GeapSunrise R.E.S.G.

Ristrutturazioni sullo Spirito

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Messaggi del 03/09/2021

Pleiades 1 Messaggi 2 Settembre 2021

Post n°8464 pubblicato il 03 Settembre 2021 da childchild

Pleiades 1 Messaggi 2 Settembre 2021P1 Chiama Terran per il Riconoscimento delle Origini! Attenzione alle Chiamate in PVSE / Sde!!

Trasformatori di vita sono presenti.

Spazi per nuove creazioni si aprono amorevolmente.

Strutture Cristalline si espandono.

Braccia Divine si estendono.

Sensori astrali si moltiplicano.

Porta 144 liberata. Vengono annunciati gli standard di INSEGNAMENTO DIVINO. Supporto Nevici in sintonia: 49% (non regressivo).

Porta 144 liberata. Vengono annunciati gli standard di INSEGNAMENTO DIVINO. Riverbero Nevico/Terrano: 45% (non regressivo).

Campi divisori sono tagliati.

Trasferimenti a Khalthart sono approvati. 2a ondata: 29% (non regressivo).

Liberazioni inconsce iniziate: 2/3 STRATO SPECIFICO >>>> 41% (non regressivo).

Tensioni continuano a diminuire.

Temporaneamente, fine della trasmissione.

Pleiades 1 (POTENZIANDO EDIFICAZIONE GRIGLIA NEVICA)

* Voce nel Glossario

 
 
 

I Bellringer 95. Aton. Il tempo della Fine. Sananda. Addendum.

Post n°8463 pubblicato il 03 Settembre 2021 da childchild

I Bellringer 95. Aton. Il tempo della Fine. Sananda. Addendum.

http://fourwinds10.com/siterun_data/spiritual/specific_channelings/creator_source/hatonn_-_aton/news.php?q=1626710635

1 settembre 2021.

(traduzione Ben Boux  
www.lanuovaumanita.net)



Messaggio dal Creatore Aton, Dio della Luce: il Tempo delle Fine

Aton: Io sono quello che Io sono. Io sono il Dio Creatore Aton dell'Universo di Luce Nebadon.

Saluto tutti coloro che hanno un'anima sulla Terra Shan. Questo include i miei Operatori di Luce, così come quelli con l'anima, che non hanno aperto il loro terzo occhio e sono ancora inconsapevoli del loro Spirito di Dio all'interno. Amo ciascuno di voi con amore eterno, perché ho creato ciascuno di voi. Ho queste parole da dire riguardo a quelli di voi, che sono ancora ignari della vostra missione e sono stati tenuti all'oscuro (in sonno) dall'Impero Satanico.

Sì, avete accettato di ritornare sulla Terra per crescere spiritualmente, conoscendo benissimo le grandi barriere che avreste dovuto superare a causa del fatto che la Terra era stata conquistata dall'Impero Sataniano. Come sempre, nell'ottava densa e più bassa della 3D, dovevate ritornare senza memoria, e di vostra spontanea volontà dovevate svegliarvi alla Verità.

Ve lo dirò, che voi ci crediate o no. Siete stati osservati attentamente da quando siete nati su Madre Terra. Ogni pensiero, ogni azione che avete fatto è stata registrata nei Regni Illuminati. Non c'è niente di nascosto che non sia conosciuto dai Regni Illuminati. NIENTE! Avete una "busta carnosa" per ospitare la vostra anima per l'apprendimento. Avete avuto molti cicli di vita e vi siete laureati ai Regni Superiori. Tuttavia, vi siete tutti offerti volontari per ritornare su questo denso pianeta 3D occupato dall'Impero Satanico per aiutare Madre Terra a laurearsi, e per adempiere alla missione che vi siete prefissati. CONOSCEVATE il grande handicap, se non aveste realizzato la Verità della vostra missione e avreste potuto essere attirati all'infinito dalle sottili astuzie dell'Impero Satanico.

Quando il vostro "involucro carnoso" o il vostro corpo fisico muore, giudicherete voi stessi quanto bene avete seguito quelle 18 Leggi di Dio e della Creazione.

Non vi giudicherò! Voi giudicate voi stessi! Se superate questo test, vi diplomerete nei Regni Illuminati, indipendentemente da chi eravate. Se fallite, come concordato, vivrete altri 350.000 anni di vite 3D su un altro pianeta 3D. Non potete ritornare sulla Terra, poiché si sta laureando in una dimensione superiore e qualsiasi vita 3D non potrebbe sopravvivere nelle frequenze più elevate.

Nel mio amore per tutti voi dormienti, vi ho data una scelta. Se non vi svegliate, perirete e continuerete a reincarnarvi in un'altra 3D per vivere 350.000 anni per ritornare a dove siete in questo momento.
Dovete ricordare che quando Madre Terra si ribalterà sul suo asse per laurearsi nei regni superiori, accadranno tremendi sconvolgimenti e tutto, e intendo dire TUTTA la vita 3D sarà spazzata via dalla sua superficie.

Ecco la vostra scelta! Offriamo un raggio di Luce per invitare chiunque ad entrare nella Luce ed essere trasportato in salvo. Se una persona con l'anima non si è risvegliata, ottenete molta crescita dell'anima e NON dovreste vivere altri 350.000 flussi di vita. Scegliereste di nuovo su quale pianeta desiderate continuare con la crescita della vostra anima.
(Nt. Mi permetto di aggiungere che la scelta di abbandonare ogni cosa che si aveva sulla Terra e di avere fiducia in un raggio di Luce, nonostante tutti i racconti sulle razze malvagie di Et, ha certamente un enorme valore, auguri, gente !!)

ORA. Parlo con i miei Operatori di Luce. Avete svolto un lavoro meraviglioso nell'aiutare Madre Terra ed avete realizzato il vostro spirito del Grande Dio ed il potere della Creazione dentro ognuno di voi. Siete i pochi preziosi che si sono risvegliati. Oh, che TUTTE le anime facessero lo stesso.

Sono lieto che gli Operatori di Luce e tutti i Regni Illuminati stiano lavorando insieme nelle preghiere e guarendo tutti voi ancora nel sonno. Siamo tutti noi che vi amiamo più teneramente e desideriamo che vi svegliate.

Incliniamo l'equilibrio verso l'AMORE e la bontà sulla Terra. L'impero satanico è stato de-creato. Voi che ancora dormite, svegliatevi! Non seguite ancora il sentiero oscuro perché quell'energia è sparita. Svegliatevi con la Luce! Il sole splende luminoso per voi.

SALUTO, DIO CREATORE ATON DI LUCE



Messaggio da Sananda a tutti gli Esseri Illuminati e a coloro con l'anima. Addendum.

http://fourwinds10.com/siterun_data/spiritual/specific_channelings/sananda/news.php?q=1624981225

31 agosto 2021

Sananda: Io sono colui che avete chiamato 'Gesu' Immanuel. Il mio Creatore mi chiama Sananda. Io sono quello che aspettate. Io sono quello che Io sono, Io sono Sananda .

I miei affettuosi saluti al mio Gregge ed a tutti coloro che hanno l'anima sulla Terra Shan. Il mio messaggio di oggi sarà uno della Verità, e quello che ho da dire potrebbe turbare alcuni di voi. Riferirò i commenti fatti da Patrick riguardo a Madre Terra.

Durante l'ultima volta che Patrick è stato sulla Madre Terra è stato l'editore di Fouriwnds10.com. Anne e lui hanno lavorato come una squadra insieme per 25 anni per diffondere la verità. Lui ed Anne hanno parlato del fatto che l'equilibrio doveva avvenire sulla Terra prima che lei si laureasse. L'"equilibrio" a cui si riferivano era il sistema finanziario che veniva riportato alle persone a cui erano stati rubati i loro soldi. Il programma a cui mi riferisco è il Programma Nesara. Questo programma è stato sviluppato all'inizio degli anni '90. È stato passato, ma nascosto, in modo che nessuno potesse accedere alle informazioni. Non dubito che sia un bel programma, ma per tutti questi anni gli Oscuri lo hanno tenuto nascosto.

Il signor Trump ha in programma di portarlo avanti, così come i programmi di prosperità. Ci sarà tempo perché ciò accada? Tutti i segnali indicano che Madre Terra è pronta a laurearsi. Non conosciamo il momento esatto, ma dalla sequenza degli eventi è pronta, ma resiste ancora un po'. Come mai? Per cosa sta aspettando? Il sistema finanziario che entri in azione?

Dirò che coloro che hanno lottato in tutti questi anni per portare l'equilibrio finanziario sono stati più e più volte fermati, mentre gli Oscuri continuano a ostacolare il loro cammino. Questi oscuri servitori satanici sono determinati a mantenere il controllo. Quando le scadenze vengono rispettate, c'è un altro blocco pronto a fermare questi laboriosi.

Di nuovo, perché Madre Terra è in stallo? Il saldo di cui parlo è finanziario? Sebbene questi coraggiosi, che hanno lottato per oltre 20 anni, dirò a loro e a tutti voi la vera ragione per cui Madre Terra sta temporeggiando e resiste ancora un po'.

È sbilanciata A CAUSA del numero di anime che non si sono risvegliate.
La ragione, la vera ragione per cui tutti voi anime umane siete venuti è stata quello di risvegliarvi e portare a termine la missione che vi siete prefissati e di aiutare la Madre Terra a liberarla da tutta l'oscurità su di lei che l'ha portata alle soglie della morte. Siete tutti Maestri! Ve ne rendete conto? Vi siete offerti volontari per reincarnarvi sulla Terra.

L'equilibrio è sbagliato perché la maggior parte di quelli con l'anima non hanno compiuto la loro missione e sono stati attirati nel Campo di Satana. Se facciamo un paragone di coloro che sono venuti nella Luce (il mio Gregge), è come una minuscola goccia d'acqua rispetto tutti gli oceani del mondo.

I miei Operatori di Luce stanno aiutando la Terra a riequilibrarsi attraverso preghiere e petizioni affinché tutte le persone con anima addormentate si risveglino, poiché le ultime ore sono su queste persone addormentate. Ha funzionato? Sì, è vero, perché ci sono più persone con anima che aprono il loro terzo occhio alla frode sotto la quale hanno vissuto durante la loro vita reincarnata sulla Terra. Questo è il riequilibrio necessario, non solo finanziario.

A dire la verità, i Reami Illuminati non hanno a che fare con il denaro, perché non ce n'è bisogno, poiché causa dissenso e lotte per avere il denaro, per controllare gli altri. Ricordate! Quando passate (morite fisicamente) indovinate un po'!? NON PORTATE NULLA CON VOI DEL 3D, NULLA!

Qual è la cosa più importante? La vostra anima! Siete un'anima eterna che ha una "busta carnosa" per imparare le lezioni dell'anima. Tutti voi avete avuto migliaia di cicli di vita in un corpo fisico per IMPARARE lezioni di ANIMA.

Ho una grande speranza che quando Madre Terra si trasformerà, ognuno di voi ancora assopito realizzerà la scintilla del vostro Spirito di Dio dentro di voi ed entrerà nel nostro raggio di Luce per mettersi in salvo. In tal modo, ottenete molta crescita dell'anima e non dovreste spendere (ulteriori) 350.000 anni di cicli di vita per ritornare a dove siete a questo punto.

I miei Operatori di Luce stanno pregando per farvi svegliare! Alcuni lo hanno fatto! Abbiamo bisogno di riportare l'equilibrio inclinando la bilancia verso il bene.

Madre Terra vi ha concesso qualche momento in più per voi che dormite, per risvegliarvi alla Verità.

Il mio grande amore a tutti!

SALUTO, ESU IMMANUEL 'JESUS'





 

 
 
 

Ben Boux. Semplice analisi del greenpass.

Post n°8462 pubblicato il 03 Settembre 2021 da childchild

Ben Boux. Semplice analisi del greenpass.

www.lanuovaumanita.net

2 settembre 2021.


Amici lettrici e lettori vorrei presentarvi la semplice analisi del funzionamento del greenpass, come può fare qualunque tecnico analista programmatore o "softwarista".
I progettisti hanno inteso progettare una "app" per l'autenticazione del pass che potesse funzionare "off line", per non correre, forse, il rischio che un sistema centrale di controllo andasse in sovraccarico, come è successo infatti in Francia alcune volte, o per non avere a disposizione un server con un elevato numero di accessi.

La app quindi legge il "QR code" e in quel codice è scritta la storia del soggetto o paziente. L'unica avvertenza richiesta per tale uso è di effettuare giornalmente un accesso al sito governativo per l'aggiornamento di una "chiave" che altro non può essere che la data corrente.

Dopo di che la app, evidentemente, calcola la scadenza del pass e ne attesta la validità o meno.

Ecco il punto. Con quanta sicumera la catena decisionale ha agito nella ferma convinzione che l'onnipotente vaccino sarebbe il baluardo contro ogni tipo di contagio, a cominciare da chi ha pubblicamente assicurato gli Italiani della assoluta garanzia di sicurezza di questo provvedimento ?!

E' ormai evidente, e lo si poteva pensare già prima, che i vaccinati NON sono protetti da contagi, e per una corretta difesa della salute del cittadino, vanno di certo considerati tutti i tipi di contagi, non solo il "covid", sempre ammesso che i vaccini proposti ne siano effettivamente efficaci, per la prevenzione, e non sto qui ad approfondire questa materia, come l'evidenza dei fatti ci dimostra. Quindi assistiamo all'assurdo che il pass una volta stampato su carta o sullo smartphone diventa "legge scolpita nella pietra". Non c'è più modo di fare delle varianti, come sospenderne l'efficacia in caso di malattia del soggetto.


E COSI' I POSSESSORI DI GREENPASS CHE SIANO MALATI, O ANCHE CHE ABBIANO LA FEBBRE, SONO AUTORIZZATI A FREQUENTARE I LUOGHI PRECLUSI AGLI ALTRI E AD INFETTARE O CONTAGIARE, COME PIACE DIRE OGGI, LE ALTRE PERSONE CHE HANNO VICINO, CHE SONO PER LO PIU' VACCINATE, MA TALE VACCINO NON LE PROTEGGE DA TUTTE LE MALATTIE.


Le persone che sono responsabili di questo mostro tecnologico ed i loro ispiratori devono essere arrestati subito per la grave truffa che hanno imposto alla gente e l'impiego del greenpass va sospeso immediatamente, per evitare questo obbrobrio che trasforma i detentori del pass negli "untori" di manzoniana memoria.

Con queste affermazioni non mi schiero di certo tra coloro che sono convinti dell'efficacia dei vaccini, di tutti i tipi di vaccini. E nello stesso tempo come può un vaccino, che dovrebbe preparare l'organismo a difendersi da future infezioni, fatto che è sempre più evidente che non sia vero, a "curare" i malati durante l'epidemia in corso?

E quale sarebbe le malattia da curare, quando viene detto che sarebbe causata da un virus, che ora viene dagli scienziati chiamato sars-cov2, virus che oltre 40 laboratori biologici specializzati, in tutto il mondo, non hanno mai trovato né nei malati e nemmeno in colture apposite?

Quindi a cosa si deve l'accanimento contro le persone che, applicando i più elementari principi di libertà di giudizio, si oppongono alla somministrazione di liquidi che contengono sostanze tossiche, come è ormai comprovato da più fonti, all'interno del proprio corpo? E si arriva anche, grottescamente, a sostenere che la loro "renitenza al buco" sia la causa dei nuovi contagi.

Quindi nuove iniezioni. Gli scienziati hanno isolato circa 200 varietà di "coronavirus", nei laboratori, certo, non nei malati. Ma i "virus" sono nell'ordine di grandezza di un milione di tipi e NON trasmettono malattie, ne sono il risultato, derivano dalla lotta dell'organismo contro gli agenti patogeni che sono i veri responsabili delle malattie. Allora quante nuove iniezioni vi vogliono fare, centinaia? Così tutti si avvelenano gravemente e pochi rimangono a raccontare la storia ai discendenti, molto rari in futuro.

Quindi quale è il vero scopo di pretendere che l'intera popolazione si faccia, ora si può dire, contaminare, per avere la possibilità di accedere non solo alle più gradite attività, ma peggio, che sia obbligata anche a rinunciare al posto di lavoro, a viaggiare, a procurare per sé e per la famiglia le necessità per vivere degnamente, come il popolo ha ottenuto dopo anni e secoli di lotte e sacrifici? Cosa che si chiama CIVILTA'.

Stiamo forse precipitando ad un degrado inimmaginabile? Ci deve essere un motivo, Qualcosa o qualcuno vuole sterminare la popolazione? A voi la risposta, se ci riflettete senza guardare la Tv ed i giornali, tutti chiaramente schierati nel farvi credere che il potere agisca per il bene del popolo. NON E' VERO, non lo ha mai fatto, ed ora lo dimostra in modo sfacciato !!

Ps. Si è scoperto che almeno una della aziende fornitrici dell'attuale vaccino produce una decina di varianti con lo stesso nome. Con destinazione ed impiego diverso a seconda dei mercati e dei fruitori. Una di queste varianti è una soluzione di cloruro di sodio, sale da cucina, cioè innocua, ad uso dei VIP.





 
 
 

La lettera da brividi degli studenti dell’Università di Bergamo al rettore ed ai docenti

Post n°8461 pubblicato il 03 Settembre 2021 da childchild

La lettera da brividi degli studenti dell’Università di Bergamo al rettore ed ai docenti

https://www.byoblu.com/2021/09/01/la-lettera-da-brividi-degli-studenti-delluniversita-di-bergamo-al-rettore-e-ai-d ocenti/

Francesco Capo,1 Settembre 2021
(presentato da Ben Boux  www.lanuovaumanita.net
)

Bergamo, 1 Settembre 2021
Alla cortese attenzione de

I docenti tutti
I ricercatori e i dottorandi
I componenti del Senato Accademico
Il Magnifico Rettore Remo Morzenti Pellegrini
Il personale tecnico e amministrativo
I responsabili delle Biblioteche di Dipartimento
Gli uscieri dell’Università degli Studi di Bergamo
e p.c. a
Tutti gli studenti dell’Università degli Studi di Bergamo e i loro rappresentanti
L’Associazione Laureati Università di Bergamo, LUBERG
I giornalisti e gli organi di stampa


Gentili tutti,
vorremmo iniziare col ricordarvi alcuni presupposti eletti a linee-guida della nostra Università, così ben esposti nel manifesto disponibile sul sito della stessa:

La mission della nostra università è già tutta racchiusa nel suo nome: universĭtas. Apertura, pluralità, libertà, incontro, appunto: "universalità". Sapere vuol dire sfidare i tempi, saperli scuotere. Un’interpretazione preconfezionata non è mai buona: ogni interpretazione pretende infatti una mente critica.

Dunque: apertura, pluralità, libertà, incontro, universalità, capacità di porsi criticamente rispetto ai tempi e di sfidarli. Insieme a voi, crediamo e vorremmo continuare a credere in questi valori, che il biglietto da visita della nostra università – come di molte altre università d’Italia e del mondo – dichiara esplicitamente di tenere in alto grado. Ma oggi, alla luce del D.L. 111/2021 del 6 agosto (Misure urgenti per l’esercizio in sicurezza delle attività scolastiche, universitarie, sociali e in materia di trasporti), si impone un principio di discriminazione, legittimato da motivazioni presentate come medico-scientifiche, che ci appare agli antipodi di quella stessa inclusività posta sin dall’etimo a fondamento dell’istituzione universitaria. Con questo provvedimento discriminante e divisivo vengono di fatto esclusi dal diritto allo studio e dai servizi erogati dall’Università – o ne viene gravemente limitata l’accessibilità ‒ tutti coloro che per legittima scelta
personale non intendono prestarsi a trattamenti sanitari invasivi e a proprie spese, quali i tamponi PCR, né aderire alla campagna vaccinale sperimentale, consapevoli di come sulla reale attendibilità dei primi e, soprattutto, sulla validità e sulla sicurezza della seconda manchi ad oggi un accordo scientifico risolto e unanime.

Com’è possibile accettare che strumenti sanitari di dubbia efficacia condizionino i principi di apertura, libertà e indipendenza dell’insegnamento universitario?

Ancora in piena emergenza pandemica, il nostro stesso Rettore aveva avuto modo di ribadirci alcuni obiettivi essenziali dell’Istituzione che è chiamato a rappresentare, promettendo di mantenere l’Università saldamente imperniata sui principi di inclusione (garantire un sapere condiviso e relazionale, email del 31 marzo 2020; siamo una comunità dove studiano e lavorano tante persone, dove ognuno deve essere rispettato tanto nei propri doveri quanto nei propri diritti, email del 29 aprile 2020) e di coesione (l’obiettivo dell’UniBg di farvi provare sempre e comunque la forza coesiva che deve caratterizzare un Ateneo […] crediamo fortemente nel nostro procedere uniti, nonostante le difficoltà che possono presentarsi, email del 14 ottobre 2020).

Non ha dimenticato nemmeno di sottolineare l’impegno dell’Università nel garantire un sostegno costante (senza mai permettere che il vostro e, anzi, il nostro percorso verso le conoscenze possa essere interrotto, email del 4 novembre 2020).
Questa promessa, però, sembra ora venir meno, con la comunicazione del 10 agosto 2021 agli studenti: tutti coloro che accederanno, per motivi di studio o lavoro, alle sedi universitarie dovranno essere infatti in possesso del cosiddetto green pass.

Non un cenno a chi non si adegua a questo aut-aut, scegliendo di non sottoporsi ai tamponi diagnostici, il cui alto tasso di inattendibilità è certificato dallo stesso Istituto Superiore di Sanità (cfr. rapporto ISS Covid-19 n. 46/2020), né all’inoculazione dei vaccini sperimentali a mRna o a Dna ricombinante, la cui efficacia nell’arginare i contagi è presentata come relativa, ad esempio, nello stesso foglietto illustrativo della Pfizer: potrebbe non proteggere completamente tutti coloro che lo ricevono e la durata della protezione non è nota (dalla nota informativa 1 del modulo di consenso vaccinale Comirnaty).

Considerato che lo stesso vaccinato può contagiare ed essere a sua volta contagiato, ci si chiede quale possa in effetti essere la funzione del Green Pass, e se essa sia realmente di natura sanitaria o eminentemente politica. Anche la garanzia di non nocività dei vaccini sperimentali è alquanto dubbia: come esplicitato dal punto 10 del consenso informato (non è possibile al momento prevedere danni a lunga distanza), non si escludono possibili effetti collaterali a lungo termine, anche gravi.

Che ne sarà allora delle promesse di inclusione, di coesione e di sostegno per tutti gli studenti che sceglieranno di non aderire acriticamente e incondizionatamente alla sperimentazione vaccinale di massa o al tracciamento sanitario via Green Pass, dispositivo di controllo sociale e amministrativo in aperta violazione del diritto alla privacy dei propri dati?

Proprio a Bergamo, come se i molti lutti non fossero bastati, osiamo mettere in discussione quella che viene attualmente presentata come l’unica soluzione in grado di contenere il contagio? Sì, proprio a Bergamo, la città più colpita dalla pandemia. Come in tutt’Italia, ci si prepara ora a perdere anche l’universale diritto all’istruzione e alla cultura (sancito dalla nostra Costituzione all’art. 34) o quantomeno a vederne compromessa la fruibilità.

Proprio a Bergamo, la città in cui – com’è noto – il direttore del dipartimento di anatomia patologica dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII, mettendo in discussione le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e del Ministero della Salute che sconsigliavano di eseguire le autopsie sui corpi deceduti a causa del Covid, scoprì il ruolo decisivo della formazione dei trombi nell’aggravarsi della malattia, evidenziando la necessità dell’utilizzo dei farmaci anticoagulanti.
Proprio a Bergamo, la città in cui il primo atto di disubbidienza in materia di pandemia si è dimostrato un primo passo verso la verità clinica.

Con lo stesso spirito, siamo portati oggi a dubitare dell’utilità scientifica, della legittimità giuridica e della liceità etica di un lasciapassare sanitario formalmente preposto a contenere la diffusione del Covid-19. Questo strumento, infatti, oltre a non garantire la non-contagiosità dei suoi detentori, comporta la discriminazione nei diritti costituzionali in base allo stato di salute e all’assunzione di un prodotto sperimentale (non privo di possibili effetti collaterali gravi) per una malattia ritenuta curabile da sempre più medici con i protocolli farmacologici di terapia domiciliare (come testimoniato, ad esempio, dall’esperienza dei dottori di ippocrateorg.org e del Comitato Cure Domiciliari Covid-19, a smentire con oltre 60.000 guariti la diffusa vulgata secondo cui non esistono valide alternative mediche al vaccino).

Proprio a Bergamo, dove a inizio pandemia l’abbandono dei pazienti fino all’aggravarsi della malattia e l’inopportuna pratica di ventilazione forzata precoce hanno contribuito a causare così tante morti, possiamo permetterci altri errori?

Oggi chiunque critichi l’effettiva utilità sanitaria e la neutralità politica del Green Pass rischia di attirarsi quella stessa accusa di "irresponsabilità" che viene già disinvoltamente rivolta, con modi sempre più violenti e intimidatori, a chiunque decida di non farsi iniettare i vaccini genici a mRna e a Dna ricombinante (la cui fase di sperimentazione terminerà, per i diversi brevetti, tra il 2022 e il 2023). Ci si chiede quale considerazione del concetto di responsabilità abbia realmente oggi chi ci governa, laddove Stato, istituzioni e multinazionali farmaceutiche – ben lungi dall’assumersi la responsabilità delle proprie decisioni politiche e tantomeno i rischi degli effetti avversi da vaccini – li scaricano sul senso civico e sulla "libera scelta" dei cittadini stessi. La manleva di responsabilità avviene tramite consenso informato, accompagnata da forme di pressione psicologica, sociale e mediatica che giungono ora a compimento con l’imposizione del Green Pass, una sorta di obbligo indiretto che preclude – in assenza di tamponi diagnostici o certificati d’avvenuta vaccinazione – l’accesso a servizi essenziali.

Queste misure, come l’obbligo vaccinale ventilato in queste settimane, sarebbero forse più comprensibili e accettabili se il rapporto benefici/rischi della vaccinazione anti-Covid 19 fosse nettamente a vantaggio dei primi, ma anche su questo vi sono ragionevoli dubbi all’interno della stessa comunità scientifica. Al netto di una controversa ma in genere assai bassa letalità del virus (attestata secondo l’OMS allo 0,6%, senza considerare le differenze per fasce d’età e i casi di co-morbilità e patologie pregresse), si ricorda che tra gli effetti avversi a breve termine dei vaccini genici possono presentarsi gravi trombosi, danni neurologici, miocarditi e pericarditi; nel lungo termine, sono svariati gli scienziati che prospettano il serio rischio di effetti mutageni, infertilità, malattie autoimmuni e tumori. Perfino i dati ufficiali iniziano a parlare chiaro: l’Eudravigilance, la banca dati europea di farmacovigilanza dell’EMA, registrava al 31 luglio 2021 e per i soli paesi dell’Unione Europea un totale di 20.594 morti associate ai vaccini anti-Covid e un totale di 1.960.607 effetti avversi provocati dagli stessi (dei
quali 968.870 gravi).

In fatto di responsabilità, com’è possibile sorvolare sulle gravi reazioni che possono conseguire dalla vaccinazione anti-Covid 19, specie per una fascia d’età, quella degli studenti universitari, in cui la relativa pericolosità del virus è ulteriormente ridotta?
Tornando a noi, e sempre a questo proposito, è utile a questo punto richiamare le parole del nostro Rettore, dalla citata email del 10 agosto 2021 sull’introduzione del Green Pass: Contiamo sul vostro senso di responsabilità, come abbiamo sempre fatto, convinti che provvederete quanto prima (e possibile) a farvi vaccinare: solo in questo modo avremo la speranza di "tenere a bada" il contagio e, di conseguenza, di proseguire le nostre attività in presenza tutti insieme, senza paura di danneggiarci l’un l’altro.

Caro Rettore, con la presente ci sentiamo di rassicurarLa: Lei può senz’altro contare sul nostro senso di responsabilità morale, non certo nel farci "quanto prima (possibile)" vaccinare (visto che il vaccino, come sopra ricordato, non assicura affatto di poter "tenere a bada" il contagio), bensì nel non assecondare, per il bene nostro e altrui, un nuovo ordine culturale, legislativo e sociale nutrito d’irresponsabilità politica e di coartazione tecnologico-sanitaria. Da parte nostra sarebbe relativamente comodo, facile e indolore accettare il requisito del Green Pass per meglio concentrarci egoisticamente sulla nostra singola carriera universitaria, apprestandoci a vivere il mondo di domani come se non fosse un prodotto delle nostre scelte (o delle nostre reticenze) di oggi. Disgraziatamente, però, il nostro senso di responsabilità ci trattiene dal farlo. A Lei che ce ne ha ricordato l’importanza, ci permettiamo così – a nostra volta – di ringraziarLa richiamandoLa a questo stesso principio, non solo nei riguardi dell’Università di Bergamo ma di tutti gli atenei lombardi di cui è coordinatore. A porsi idealmente di fronte a tutti gli studenti, indistintamente. E a ribadire, se vorrà, queste sue stesse parole suasive e perentorie. È sicuro di volersene prendere la responsabilità?

Insieme a tutti i destinatari della presente, ci chiediamo in particolare se anche i professori della nostra Università vorranno accondiscendere, foss’anche solo nel silenzio/assenso, a questa stessa sovrana attitudine alla deresponsabilizzazione, al pensiero unilaterale e semplificatorio, al silenziamento d’ogni dissenso critico, quando non già criminalizzato o patologizzato.

Esattamente novant’anni fa, nel 1931, venne imposto a tutti i professori universitari l’obbligo di giurare fedeltà al regime fascista, pena la destituzione dalla cattedra di cui erano titolari. Come ben sappiamo, solo 12 professori su 1.225 rifiutarono. Oggi il personale docente e non docente presente negli istituti universitari italiani ammonta a circa 125.600 persone: quanti di questi si rassegneranno ad accettare l’inaccettabile? Giova ricordare a tutti noi – che conosciamo così male la Storia – quanto ancora rischiamo di ripeterne gli orrori?

Cari professori: anche noi, come il Rettore nei nostri confronti, sappiamo di poter contare sul suo e sul vostro senso di responsabilità, certi "che provvederete quanto prima (e possibile)" a levare finalmente una voce contraria e non sottomessa dinanzi a questo provvedimento incostituzionale e inqualificabile, come alcuni vostri colleghi stanno già coraggiosamente iniziando a fare, da Andrea-Sigfrido Camperio Ciani (ordinario di Etologia, Psicobiologia e Psicologia evoluzionistica all’Università di Padova) a Francesco Benozzo (associato di Filologia e linguistica romanza all’Università di Bologna, candidato al Nobel per la Letteratura dal 2015). Forse non sarete tutti, forse sarete solo una piccola parte, ma ci basterà per essere fieri, una volta di più, di essere o essere stati vostri studenti. Ci sarà sufficiente per non incrinare la fiducia che in questi anni di studio abbiamo avuto e tuttora abbiamo in voi. Per non dover mettere in discussione, alla radice, il senso del vostro stesso insegnamento.

Se poi vorrete, spazientiti, sbirciare già alla fine di questo messaggio ben poco smart, social friendly o parcellizzabile in slogan pronti ad essere confutati con ottusa disinvoltura dai sedicenti fact-checker, troverete un nuovo motivo di delusione. Vedete, non ci firmiamo "Studenti contro il Green Pass". Nemmeno "Studenti contro i sieri genici sperimentali a mRna e Dna ricombinante", o "Studenti contro il terrorismo mediatico, il tracciamento sanitario e la digitalizzazione totalitaria". Siamo, semplicemente, studenti dell’Università di Bergamo. Spiacenti di aggiungere un’inerte constatazione in un momento già governato dal consenso tautologico e dal culto dell’identico, ma, sapete, questo non è niente di più e niente di meno di quello che effettivamente siamo. Siamo parte della comunità universitaria. Ci siamo regolarmente iscritti, pagando le tasse universitarie. Abbiamo frequentato le lezioni, abbiamo sostenuto gli esami, anche con medie eccellenti. Durante il nostro percorso universitario, come tutti, siamo stati colpiti dai lutti e dalle restrizioni.

Infine siamo tornati in Università, per riprendere, terminare o proseguire i nostri studi. E ora? Ora, con il D.L. 111/2021 e la conseguente comunicazione del Rettore, chi è deciso a non accettare l’illegittima imposizione del Green Pass non sembra venir nemmeno contemplato nella vita universitaria, sia pure con altre modalità di partecipazione (senza curarsi del considerando n. 36 del regolamento 953/2021 del
Consiglio d’Europa e dell’Unione Europea sull’uso del Green Pass, dove si sancisce che anche coloro che hanno scelto di non essere vaccinati non possono essere oggetto di discriminazione, diretta o indiretta).

Neppure un riferimento alla possibilità – comunque moralmente discutibile e insoddisfacente – di svolgere gli esami a distanza, ricorrendo a una modalità partecipativa così sistematicamente e agilmente adottata nell’anno e mezzo di emergenza pandemica. Ed eccoci esclusi, come accaduto ad altri studenti Unibg nel curioso caso di occultamento dei 192 commenti – in larghissima parte critici – sottoscritti al post di Facebook con cui l’Università di Bergamo informava dell’introduzione del Green Pass, lo scorso 23 agosto: fuori dal testo, fuori dal diritto, fuori dalla comunità. Confidiamo in una dimenticanza, in un refuso, a cui auspichiamo si rimedi presto, come a livello governativo si è fatto con quel celebre "per scelta" curiosamente omesso e poi reintegrato nella traduzione italiana dello stesso 953/2021. Perché questo è quello che siamo: studenti dell’Università di Bergamo, a rappresentanza di pressoché tutte le sue facoltà. Non ci qualifichiamo, non ci quantifichiamo. Potremmo essere 10, 100, 1000, 10000… Ma anche se fossimo solo in due, come erroneamente e grottescamente riportato dal Corriere della Sera-Bergamo in data 18 agosto 2021 riguardo ai primi due giorni di raccolta firme a Bergamo per la petizione indetta dal Prof. Granara, dovrete fare i conti con la nostra presenza. E con le nostre domande.

Da aspiranti filologi e filosofi
, ci chiediamo come sia ammissibile una massificazione tanto violenta e un depauperamento tanto sistematico e su larga scala del linguaggio e del pensiero critico. Da aspiranti pedagogisti, ci domandiamo se tutto ciò non sottintenda un preoccupante stravolgimento dei concetti stessi di istruzione, di educazione e di insegnamento.

Da aspiranti psicologi
, ci interroghiamo su quanto sia legittimo ed eticamente accettabile l’abuso di tecniche di condizionamento mentale da parte di mass media e istituzioni nel promuovere la campagna vaccinale.

Da aspiranti ingegneri
, ci chiediamo quanto sia effettivamente fondato e corretto un utilizzo mediatico e strumentale di statistiche e dati, volti a giustificare restrizioni e norme politico-sanitarie.

Da aspiranti giuristi
, ci interroghiamo su quanto siano tollerabili nel nome dell’emergenza sanitaria la drastica riduzione e il graduale smantellamento delle libertà fondamentali sancite dalla Costituzione Italiana e dell’ordinamento democratico del nostro Paese.

Da esseri umani
, ci domandiamo quanto sia sostenibile questa china tecnocratica e disumana che si va profilando, e a quale idea di futuro autoritario e biomedicalizzato ci stiamo progressivamente adattando. Per paura, indifferenza o conformismo.
Ci chiediamo tutto questo, e lo chiediamo a voi. A ciascuno di voi.

Cosa deciderete di fare?

In un contesto di pianificato caos normativo e statistico dove di osservabile e verificabile sembra rimanere ben poco, e dove a dettare legge sono spesso gli scienziati più autoritari in luogo dei più autorevoli, avanziamo il sospetto che l’Università tutta rischi oggi di trovarsi davanti a un bivio cruciale. Può darsi, a ben vedere, che non siamo lontani dalla concreta, drammatica possibilità di regredire dai moderni principi del metodo scientifico sperimentale – che delle Università rinnovarono, illuminarono e affinarono lo spirito – all’opacità di un nuovo, restaurando dominio del principio d’autorità, sclerotizzato in granitica e incontestabile Scienza. Per riconoscere la direzione più giusta e probabilmente più sana, può darsi che la strada da percorrere non sia all’insegna della paura e del controllo, bensì del coraggio e della libertà, debitamente scrostati dalle sedimentazioni propagandistiche di questi mesi.

E può darsi che al netto di tutti i ricatti morali e occupazionali del caso, non siamo altri che noi – mittenti e destinatari di questa lettera, insieme – i primi artefici del futuro che ci aspetta.

Da oggi stesso, ognuno di noi, individualmente, ne sarà responsabile.

Grazie dell’attenzione,
Studenti dell’Università di Bergamo


 
 
 

Capo Piuma d'Aquila. Gaia sarà più luminosa del vostro sole.

Post n°8460 pubblicato il 03 Settembre 2021 da childchild

Capo Piuma d'Aquila. Gaia sarà più luminosa del vostro sole.

http://voyagesoflight.blogspot.com/2021/09/chief-eagle-feather-via-galaxygirl.html

Da Galaxygirl, 31 agosto 2021

(traduzione Ben Boux  
www.lanuovaumanita.net)


Hou. Sono il Capo Piuma d'Aquila. Osservatore dall'alto. Mocassini per terra, sulla morbida terra della mamma. Il paradiso vi ascolta. Tutti i guerrieri sono importanti nella battaglia. Tutti hanno posizioni diverse. Qualche attacco furtivo. Alcuni si portano davanti. Tutti combattono. State combattendo, potenti guerrieri. State combattendo e siete forti. Siete abbastanza forti per questa battaglia. Molti dicono che non è una battaglia, ma una separazione. Uno strappo. Mentre le vecchie pelli si strappano e si separano, tutto è esposto al di sotto. (Mi mostra pantaloni di pelle spaccati e un sedere nudo. Sta ridendo.)

Tutto è scoperto. Non è il momento della leggerezza, ma tutti i guerrieri ogni tanto hanno bisogno di ridere. Perché la leggerezza del cuore è la via della guarigione. I cuori pesanti affondano come pietre sott'acqua. Cuori leggeri saltano come sassi piatti su uno stagno immobile. Sento una pesantezza in molti leggendo queste parole. Estendo a voi il mio amore. Ecco uno dei miei sassi che saltano. Ve lo offro adesso. Mettetelo dentro dove vi aspetta il vostro laghetto immobile. E pensate. Quando le onde e la tempesta si infrangono troppo, sedetevi e pensate, qui. Nel vostro stagno interiore di quiete e pensiero, dove l'oscurità e la luce sono in armonia.

(Mi sta mostrando un bellissimo lago circondato da sempreverdi. Siamo seduti sulla spiaggia sterrata. Soffia da una lunga pipa e da essa esce un leggero fumo. Vedo che sta soffiando danzanti animali di luce che scorrono sul lago in distanza, illuminando la notte. Mi sta mostrando le stelle che brillano nel cielo notturno nero.) I guerrieri sono i migliori osservatori delle stelle, le vedono più chiaramente. Perché ricordiamo la luce. Siamo come stelle luminose che sono state poste qui per illuminare la notte. Proprio come le stelle illuminano il cielo notturno, voi illuminate Gaia. Gaia era solita splendere brillantemente. Lo farà di nuovo. Lei sarà più luminosa del vostro sole.

Si espanderà in un pianeta più grande perché avrà così tanto amore di cui avrà bisogno per espandersi, per esprimersi. (Vedo madri native americane con i volti rugosi che sorridono e abbracciano guerrieri vicini.) Siete come il giovane guerriero che è partito per la battaglia e se n'è andato da molto tempo. A lungo. Ma lui (o lei nella vostra cultura) si ritrovano sempre perché guardano nella loro oscurità interiore e vedono la luce della loro stella interiore, la loro verità interiore. E sentono la quiete del loro lago interiore dove tutte le risposte giacciono all'interno. E trovano la strada del ritorno perché seguono la luce dei loro antenati, le stelle, che guidano sempre. Gli antenati sono attivi, completamente intorno a voi.

Guidano, rimproverano, guidano. Ascoltate? Ascoltate come il guerriero che sente i fili d'erba piegarsi contro il peso di un animale? Riescono a sentire la brezza del vicino calabrone mentre vola via? Tutti sono collegati. Tutti sono segni degli antenati, tutti sono segni che siete sul sentiero. Siete sulla strada. Siete lì. E se non lo sarete, ascolterete e vedrete un'altra strada, forse migliore. Tutti i percorsi sono esperienza.

Sto parlando io, Capo Piuma d'Aquila. Mi piacciono le piume. Questa conserva le piume che trova. Mi piace. Mi rende felice che le piume per me fossero un segno che i miei antenati stavano ascoltando. La spina dorsale della piuma è circondata da molte dita morbide che sono a malapena lì e difficili da sentire individualmente, ma insieme rendono possibile il volo. Stai volando sulla fede ora, giovane guerriero. Mentre il tamburo batte più forte, sai che il momento è arrivato. È l'ora delle danze degli scheletri, è l'ora di scrollarsi di dosso tutto ciò che non serve più e di mettersi a nudo con Gaia.

Perché lì troverete le vostre radici. La vostra libertà. La vostra connessione. Tutto è connessione. Le stelle danzano al ritmo del tamburo. Le gocce di pioggia aggiungono il loro suono. Tutto è connesso. Così è anche tutta la vostra esperienza umana nei regni più oscuri di nebbia e ombra. È connesso con il viaggio della vostra anima. L'anima dell'uccello continua a volare dopo aver lasciato le sue piume perché vola nello spirito. Siete forti. La tempesta è cresciuta. Sentite il battito? Potete ballare al ritmo dei tamburi o esserne terrorizzati. Scegliete di ballare. È più leggero. È più facile saltare le rocce. Vedete?

Sono il Capo Piuma d'Aquila. Questa e molti di voi hanno dovuto affrontare paure profonde. È un bene. A volte sentite i tamburi di guerra e davvero guardate e vedete che non è quello che pensavate di vedere, perché vedete con occhi risvegliati. Forse pensavate di aver visto qualcosa che era solo un'ombra, un ricordo del dolore di una vita passata? Dolore vero, ma dolore vecchio. Le lezioni sono state apprese, potete ringraziarle e lasciarle cadere dolcemente lungo il lago interno e sedervi per un po' o ballare con le stelle sopra di voi.

Sono il Capo Piuma d'Aquila. Gaia si sta trasformando.
Vi state trasformando. Il grande flash si avvicina. Danza al ritmo. L'oscurità viene illuminata. Tutto viene rivelato, in tempo utile ed in tempi rapidi. (Sta ballando con me e io sono piena di luce e gioia. Guardiamo insieme il lago. È profondo e nero.) È il lago dei ricordi della tua vita passata, il tuo portale per l'Akasha. (Ci immergiamo e non è affatto buio, ma un vasto abisso di ricordi.) Guerrieri, potete avere paura dei vostri ricordi o potete amarli. E trasmutarli. E guarirli.

Quale scegliete? (Danziamo nel vuoto del lago e vedo che sono circondata dai miei antenati e da versioni passate di me. Il Capo Piuma d'Aquila ed io siamo al centro di un vasto cerchio, e balliamo spargendo la luce in cerchi in modo che il tutto il lago è luminoso, ed oltre è pieno di puntini di stelle di esperienza futura.)
Guerriero, la luce trasforma tutto. Non sei solo. Sono disponibile per lezioni di ballo. (Sorride. Si china e mette la cenere sulle mie guance, sulla mia fronte, sulle mie spalle.) I segni di chi ha visto l'oscurità e ci ha fatto pace. Siete pronti. Ora andate, siate la luce per gli altri. Hou.



 

 
 
 

Nikola Tesla. Dentro di voi avete infinite possibilità.

Post n°8459 pubblicato il 03 Settembre 2021 da childchild

Nikola Tesla. Dentro di voi avete infinite possibilità.

https://www.facebook.com/erena.velazquez/

Tramite Erena Velazquez. Canale Universale. 31 agosto 2021.

(traduzione Lina Capettini – www.lanuovaumanita.net )


Buongiorno Patrioti,

Sono Nikola Tesla e sono molto felice di essere di nuovo canalizzato dal Canale Universale. Potete sapere dalla mia biografia che io ero ingegnere elettrotecnico, futurista ed inventore. Ho amato creare cose nuove non viste da nessuno. Ho avuto la fortuna di potermi collegare alla Coscienza Universale durante la mia vita sulla Terra.
Oggi, voglio informare l'umanità sulle potenzialità nascoste al suo interno, ed è ora di attivarle. Dentro di voi avete infinite possibilità e doni nascosti, che non sono mai stati sbloccati.

Voglio parlarvi dei codici che ho scoperto durante la mia presenza fisica su Madre Gaia. Molti di voi sono rimasti affascinati dai miei numeri 3, 6 e 9, e di qual è il loro significato. I corpi umani sono codificati con i numeri, ed il vostro cervello porta costantemente alla vostra attenzione certi numeri, e voi pensate che siano solo un diversivo e non li prendete in considerazione. Ad esempio, i numeri 3, 6 e 9 possono aiutarvi a manifestare le cose nella vostra vita. Non abbiate paura di aprirvi per vedere questi simboli come un collegamento diretto con il Cosmo. I numeri portano in sé energia spirituale; in questo momento non è importante come funzionano e come utilizzarli. Per favore, accoglieteli nella vostra vita e lasciateli scorrere intorno e attraverso voi.

I vostri corpi hanno codici specifici, che sbloccheranno i vostri punti di forza ed i vostri doni nascosti. Se volete conoscere i segreti del Cosmo, pensate a:
energia, frequenza e vibrazione. Le strutture, gli edifici e le strade si deteriorerebbero se la vita dovesse smettere di esistere sulla Madre Terra. Voi siete il potere trainante, ciò che fa muovere tutto intorno a voi. Non conoscete ancora tutto il vostro potenziale: i numeri attiveranno i filamenti del DNA ed il vostro genio. Il genere umano non ha mai usato il suo pieno potenziale e non sa nemmeno cosa significhi. L'umanità è sempre stata repressa, quindi è semplicemente esistita e nient'altro.

Sono qui per dire a tutti che le vostre limitazioni stanno finendo, come questa illusoria realtà della 3D. Potrete notare, soprattutto dopo le meditazioni profonde, che le cose inizieranno a cambiare, e la comparsa dei numeri nella vostra vita si moltiplicherà. Lasciate che continuino a scorrere attraverso di voi, e un giorno il loro significato vi sarà rivelato. Seguite solo il procedimento, non cercate di analizzarlo e restate nel momento presente.
Grazie. Grazie.

Apritevi al non conosciuto. Nikola Tesla


 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: childchild
Data di creazione: 08/02/2011
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sampei.22childchilduprisingsrlgianniskyDesert.69uomodisuperficienicola.rutigliano65vidokcidilia2009aramar1959lello.defenzaro_silvyevaf2008annamaria.nicolettanicoerco
 

ULTIMI COMMENTI

CI VIENE RICHIESTO CONVERSIONE E DISPONIBILITA' E...
Inviato da: childchild
il 28/09/2021 alle 17:03
 
BENEDIZIONI PER TUTTI DAL CIELO AZZURRO DI LUCE...
Inviato da: childchild
il 01/09/2021 alle 14:19
 
BEATI VOI CHE SIETE IN CIELO....GUIDATE LE MENTI E I CUORI...
Inviato da: childchild
il 01/09/2021 alle 14:18
 
CONTINUARE A FARE DISCERNIMENTO....
Inviato da: childchild
il 01/09/2021 alle 14:17
 
CIAO BIRBA....
Inviato da: childchild
il 30/08/2021 alle 15:50
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom