Creato da karmikae il 15/05/2007

FATEMI SPAZIO!!!

Eva peccatrice, Eva madre delle madri, Eva donna eterna: l'universo femminile dalle origini ad oggi...

 

 

Post N° 108

Post n°108 pubblicato il 23 Dicembre 2007 da karmikae

AUGURISSIMI!

Buon Natale e felice 2008!

 
 
 

Post N° 105

Post n°105 pubblicato il 27 Agosto 2007 da karmikae

Eva e l'albero della conoscenza..

la conoscenza del bene e del male

la capacità di discernere

da cosa nasce?

cos'è la conoscenza?

una possibilità?

un dono?

un'opportunità?

un'illusione!!!?

un miraggio!!?

dov'è?

quando si è insinuato il dubbio?

in quale luogo?

perchè?

come?

voluto? ..o obbligato?

quante domande..

tante!!

alcune hanno una risposta

altre no!

lasciatemi riflettere

o forse dovrei dire...

tra un pò esco

una tranquilla serata

 e la luna piena mi ispira

non voglio perdermela...

by karmikae

 
 
 

Post N° 95

Post n°95 pubblicato il 19 Agosto 2007 da karmikae

"LA SEDUZIONE "

 ..Non potevo aspettare che si accorgesse di me, dovevo subito parlarle e conoscerla. Subito stabilire con lei un rapporto concreto e capire le sue intenzioni nei miei confronti""Mi sono deciso e le ho detto quello che pensavo ma ... sono rimasto deluso. Lei sembrava ascoltarmi attentamente ma, contemporaneamente, mi dava l'impressione di non essere interessata. Poi, dopo mesi, mi ha confessato che in quel momento la sua attenzione verso di me era altissima ma voleva prima ascoltare, capire, comprendere ciò che le offrivo piuttosto che agirlo immediatamente, come io le chiedevo - - questo all'inizio mi deluse molto".

.Biologicamente la seduzione può essere considerata come il rito messo in atto per preparare l'accoppiamento. Maschio e femmina si incontrano e l'uno deve cercare di essere interessante per l'altro con l'unica finalità di procreare e proseguire quindi "la specie".
Biologicamente il meccanismo serve ad evidenziare le proprie caratteristiche genetiche superiori a quelle altrui e quindi ad assicurarsi una scelta che premi la propria "stirpe" e la renda feconda e onnipresente. Sedurre la femmina, per il maschio, equivale ad offrire il meglio di quanto in quel momento sembra essere disponibile e similmente, per la femmina, sedurre il maschio significa garantire alla propria discendenza il meglio.
Questo meccanismo evolutivo, fonte di continua selezione naturale, nell'uomo si è modificato ed ha prodotto risultati che, oggi, non sono più comparabili e/o compatibili con un puro e semplice discorso di evoluzione della specie.
Il maschile ed il femminile (che hanno preso il posto del maschio e della femmina) sono due categorie specifiche che si incontrano e si scontrano indipendentemente dalla necessità di procreare e di proseguire la specie.
In questo incontro la seduzione gioca un ruolo di primo piano ed è perciò importante capirla nelle sue diverse sfaccettature e nelle sue profonde differenze.
Maschio e femmina, infatti, seducono e sono sedotti in modo diverso.
La donna privilegia il tempo, l'uomo propende per l'azione. La donna si muove nell'attesa, l'uomo agisce direttamente.
Quando si sentono parlare le donne della seduzione i toni sono generalmente sfumati, poco diretti e solitamente orientati verso connotati emotivi e mentali prima che erotici.
Il silenzio, l'attesa ed il sottile piacere ad essa collegato sembrano essere il filo conduttore di un comportamento che spesso viene vissuto come decisamente "interiore", fonte di gratificazioni intense e decisamente personali, individuali.
"L'immaginario gioca un ruolo potente nella seduzione femminile e coinvolge intensamente la donna attraverso fantasie e simbolismi.
Il tempo, l'attesa, l'ascolto sono tutte realtà interne, personali, intime e sembrano ben descrivere l'approccio femminile alla seduzione, sia in veste attiva che passiva.
Al contrario, l'uomo sembra privilegiare l'agito, il fare, il dire.
Nella donna la ciclicità, legata anche a fattori squisitamente biologici, sembra condurre e ricondurre le cose all'interno di un meccanismo immutabile ed identico a sè. Nell'uomo il ritmo sembra invece giocare una parte preponderante nel gioco seduttivo.
Così come nell'atto sessuale i tempi divergono drammaticamente e l'una raggiunge lentamente l'apice del piacere attraverso una "curva di crescita" lenta e progressiva e l'altro invece attraverso uno "spunto" immediato e cogente, nella seduzione il processo si ripete tal quale.
L'uomo è immediato ed esterno. Cerca di "penetrare" nello spazio femminile nel minor tempo possibile cercando di coglierne subito le sfumature e le profondità. Cercando subito, con la partner, una complicità immediata.
 L'interno e l'esterno, il vissuto e l'agito, il silenzio e la parola, la ciclicità e il ritmo.
Non comprendere queste semplici ma fondamentali differenze rende l'incontro complesso e conflittuale, improduttivo e frustrante.
Maschio e femmina hanno come comportamento naturale la seduzione ma è solo vivendone le differenze intrinseche che potranno goderne pienamente ed ottenerne il massimo.


 
 
 

Post N° 81

Post n°81 pubblicato il 04 Agosto 2007 da karmikae

..IN OGNI LUOGO IL LINGUAGGIO DEI CORPI E' IDENTICO!!!   

                                                            

 
 
 

Post N° 80

Post n°80 pubblicato il 01 Agosto 2007 da karmikae

GUARDA MA NON VEDE..

CHI HA PAURA

CHI NON RISCHIA

CHI PREMEDITA

CHI POSSIEDE

CHI..

NON RIESCE A RINUNCIARE

ED ACCETTA

AD OGNI COSTO!!

                                                                            BY karmikae 

 
 
 

Post N° 36

Post n°36 pubblicato il 25 Giugno 2007 da karmikae

Gli occhi di un bambino..

Basso, immondo,vile istinto

che purezza intacca e vuole

ruba lidi di innocenza

non si specchia e riconosce.

Forse privo dell'amore

che qualcuno gli negò

ora cerca di colmare

..ti persuade

..ti accarezza

Non si accorge del candore

non ricorda più di sè

chi lo segue ha il suo destino!

di miseria e infamità!

perchè

gli occhi di un bambino..

son gli stessi che lui ha!!!

Lottiamo! Sempre!.. contro la pedofilia!

by karmikae

 

 
 
 

Post N° 6

Post n°6 pubblicato il 07 Giugno 2007 da karmikae

L'artista immagina, fantastica, osserva, descrive

..... racconta la realtà.

I suoi occhi,  però,  non la invadono.

 La attraversano.!!

E' uno sguardo discreto..

 che può quasi sembrare indifferente

. Ma non lo è!!

E' uno sguardo attento e distaccato..

neutrale e di parte, sentito e assente..

Racconta di sè, ma è come se parlasse di te.

Di te che vivi un'idea..

un pensiero..

 un momento di vita..

 esattamente come lui.

Ed ecco che....

 quella canzone mi piace....

 mi ricorda....

mi fà sentire come...

E lo fà per te.

  Per te che gli somigli,

  per te che lo hai capito

per te che lo sorprendi....

 per te che ne hai bisogno!

E' il mio lavoro di cantautrice..

.. di artista..

di donna..

 
 
 

Post N° 4

Post n°4 pubblicato il 05 Giugno 2007 da karmikae

Quanti incontri nel mondo della musica!!!

Come nella vita di tutti i giorni una varietà di sguardi, gesti, parole

Momenti di noia e stupore, di gioia e sconforto, di lodi e biasimi.

Scorrono via, scivolano.

A volte cerchiamo di fermarli. Si!! Vorremmo ripeterli all'infinito

Ci saziano, ci gratificano, ci fanno sentire vivi.

A volte vorremmo cancellarli.

Via da qui!! Li ignoriamo. Ci piegano, ci svuotano, ci assalgono.

..no, non lasciamoci intimorire.

  Vivere la musica, l'arte, le passioni;

 celebrare ogni ora, ogni minuto;

 riconoscersi e annullarsi, lottare e arrendersi;

 cogliere le affinità suggestive della vita e allo stesso tempo ignorarle,;

 hai mai provato a suussurrare un urlo!!?  No, non è facile,, non è facile.

 
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Mrdomenpantaleoefrancameladolce0alessia.fusoanonimo610alda.vinciniWIDE_REDulisse.61karmikaebal_zacadoro_il_kenyastrong_passionairexoduskate_petrovalombardi.marigliano
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

TAG

 

I MIEI LINK PREFERITI

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: karmikae
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 43
Prov: RM