DEMOCRAZIA

Post n°821 pubblicato il 10 Agosto 2014 da giusedoria0

Il termine democrazia suggerisce l’ idea che l’enunciato in questione sia effettivamente ben confermato da materiale di prova rilevante a disposizione; ma se il reperimento, il reclutamento, la selezione, la preparazione dei deputati e senatori e dei ministri si basano su regole estremamente duttili dettate dalla linea politica assolutista del capo di turno; se la prudenza diventa discernimento superficiale del quando e del come agire e fare e lasciar agire; se la disponibilità sui mezzi adeguati per una generosa collaborazione tra forze politiche alla crescita dell’uomo si lascia fuorviare da motivazioni meno chiare come simpatia e preferenze, ricerca di sé, vanità ed orgoglio, cura delle apparenze, passività e pregiudizio; se l’intuito, il tatto, il consiglio che sono indispensabili insieme con il richiamo a informazioni precise e fondate per una competenza tecnico-esecutiva, si traducono in temporeggiamenti, machiavellismi per rifuggire da impegni gravosi e compromettenti; se il costume vigente di moltissimi amministratori si basa sulla enorme confusione tra azioni virtuose e ladrocinio; se in ogni partito la politica si esercita a colpi di telefono senza confronto e dialettica interna; se l’informazione consiste di più a scoprire il privato di altri e sul quale giocano le identificazioni e i problemi di ciascuno; se tutto ciò sta accadendo, significa riconoscere che, nel suo ordine e grado di essere, la democrazia è malata. Lo Stato, rappresentato malamente, sta diventando una macchina per la oppressione che non esclude nessuno, secondo la quale c’è un solo modo per migliorare le cose, quello cioè della conquista di potere fine a se stesso. Non resta altro che sperare, essendone convinti, nelle nostre capacità a saper instaurare un rapporto fra persone di buona volontà che si serva della solidarietà, della collaborazione e della cooperazione. Una vita comunitaria di gruppo, con partecipazione consapevole alla vita sociale, per difenderci dai meccanismi prepotenti di altri, capendo che tutti i problemi politici sono anche problemi istituzionali che ci appartengono e che il progresso verso una maggiore uguaglianza può essere salvaguardato mediante il controllo istituzionale del potere. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

BESTIALITA'

Post n°820 pubblicato il 09 Agosto 2014 da giusedoria0

A differenza degli animali, l’uomo elabora e progetta le sue bestialità.(G. D’Oria)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

VICENDE

Post n°819 pubblicato il 07 Agosto 2014 da giusedoria0

Tutte le vicende, anche quelle tristi, servono a fare l’uomo. Bisogna riceverle senza rammaricarsi.

(G.D’Oria)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

RAMMARICO

Post n°818 pubblicato il 06 Agosto 2014 da giusedoria0

Il rammarico compete a chi vivendo non ha vissuto.

(G.D’Oria)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

RIVERENZA

Post n°817 pubblicato il 06 Agosto 2014 da giusedoria0

La riverenza non è sempre di buongusto.

(G. D’Oria)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

CREDO

Post n°816 pubblicato il 04 Agosto 2014 da giusedoria0

Tutto ciò in cui si crede saldamente, esiste.

(G. D'Oria)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

CONQUISTARE

Post n°815 pubblicato il 01 Agosto 2014 da giusedoria0

E’ sicuramente più semplice far ingelosire che conquistare.

(G. D’Oria)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

VECCHIAIA

Post n°814 pubblicato il 30 Luglio 2014 da giusedoria0

Si può restare giovani se non si ha il tempo di invecchiare, cercando di apprendere sempre cose nuove e diverse. (G. D'Oria)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

PASSATO

Post n°813 pubblicato il 28 Luglio 2014 da giusedoria0

Pensare sempre con piacere al passato può far capire che la tua vita è diventata storia che potrà essere di giovamento per l’avvenire.

(G. D’Oria)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

"NON VEDERE E' NON VOLER VEDERE"

Post n°812 pubblicato il 26 Luglio 2014 da giusedoria0

“Non vedere è non voler vedere”. La rapida trasformazione della vita economico e sociale fa sì che i vari fattori ad essa collegati possono creare le condizioni per favorire devianze di ogni tipo. Siamo perciò in presenza di una proliferazione non solo qualitativa ma anche quantitativa di vari tipi di comportamenti devianti che si accompagna ad una sempre maggiore difficoltà nel definire cosa è lecito e cosa è illecito, anche in campi in cui si avevano certezze che sembravano consolidate. 
In altri termini ogni azione viene compiuta con una tale discrezionalità di criteri ispiratori che non favoriscono certamente l’applicazione delle norme, le definizioni dei modelli di comportamento che sono prodotti e che dovrebbero circolare attraverso il lavoro e l’interazione sociale trasmessi ed ereditati dalle generazioni passate. 
Le Istituzioni, la pubblica Amministrazione o gli stessi partiti politici, qualche volta pure aggregazioni sedicenti formative, stanno elaborando culture forse raffinate e subdole ma pur sempre temporanee, provvisorie, precarie di cui non resta traccia se non nelle memorie personali o, al massimo, in quelle di piccolo gruppo. Si sta oscurando, purtroppo, il “donde e il verso dove” a cui corrisponde un’ analoga complessità delle coscienze individuali e della vita associativa con una tale collera che trova sempre maggiori difficoltà nelle scelte e negli interventi più adeguati ed opportuni. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

giuseppedoria2010and.poddajaneaire.misciagnaemacecmichelafornaciariadriana.crocelucia.dacida.acidogiusedoria0YOSURRcasalauracilentoenrico505restart.live
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom