Creato da MYSoundofsilence il 20/09/2009

Sound of silence

In volo sul continente Rock

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

1° - PLEASE PLEASE ME

 

2° - WITH THE BEATLES

 

3° - A HARD DAY' S NIGHT

 

4° - BEATLES FOR SALE

 

5° - HELP

 

6° - RUBBER SOUL

 

7° - REVOLVER

 

8° - SGT. PEPPER' S LONELY HEARTS CLUB BAND

 

9° MAGICAL MYSTERY TOUR

 

10° - BEATLES WHITE ALBUM

 

11° - YELLOW SUBMARINE

 

12° - ABBEY ROAD

 

13° - LET IT BE

 

 

Morire per Dio

Post n°39 pubblicato il 28 Febbraio 2010 da MYSoundofsilence
 

 

Si può morire per qualsiasi motivo. Ma ... per Dio !...così proprio no !!


Somalia: Mohamed Abukar Ibrahim, colpevole di adulterio, mentre viene sotterrato prima di essere lapidato a morte. Guardatevi il resto...

 

 

Chi è la bestia più feroce: noi e gli animali ?

 
 
 

Eppoi ci lamentiamo del traffico nostrano !

Post n°38 pubblicato il 26 Febbraio 2010 da MYSoundofsilence

 

     Ingorgo in una mattina qualsiasi a Jakarta (Indonesia). Il numero di veicoli nella città, compresi i motocicli, è quasi triplicato negli ultimi otto anni, arrivando a 9,52 milioni, mentre dal 2004 lo spazio stradale è aumentato meno del uno per per cento all'anno.

 
 
 

Incongruenze di una religione

Post n°37 pubblicato il 25 Febbraio 2010 da MYSoundofsilence
 

 

Un ufficiale della polizia afgana mentre prega in una moschea di Arghandab, nella provincia di Kandahar.

 
 
 

Il treno

Post n°36 pubblicato il 24 Febbraio 2010 da MYSoundofsilence
 

 

corre il treno sbuffando parole

in nuvole di emozioni

che si sciolgono in gocce di lacrime

adagiate su teneri sorrisi

cristallizzando pensieri e sentimenti



corre su morbide rotaie

di sogni e di speranze

attraversa colline di saggezza

percorre i pendii dell’illusione

si ferma alle stazioni del cuore

e attende il fischio dell’anima

per riprendere la corsa all’impazzata

 
 
 

Quando le credenze colorano la vita

Post n°35 pubblicato il 23 Febbraio 2010 da MYSoundofsilence
 

 

                           Festival dei colori

Studenti indiani durante i festeggiamenti per la celebrazione della primavera indù, nella citta di Indore. 

 
 
 

Inno alla vita

Post n°34 pubblicato il 07 Febbraio 2010 da MYSoundofsilence
 
Foto di MYSoundofsilence

Amore e onore

che bel rumore

ma sono altro

che vuote parole

 

Fatte poi sacre

in rima con cuore

spargono stragi

rovina e dolore

 

Buone soltanto

per una canzone

ma così rare

da vedere in azione

 

Dolore e orrore

a ben vedere

son proprio quelle

che hanno potere.

 

È scritto anche

su tutti i muri

il mondo è fatto

per soli duri

 

Non si sarebbe

dovuto inventare

un verbo grosso

così come amare

 

Bastava solo

il più modesto

noto col nome

di tollerare



 

Non dovevamo

volare alti

spinti dall'anima

e dal pensiero

 

Noi siamo nati

per stare a terra

e qui la vita

e non in cielo

 

Ama la patria,

l'onore grida

guarda la guerra

non è finita

 

Ora il nemico

lo abbiamo in casa

occhio al diverso

in ogni cosa

 

Noi siamo nati

sotto la croce

fallo sentire

ad alta voce

 

Che il vero Dio

è quello nostro

anche se in guerra

siamo nel giusto

 

Amore e fede

stammi a sentire

lasciale fare

a chi ci crede

 

Vieni dal nulla

e li ritorni,

per cui goditi

questi tuoi giorni.

 
 
 

Vuoi venire a correre ?

Post n°33 pubblicato il 23 Gennaio 2010 da MYSoundofsilence
 
Foto di MYSoundofsilence

...ma che sei matto !! E per quale motivo ? Vuoi proprio sapere i perché ? Eccoti accontentato:

- Quando corri sei solo. Invece se si corre con qualcuno è inevitabile che si cerchi di correre più veloci dell'altro. Facendo l'amore no, si cerca sempre di raggiungere la meta assieme. Pertanto, fare l'amore "Sviluppa il lavoro di gruppo e combatte l'egoismo". Correre no.

- Per correre è necessario l'acquisto di molti indumenti, anche costosi. Per fare l'amore è invece sufficiente togliere gli indumenti che si indossano. Come si può constatare, fare l'amore "Sviluppa il senso del risparmio e combatte il consumismo sfrenato". Correre no

- Per correre è necessario alzarsi dal letto. Per fare l'amore è tutto il contrario. Tutti sappiamo che nel letto si sta meglio che in qualsiasi altro posto. Pertanto, fare l'amore è un modo per "Esercitarsi nel nostro posto migliore". Correre no.

- Correre esige un grande sforzo, in cambio di poco piacere. Fare l'amore dà invece un enorme piacere e lo sforzo è minimo. Così scopriamo che facendo l'amore "Otteniamo il massimo, col minimo sforzo", una regola fondamentale che non viene conseguita correndo.

- Dopo la corsa normalmente ci si ritrova di malumore, a causa della stanchezza e del dolore alle ginocchia. Al contrario, dopo aver fatto l'amore ci si ritrova con un sorriso da orecchio a orecchio. E' chiaro che facendo l'amore "Scopriamo l'allegria del vivere". Correndo no.

- E per finire: se ti chiamano per correre, in genere trovi scuse per non andarci. Ora, siamo sinceri: dovesse trattarsi di fare l'amore... eh? Si uscirebbe di corsa a qualsiasi ora . E' chiaro quindi che fare l'amore "Aumenta il senso della puntualità". Correre, invece, no.

No ti sembrano questi, motivi più che giusti e sufficenti ?

 
 
 

Il Fanciullo e i Burattini

Post n°32 pubblicato il 22 Gennaio 2010 da MYSoundofsilence
 
Foto di MYSoundofsilence

 

Il fanciullo e i burattini

 

Gherardo De Rossi (1754 - 1827)

Con attonite luci e labbra aperte,

standosi un fanciullino

dinanzi al palco, ove da mani esperte

lievemente era mosso un Burattino,

pieno d'alto stupore

diceva al genitore:

Guarda quell'omaccino

più assai di me piccino

come vivace ed agile

ei si move, e favella, e scherza, e ride:

un portento simil mai si vide:

quanta invidia gli porto ! Ah padre mio,

perché non nacqui

Burattino anch'io ?

Il padre sorridendo a quegli accenti,

condusse il Fanciullin dentro la scena;

mostrogli intorno la muraglia piena

d'altri fantocci mutoli e cadenti.

Mostrogli l'istrion che li moveva,

che lor prestava i detti;

E invidia in te nascea,

gli disse allor, per così vili oggetti ?

Il Fanciullo arrossì, ma il Genitore,

Figlio, riprese, in più matura età,

ben mille esempi d'un egual errore

il Mondo ti darà.

Tu con severo sguardo

sempre t'avvezza a rimirar colui

che negl'impieghi suoi schiavo codardo

serve alle voglie altrui;

e allor quanto è fecondo,

figlio, vedrai, di Burattini il mondo.

 
 
 

San Lorenzo sotto i piedi

Post n°31 pubblicato il 21 Gennaio 2010 da MYSoundofsilence
 
Foto di MYSoundofsilence

Non fraintendetemi, non voglio fare la blasfema, ma il San Lorenzo in questione non è uno dei santi del calendario cristiano, ma bensì un violino. Ma non un violino qualsiasi, si tratta di un vero gioiello uscito più di 300 anni fa dalla bottega, sita in Piazza San Domenico a Cremona, del liutaio più importante del mondo: Antonio Stradivari.

     Si ritiene che i suoi migliori strumenti furono costruiti dal 1698 al 1730, raggiungendo l'apice della manifattura nel quinquennio tra il 1725 ed il 1730. Dopo il 1730, molti strumenti portano la firma sub disciplina Stradivarii, probabilmente costruiti dai suoi figli. Oltre ai violini, Stradivari creò anche arpe, chitarre, viole, violoncelli, liuti e tiorbe, la sua totale produzione è stata stimata in oltre 1100 strumenti musicali in tutto. Circa 650 di questi strumenti sono ancora esistenti, ma sono talmente importanti uno per l'altro, che gli si è dato addirittura un nome ad ognuno di essi, e il San Lorenzo è uno di questi, ed ha oggi ha un valore stimato che si aggira tra i 3 e 4,5 milioni di euro.

     Il suo proprietario è il famoso, bello, giovane, oltre che talentuoso, violinista inglese David Garrett. Bene, prima di parlarvi della sua incredibile iella, gustatevelo in una sua rivisitazione con violino del noto pezzo di Michael Jackson, Smooth Criminal. Lo strumento con cui suona è proprio il San Lorenzo, sentite che voce melodiosa che ha... 

 

      Alcuni giorni fa la testata giornalistica inglese The Independent riportava la notizia della monumentale iella che ha colto uno dei più noti violinisti del paese, David Garrett. Mentre lasciava il palco dopo un importante recital al Barbican, è inciampato ed è caduto proprio sul suo stradivario. Il povero “San Lorenzo”, richiederà almeno otto mesi di ricovero per le riparazioni, e non è affatto detto che tornerà come prima. Di sicuro la buonanima di Antonio Stradivari si starà rigirando nella tomba.

 
 
 

Simpaticamente Gay

Post n°30 pubblicato il 19 Gennaio 2010 da MYSoundofsilence
 
Foto di MYSoundofsilence

Georg Groddeck inizia la Lettera XXVII del Libro dell'Es affermando.<< Si, io ritengo che tutti siano omosessuali, e lo credo così fermamente che non riesco a comprendere come latro la possano pensare in modo diverso>>. L'opinione pubblica, invece, ha caro un luogo comune secondo il quale le problematiche omoerotiche riguarderebbero solamente un numero limitato di persone, i froci e le lesbiche.

     Se vogliamo seguire le statistiche, già il rapporto Kinsey, che però e del 1948 e quindi pittusto attempato, rivelava che il 46 per cento della popolazione maschile americana ha sia rapporti omosessuali che eterosessuali, o quanto meno reagisce consapevolmente all'attrazione erotica da parte di entrambi i sessi, mentre soltanto il 4 per cento ha rapporti esclusivamente gay e il 50 per cento solo rapporti etero. Sempre in base all'indagine condotta da Kinsy, persone con esperienze omosessuali si possono reperire in gruppi di ogni età, a ogni livello sociale, in ogni occupazione concepibile, in citta e in campagna, e nelle più remote aeree del paese.

    Ora proprio per rifarmi a questo ultimo periodo, anche nel calcio, sport maschio per antonomasia, sono sempre esistiti gli omosessuali, per ovvie ragioni i più lo hanno sempre mascherato, ma c'è chi invece ha apertamente dichiarato le sue tendenze sessuali. Anzi svolge la sua professione con diligenza e serietà, mettendoci però quel tocco di classe nella gestualità che è tipico di un comportamento gay. Guardatevi questo arbitro di calcio sudamericano, gay ovviamente....

 

 
 
 
Successivi »
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sara.galiettamczambpolomartaemanuelpybitabeso6pietro60ainfanteprogettazionicaccavale.uiltorinomiche98itlaura.durbeppesapienzaLEIarabaFENICEibes1972Matty.83simoneortisi
 

MA CHE MALEDUCATO !

 

QUANDO C'E' IL FISICO

 

I FIGLI : UN PEZZO 'E CORE

 

UN GIORNO FORTUNATO

 

PUBBLICITA' DIVERTENTE

 

BATTUTE TRASH

 

QUANDO UN PETO PUO' ESSERE FATALE

 

DIPENDE SEMPRE DALLA TAGLIA

 

ATTERRAGGIO FORZATO