Creato da nataieri73 il 04/12/2006
“Io sto benissimo nel mondo, lo trovo meraviglioso, mi sento attrezzato alla vita, come un gatto. È la società borghese che non mi piace. È la degenerazione della vita del mondo. Hitler è stato il tipico prodotto della piccola borghesia. Anche Stalin è un prodotto piccolo-borghese.” (P.P.P., intervista a La Stampa, 12/07/1968)

proibito il dissenso?

Trieste, 8 denunciati per le contestazioni a Berlusconi
PROIBITO IL DISSENSO
di Margherita Hack
Fra breve succederà come sotto il fascismo: durante le visite di illustri personaggi, i dissidenti, opportunamente schedati dalle questure, erano ospiti per qualche giorno delle patrie galere.

Contestavano Berlusconi: 8 denunce
 

Pino Impastato, ucciso due volte

Alla mafia piace uccidere anche i simboli. Noi alziamo il dito medio come simbolo della nostra lotta, le nostre armi sono il disprezzo, il rifiuto, la denuncia. Mafia, arriverà il giorno in cui sarai inghiottita nel fuoco appiccato da te stessa con l'aiuto di qualche cittadino onesto, magistrato onesto, intellettuale onesto....muori maledetta mafia, una volta per tutte!!!

http://digilander.libero.it/WinstonMontag/immblo_file/querciapeppino.jpg 

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 15
 

Ultime visite al Blog

dome.oV1andantehank.buknataieri73emilytorn82diletta.castelliMascherat0lady.vietoltre_ilsognoconoscomaxranLUX_DIAPHANUMangeloo611motototopastoreavvfedele
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« IL CONDOMINIOLa casa nel bosco »

L'Italietta e il Buon Costume

immagineDiversi anni fa, a cavallo tra gli anni '50 e i '60 nell'Italietta del Boom economico scoppiò uno scandalo che rimase sulla bocca di tutti per anni. Il famoso e amatissimo ciclista Fausto Coppi, grande campione e icona di un'epoca, ebbe una bella storia d'amore con l'affascinante Giulia Occhini, altrimenti detta la Dama Bianca. Lo scandalo fu nel fatto che costei e costui erano sposati, benchè i loro matrimoni andassereo completamente alla deriva. Si amarono molto, alla luce del sole e fecero anche un figlio. La pressione dei Paparazzi era tale che dovettero fuggire in Argentina per trovare un pò di pace. La Occhini, donna volitiva, intelligente e soprattutto coraggiosa, non si vergognava del suo amore e incitava Fausto durante le gare, era sempre lì a dargli sostegno in prima linea, come un qualsiasi suo buon amico.

Ciò scandalizzò ancora di più l'Italietta degli Almirante, degli Achille Lauro, dei mafiosi che imperversavano da Oltre Oceano fino alla Sicilia. Una sera furono addirittura mandati i carabinieri ad arrestare la Occhini, rea di Adulterio, ma non trovarono nessuno in casa. Gli Italiani godevano e mandavano invettive contro questa puttanella borghese.

Poi a casa loro picchiavano a sangue le mogli, i figli e andavano un giorno si e l'altro pure, a mignotte.

Intanto, i documenti delle stragi naziste rimanevano nascosti dentro agli armadi, il delitto d'onore continuava ad essere consumato a tutto spiano e nessuno si scandalizzava se un Enrico Mattei perdeva la vita sul suo aereo, in tutto tre persone, fatto scoppiare nella campagna milanese. La mafia era cosa buona e giusta, non scandalizzava.

Oggi siamo inorriditi per quello che succede altrove, le donne lapidate, i bambini legati ai pali, le neonate lasciate nei canali di scolo. Tra India, Pakistan, Iran, Afganistan, Cina, e via dicendo, un mare di diritti negati e aberrazioni d'ogni tipo.

Ma noi eravamo migliori. Era solo una questione di Buon Costume. Noi siamo migliori, è solo una questione di Buona Morale negare agli omosessuali il diritto di sposarsi in chiesa, come non fossero creature di dio. Appurato che esista un dio. La Chiesa di oggi, come quella di ieri, è troppo omofoba per riconoscere diritti ai gay, ultimi suoi nemici. Il PapaRazzo ha fatto pace anche con quel "kattivone" di Maometto ma gli omosessuali proprio non li digerisce, non gli vanno giù. Come mai?

Eppure anche nel mondo animale l'omosessulità è una aspetto completamente naturale. Ah, dimenticavo che per il Paparazzo & Company gli animali non possiedono un anima. Oh!!! Ma i Paparazzi del medio Evo non dicevano che anche la Donna non avesse un'anima? Nooo, è solo una questione di Buon Costume e di Buona Morale.

Io sto con Giulia Occhini e le dedico un pezzettino della mia anima. Si perchè io, Donna, ho un 'anima. La ritrovo quando scrivo poesie, quando piango, quando accarezzo un bambino, quando abbraccio i miei cani, i miei gatti. Ancora oggi, quando ripenso alla mia cagnetta Minnie, morta di tumore ai polmoni tre anni fa, dopo essere stata mia Sorella per 12 anni, piango lacrime amare.

Si Donne e cani forse hanno l'anima. Forse sono soltanto i comodini, i lampadari, i tappeti gli unici che non ce l'hanno, tranne quando svelano le atrocità naziste, come nel caso del famoso armadio trovato nascosto con le ante al muro, con i documenti dell strage di Sant'Anna...ma quella è solo un' Anima Nera.

Che noi, Paparazzi in testa dovremo tutti espiare e in vita non in morte.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog