giostra de tortura medievale, si dai, quea che te slonga i oss tirandote pae man da na parte e pai piè da che altra, ormai prossimo a desperazion, l’ha finalmente trovà acuradei so guai!

E che rimedio…..aveu presente a barzeetta : - dottor dottor, se me toche el deo, el me fa mal. E el dottor : beh, eora no sta tocarte el deo”.

Ecco cossa se ha sentio dir el nostro consoe de riferimento dal guru del momento: co te fè discesa te fa mal? Puitto, eora no sta far discesa!!!

Cossa de pi semplice cazzo!!!! Ma perché buttar via schei in cure e curette?

Eora se da qualche settimana a sta parte ve par de vedar  na macchina querta de biciclette sora a capotta, no ste ciapar paura, no ghi né nessuna corsa ciclistica. No no, no le Armstrong che vien allenarse sue nostre coine. Tranquii, no le a squadra femminie de onigo che vien far ripetute su mostaccin!

Se tratta semplicemente del mitico Casabianca che va a distribuir biciclette su tutti i colmei/passi/forzee/monti dea zona, prima de scumiziar l’allenamento!

Si perché ,come spiega l’ultima frontiera dea medicina : “ Caro sig. Altin è molto semplice, lei non deve far altro che portare una bicicletta sulla sommità che vuole raggiungere, così poi, quando ci sarà arrivato di corsa, effettuerà la discesa in bici per non gravare sui distretti che le provocano il dolore!”

Va tranquio Giorgio, considerando a tecnologia dee nove ammiraglie, te pol rivar tranquio a far na diesina de saite su na unica uscita!

Co Grandissima tristezza: KROATORTOPEDICO

 
 
 

1st Montagnole's History

Post n°869 pubblicato il 20 Settembre 2011 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

Eccoci qua, all'indomani del nostro primo T.A. a mettar do un cin de cronaca de quei che i e stati i principai episodi, situazione e personaggi de sta giornada che magari no se podarà dir "memorabile", ma che par noaltri come organizzatori l'e stata importante e ricca de soddisfazion par entusiasmo e partecipazion (dopo basta coe rime sennò vien fora el SCHIESON TREVISAN de Bepo Gobo da Casier...).
Aa fine de 'na settimana fatta de mail, sms, teefonae, agitazion e apprension varie, e frasi ricorrenti tipo: "Chi va netar e roe sua a Costa del Sol?" - "L'acqua ghe vol comprarla ma anca mettarla in fresca, me raccomando.... E magari anca bibite, no sol acqua..." - "Chi eo che va da Broese a tor e banane e a frutta secca? Dighe che el te fae puitto fame un piatzer..." - "Ma Leandro faeo solche el spiedo o anca 'na scianta de verdura? Dighe che el toe anca el pan fame un ben...se dopo salta fora anca a pastasutta gnent de meio..." - "Johnny col furgon e a toea tut a posto? Ma par far a doccia quando se catoni...?", riva anca el fatidico "sabo del T.A."...
Ore 6.30 gran fermento in località Protti, l'e tut pronto o quasi, temp che rive i soliti ritardatari (mi...) e che i se parecie, do strette de man de presentazion ai nostri ospiti del G.S. MERCURYUS (co chealtri ben o mal, par un sest o par chealtro se se conosse tutti), no serve far appelli tanto ormai a lista iscritti Thomas la sà a memoria co tutte e volte che l'ha scritta e riscritta (e mandada via e-mail...) in settimana...
Grandi assenti alla partenza Nieto Raul Alberto Gonzales Blanco Oliveira Pinto detto anche l'Argentin o semplicemente Raoul causa pacco dell'ultima ora, e udite udite George Dabbliu Altin nostro fac totum dea scarpa bianca causa impegni de lavoro... Par Gelindo Bordin invetze bisogna tirarghe e recie a Angioetto Poeoni...
Thomas mette suitto i puntin sue "i" e dise che, visto e diverse possibilità de ognuno, se pol far do gruppi; un primo gruppo guidà dal DANESE (sempre mi...) come apripista affiancà dall'inseparabile SVEDESE (Carlo), e magari un secondo gruppo dove che ghe sarà dentro lu, Tommy e altri a far da chiusura, ma che comunque el scopo dea giornada l'e spetarse e star possibilmente tutti insieme.
Ore 7.01 puntuai come un orologio svizzero se parte in direzion campagna, davanti gnanca dirlo EL_DANESE, che magari sarìe stat davanti instesso, ma col lasciapassare del Thomas no se scrollarà mai dae posizion de testa... Temp 10 minuti e se imbocca el viale dei tigli e se scumissia già a sentir "varda che spettacol" , "che bel coe foje in tera" etc, etc, qualcun scampa vanti par far fotografìe a sta branca de tosatti ae prese co sta nova avventura (mercuryusini a parte...), e suitto dopo tutti in posa sul cortile de Villa Barbaro par a foto de rito che (questa sì grazie aa gentile concession...) restarà nea storia.. Sul sfondo i conti che osserva stupii e un poc insonài (7.15!!!) ma visibilmente felici e orgogliosi de concedarme sto lusso...
Fora pai cancei dadrio se punta suitto a Costa del Sol, e successivamente aa Madonna del Roron (croce). Se scumissia capir che no a sarà proprio 'na scampagnada, ma ciapada col spirito giusto tut se pol far. Un po' de attesa al Roron finchè riva tutti, me permette de introdur un po' a storia del luogo (albero, croce, capitello etc...), suitto me sente un po' a disagio, me par de essar 'na guida turistica, ma sui luoghi che, tra passeggiate, fonc e castegne me ha fat deventar grant me sente tant casa mea e no riesse proprio a far de manco de spiegar ste briciole de storia recente de sto posto che mi repute meraviglioso...
Se prosegue direzion Collalto dopo aver appreso a notizia che el bon Gimmy Susan abbandonerà el gruppo e proseguirà da sol in direzion Rocca di Cornuda...(peccato, la tua scelta è stata comunque ammirabile e coraggiosa, dai che l'anno prossimo sarai dei nostri dall'inizio alla fine...!!!). Rivon intzima, passaggio veloce all'interno de 'na galleria, visita veoce osservatorio Tazzer, dopo se riva a forcella Fraset, qualcun la ciama area pic-nic, ma un altro breve racconto me ricorda che anca sto posto fa parte dea storia e soprattutto dea Grande Guerra.
El tragitto prosegue in maniera "GIOIOSA" tut in cresta, se ride, se scherza, se ciaccoea, chi che fa foto, chi che se ingambarèa par vardarse intorno, finchè se riva al M.te Sulder (Osservatorio Marocco) dove se concedon un attimo de sosta magnando e bevendo qualcossa. Se riparte obiettivo rocca di Cornuda, discesa rapida su stretto sentiero, finchè imboccon i gradoni che porta alla Rocca. Altra breve pausa più foto (grazie ai fotografi Cipo e Sartor!!!), do ciaccoe coa Madre Superiora e giù direzion passaggio N-O, Fagarè, Castelli e Miniera Mostaccin...
Tra el gruppo, sempre sue posizion de testa se distingue 'na figura longilinea (molto), co 'na agilità che no a par gnanca soa, ae prese co una dee so prime uscite trail, che sorprende un po' tutti; l'e el bon Giuliano Martignago (dei Nisi). Fagocità all'interno del gruppo invetze el bancario Michele Martignago, che fin a uncò el ce ha tant criticà par a nostra passion, anca lu al so primo "lungo", che el sembra vegnar vanti senza apparente fadiga. In coda invece il Daniele Gallina che come da pseudonimo (BRITANNICO) l'e pi portà pal mezzofondo veloce e mostra non poca sofferenza. A tutti e 4 un grazie par a partecipazion e soprattutto un plauso par quel che i e riuscii a far senza pi de tant allenamento.
Daa Miniera in su crede che ogni perla del rosario no sie stata proprio 'na Ave Maria par pi de qualcheduni, ma insomma, fat anca ste terribili rampe, se riva al Mostaccin (ristoro) e co gran sorpresa el furgon de Johnny l'ha uncora da rivar...(già perdonài...commissioni varie par Leandro che me ha permesso a tutti de godarse l'abbuffata finale da Protti...); gnanca el temp de pensar "Dove eo?" che el Scudo in 2a marcia a 4500 giri spunta dall'ultima curva... Co 'na veocità che el cambio ruote del Giro d'Italia in confronto l'e 'na sciosèa, a toea l'e già fora e imbandìa co bevarajo e frutta varia. Efficiensa ai massimi livei!!! Un grazie particolare a Fabio ma soprattutto a Johnny, punto di riferimento della nostra organizzazione logistica.
A questo punto Daniele e Michele Facin me saeuda (x motivi diversi...) e proseguion il nostro cammino verso Asolo, passando per la punta del m.te Calmoreggio che co a pantza piena (uetta, fic secchi, albicocche, banane e noccioline...) e dopo 18 km non l'è proprio un passatempo. Rivon a Asolo, do paa scaìnada dea Rocca, oltrepasson l'arco, altra tappa-acqua + un per de foto de Luciano del Mercurys, e do fin in piazza par a classica foto davanti a fontana.
Scumissia el ritorno...prima borgo s.Martino, dopo el bersaglier, dopo Coccio, dopo Marcolin e dopo baita alpini Coste. Senza gnanca incordarse, tra 'na monada e chealtra, a meodì o poc pi, coe campane dee Coste che sona, son pronti par l'ultima vera fadiga dea giornada...l'ascesa aa cesetta de S.Giorgio. Prima de questa però saeudon Michele e Giuliano che asseme dirlo i ha fat qualcosa de eroico…!!! Da qua in poi, in 17 trailers, se portaron tutti insieme fin al traguardo.
Scumitzia el pendìo, e come tutta a giornada son intrigà a tegnar fermi i do “biondi” (Bisol e Nicola Marangon) che co a va pa in su i se esalta…rive aa cesetta col me prode scudiero Carlone, ghi ne uncora Ivan e Sartor che me speta pal servizio fotografico, tappa-panorama (peccà par a foschia…), e co tutti i e sua cima se se butta do in direzion Maser centro. A metà discesa tegnon a sinistra, e senza far danni ndon pestar a bellissima riva de Tony Mocca fin a incrosar a provinciale che sale a Mostaccin…1 km de sfalto in saìta a meodì e medo co 30 gradi no l’e proprio el massimo, ma visto che ormai avon fat trenta, fon anca trentauno… Tappa-acqua veloce, e via dentro paa sbarra direzion Cornuda, altra salitina da tzigaretta in bocca (no me fa pi paura gnent…), do minuti de riflession prima del passaggio attrezzato e impervio e dopo do, par a stupenda discesa che me porta ae case Fodat. Giunti alla riva foto di rito tutti insieme e poi giù x l’ultimo brivido che vuol dire “FINE del T.A.”.
Doccia in tempo zero che a pastasutta e el spiedo i e drio spetarme!!!
Dirìe che co avon mess e gambe sotto a toea e vegnù fora tut el spirito de sto evento: TANTI AMICI TUTTI INSIEME PER PASSARE 2 ORE IN ASSOLUTA ALLEGRIA!!!
Paolo (EL DANESE)

Permetteme de ringraziar in primis el zio Leandro.. numero uno senza se e senza ma.. ottanta anni passai ma un spirito come pocchi.. Pasta, spiedo, verdure e patate tutte made in Ballestrin!! Un plauso ai do fotografi ufficiai del TA Ivan Poeoni detto Cipo e Marco Sartor detto….Sartor… che come se gnent fusse i se ha magnà km in macchina e a piè par essar presenti sue postazioni prestabile par immortaear el nostro passaggio. Un ringrassiamaneto particolare a Johnny, al so scudo e a Fabio Savata,.. sempre pronti a dar na man co serve e soprattutto co ghe ne da far festa!! Grassie anca al Conte e aea Contessa par a levataccia e par el momento indimenticabile del passaggio in Villa.
Sperando de no aver desmentegà nessuni, el me grazie particoeare va a tutti quei che ha corso, chi pi chi manco, no fa alcuna differensa.. el spirito el jera quel giusto!
Me augure de rivedarve ancora tutti, se no de pi, aea prossima edizione del TA “Le Montagnole”
Thomas

 
 
 

CASABIANCA COME EDMOND DANTE'S

Post n°868 pubblicato il 07 Settembre 2011 da fioi_de_maser

No so se qualcuni de voialtri l'ha let el romanzo.. o forse l'ha vist el film de "IL CONTE DI MONTECRISTO"....si insoma le a storia de uno.. Edmond Dantès appunto, che nel pieno de a so evoeuzion economica... el se ritrova senza na lira e senza a morosa desmentegà da tut e da tutti... Praticamente a storia de George W. de sti ultimi 12 mesi atleticamente parlando!... Assa perdar del motivo per cui.. assa perdar che in fin dei conti... assa perdar che chealtri inveze... sto qua.. le passà da a persona pi performante del 2009 .. a quea "scusa ma stasera no posse", "no varda ho da n'dar in piscina", "ehhh.. ho un impegno co Alfa Spider", " te domande scusa ma stasera ho da smaciar giaguari".. e via discorrendo!! El re dea corsa par antonomasia, el Gelindo Bordin (che tant va de moda sto periodo) de noialtri,  spodestà dal so trono da i so stessi discepoli!

Ma adess vien el bel.. sempre tornado al romanzo/film.. aea fine sto Edmond el torna co na cattiveria intrinseca e na montagna de schei che el se compra tut e tutti permettendose anca de cichettarghe sua testa a un bel poca de gente.

Le ormai da do tre mesi che riceve teefonae strane dal Dabliu.. "senti.. ma che a volta che se n'dati sul salt dea caora.. podarissitu darme dislivel, tempi, caeorie, chiometi, consumi de acido lattico, passo..ecc", "scusame.. ma quando che te se n'dat in pianezze... me darissitu i riferimenti ogni zinquezento metri", "varda qua all'asolo 100 me disarissitu i tratti esatti possibilmente al zentimetro dei metri che te è caminà"... si insomma domande ben specifiche che no e ghe serve sicuramente a uno che l'ha da far do vasche a nuoto tre volte aea settimana. Oltretut ste tranquii che se avè paura de far Mostacin parchè da voaltri soi no ve fidè.. ste pur tranquii che fora pa a settimana o de corsa o in bicicletta lu ghe ne...

Quindi ritornando al nostro paragone.. se tant me da tant.. ste pur tranquii che se al "Trail degli Eroi" ve capita de vedar uno che ghe someia.. le lu, se al Trail Autogestito Le Montagnole vedè uno che aea Madonna del Roron el ve passa via co un medo sorriso e che el ghe someia.. le lu, se sua prossima lista iscritti dea LUT 2012 al n° 5 ve par de ledar Altin Giorgio.. le lu, si insomma se pensavi che come i Americani aea UTMB anca el nostro de American el se ritirasse dae competizion.. ste pur tranquii che questo qua el me e da indrio tutte co i interessi e no ghe ne Svedesi che tegne!!

 

 
 
 

SCUSA N’ATTIMO..CIAPA STA SPORTA DE SECONDI E PORTA CASA….CAMIGNADA POI SIE’ RIFUGE

Post n°867 pubblicato il 09 Agosto 2011 da fioi_de_maser

Me par ancora de vedar e so faccie, quea de Carlo (LO SVEDESE), che el me speta tranquio come se gnent fusse, come se che i 31km li avesse fatti in moto… quea de Gianluca (EL KROATO), felicissimo e soddisfatto par essar n’dat sotto e 4 ore … ma soprattutto quea de me compare (El DANESE) no te ghe vedevi gnanca el nas, coperto da chel sorriso a trentadò dent che no se manifestava dai tempi del sentarin al Transcivetta….. ZIO BILLY BOYSSSSSS che petenada!!!
Ma tornon n’attimo indrio giusto par darghe el spazio che se merita sta bea esperienza su uno dei posti pi bei del mondo.
I giorni precedenti a certe competizion i e vissui da noialtri Fioi de Maser co na agitazion che no ha paragoni gente che va comprarse scarpe e/o calzet novi, gente che fa pretattica, gente che se consulta co personal trainer professionai, gente che compra vagonae de integratori, gente che “borraccia si o borraccia no”, gente che ….“no, varda che no se dis camel bag.. se dis camel bak”… si insomma competizion ai massimi livelli.
Co un giro de sms el giorno prima avon stabii e macchine e cioè….mi che vae tor el compare, Giovanni che porta su el Svedese e el Kroato poret, lu lu sol che el rinuncia al primo giorno de vacanza a Bibione pur de essar presente. A dimostrazion dell’agitazione del compare ve dise solche che l’appuntamento l’era ae 5 in punto.. e ae 5.02 minuti me riva un sms co e testuai paroe “Ghe situ?”… Comunque ae 5.05 se parte direzion Auronzo. Son rivai ae 6.45 circa e avon trovà Gianluca che già in misè da gara el se scaldava sua rampa del palaghiaccio. … Se invion tutti e zinque verso a fermata del Pullman parlando del pi e del manco…“ma ti cossa te portitu via?” “no parchè mi vurie farla co e braghesse longhe”, “ti cossa disitu eo meio na barretta o asse casa tut”.. “ma ai ristori ghe neo banane?” “in fin dei conti se camine tutte e saite dovarie star sotto e 4h”, “Carlo vutu provar e cascadia”…e via discorrendo.
El primo pullman e se impegnisse subito e nessuni de noialtri riesse a saltar su.. e prima roba che me vien da dir le ..” ve ho ditta che dovonvi n’sar su co Cesconetto.. cazzo!” . Carlo,Gianluca e Giovanni senza far danni i riesse a saltar su sul secondo pullman e mi e me compare reston mestamente sari fora.. complice anca a me borsona de circa 2mc…
Passa 10 minuti e a signora ferma uno scudo e dopo na breve consultazione co l’autista… a dis “due persone qui”.. no ghe gnanca stat bisogno de vardarse che mi e el compare eronvi già la!
Un personajo numero uno.. un elettricista de altri tempi.. do minuti de puizia sui segioin del scudo e via aea volta de Misurina… 20 minuti de tragitto che l’omo l’ha trasformà in puro divertimento… ve riporte solche do tre frasi: “vardè che no asso sta musica in furgone.. a metto soeo quando che vuoi sparar via forte”…“Speron che a signora a me verde stamattina parchè senò me tocca scumiziar presto a n’dar a bar e no me par el caso”…”tusi, a se jero da soeo sarie già rivà a Misurina.. parchè tajo e curve e vo via a 100/150 chiometri orari!” uno spasso di uomo… rivon, el ce scarica e el se fa largo tra la folla passando sotto el strison dea partenza…
Avon giust el temp par cambiarse in veocità e bang.. se parte.. e come da programma Paolo, Gian, e Carlo i parte in bomba e già alla fine dell’asfalto i ho persi. Affronte a prima saita (a pi longa ma no a pi dura) tranquillo e consapevoe che finchè se va su ghe ne da soffrir.. arrivo al rifugio Auronzo e aimè brutta sorpresa.. no ghe ne e banane… primo tiro mancino del compare che testuai paroe “va traquio frutta in abbondanza su tutti i ristori” … quindi tranquiamente toe quea che par essar na mentina.. che spute co altrettanta tranquiità dopo 2 metri esatti dal ristoro parchè no a era na mentina ma pastiglie de enervit.. Corre tutte el falsopiano fin all’attacco dea prima saita.. que vera e quea dove ho pagà dazio… poi finalmente a discesa fino al rifugio Comici e dopo altra mazzata….a salita che porta alla forcella Giralba…
Consapevoe del distacco abissale butte tutte e me forze e a me concentrazione su l’ultima e lunga discesa dea val Giralba. Me son proprio divertio.. le stata a parte pi divertende dea me gara.. ere talmente lancià che ho inventà nove traiettorie sconosciute ai comuni mortali…. ere talmente lancià che a gente a se spostava credendo rivasse na frana……ere talmente lancià che ho saltà un posto de ristoro come se gnent fusse… purtroppo quando che te si cusì “talmente lancià” succede che te fei un un voeo degno de un stuntman professionista (per fortuna non dove c’erano sassi)…. si insomma pur sapendo che era diffizie me ere fat na idea de aver recuperà calcossa… dopo scumizia a pianura.. a lunga pianura.. a lunghissima pianura.. a… cazzo quant ea longa stà pianura… gire l’angolo del stadio del ghiaccio entre.. 4h02’51”…e… zio billy boys… varda che bee faccie…
No ste farve ingannar… a nostra le na “sana competizion” che se annulla aea fine davanti un piatto de pastasutta, na bona birra rigorosamente media…e tante tante risate!!!
Alla prossima
Thomas (HONDURENO)

 
 
 

CRONACA SEMISERIA DI UNA CENTO

Post n°866 pubblicato il 18 Luglio 2011 da fioi_de_maser

Zio lascia do righe qua par ceebrar a impresa del nostro paesan  THOMA DEI COLLA sabo de not tra el mostacin e el grappa.....zio billy ZENTO chiometri tutti su un colpo sensa girarse indrio......si insomma ZENTO chiometri come e fusse e mentine.....na roba che restera' su a storia: quando mai te capita de partecipar a na corsa inverosimie e senza logica che a passa proprio par el to paese e quasi co arrogansa finio a aprie el campionato de baeon in quattro e quattro otto in calcossa e manco de quattro mesi te te parecia quando che fin prima el to best e preferio percorso el iera a tratta montebeuna maser de ritorno dal lavoro in scarpe bianche che i o aveva battezza el re dea pampas......tasi che te si el re dea pampas.....al transcivetta te vien i crampi parche' te si el re dea pampas......cossa vuttu saver de saite ti te si el re dea pampas.....se te va su par i fodat no i te riconose gnanca parche' te si el re dea pampas.....se te va far el mostacin par l'asfalto te risci de perdarte parche' in fin dei conti te si el re dea pampas e via discorrendo. Des se ve capita de proporghe un sguin de uscita piu' o meno normae te risci chel se presente magari co un per de scarpon da sci.......co un per de zoccoi da camionista......co un per de stivaine come quee dea zena dea canottiera bianca.....co un per de stivai verde da pescar.....si insomma dea serie.....bocia varda che mi ho fat i ZENTO chiometri......i ZENTOMIA metri no bacice assa che te dae un minimo de margine ti vien pur vestio tecnico e mi posse vegnar co qualsiasi zavorra.
Asson star a parte prettamente tecnica che a interessa a pochi e permetteme de assar do righe dei personaggi, dee sittuazzion, dei mistieri che direttamente o indirettamente i a partecipa' a sto evento.
P come PANDA...un ringraziamento essenziae al zio MARIO par el mezzo logistico numero uno sensa se e sensa ma, accerta' el soffio al cuore del karnival kia , sul famoso salt dea caora le sta essensia par dinamicita', praticita', clacson potente e tut el resto.
B come BOMBA quea che sembrava fosse esplosa in macchina dopo i vari cambi e a discesa del grappa sempre all'interno dea panda, casa bianca famoso per suo non ordine, la battuo tutti i so record, praticamente un disastro no se trovava pi gnent, mudande al posto dei integratori, macchine fotografiche insieme co i calzet.
T come TIZIANO dei gaina batte el compare tre a zero par partecipassion e coinvolgimento e partecipassion. Se iera su in asol prima dea partensa e in lontanansa vede rivar uno inzima na vespa ET3 blu notte tut stort co jeans e camisa....si insomma el iera tisiano dei fifty, no dei fifty songs ma ma dei fifty chili, si insomma insieme co papa' Gidio se o avon trova' dappartut...aaa partensa.....ai pie' del mostacin....dadrio el mostacin...sora el salt dea caora...... sotto in malga mure....inzima al grappa......do pal grappa in un per de ristori.....sempre pronto par un consiglio....sempre pronto par un sarie meio, mi farie cussi', stattento che.....feme un piazzer ae prossime uscite importanti trove giusto coinvolgiar sto numero uno qua chel fae un minimo de assistensa in fondo fra camio scavadori e gru el pol sopperir a qualsiasi imprevisto anca se te cai do par un burron.
C come COMPARE....vedi il cui sopra e fe l'esattamente el contrario....si el di dopo l'avea na gara molto importante ma lo vist bastansa refrattario
 un medo messaio prima de ndar in let e poc pi......compettision col compare intrinseca.
T come TOMMASO dei Lunardi, vedi el cui sopra e fa el contrario, nonostante el transivetta del di dopo aa medanott el iera ancora do par el grappa chel mettea a so paroea bona. Un ringrassiamento speciae par a strategia de gara le stat essensia far caminar el tosattel dei cento l'ultimo chiometro discesa grappa prima de attaccar crespan sensa no problemi ( se fa par dir ) de gambe imbaeae voto 10 con lode.
J come JHONNY: grandissima palla al balzo del bocia dei Nardi co le stat sotto el grappa la spedio casa a moglie Lisa.....come dir scusame Lisa ma queste le e robe da omeni ti va pur casa che qua ghe ne bisogno de mi.....si insomma dame tre quattro ore de lasco....la ciapa' in man el panda e quattro frecce fin all'arrivo.
G come papa' GIDIO bastansa preoccupa' chel so tosattel el me stasse ben.....come stetu.....come te sentitu.....te par de no aver problemi.....varda de fermarte se te vedi co no te ghe a fa......Egidio Colla Tiziano Gallina coppia supervisore dell'asolo cento 2011 vedi sopra alla lettera T
N come NIZZIOI bastansa colpii tutti i atleti incontrai durante a corsa.....a eora ti situ Thomas quel co tutte chee dediche ( ovviamente ditta puitto in italiano ).... pensave i fusse par a gran fondo Pinareo del di dopo.....mi ho fat tre passatore ma no ho vist nessun co tanti tifosi......
M come MONICA sempre per cui sopra a tosetta rivada seconda dee donne sembrava bastansa interessada al nostro eroe.....ahhhhhh allora sei tu il Thomas delle lenzuola.....e ti ti e tata.....inzima el grappa ea ghe a ditta varda che io ora vado.....lu no so sel sia stat poc lucido o altro no la gnanca abbozza un sguinz de risposta....sara' stat colpa dea nebbia.
M come mamma MARIA e dottor MANESSI si insomma in settima a mamma bastansa preoccupada a se a reca' dal dottor condotto manessi par aver assicurazion de vedar el so tosat anca el di dopo.
V come  VALERIO dei Zandona grande assente el massaggiator che se avea prova' ciamar par un ci de assistensa.....sarie stat utie inziama al capra e dopo a discesa Grappa.
C come CRISI tut somma' el momento de maggior difficolta e lucidita' sotto un minimo le stat su a crespan....ve riporte qualche esclamassion......VA IN MONA TI E EL TO RIPARTIR.....COL CAZZO CHE RIPRENDE CORRAR.....ANCA SE I ME SUPERA TUTTI NO MINTARESSA UN PROPRO GNENT......CHE NO TE PENSI CHE CO RIVON A ASOL TE FEI CORRAR IN SAITTA.....MA CO SON RIVA' SORA ASOL PROPRIO EL FOREST NOVO I DOVEA FAR LO SEMPRE ODIA' NO LERA MEIO EL FOREST VECIO O LOSPEDAL......MI SON L'UNICO CHE AVARIE RAZON DE BUTTARME DO DAL PONT DE CRESPAN.....DAME A ME MAIA NO VUI A TO DIADORA......NO TE CAPISSI GNENT QUEL DEL RISTORO EL TE HA DITTA CHE NO SE POL PASSAR PAR EL CENTRO DE CRESPAN.....MA EL SEMAFORO CHE TE ME AVEI DITTA NO O VEDE VARDA  CHE TE TE  SBAGLI.......AA DOMANDA AL RISTORO DE CRESPAN  DEA TOSETTA DELL'ASSISTENZA  VUOI ACQUA COCA COLA  TE O ACQUA E LIMONE......I BEVE TUTTI QUATTRO ETU CALCOSSA INCONTRARIO....MA COSSA ETU MES DENTRO A COCA COEA LIMON ? TE SA  CHE A NO MEA' MAI PIAZZEST.......TUTTA COLPA TOA CHE NO TE ME HA FAT BEVAR GNENT PAR DIESE CHIOMETRI DO PAR EL GRAPPA......SON FINIO.......NO GHI NO PI.......ME FA MAL DAPPARTUT
S come SAHARA/SETE co son partii dal grappa mal di stomaco per il nostro eroe che rivendicava quasi potesse essere medicina il voler bere, grande fermezza dell'assistente nel vietare nessuna assunzione sino a piccolo miglioramento fino al secondo ristoro dopo 11km con mezzo bicchiere di te caldo.....commento a caldo...SE NO TE ME FA BEVAR AL PROSSIMO RISTORO TE DISE CHE MIN TOE VA IN MONA TI E A PAURA CHE POSSE STAR MAL .....SAVARO' MI COSSA CHE ME SERVE......ME FA MAL SECONDO MI TE ME A DAT CALCOSSA DE SBAGLIA'......ristoro successivo dopo quindici km dalla discesa....due te caldi......due coca cola.....un acqua in partensa dal ristoro stesso.
S come STRATEGIA DI CORSA. cambiati profondamente compiti e equilibri dell'assistente diventato nel corso della corsa da semplice porta viveri e indumenti a libro stampato.Aamattina  el nostro eroe el me fa ....avarie' pensa' de far na borraccia de acqua e una de maltodestrine....da sotto el mostacin  dadrio l'assistente varda mi varie cussi.....passa un zinque chiometri e gia in bocca de strada el vocaboeario lera' cambia'....quasi na investitura e promossion sul campo...BON COSSA MAGNE DES......COSSA DEVE TOR DES......DAME QUEL CHE SERVE DES......BON SE TE HA DITTA CHE LE MEIO QUESTO FON CUSSI'......EO EL CASO CHE ME LIMITE CO A INGURIA......DOPO COSSA FONTI.....SE TE DIS CHE LE MEIO CHE ME METTE A BARETTA SU STO TEMPORAL DAMEA......Co eronvi sil grappa fin che le stat lucido...POSSE BEVAR QUESTO.....TOME TI QUEL CHE SERVE CHE TE SA......COSSA FAE DES.....DIME COSSA CHE LE MEIO......Do infondo a discesa.....NO TE SCOLTE PI....POSSIBIE CHE DOVONTI FAR SEMPRE QUEL CHE TE DIS TI.....SE  TE SCOLTE TI ME TOCCA MORIR.....PORCA PUTTANA NA VOLTA SE POL FAR QUEL CHE DISE MI.....NA VOLTA ALMANCO. MA DOVE STA SCRIT CHE QUEL CHE TE DISI TI LE GIUST.
A come ANGURIA nei momenti de difficolta' l'alimento co maggior predilezione le stata l'anguria quasi a fusse un alimento de conforto.....un piccolo aiuto......na ancora de salvataggio......a un certo punto l'assistente preoccupa'......salta un giro stavolta fame un piazzer.
D come DIADORA BATTE KALENJI.....no parche sul panda ghe iera na borsa indumenti  dell'atletae do borse dell'autista....quasi chel sea pensasse......diadora nei momenti de maggior difficolta' cambio salto della capra....diadora blu maniche lunghe sino sul grappa......diadora grigio con cerniera kway e berretto sportful discesa grappa ......sembrava chel nostro fosse sponsorizza' daa dechatlon....dai calzet....mutande....kway...tut tut kalenji......va in mona va se pol far meio.
P come PARTECIPASSION no ho mai vist na partecipassion corae del paese par na corsa a pie' che me ricorde.....daa mattina venia picca' i nizzioi.....tutti che domandava che voea saver....stamattina son dat in bicicletta  e i me ferma daa Tella un quarto de ora de cronaca.....al bar dee coste me ferma el Giusto.....rive a Crespignaga......na tosa che vien in paestra che a voea saver.....a sto punto ho gira' a bicicletta e son vegnist casa ...se dnave fin casea magari no sarie riva' fin al semaforo.
P come PAOLO della macelleria un ringraziamento per la gentile concession dea terrazza e par a fornitura del spago per gli arrosti per il posizionamneto striscione.
G come GIUSTO  quel dee coste un ringrassiamento par a partecipassion nel momento de maggior durezza del percorso a cinque km dal salto capra....ovviamente nei pressi del ristoro.
G come GENNY un ringrassiamento aa moglie per la pazienta espressa e concessa per la preparazzion e tut el resto.....no ste preoccuparve che des  par a legge de compensassion....a vedare' par tutti i fine settimane fin a fine anno in tutti i locai dee tre venessie e Thomas impegna coi boce a calcio nuoto fornitura geatti e tutt el resto. A Genny fin a nadal iscritta a CORSO DI LATINO AMERICANO BALLO LISCIO YOGA PILATES SPINNING DIFEA PERSONALE AEROBICA e iscritta alle selezioni GRANDE FRATELLO XFACTOR AMICI LA FATTORIA ISOLA DEI FAMOSI TRONISTE MARIE DE FILIPPI CORTEGGIATRICI MARIE DE FILIPPI OZIONE PER TRONISTE OVER MARIA DE FILIPPI CORTEGGIATRICI  OVER MARIA DE FILIPPI LA PROVA DEL CUOCO UN GIORNO DA CHEF CUOCHI E FIAMME CORTESIE X GLI OSPITI FORUM FORUM RAI MISS ITALIA E MISS ITALIA NEL MONDO DOPO UN SOGGIORNO UN MESE A MARACAIBO. Par a legge de compensassion Thomas invense iscritto a SOS TATA.
Si insomma tirando na linea un ringrassiamento a tutti per un notte indimenticabie.
CASA BIANCA

 
 
 

TECNOLOGIA IN CASA BIANCA 1

Post n°865 pubblicato il 14 Ottobre 2010 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

No perché se ve capita de passar verso a piazza de Maser e vedè uno che par sora i trampoi, no ste ciapar paura.

No perché se passando par la da a locanda da sudurino vedè uno che camina come un paraplegico, no ste pensar a un concittadino affetto da sta brutta maeattia!

No perché se passè par el negozio in casa bianca no ste ciapar paura se da fora vedè na specie de zattere che ve fa credar che i alieni esiste davvero!

Ebbene si, el nostro consoe de riferimento come al so soito co se tratta de buttar via schei par provar a migliorar qualche doeoret anagrafico nol se rivolge a medicina classica ma el prova e robe pi strane, e sto giro, dopo agopunture, maghi vari del triveneto, e quintai e quintai de creme cremette e argille varie, le rivà el turno dee scarpe in question, e famose MBT!

Amo lanciato……pesce abboccato. Eh si, do a stopmodamarket i commessi ghe ha costruio na scenetta coi fiocchi: le entrà e el se ha diretto verso a zona de ste scarpe, sicuramente affascinà da qualche storiella metropolitana sentia in giro, e subito i commessi :”CIAK SI GIRA”….e……prima se avvicina na commessa coe scarpe in question indoss che ghe conta che le merito proprio dee MBT se ghe è passà e cervicai……..temp do minuti e riva un gruppo de vecete,  tutte co ste scarpe indoss tranne una, che ovviamente consigliada da chealtre ghin compra suito un per, dopo na scianta……riva drio man un commesso che ghe conta che i vende na montagna de per al mese e che tutti se cata ben quasi che no serve gnanca pi ndar dal dentista……………….risultato :” FAME UN PIAZZER, DAMINE DO PER CHEE PROVE” 

Un per de ore al dì par a prima settimana par abituarse e dopo via……….tutt el dì sui trampoi a farse ridar drio par el triveneto, a perdar contratti par colpa de un per de scarpe…………eh si, perché dovè saver cari fioi che el primo mese no là battù ciodo, perché col ndava tor misure le toeva solche al piano terra, perché coe scarpe indoss nol riusciva ndar su pae scae….

“Tut soto controeo cazzo, le tut normae, ti continua co a to tranquiità” queste le e paroe che te dirie el consoe americano se te ghe domandi qualcosa!

Ma tut soto controeo che dio lascia, ma te situ vardà sul specio prima de ndar fora de casa, forse no, forse no te è un specio de tutta grandezza, i se ferma tutti sora i denoci!!!!

Fame un piazzer va, metti su e scarpe, fa na camminada verso coste (visto che fa ben caminarghe) e co te rivi al minucipio fermate, svolta a sinistra e va dentro par l’arco soto a scritta Tesser e domandaghe al Bomber Vettor se e te assa darte na occiada sui speci soi de lori………….no serve che dise altro!!!!!

 

Sani...............................KROATOINORRIDITO

 
 
 

XXXVIII CAMIGNADA

Post n°864 pubblicato il 05 Agosto 2010 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

Se el Transcivetta le a corsa che contraddistingue a stagion in scarpe bianche dei Fioi de Maser, a Camignada fin st’ano passà iera a manifestazion del “DAI CHE NDON, SI CHE NDON, DAI CHE SE ISCRIVON, SI CHE SE ISCRIVON………” e dopo no se ndava mai farla!

Sto anno inveze le stata butada via ogni preocupazion, scansà ogni timore, evità ogni dubbio e ciapà a paura pae recce e portada su a Misurina!

El merito dea spedizion le da attribuir completamente a chi che par primo se à iscritto, senza se e senza ma, a chi che l’ha sfondà a porta permettendoghe ai fioi timorosi de passar par el pertugio dea compiazion del modueo de iscrizion!

Giovanni Bianchin, nome e cognome, le lu che l’ha lancià el sass, e l’ha anca mostrà a man! Le lu che ghe ha dita a Carlòone consoe Svedese “mi me iscrive, vedè voaltri cosa far!”

Come chi eo Giovanni Bianchin…………dai cazzo, Giovanni Bianchin dell’officina in via Callonga……….dai…….Giovanni Bianchin so suocero de Carlo Coea……..dai……….Giovanni Bianchin so cugnà de Sergio Jodo………insoma……..Giovanni Bianchin so pare de Fabio TB!!!!!

Ma tornon a noantri; come tradizion vol, fioi sempre dubbiosi e indecisi, MA, dopo na settimana par decidar de partir ae 4emeda de matina, dopo vari ricordini/oni biologici assai sui boschett de Auronzo e Misurina, dopo a paura de no far ora a ciapar el strisson de partenza, dopo el soito dubbio abbigliamento visti i 7-8 gradi dea partenza, dopo a baruffa col pettorae e a taghetta par timbrar i rifugi………..finalmente, co gran liberazion generae, ae 8 precise dea prima domenega de Agosto come da 38 anni a sta parte pistoeada del starter e pi de un mier de persone in braghessette curte se invia tutti par a stessa banda : direzione tre cime di Lavaredo!

Ai nastri de partenza : KROATO(olé)…….DANESE(olé)……SVEDESE(olé)…….LORENZOCUGNODEVALDEABORIA(olé)……..GIOVANNIDICUISOPRA(olé)!

Dopo na partenza lanciatissima, ae prime rampe se deicide de ciaparla co calma visto che 30km no i avonvi mai fatti, se non Lorenzo che infatti subito el parte a inseguir a lepre argentina e temp un per de curve le già scampà via (all’arrivo i sarà 20 minuti de differenza)!

Sui unici 50 metri de discesa dei primi 7 km de corsa, Carlone pensa ben de incapuzarse e farse sul braz un per de geroglifici coe rocce dolomitiche!

El consoe Danese dal canto so l’ha passà i primi 10 km a baruffar ancora col pettorae, “dio lascia el me strende, Gian fa un piazzer, al primo ristoro prova ti inciucarmeo che vedon, dio bel senti come chel tira”. Par farla breve me avarà passà via 60-70 persone a forza de sciuca e incuica, controea, cossa aeo cossa no aeo! Su quel che aveve deciso de ciapar el consoe da a bandiera bainca e rossa e  darghe fogo o butarlo do par una dee tante scarpae, passà un terzo dea nostra fadiga el brao fiol de Berto dei Poeoni s’incordde che l’aveva mess el pettorae reves, anca sea madonna del rosario no ghin podea gnent!

Ma di fronte a a maestà dee tre cime de lavaredo gnessuni disea gnent. Passada a forcella Lavaredo avon corest un kiometro co e tre rocce pi famose del mondo ae nostre spae! Credo de aver fat un terzo de chel tratto la, girà ad ammirar si tal splendore, col Danese che me fasea da cicerone e Carlone inveze che vardava drit davanti par paura de scrivarse anca cheraltro braz!

Paesaggi davvero indescrivibili, che te fasea desmentegar a fadiga, saite e discese, a tratti me pareva de essar sua luna!

Passà l’ultimo rifugio co ristoro annesso, e co 17 km già sue gambe avon ciapà na discesa che par quant che i me aveva descritta interminabie, no podeve capir fin che no ghe son passà! Giuro che no avarie mai immaginà a podesse essar cussì infinita!!

E come no bastasse finia a discesa, coe gambe beee spacioae, 6 km de pianura par rivar al traguardo, 6 kiometri al sol, prima sull’erba e dopo su na stradea bianca lungolago (de Auronzo)! 6kiometri dove te vedevi gente caminar, gente corar imberlai. 6 kiometri che gnanca el re dea pampas (grande assente)  no l'avarie proprio apprezzà come che se pensava.  Mi me pareva de essar come i can , correve a zig zag, da na ombra a chealtra e come se no bastasse ogni tant ghe iera qualche strappet de saita che sembrava montagne invaicabii!

In te un modo o chealtro son rivà al paeazzetto e me son permesso de sprintar da mi mi sol, merito dee tante persone che te incitava! Passà el traguardo, ghi ne uno che me speta coi braz verti! Tra mi e mi pense, ma cossa voeo sto qua? El se avvicina coe man verte e mi, poc lucido che iere, pensave che el voesse brazzarme, cerche gentilmente de scartarlo dandoghe a man, e la me incorde che el iera l’addetto che te indirizzava verso el collega che te dava el pacco gara……dio lascia che mal che iere ciappà.

Ricongiunti in breve all’arrivo a prima roba che me vien da dir le che avarie a sera stessa brusà e scarpe bianche, ma par fortuna dopo poc ho cambià idea!

Cossa che me resta de sta corsa? Beh, a parte na abbronzatura da mureri, a parte el ricordo stampà dee 3cime e del paesaggio incantevole, a parte un metro quadro de vissiga sul tallone, a parte el bisogno de ndar confessarme, me resta sicuramente NA GRAN VOIA DE RIFARLA!

BRAVI, BRAVI, BRAVI  e BASTA

 

In fede KROATOEMOZIONATO

 
 
 

30° TRANSCIVETTA

Post n°863 pubblicato il 21 Luglio 2010 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

Credo che come ogni anno, sie giusto, opportuno ed interessante mettar do un attimin de cronaca de come che l’e ndat l’appuntamento per eccellenza dea stagion de scarpe bianche dei fioi: A TRANSCIVETTA.

 

Dopo a bufera de sabo de not, nonostante a pioggia ancora battente, e nonostante el pacco de qualcheduni (ma questa l’e n’altra storia…), ae 6 in punto se parte da in fondo a Caldiroro (1/2 quartier generae dea scarpa bianca…) tutti a bordo dea macchina dell’Hondu.

El viaggio verso Listolade l’e tut un fermento e ‘na agitazion fin da suitto:

“Ma dove ndoni farse mal…?”

“Ma ditu che i a fae instesso…?”

“Dai che secondo mi dopo Busche el se verde…”

“No, parchè, co sto temp qua, oltre ae temperature, i e anca percorsi pericolosi…”

….e così via…

Fatto sta che el sol no l’avon mai vist, e par de pi no ha mai sbaeà… Fon tappa a Agordo pal ritiro pettorali e approfitton par “nasar” un po’ a situazion… Aa domanda de uno dei concorrenti: “Ma se piove in partenza che si fa?” una dee addette aa consegna dei pettoralia ghe risponde: “No i te ha dat un sugaman come pacco-gara…?” Boooiiieee….gnanca medo sguintz de idea de annullar a manifestazion…

Se parte in direzion Taibon par parcheggiar a macchina e vedendo el temp ghe dise all’Hondu: “Fame un piatzer tira dret fin in zona partenza coa macchina che domandon informazion…” No ha servìo…’na scravatzada de gente già cambiada, altri che già se scaldava e altrettanti che se accingeva a farlo…

Volta a macchina e va do a Taibon fame un piatzer che qua se ciapon tardi… Svolto el rituale dea vestizion co ‘na maniacalità mai vista e nonostante tutto co dei grossi dubbi sull’abbigliamento da usar in gara,  tutti su in macchina a mettar el chip sue scarpe...

“Quanti spaghi bisogna desciucar…? O mettitu sua destra o sua sinistra…?” Robe che se uno l’e un attimo concentrà, su do minuti el butta via tut…

Ore 8.15 tutti su sul bus-navetta e ae 8.30 son in zona partenza…da ‘na radiolina qualcun dise che al Tissi ghi ne +4°C, cussì i dubbi su come vestirse i rimane, ma bisogna decidar… L’Hondu temerario parte in canottiera el resto tutti coa mezza manica (decidon de portar comunque un kw leggero in caso de aria gelida co noialtri bei bagnai da sudor…).

Tzinque minuti de riscaldamento e l’e ormai ora del via…Croato e cugno del Valdeaboria salta a transenna e i e sue prime file, mi e l’Hondu, senza disturbar i performanti partio dae retrovie… Cussì se perdion praticamente da suitto e se trovaron sol all’arrivo… A iera già scritta che a coppia n° 370 avarìe fat corsa a sé…ma almanco battar un tzinque prima de partir…gnent, gnanca quel…

A piova no me abbandona par i primi 7 Km (tutta salita….), ma vorìe dir che l’e quasi piacevole, anzi a me iuta a portarse un po’ vanti dal marasma che se se era ciapai in medo…

L’Hondu sale al passo (nel vero senso dea parola) soprattutto sui tratti pi ripidi, mentre mi stae proprio ben e sente sensazion davvero buone… Al secondo ristoro el compare me ciapa par man quasi a tirarme via daa toea imbandita de tzuccaro, cioccoeatta, thè caldo e chi più ne ha più ne metta…, e, passando sotto a Torre Venezia (un fret da peàr e recie!!!) se dirigion a imboccar a Val Civetta nonché a temutissima salita al rifugio Tissi quasi de fretta come par dir: “Via el dent via el doeor”…prosegue tut regolare fin intzima, naturalmente co grandissima fadiga, l’e fret, se rifocillon un attimo e giù a mille verso a “piana” e quindi verso a forcella Col Negro…Hondu in gran spolvero che allunga e el me stacca anca se riesse a tegnarlo a vista, sul piano o riciape e prove a scandir el ritmo...rivon sotto a Forcella…me spetta 15 min de paura, l’e l’ultima asperità ma se no a ghe fusse sarìe meio… Nessun speta nessun sul famoso “sentarin”, e se catapulton verso el lago Coldai…Hondu sempre davanti in discesa, par starghe drio taje un attimo e mette do mal a caviglia, me sente in terra, un massaggio veloce e via…a stanchezza scumissia a farse sentir e de conseguenza a lucidità no l’e quea dei giorni migliori…ciape a forcella Coldai davanti, convinto de corrarla tutta, ma a metà deve arrendarme e camminarla…Ho sé, al successivo ristoro (Rifugio Coldai) beve 2-3 bicier de roba una diversa da che altra e giù verso Malga pioda… Hondu fa el passo e no ghe stae drio, el me da almanco 200 mt., a discesa l’e tecnica e a soffre tutta, pena prima de malga Pioda vede che el rallenta par spetarme, me rilasse un attimo, e zac….fora chealtra caviglia…teme el peggio ma ghea fae a ripartir…l’Hondu l’ha e ponte dei piè alte, chissà come mai… Ghe domande: “Tut ben?” e lu: “Ades i e rivài!!!” Crampi, che brutta bestia…

Tira un attimo i polpacci e via verso i piani di Pezzè…3 Km de gran sofferenza, bratz che se informighea, e tanta stanchessa…a gente che ghi ne drio el percorso a me iuta non poco co applausi e incoraggiamenti…Chiudiamo in 3h18’ e rotti…personale par l’Hondu e 2° p.b. par mi…

Passon el traguardo e trovon i nostri compagni de avventura sentài par terra…Lori i ha chiuso in 3h05’ e rotti…dal tronde se saveva che i aveva ‘na marcia in pi…

COMPLIMENTI DAVVERO A TUTTI QUANTI…anca al Valdeaboria che me ha spetà al traguardo co ½ fameietta e se ha ciapà carico del srvizio fotografico.

Anca se qualcun dubita…..DANESE SODDISFATTO…!!! E l’anno prossimo…SE VEDARA’!!!

Sani

 
 
 

" I BARUFFANTI"

Post n°861 pubblicato il 15 Giugno 2010 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

Dopo quel che le success diese dì fa sul sentiero nr. 1 dei colli asolani, praticamente quel che coega Asol a Cornuda, no posse non esimarme dal crear na nova categoria par i fioi in scarpe bianche.

El nome dea categoria no pol che essar : “ I BARUFANTI ”

Tornon ai fatti:

Iera na sera tranquia e eronvi in giro sue scarpe bianche co l’allenamento par el palio de Asol.

E su par el forest vecio, e do par l’ospedal, su da novo, do par de qua, su par de la, i compari performanti i lottava par primeggiar anca sui cavalcavia, par fin quasi sui dissuasori in centro Asol.

Fattostà che l’hondureno el toccava a fetuccina bianca de ogni traguardo sempre davanti al compare Danese!

Na volta però imbocai i scain dadrio a Rocca de Asol, a musica cambiava.

El fiol de Gidio Coea infatti arrancava e rivava in szima l’ultimo scain in evidente affanno e in grosso ritardo, ma content par a prestazion.

El Danese inveze mostrava i trentadodent da a contentezza de aver invertio a rotta e l’esclamava :” A però, sue saitine el me riva davanti, ma co se parla de roba pi seria e co un cin de pendenza, varda un po’ chi che riva davanti!!”.

Gnanca el temp de tirar el fià che L’Hondu subito replica:” Statento, varda che te sarè rivà davanti de diese scain, no uno de pi…..sta pur  tranquio”.

El Danese ciapà sul vivo ghe fa:”Compare…..varda che el Kroato che le rivà davanti là tirà do i distacchi.”

Eccome qua, sempre tirà in medo sue discussion che no me riguarda. Ma no posse scondar a verità e me toca dir a mea:” Eh si Thomas, to compare le rivà 20/25 secondi dopo de mi, e ti te si rivà 45/50 secondi dopo de mi, rangeve des voaltri par far i conti del distacco.”

Dita cussì ghi ne 10 secondi morti da spartir, perché el podarie ndar da 20 a 30 el distacco tra i compari.

No l’avesse mai fat, le scumissiada na discussion che i me pareva Cecchi Paone e Sgarbi:

“ Varda che par mi no i era pi de vinti secondi”

“Ma scherzitu compare, che ho fat ora desciucarme e riinciucarme e scarpe prima che te rivassi”

“Ma figurate, che iere pena dadrio”

“Va in mona va, forse no te te rendi conto del distacco in saita”

“Beh, se le parquea, co son partii  te ieri 5 metri davanti”

Insomma, el rientro le stat na continua discussion sui tratti de pianura e discesa, mentre su qualsiasi tochetin co pendenza positiva, boche sarae e guerra par chi che rivava prima dove che a spianava!

Rivai verso casa ghe ho fat presente che visto che avon a tecnologia sul polso, d’ra in poi se avarie cronometrà ogni volta che se avarie fat i scain.

L’honduregno se ha subito eletto presidente del club “QUEI DEI SCAIN DEA ROCCA DE ASOL” e l’ha indetto na gara di cui ghin parlarà lu sel vol su un nuovo articol!!!

Tornando a noaltri, no credo che serve che ve specifiche chi che entra de diritto nea nova categoria!!!

Sanissimi…………KROATOTRAIDUEFUOCHI

 
 
 

IL RITORNO NEL BLOG DI POLONIA!

Post n°860 pubblicato il 03 Dicembre 2009 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

Innanzitutto devo scusarmi con tutti i fioi e e fioe per questa grande assenza dal nostro giornale, ma cause lavorative o piu' semplicemente la poca vena mi hanno sottratto alle mie usuali (passate) scritture. Devo tornare però prepotentemente a segnalare un evento molto importante, quasi quasi fà un baffo ai prossimi mondiali e persino al fatidico 2012 del calendario maya... Sto parlando del mitico ULTIMATUM al nostro grande CASABIANCA. Detto in questi termini a molti di voi il significato è oscuro, presto data una spiegazione.
Come sappiamo tutti (o quasi) il ns. buon George W non si diletta soltanto a vendere finestre o andare in scarpe bianche ma si diverte moltissimo in attività alquanto lussuriose e passerifiche. Ormai tale passatempo risale a 4 anni fà, ricordo ancora quando le riviste dei giornali xxx venirono sostituiti da altrettanti siti xxx grazie all'avvento di internet in casabianca...
Bene, tra esattamente poco più di un mese questi 4 anni potrebbero diventare solo un ricordo in quanto, appunto in data 31/12/2009, il ns. buon caro George dovrà decidere se abbandonare tali "Giochi" o continuare anche dopo l'inizio dell'anno 2010. E tutto questo perchè? Perchè una donna a cui lui sta donando l'amore, o forse solo qualcos'altro, gliel'ha chiesto - anzi implorato o forse solo comandato, ....il fatidico Ultimatum
Grazie a tale notizia sono già nate delle scommesse in merito e la semplice domanda questa: come si comporterà George W Bush? Prevarranno i sentimenti o i fattori spermatozoici avranno ancora la meglio??
Mettete pure le vostre in considerazioni in merito, e puntate sull'evento dell'anno.
Polonia

 
 
 

...SE TORNASSE INDRIO.......

Post n°859 pubblicato il 17 Novembre 2009 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

E’ si, de tut se podeva spetarse, solche settanta dì dopo el fatidico si, solche settanta dì dopo lagreme e lagremete, solche settanta dì dopo sorrisi e oci solche par lu.

Tut se podeva spetarse da na figura cussì dolce e graziosa, de na calma e tranquiità davvero esemplare, che gnanca el miglior Poeacco dei tempi d’oro ghe rivarie comodo.

E’ si, solche diese dì fa i festeggiava el secondo mesiversario de matrimonio, e già domenega de sera rimbombava a triste sentenza in oggetto!

Perlopiù pronnunciada in diaetto da na donzella che el diaetto lo usa davvero raramente!

Frase che val doppio se pensè da dove che le vegnista fora, e cioè na ragazza sempre pacata, mai sora e righe, a classica persona che se te ghe pesti un piè a te domanda scusa!

Ma tornon al contesto dea serata che ha spinto a fanciulla innominabile a lanciar sto sas, o forse sta croda sul stagno….

A serata se svolgea a Maser, dadrio a piazza nova in costrussion, si insomma, in uno dei eventi IN del domiaenove, l’inaugurazion dea nova dimora del Panama New Style!

Sarà che i metri calpestabili no i mancava, sarà che a taverna iera davvero granda, sarà el viero che la divideva da a cantina, sarà e butiglie d’annata intassae sue scanzie, sarà a compagnia giusta…..fattostà che el nostro consoe in question, che no se pol far nomi, l’ha butà su marce e, verdi un prosecchin, verdaghine nantro, assaia sto cartizze, senti qua quel dea villa, proa szercar el col dei lupi de so amiga de Bonora (e che amiga), ma vin moro qua gnent?, prova do marasche soto graspa, senti che boni i ciocoeatin col rum………sta el fato che a ogni sgorlada, se dontava un per de dent sul sorriso del nostro sposetto!

E savon tuti che quando le su de giri alcoici, el consoe in question (guai chi che fa nomi) el scumissia coi discorsi a dir poc spermatozoici: “ Cossa ve iommagineu dadrio sto viero qua, ma se te meti do euro su sta lastra te fai el spetacoin, Bonora, ciama to amiga che vedon sde funziona…..e altre robe volutamente censurae!!

Nessun problema finchè tut restava dentro a caneva tra omeni, magari so mama del Panama qualcosa l’ha sentio, ma cossa vutu, vedendo i morti sora a toea, iera el minimo!

E rogne invezze le scumissiae quando a tosetta le ndata do par e scae par far do ciacoe in compagnia del maritino.

Già co lo ha vist da distante ghe è vegnù un poc de magon, na scianta de sconforto, vutu vedar ti cossa che el ghe avea promesso lu a quattro oci.

Ma quando le entrada in caneva e, già un poc storta dal grado alcoico che girava par aria, a se ha sentio tirada in medo su una dee battutine no a ghe ha pi vist e, forse a dent stretti, forse già un po’ sentendose in colpa, o forse magari dreta par dreta senza pensarghe sora ha ghe ha sputà in faccia si tal sentenza riportada in titolo.

Immagineve a scena; in na serata de gran casin da no sentirse co te parli, ea l’ha alzà un attimin a vos par farse sentir da lu, peccà che l’apie beccà l’unico momento de sienzio generae, tant da rendar tutti partecipi dea risposta!

RISULTATO: recione basse, saeuda tutti ae svelter e casa de corsa a lavar i panni sporchi!

 

Ovviamnete nomi no se pol farghine e qualsiasi riferimento a fatti, cose o persone le da ritegnarse puramente…….attendibie!!

 

In fede SERVIZISEGRETIKROATOSLAVI

 
 
 

IL CORRIDORE

Post n°858 pubblicato il 11 Novembre 2009 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

Vista a passion che lega gran parte dei giornalisti qua de sto giornaet teematico, in modo più o meno agonistico-passionae, tant che el consoe american l’avea creà (vedi post nr.638) dee vere e proprie categorie ben distinte e separate! Ma cussì tant separae che un punto de unione sembrarie davvero impossibie catarlo!! Inveze no, el bon Kroato (mi medesimo) l’ha trovà qualcossa, ovviamente inerente ae scarpe bianche, che pol far sentar insieme su a stessa toea un performante a un indifferente, e magari a far do ciacoe co uno dei condizionati, magari bevendo na birretta co un ex performante!

Ebbene si, l’impossibie pol diventar fattibie, quasi come a neve in Agosto!

Qual migliore occasion de unir e varie caste dee scarpe bianche, se non co un incontro cinematografico, altra passion intrinseca dei na bona parte del gruppo!

E perché no sentarse insieme davanti a na tivision par vedar un film sue scarpe bianche…….se unirie proprio tutte e passion varie in un unico momento, cussì ghe sarie chi che discute sua prestazion dell’atleta e chi che commentarie a bravura del regista o se a coeonna sonora a sona ben!

Eccome qua eora col film-documentario de uno dei miti dea corsa estrema in natura!

Uno che nonostante e 60 barettone che l’ha sul groppon el masna pi kiometri de tute e angurie che magna el nostro W in periodo estivo!

Se parla ovviamente del grandissimo Marco Olmo, inizialmente famoso par i cerotti chel meteva sui denocci, ma capace de trionfar a quasi 60 anni su una dee corse pi dure del mondo!

Vista a misera 29 pollici che le puiada sul me mobie in saeotto, son ben disposto a portar el dvd a casa de qualcuni che posse farme vedar figure e paesaggi un po’ pi grandi!

Sperando che qualcuni accoglie a proposta ve mande tanti saeudi……………

………..KROATOSCARPEBIANCHECINEMATOGRAFO!!!!

 
 
 

.................FINE....

Post n°857 pubblicato il 09 Settembre 2009 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

.......FINE....

 
 
 

.........FINE.....

Post n°856 pubblicato il 09 Settembre 2009 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

....FINE....

 
 
 

.........DOPO..........

Post n°855 pubblicato il 09 Settembre 2009 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

............DOPO....

 
 
 

.......DURANTE....

Post n°854 pubblicato il 09 Settembre 2009 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

.......DURANTE....

 
 
 

........MENTRE....

Post n°853 pubblicato il 09 Settembre 2009 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

.......MENTRE....

 
 
 

.....DURANTE......

Post n°852 pubblicato il 09 Settembre 2009 da fioi_de_maser
Foto di fioi_de_maser

.......

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

IN QUANTI STIAMO LEGGENDO QUESTO BLOG ORA?

hit counter
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ilcele86braaddmadmax61mores.giannialesschiamu71sinscoindianazzogiodivingTecnico83veruska.perincassetta2matteo.cocco93garobe.30nurnus1Zuappa
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31