GeapSunrise R.E.S.G.

Ristrutturazioni sullo Spirito

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 7
 

 

« Operazioni In Cina – Par...Argoriani Aggiornamento ... »

Operazioni In Cina – Parte 1 – The Great Quantum Transition – Di Lev

Post n°8606 pubblicato il 18 Ottobre 2021 da childchild

Operazioni In Cina – Parte 1 – The Great Quantum Transition – Di Lev

Le operazioni dei Guerrieri della Luce in Cina consistevano in tre fasi. La prima e la terza erano dedicate al ripristino e all’attivazione delle strutture del Pleroma sulla Terra.

Nella seconda, in Tibet, la squadra di terra doveva distruggere le infrastrutture degli Arconti Neri sul Piano Sottile. Nel fare ciò, la squadra ha dovuto resistere ai loro feroci attacchi.

Il compito principale dell’operazione tibetana con la Gerarchia Superiore della Luce, era la liquidazione congiunta degli Anti-Shambhala.

Prima vediamo come è stato distrutto il nucleo della sua Matrix, più avanti il motivo.

L’operazione iniziò quando i Guerrieri della Luce in treno lasciarono Macao per Pechino via Shenzhen e Shanghai.

I Gerarchi Superiori della Luce, i Mahatma di Shambhala e il leader della squadra di terra hanno unito le loro Monadi, si sono sincronizzati e hanno iniziato l’accelerazione congiuntamente.

Poi, durante la notte, l’Entità Monadica unificata ha prodotto un’esplosione interna collettiva.

L’esplosione ha formato un buco nero che ha consumato e distrutto il nucleo della Matrix Anti-Shambhala nascosto sotto lo Jomolungma.

Quello che è successo non ha precedenti nell’Universo Locale.

Non c’era semplicemente nulla a cui paragonarlo. Assomigliava ad un suicidio collettivo, ma un suicidio controllato e auto-risorgente.

Il grado di rischio era eccezionalmente alto. L’esplosione della Monade è simile alla rottura del cuore.

I membri del gruppo videro cosa stava succedendo al loro leader in quel momento.

Da Macao A Beijing

Ha quasi perso conoscenza per il forte dolore al cuore e per l’arresto cardiaco al momento dell’esplosione.

Tutti hanno pensato che si fosse verificato un attacco di cuore.

La squadra ha aiutato come meglio poteva a sostenere il suo cuore. Nella visione chiaroveggente, sul Piano Sottile non era rimasto quasi nulla del Guerriero della Luce.

La sua Monade e i suoi corpi di manifestazione erano stati fatti a pezzi dall’esplosione che ha consumato tutto.

Solo il corpo fisico sopravvisse, vivendo per inerzia. La mattina non riusciva ad alzarsi dal letto a causa del dolore continuo. Ogni cellula del corpo soffriva.

Per tutto il giorno, ebbe luogo il restauro e la ricomposizione delle Monadi strappate e la rinascita della loro sintesi dipolare intra-Monadica.

L’operazione congiunta ha eliminato non solo il nucleo della Matrix dell’Anti-Shambhala, ma anche i resti dell’Anti-Mondo costruito dal Co-Creatore Nero dell’Universo Locale, con la materia primaria differenziata dell’Assoluto…

Era solo l’inizio. Gli eventi successivi non furono meno drammatici.

Due giorni dopo, la sera, i Guerrieri della Luce arrivarono a Lhasa. Qui i Co-Creatori assegnarono loro un’operazione relativa alla egregore tibetana.

Si è formata dalla religione Bon primaria che ha avuto origine in questo territorio. Col tempo, dopo l’intervento delle Forze Oscure, si divise in due parti, Bon Chiaro e Bon-Po Scuro, i cui sacerdoti erano i Dugpa, i Maghi Neri del Tibet.

Essi sono spesso confusi con il Drukpa, il che è fondamentalmente sbagliato. Drukpa è una scuola, un movimento sorto nel 1.205 per la rinascita della purezza originale della antica egregore cinese, direttamente collegata alla civiltà draconiana dell’omonima costellazione. “Druk” significa “drago”.

Il punto di localizzazione della egregore del Bon della Luce è il Palazzo del Potala a Lhasa e quello del Bon-Po Oscuro è il monastero di Rongbuk ai piedi dello Jomolungma. I custodi del primo sono i Dalai Lama e del secondo sono i Dugpa supremi.

I gruppi religiosi con Cappelli Rossi e Cappelli Gialli rappresentano anche forze opposte in Tibet. I primi servono il Bon-Po Oscuro, i secondi il Bon della Luce.

Il simbolo della egregore della Luce è la svastica girata a destra (Potere della Vita) mentre quello della egregore dell’Oscurità è la svastica girata a sinistra (Potere della Morte) usata da Hitler.

I Guerrieri della Luce hanno visitato molti monasteri dei Cappelli Gialli e Rossi. Sono sorprendentemente diversi dal punto di vista energetico. Nei primi, c’è un’atmosfera di alte vibrazioni spirituali e purezza, dai secondi la squadra voleva andarsene il più presto possibile.

I membri del team hanno iniziato a lavorare sulla egregore di Luce mentre erano ancora sul treno Pechino-Lhasa. I Co-Creatori hanno messo un nucleo di Bon di Luce nella Monade del caposquadra per saturarla con i Mandala più alti.

Ha continuato da Pechino alla capitale del Tibet e ha proceduto molto duramente. Specialmente se combinato con l’acclimatazione. La testa del capogruppo faceva male come se una grossa mina vi fosse stata conficcata ed esplosa. Una cosa simile succedeva con il suo cuore, che faceva male e dava cedimenti di ritmo.

Due giorni dopo il gruppo è arrivato a Lhasa. Quella stessa mattina, la Monade del Guerriero della Luce ha iniziato a riavviarsi insieme al nucleo della egregore di Luce che conteneva.

Questa era una situazione straordinaria. Prima si credeva che la Monade umana potesse ricaricarsi solo se era intatta al cento per cento. Cioè che il riavvio era impossibile in assenza di almeno un aspetto della Monade, così come in presenza di una parte extra (aliena).

Quello che è successo con la Monade del Guerriero della Luce a Lhasa ha rivelato una sua nuova proprietà.

Si è scoperto che in condizioni estreme, la Monade umana è capace di un “reset pesante” – con aspetti alieni della Monade o del Logos. In questo caso, con il nucleo della egregore.

Certamente, è una grande scoperta che apre nuove possibilità veramente illimitate per l’Uomo Perfetto.

Dopo un breve riposo in albergo, il gruppo si è recato al Palazzo del Potala dove, come già detto, si trova il punto di localizzazione della egregore di Luce.

Sul Piano Sottile, ha l’aspetto di un loto pluri-petalo.

Il Palazzo è collegato da canali di energia-informazione con la montagna sacra Potala, così come con Kailas, la dimora di Shambhala e i suoi Mahatma.

A Potala, il capo della squadra ha capito perché i Co-Creatori lo hanno scelto per fare il lavoro principale associato al Bon. In passato, il Guerriero della Luce si era incarnato come uno dei Dalai Lama, la cui Anima gli ha ceduto il suo corpo.

Dal Palazzo del Potala, il gruppo con sforzi combinati salì e caricò di nuovo nella sua dimora, il nucleo della egregore satura di Luce. Durante l’allestimento e la sincronizzazione con esso, i membri del gruppo ebbero uno scambio di aspetti con il nucleo.

La sera dello stesso giorno, i Gerarchi Superiori della Luce l’hanno accelerato fino all’emanazione della Luce Assoluta. La luminosità della egregore divenne ancora più brillante e stabile. Così, la squadra di terra e i Co-Creatori ottennero un potente alleato e uno strumento per le loro ulteriori operazioni.

Ma c’era ancora l’egregore Oscura di Bon-Po…

La seconda notte a Lhasa fu molto dura per tutti i membri del gruppo. Le loro Monadi furono riavviate, fuse con le Monadi dei Gerarchi della Luce, e fu effettuata la sintesi inter-Monadica.

Come risultato, fu prodotta in grande volume, una sostanza simile alla materia primaria differenziata dell’Assoluto. Al mattino, i Co-Creatori eliminarono con questa sostanza i resti dell’Anti-Mondo attraverso l’Anti-Shambhala.

I partecipanti all’operazione soffrirono di un bruciore incredibilmente forte nel corpo. Molti avevano la febbre alta. Il giorno dopo, il leader del gruppo si sentì così male che non poteva alzarsi e stava addirittura per rimanere a Lhasa.

Fortunatamente, il gruppo rimandò la partenza di qualche ora. Il Guerriero della Luce poté riprendersi un po’ e anche se con difficoltà, salire sull’autobus. 

Quel giorno dovevano fare un faticoso viaggio di sette ore fino a Gyantse (270 km) su una strada di alta montagna con diversi passi, la cui cima era a 5.100 m di altitudine.

La sera tardi arrivarono a destinazione. Tutti erano molto stanchi e volevano riposare, ma invece quella notte si trasformò in un incubo. Tutti furono colpiti da una forte energia negativa.

All’alba, dopo una visione chiaroveggente e un’analisi della situazione, il gruppo scoprì una piccola ma attiva egregore Oscura locale. Era alimentata da sacrifici rituali di yak da cui i Dugpa estraevano la vitalità.

I Guerrieri della Luce non potevano ignorare un tale oltraggio. Nel pomeriggio, visitando il monastero di Pelkor Chode e il Kumbum Stupa a Gyantse, individuarono il punto di localizzazione della egregore Oscura e la eliminarono sul Piano Sottile, sostituendola con una Matrix di Luce Assoluta.

Il giorno dopo la squadra è partita per Shigatse. Questa è la seconda città più importante del Tibet ed è il luogo di nascita dei Maestri Ascesi El Moria e Kuthumi.

Qui sono nati e hanno trascorso la loro infanzia.

Da Shigatse, il gruppo è andato a Tingri, un piccolo villaggio, l’ultima sede della civiltà, prima dello Jomolungma.

Qui, a Tingri, i Guerrieri della Luce hanno passato la notte.

La mattina seguente avevano l’operazione più importante e principale, che dovevano effettuare ai piedi della montagna più alta del pianeta – lo Jomolungma.

Per una migliore comprensione dell’operazione, è necessaria una piccola digressione storica.

Dopo il tradimento della Sorgente, l’ex Co-Creatore Nero dell’Universo Locale, che aveva accesso a tutto ciò che era Superiore, decise di plasmare il suo Cristallo Ordinatore della Materia.

Con il suo aiuto, progettò di costruire e organizzare i suoi eoni. Ha posto questo Cristallo sotto lo Jomolungma.

Tuttavia, tutto ciò che il Gerarca Nero creò si rivelò uno stufato infernale. Quando cercò di far nascere l’Uomo Perfetto, ottenne una versione parassitaria non vitale della Monade umana (la 66a famiglia monadica). Invece di eoni simili all’Assoluto, – l’Anti-Mondo, gestito da Sataniel.

Il sovrano degli Eoni Neri era uno dei figli di Yaltabaoth – Jehovah. Egli è anche il Gerarca planetario di Saturno. All’altro figlio, Yahweh, fu dato il controllo del sistema solare e della Terra.

Durante l’operazione sullo Jomolungma, i Co-Creatori e i Guerrieri della Luce pianificarono di produrre una copia del Cristallo Ordinatore della Materia Primaria dell’Assoluto e di installarlo al posto del nucleo eliminato della Matrix Anti-Shambhala (o della versione del Cristallo Ordinatore della Materia fatta dal Gerarca Nero Supremo).

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Geaplunner/trackback.php?msg=15673528

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
 
 
 

INFO


Un blog di: childchild
Data di creazione: 08/02/2011
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

childchildmojito79itBrezzadilunagenesiomariofukyo43Desert.69vehilowalemusonipas.55roccia1dgl1stebar1970cassetta2pasquale.pato7susisi
 

ULTIMI COMMENTI

GRAZIE ALF...A TE !!!
Inviato da: childchild
il 03/01/2022 alle 18:09
 
Buon anno cosmico :-) Alf
Inviato da: alf.cosmos
il 01/01/2022 alle 19:28
 
ADDIO TIGRE...CI RIVEDREMO UN GIORNO...E SAREMO TUTTI...
Inviato da: childchild
il 02/11/2021 alle 18:39
 
CI VIENE RICHIESTO CONVERSIONE E DISPONIBILITA' E...
Inviato da: childchild
il 28/09/2021 alle 17:03
 
BENEDIZIONI PER TUTTI DAL CIELO AZZURRO DI LUCE...
Inviato da: childchild
il 01/09/2021 alle 14:19
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom