Genoa ti amo!

Qualcuno è genoano perché è nato vicino al mare. Qualcuno è genoano perché il bisnonno, il nonno, lo zio, il padre e la madre erano genoani, il cugino no! Qualcuno è genoano perché ha visto perdere quasi tutte le partite fondamentali. Qualcuno è genoano perché quelle poche che ha visto vincere le ha cantate in gola fino alla fine di quella notte ed ancora al ricordo si scopre le lacrime agli occhi. Qualcuno è genoano perché ha solo visto vendere giocatori. Qualcuno è genoano perché la maglia rossoblu è bellissima sullo sfondo di un prato verde. Qualcuno è genoano perché quando da bambino diceva di tenere Genoa, negli occhi degli adulti vedeva quella malinconia e quell'orgoglio che non avrebbe più ritrovato se non nei suoi occhi di adulto. Qualcuno è genoano perché a Natale gli avevano regalato il disco dell'inno. Qualcuno è genoano perché non vede l'ora che entrino le squadre per cantare l'inno. Qualcuno è genoano perché si va in serie C con una festa allo stadio in diecimila. Qualcuno è genoano perché c'è la gradinata nord. Qualcuno è genoano perché quando in gradinata si tendono le braccia all'urlo Genoa sembra di essere su di una locomotiva che trancia i binari. Qualcuno è genoano perché il mare di Nervi è blu e le creuze di Carignano sono rosse. Qualcuno è genoano perché da bambino credeva che al mondo esistessero solo due colori. Qualcuno è genoano perché si va a Modena a salvarsi dalla C in 8.000. Qualcuno è genoano perché si va a Ravenna a perdere la serie A in 12.000. Qualcuno è genoano perché si va ad Amsterdam in 6.000 sapendo di non potercela fare. Qualcuno è genoano perché Iorio l'ha buttata dentro e vuoi vedere che. Qualcuno è genoano perché Genova si colora di rossoblu quando altri vincono lo scudetto.

Creato da pulvaz il 29/07/2006

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

IL CAPITANO..GIANLUCA SIGNORINI..

 

VOTAMI!!

immagine

VOTAMI NELLA TOP 100 DEI SITI E BLOG SUL GENOA!!

CLICCA NELL'ICONA QUI SOPRA!! GRAZIE X ESSERE PASSATO!!

 

Mio fratello che snumera.....


 

Area personale

 

CAPITAN ROSSI!!

immagine

 

FACEBOOK

 
 

VIRUS GENOA..

 
 

 

« Genoa-SampdoriaIl Genoa vince.. »

Udinese-Genoa 3-5: Il derby del tridente va al Grifone

Post n°536 pubblicato il 24 Febbraio 2008 da pulvaz
 
Tag: Genoa..

Prendete due tra le squadre più spettacolari del nostro campionato per
filosofia di gioco, e mettetele una di fronte all'altra. Risultato?
Otto reti, emozioni a non finire e uno spettacolo da leccarsi i baffi.
Ecco Udinese-Genoa in poche parole. Sfida decisa dal tridente più in
palla, quello ligure, ma soprattutto da un uomo, Marco Borriello, che
almeno fino a martedì potrà guardare i vari Ibrahimovic, Totti e Mutu
dal trono della classifica cannonieri assieme a Trezeguet. Chapeau.
Partita
emozionante, dicevamo. E da subito. Due minuti, e Borriello sfiora di
testa il vantaggio; altri tre giri di lancette, ed è Di Natale ad
emulare l'ariete rossoblu. Poi la prima svolta: Leon è bravo a
gravitare lontano dai difensori friulani e a guadagnarsi lo spazio per
la conclusione dal limite, che non lascia scampo ad Handanovic.


La
reazione dei padroni di casa è veemente ma irregolare, come il goal
siglato da Di Natale pochi secondi dopo il vantaggio genoano. Gasperini
fiuta il pericolo e costringe l'autore del goal e Sculli, i due esterni
d'attacco, a profondi ripiegamenti difensivi. Inutili, perchè al 27'
l'Udinese perviene al pareggio: amnesia difensiva degli ospiti, Inler
ne approfitta e Santos lo stende in piena area di rigore. Dagli undici
metrii va Di Natale, che non sbaglia. Così come dieci minuti e qualche
offensiva genoana più tardi, ancora su rigore, causato da un
inspiegabile quanto plateale fallo di mano di Bovo. Ma è un Genoa
pimpante e volitivo quello sceso in campo al Friuli. La testimonianza
arriva al 42', quando Sculli si avventa si un cross non intercettato da
Borriello e brucia l'immobile retroguardia udinese. Due pari, e squadre
al riposo.

Non cambia la musica nella ripresa: ritmi alti e
occasioni su entrambi i fronti, Quagliarella ci prova subito un paio di
volte, senza però risultare incisivo. Non si può certo dire lo stesso
di Marco Borriello, che al 53' decide di entrare nel tabellino alla sua
maniera, in grande stile. La girata al volo dal limite dell'area del
centravanti napoletano è un capolavoro: tecnica, istinto, follia, c'è
praticamente tutto. Emozioni finite? Macchè. Il Grifone spreca troppe
opportunità in contropiede, e l'undici di Marino, puntualmente, non
perdona: galoppata di Dossena sulla sinistra, e assist al bacio per
Floro Flores, che di testa, da pochi passi, realizza senza problemi. A
meno venti dalla fine è di nuovo parità. A meno dodici, invece, arriva
l'incredibile 4-3 del Genoa. Ancora con un Borriello in forma
straordinaria, lasciato colpevolmente solo dalla difesa bianconera
sugli sviluppi di un calcio d'angolo. E' la svolta definitiva
dell'incontro. I friulani non ne hanno più, e la reazione al nuovo
svantaggio è tutto in un timido colpo di testa di Di Natale. Dall'altra
parte, invece, Borriello è incontenibile. E all'85' si regala la
tripletta, con un colpo di testa che non lascia scampo ad Handanovic.
Per un posto in Nazionale agli Europei, da questo pomeriggio, c'è una
candidatura pesante in più, e Donadoni non potrà che tenerne conto.


Sergio Chesi

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/GenoaEbasta/trackback.php?msg=4164601

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
fotoamatorialidgl
fotoamatorialidgl il 04/03/08 alle 12:02 via WEB
Ciao, da buon genoano ti aggiungo ai miei blog amici
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 23/03/08 alle 02:03 via WEB
Auguri per una serena e felice Pasqua...
Kemper Boyd
 
genoa_brianza
genoa_brianza il 02/04/08 alle 17:23 via WEB
buon compleanno Marco Rossi ! Tanti AUGURI capitano del Grifoni RossoBlu !
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.