**TEST**

Cronache di Toki

Cinema Cinema Cinema.. e non solo

Creato da GiuseppeToki il 03/05/2009

"Sono cresciuto attraverso il cinema. Se mi sono interessato alla letteratura, alla musica è stato grazie al cinema" (Michael Powell)

 

Tag

 

Visitate il nostro sito di Home cinema!!!

Visita  www.homecinemainside.it 

 Vuoi vedere la lista dei Film?  E' su "TAG" ! Cliccaci

 

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

anmicupramarittimastrong_passionShanin84raffadvpamelaricchettivanni68GiuseppeTokicondelloantonino57mauriziolibri72IlMilaneseHitchcocktonono62helga2008beppetokilennon927
 

FACEBOOK

 
 

 

 

« ReviewMarzo , che mese! »

Review

Post n°32 pubblicato il 11 Febbraio 2010 da GiuseppeToki
 

Paranormal Activity (Oren Peli,2010)

Chi di voi da piccolo (ma anche da grande) non ha vissuto o semplicemente appreso da qualche amico raggelanti episodi notturni di suggestione o addirittura presenze percettibili nel buio della cameretta? Che si creda o meno al paranormale ci si casca tutti, ognuno di noi percepisce e realizza tali eventi come vuole ma cene sono indubbiamente di ricorrenti, come quell'ombra a forma di figura umana che ci scruta ai piedi del letto o quei rumori di passi talmente credibili da non poter essere associati ne' al vento ne' alle tubature..Paranormal Activity e' un filmetto a 4 mani realizzato in poco tempo e con pochissimo dispendio economico, con l'innegabile pregio di cavalcare questi fenomeni in maniera realistica, senza mostri mozzateste o bambini demoniaci sbucati dal  nostro sottotetto. La storia e' semplice e la gestione degli eventi risulta azzeccata nella rappresentazione dei fenomeni notturni ripresi dalla giovane coppia protagonista ma debole quando alla luce del giorno i due si trovano a commentare ed elaborare le riprese effettuate dalla videocamera. E' innegabile, se non avete mai avuto a che fare con esperienze simili, questo e' un film che non ha nessuna freccia da scoccare al proprio arco, assolutamente evitabile e noioso(le scene diurne sono molte spesso mal gestite e poco verosimili). Il mio consiglio e' quello di lasciarsi avvolgere prendendo nel verso giusto la vicenda, magari trovando fortuna in una sala cinematografica priva delle solite bestie che amano parlare e ridere nelle scene horror (non e' stato il mio caso, meno male) perche' cosi' facendo vi troverete dinnanzi ad una piccola sorpresa, un horror  in grado di risvegliare un lato delle vostre debolezze con una serie di espedienti sottili ma di grande effetto, senza virtuosismi, effetti speciali o deliri "gradnguignoleschi".

Voto : 7

(Da abbassare di un punto in caso di visione rovinata dai soliti idioti in sala)

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog