**TEST**

Cronache di Toki

Cinema Cinema Cinema.. e non solo

Creato da GiuseppeToki il 03/05/2009

"Sono cresciuto attraverso il cinema. Se mi sono interessato alla letteratura, alla musica è stato grazie al cinema" (Michael Powell)

 

Tag

 

Visitate il nostro sito di Home cinema!!!

Visita  www.homecinemainside.it 

 Vuoi vedere la lista dei Film?  E' su "TAG" ! Cliccaci

 

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

anmicupramarittimastrong_passionShanin84raffadvpamelaricchettivanni68GiuseppeTokicondelloantonino57mauriziolibri72IlMilaneseHitchcocktonono62helga2008beppetokilennon927
 

FACEBOOK

 
 

 

 

« ReviewReview »

Review

Post n°45 pubblicato il 09 Settembre 2010 da GiuseppeToki
 

I Mercenari - The Expendables (Sylvester Stallone,2010)

Stallone e' letteralmente zeppo di nostalgia. Sia nella conclusione di Rocky che di Rambo, e' evidente la volonta' da parte del nerboruto attore sessantaquattrenne di congedare i suoi anni d'oro con storie malinconiche e citazioniste, ed il suo ultimo lavoro ne e' l'esempio piu' estremo. Lo spunto e' quello della rimpatriata impossibile: da Mickey Rourke a Bruce Willis, da Dolph Lundgren a Jet li, Jason Statham e persino Schwarzenegger in un divertente cameo. Pensate pero' alla follia di Sly, che voleva nel cast Van Damme, Chuck Norris, Steven Seagal e Jackye chan (hanno rifiutato per varie ragioni).  Una follia, un feticcio, una festa. Inutile descrivere la tipologia di film ricreata per l'occasione, i nomi da soli dovrebbero schiarire le idee.  Ci sono i muscoli, gli spietati dittatori americani, le esplosioni, la bella del villaggio da salvare, il cattivo carismatico in giacca e cravatta, le arti marziali. Una regia essenziale e imperfetta(non sempre la telecamera segue gli scontri come dovrebbe), un cast in buona forma (in particolare Lundgren e Statham) sorreggono una trama francamente ridicola e scritta maluccio, anche se data l'evidente autoironia di Stallone viene da chiedersi se sia una  scelta voluta. Operazione riuscita? Direi di si', perlomeno l'elemento citazionista e caricaturale, perche' nei pochi momenti in cui il film si prende sul serio il livello di sospensione d'incredulita' scende clamorosamente.  Un consiglio: fiondatevi a vederlo se amate gli attori protagonisti e se credete nella riproposizione dell'action movie anni 80, in caso contrario evitate pure..

Voto: 6.5

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog