Creato da Fiorintegrati il 14/06/2006

counseling-integrato

counseling-floriterapico

 

 

« energia e fioriLA NATURA DELLE EMOZIONI »

MATERIALIZZAZIONE DELLA COSCINEZA

 
 
Bach afferma  (che anche il corpo è "la materializzazione delle qualità della coscienza" (Bach) 1980. Il corpo narra una storia filogenética ed ontologica, generazionale e particolare, biologica e mentale, e pertanto suscettibile di essere tradotta in essenze floreali; benché crediamo anche che il corpo ha misteri che nonostante ignoriamo e che la malattia può avere altre origini oltre al mentali, genetico, medioambiente, sociale,

 -Ma, certo è che passioni come l'orgoglio, la crudeltà, l'odio, l'egoismo, l'ignoranza, l'instabilità e l'avidità, dice Bach, "… precipitano nel corpo i risultati dannosi che conosciamo come malattia"… (Bach) 1980, Se il corpo è nido di passioni, c'interessa una terapia floreale che rilanci la passione - che è ignorata- dalla coscienza (di se stesso)del paziente.

-Riportare alla cosicenza cio che il corpo esprime a sua insaputa.

Questo è il compito della Floriterapia integrata.

 -Ma Come sapere quali passioni annidano in un riflusso gastrico,

un'infiammazione, una nausea? Sarà possibile, come fece Bach con

l'elettricista, interpretare i sintomi organici in termini di essenze floreali

in modo che segnalino l'eccesso o il difetto che li hanno promossi?...

 -Mi spiego: il corpo soffre un sintomo (Infiammazione) che può essere interpretato in termini di un focus transpersonale (soppressione incoscia), questo riporta ad un'essenza (Verbena)che  a sua volta questa segnala un "difetto da sradicare" e sviluppare la virtù opposta.

 La tensione tra personalità e anima viene segnalata al corpo che produce sintomo,( Infiammazione )

Quindi di consiglia l'essenzaVervain per riportare la connessione interotta fra personalità e anima… considerando ovviamente che ogni consulenza si accompagnata da saggi riflessioni che illuminino la ragione del paziente…che darà nuovi sensi alle sue narrazioni e alla sua vita con nuove parole e nuove emozioni.Ogni essenza

floreale riproduce una dimensione affettiva , una rappresentazione basilare derivante  da una narrazione-storia che ci indichi la tonalità ed intensità emotiva che impregna inclinazioni, esperienze, pensieri, idee e valori, stati di coraggio che il paziente ha vissuoto e vive nelle sue esperienze nonchè reazioni.

Bach scrive:Vervain è indicato.......per

Quelli che hanno principi ed idee fisse, che sono sicuri di avere sempre ragione e che cambiano raramente opinione. Desiderano veementemente convertire altri alle proprie convizioni ed idee ,hanno una gran forza di volontà e molto valore quando

sono convinti delle cose che vogliono insegnare.

 La tensione organica che si esprime nelle parole quando descrivono le proprie storie ci indicano il difetto che è alla base del loro comportamento,causa del sintomo che si conclude in lamattia.Essenziale per poter agire sulla presa di coscienza del proprio difettp è il colloquio che si produce fra il floriterapeuta e il paziente

Ma come provocare tale dire nel paziente? Per esempio: Quale sarà la storia familiare e questione della veemenza e tolleranza in questa persona? In che aree della sua esistenza sta agendo questo modello smisurato, per presenza o per assenza, oltre a nel suo corpo? E le più ovvie… Che cose l'entusiasmano? Quali ha potuto spiegare e quali no? Come si appassiona nei suoi progetti, nell'amore e l'amicizia? Come espone le sue idee, pensieri e credenze?Esalta  la sua

capacità di affermazione ? si infiamma quando parla?

 Si tenta allora di permettere al paziente, la riproduzione di un sintomo attraverso le parole che usa e si conduce alla riflessione di cio che dice e come lo dice, in modo tale che un sintomo fisico ,che  è presente nel corpo ,attraverso le parole  possa trasferirsi nella coscienza e scatenare nuove azioni, sentimenti, idee e pensieri che "… illuminino la ragione della sua esistenza" (Bach) 1980

L'assunzione dei fiori,il complesso dei rimedi che dovrà assumere, non sarà altro che il risultato delle sue reazioni a quello che sarà stato l'oggetto del colloquio esperito nella terapia floriterapica.

Potete ampliare questo procedimento completo consultanto testi idonei e inevitabilmente la bibliografia di Bach

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Fiorintegrati/trackback.php?msg=8416532

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
ormalibera
ormalibera il 12/02/10 alle 22:12 via WEB
Ne sento parlare, ma non ne capisco molto ma trovo molto interessante leggere i tuoi post. Un sorriso
 
 
Fiorintegrati
Fiorintegrati il 17/02/10 alle 13:36 via WEB
la natura richiama al profondo riscontro con se stessi,grazie
 
manuela1966
manuela1966 il 19/02/10 alle 18:13 via WEB
Renga
Pianto del cielo
in gocce di tristezza
il cuore bagna

irrora e rende
vita alla sua aridità
e fiore sboccia.
Buon pomeriggio, Manu
 
 
crisalide6
crisalide6 il 23/02/10 alle 14:09 via WEB
considero la floriterapia un ottimo supporto per le terapie,ne ho una discreta esperienza e devo ammettere che sono molto utili...usati ovviamente in modo appropriato.Molto interessante cio che scrivi complimenti,aspetto il tuo prossimo articolo.
 
lulamae.r
lulamae.r il 20/02/10 alle 08:01 via WEB
grazie della visita. rob
 
 
Fiorintegrati
Fiorintegrati il 25/02/10 alle 12:10 via WEB
grazie a te
 
pendrakon
pendrakon il 13/07/10 alle 10:02 via WEB
Possa la Luce multicolore riempire la tua vita sempre dei riflessi cangianti dell'anima...
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Fiorintegrati
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 58
Prov: EE
 

AREA PERSONALE

 

CONSULENZA DI FLORITERAPIA

-PER ESSERE AGGIORNATI SUI NUOVI METODI DI FLORITERAPIA

-IMPARARE A CREARE I COMPLESSI FLORITERAPICI

-QUALI FIORI POSSONO ESSERE MISCHIATI

-COME GESTIRE IL COLLOQUIO PER LA PRESCRIZIONE DEI FIORI

-QUANDO ASSUMERE I RIMEDI FLOREALI

-FARE AUTODIAGNOSI

-I SUPPORTI E GLI ESERCIZI DA PRATICARE  DURANTE LE ASSUNZIONI

-QUANTO TEMPO DEVI ASSUMERE I RIMEDI

-QUANDO I RIMEDI CHE ASSUMI NON FUNZIONANO

per consulenza ed info

eldaminieri@virgilio.it

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

ULTIME VISITE AL BLOG

gianna.pardvivalamore5marinasilvestri.msa.tamianoGiuseppeLivioL2matelettronicaPerturbabiIejoak65Fiorintegraticassetta2LaTulipeNoireElemento.Scostanteenrico505psicologiaforense
 
Citazioni nei Blog Amici: 34
 

SPAZIOSACRO

Sito sulle Medicine Analogiche

 

 

CLICCA QUI

registrazione nei motori di ricerca

 

ULTIMI COMMENTI

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

- Disordini della personalità - Disagi psicologici - Disturbi psicosomatici - Disagi del carattere - Disagi Affettivi - Ossession - Traumi - Delusioni sentimentali - Difficoltà nelle relazioni -Complessi d'inferiorità
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

TRAUMA E FIORI

Partendo dalla definizione di trauma, cos'è un trauma e quali sono le conseguenze di esso,in che modo si possono affrontare gli effetti collaterali di un trauma?La floriterapia figlia delle discipline olistiche aiuta, alla risoluzioni di questi danni che il trauma può generare,le essenze aiutano a superare i passaggi critici dell'esistenza.IL trauma, causa dei molti malesseri psico-fisici dell' individuo, vissuto come esperienza ed accettato come evoluzione ,può essere la causa di un cambiamento di vita o meglio trasformazione. L'evento traumatico e la comparsa dei sintomi fisici o malattia,impediscono a chi lo vive di recepire il senso profondo del suo accadere.Pomendo l'attenzione ,sulla visione olistica della malattia ,intesa come manifestazione degli squilibri energetici dell' individuo sul piano fisico,si può raggiungere la motivazione e l'origine del proprio trauma.

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 
LE EMOZIONI CREANO LA REAZIONE
Ecco le tipologie emozionali in cui la floriterapia può essere di grande aiuto:
•Vergognarsi della propria malattia
•Sentirsi osservati, giudicati
•Avere timore che possa esserci una ricaduta o un peggioramento
•Pensare che i farmaci che si stanno prendendo non avranno alcun effetto
•Avere problemi di memoria e di concentrazione
•Avere problemi di stanchezza e di affaticamento o di insonnia
•Le problematiche si accentuano con i cambi stagione o temperatura
•Incubi
•Dolore riguardante qualcosa accaduto in passato che non si riesce a togliere dalla mente
•Emozioni di odio e rancore verso il destino o la vita
•Non farcela più
•Sentirsi scoraggiati ad ogni minimo sintomo
•Essere certi che non c'è nulla in più da fare e che nulla funzionerà
•Avere rabbia verso le persone che non hanno problemi di salute
•Avere timore per il futuro dei propri figli
•Tristezza e malinconia
•Disperazione
•Non voler più vedere o frequentare nessuno
•Pensare che nessuno può capire il proprio stato
•Rinunciare a tutto ciò che potrebbe essere fatto perchè ci si sente sopraffatti
ma la floriterapia è utile anche nei piccoli disagi emozionali di ogni giorno che ci procurano ansia o tensione, o per aiutare l'effetto dei farmaci e diminuire gli effetti collaterali e per alleviare piccoli disagi dovuti alla malattia.

 

COUNSELOR ITALIANI

Counseling Italia