Creato da graziamariag il 04/11/2009
Lettere in Aria....

Tina Modotti

 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

 

I miei link preferiti

 

Per secoli il Tibet è stato un paese libero e indipendente .
E' un paese di incomparabile bellezza, ricco di una tradizione di saggezza milllenaria incarnata nel XIV  Dalai Lama la cui lotta non violenta e quella di tutto il popolo
Tibetano è stata premiata nel 1989 con il premio Nobel per la Pace.

1950
L'esercito cinese invade il Tibet e rapidamente lo annette.

1959
Il Dalai Lama prima autorità del Paese è costretto all'esilio. Le forze d'occupazione hanno commesso numerosi atti di barbarie. Gli ultimi anni sono stati segnati da continue offese al popolo Tibetano e alla sua cultura.Si stima che circa 2 milioni
di Tibetani siano morti in seguito all'occupazione cinese e allo sterminio che ne è conseguito.Nel corso della famigerata "rivoluzione culturale"(1966-!976) sono stati distrutti circa 6000 templi , i loro luoghi di culto,

E le offese e lo sterminio continuano ancora...

 

Se ami, ama apertamente

101 Storie Zen

Venti monaci e una monaca, che si chiamava Eshun, facevano esercizio di meditazione con un certo maestro di Zen. Nonostante la sua testa rapata e il suo abito dimesso,Eshun era molto carina. Diversi monaci si innamorarono segretamente di lei. Uno di questi le scrisse una lettera d'amore, insistendo per vederla da sola. Eshun non rispose .Il giorno dopo il maestro fece lezione ai suoi discepoli, e alla fine della conferenza Eshun si alzò. Rivolgendosi a quello che le aveva scritto, disse:- Se veramente mi ami tanto, vieni qui e prendimi subito tra le tue braccia.

 

 

« La lunga e straordinaria...Nessun titolo »

L'Arte di vivere

Post n°78 pubblicato il 01 Ottobre 2010 da graziamariag

No, non voglio parlare del libro di Erich Fromm. Voglio fare dei piccoli tentativi per riuscire a parlare della vita. Della vita che spesso ci costringe a fermarci e riflettere. Mi piacerebbe parlare dei dolori che la vita ci infligge e che costringono gli esseri umani piegati dal dolore a continuare a vivere come se si facesse parte di un film dell'orrore. Voglio parlare della sofferenza che scaturisce da una relazione che finisce nonostante si avesse la consapevolezza che di amore proprio non si trattasse. Mi piacerebbe parlare di uomini e donne che soffrono perchè non hanno uno sguardo d'amore davanti a loro. E quando dico "arte di vivere" mi accorgo che la vita è terribilmente dura spesso. E' una lotta ,è una fatica immensa.E' come se si procedesse sperimentando via via quello che è meno peggio per noi. E mi piacerebbe parlare di tutte quelle donne che fanno fatica ad andare avanti o perchè non sufficientemente autonome o perchè sole ed hanno una paura terrificante della solitudine. Anche degli uomini, mi piacerebbe parlare di tutti quegli uomini che hanno una grande sensibilità e che al pari delle donne soffrono della loro solitudine. Che poi questa sia la condizione degli esseri umani... quello è un altro discorso. La vita ci fa subire degli arresti... delle linee che si spezzano... delle certezze che finiscono...dei volti amati che mai più rivedrai. Ed è proprio adesso che bisogna essere forti, riprendere il cammino e guardare la vita con occhi diversi. Magari sperando che dalla sofferenza possa nascere la speranza...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Hilda61/trackback.php?msg=9333319

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
messaggeria.normale
messaggeria.normale il 01/10/10 alle 18:40 via WEB
poi torno mia cara e rileggo e ripenso, ma,leggo un po' di fretta questo tuo post e stranamente, sto vedendo di fare un paio di classi dove si impara a respirare.respirare per allontanare lo stress,la depressione, le paure. vedremmo se ci riesco, vedremmo se poi mi funziona,ma la cosa strana e' che la associazione che fa questo corso si chiama "l'arte di vivere". un abbraccio forte, poi torno, come detto
(Rispondi)
 
graziamariag
graziamariag il 27/10/10 alle 09:59 via WEB
Anch'io ti abbraccio forte...
(Rispondi)
lunanera1959
lunanera1959 il 10/10/10 alle 16:38 via WEB
<<l'arte di vivere>> ci insegna che dal dolore si rinasce, ci insegna che lungo il nostro cammino troviamo persone che a volte attendono solo un nostro sorriso...a te il mio!
(Rispondi)
 
graziamariag
graziamariag il 27/10/10 alle 10:00 via WEB
Grazie cara,oggi riesco a scorgere dei colori.So che il tempo mi č benevolo.So che starņ meglio...presto...:)
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

Virginia Woolf

" Nessun bisogno di essere altri che se stessi. Ce ne andremo tutti in paradiso e Van Dyck farà parte del gruppo"

 

Questa è l'unica testimonianza della voce registrata di Virginia Woolf ed è la prima  parte di un' intervista concessa dalla scrittrice alla BBC il 29 aprile 1937

 

Frida kahlo

Frida: la rivoluzionaria dell'immaginario 

 

Alda Merini

"Mi sveglio sempre in forma e mi deformo attraverso gli altri."

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

orchideafoggiagobbiermesgraziamariagmassaggiatore59almataldiamante961s_trav_oltafuochiblubellagio3lord_of_bordercicco091ascoltaresempre10daunfiorevololow
 

Ultimi commenti

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom