Blog
Un blog creato da Unione_Sud il 09/05/2007

C'ERA UNA VOLTA...

VIAGGIO NELLA MEMORIA STORICO-CULTURALE DEL MERIDIONE D'ITALIA

 
 

TAG

 

DOTT. MAURO CAIANO - FILM: NAPOLI CAPITALE

 

LI CHIAMARONO BRIGANTI...

 

L'ULTIMO BRIGANTE

Omaggio a Carmine Palatucci

 

BRIGANTE SE MORE

 

MAGGIO DEL MONUMENTI

Si promuove l'arte moderna

immagine

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mariomancino.mjac.pictailor3savinopasquale1981ciccioazzurro1devilrclibertariamenterussofrancesco1965icthusmasscardilloduesicilie.lucerav.digiuliocmwlupusviviquartieresergio30050
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Lager PiemonteseFrasi Celebri... »

Meridionalismo

Post n°14 pubblicato il 14 Maggio 2007 da Unione_Sud
 

Principalmente bisogna chiarire il concetto di Meridionalismo. Il meridionalista nasce dalla scoperta di una storia negata, dalla negligenza politica e dal collasso economico del meridione.   Bisogna rendersi conto che il sud vive un totale abbandono da parte dei governi che si sono susseguiti, ad iniziare dalla monarchia sabauda.  Dall’unità d’Italia lo Stato, non ha fatto altro che sfruttare il sud per la manovalanza e come contenitore di voti.  Il compito principale è quello di far comprendere a tutti i meridionali il concetto di meridionalismo, nato dal disagio sociale.  Essere a Sud dell’Italia equivale ad essere Italiani di serie “B”? Corrisponde a non avere le stesse opportunità di un italiano del nord?  I soldi che diamo alle banche e alle assicurazioni, dove vanno a finire?  La domanda è questa: i politici, specie quelli meridionali cosa fanno, quali sono i loro reali programmi? Il canto che li unisce è sempre lo stesso; scaricare le colpe su chi li ha preceduti e sulla criminalità, che imperversa nelle nostre regioni, la quale grazie a questo disagio, nasce e si alimenta.  L’opera di Cavour, continua ancora adesso, svuotare il sud ed impedirne una sua ripresa.  Sembra assurdo, ma prima dell’unità d’Italia dal nord venivano a lavorare a sud. Oggi invece, le famiglie meridionali allevano i proprio figli, li fanno studiare per poi vederli partire verso il nord così da contribuire al progresso settentrionale. Invece un tempo, nessuna famiglia meridionale fu distrutta dall’immagine di un figlio o un marito che emigrava, oggi invece, ci sono addirittura paesini dell’entroterra, popolati solo da anziani.   I politici meridionali, assecondano lo sfruttamento del meridione, offendendo la nostra gente, mentendo sul nostro glorioso passato.  Questi politici non ci rappresentano!  Tutti quelli che ci governano ed intendo a tutti i livelli, devono rendersi conto che il sud non è solo un serbatoio di voti, a sud non vi è gente da incantare con campagne elettorali e false promesse, ma vi è tanta gente onesta e laboriosa a cui mancano le “pari opportunità”.  Ed ora a voi miei fratelli meridionali, non siate apatici e fatalisti, lasciamo questo sentimento di abbandono, svegliamo la coscienza del nostro popolo, diamoci da fare, scopriamo la nostra storia, facciamo sentire la nostra voce di persone per bene ed operose e voi “fratelli d’Italia” vi ringraziamo per il “lavoro datoci”, ma basta con l’assistenzialismo! Non siate prevenuti nei nostri confronti, non guardateci con diffidenza, la colpa non è nostra. Nessuno vi ha chiesto di “liberarci dalla schiavitù duosiciliana”. Anzi oserei dire che siamo stati invasi senza nemmeno una dichiarazione di guerra ed oggi pur essendo italiani, sembra di vivere una situazione di tipo coloniale.

Meridionalismo da Wikipedia:

http://it.wikipedia.org/wiki/Meridionalismo

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ILTORNESE/trackback.php?msg=2694224

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 

CONTATTI

unione_sud@libero.it

 

EPILOGO CON LINA SASTRI

 

DIFENDI IL TUO POPOLO, DIFENDI LA TUA TERRA, COMPRA PRODOTTI DEL SUD!

 

STATISTICHE

Prima dell'annessione, le monete degli stati italiani erano complessivamente di 668,4 milioni di lire; 443,2 erano solo del Regno delle Due Sicilie, il quale avevo due volte le monete di tutti gli altri stati italiani messi insieme. Dal testo "scienze delle finanze" di Francesco Saverio Nitti, Pierro 1903

 

PULIZIA ETNICA

5212 condanne a morte, 6564 arresti, 54 paesi distrutti. 1 milione di persone mancarono in soli 10 anni - per i meridionali è stata una pulizia etnica

 

LA RAPINA DEL SECOLO

L'Unità italiana fu una esigenza economica da parte del Piemonte, capaggiato dagli inglesi e servo della massoneria... questa rapina, fu chiamata: "Risorgimento".

 

I PRIMATI DAL 1734 AL 1860

 

SUA MAESTÀ FRANCESCO II

" La restituzione del mio non mi adesca; Quando si perde un trono, poco importa il patrimonio. Se l'abbia l'usurpatore o il restituisca, né quello mi strappa un lamento, né questo un sorriso. Povero sono, come oggi tanti altri migliori di me; stimo più la dignità che la ricchezza." 

 

AI DIFENSORI

 

I NOSTRI EROI

Dinnanzi al plotone di esecuzione italo-piemontese, i militari duosiciliani ballavano la tarantella, in segno di sfida!

 

DOCUMENTARIO 1

 

" Per liquidare i popoli si comincia con il privarli della memoria. Si distruggono i loro libri, la loro cultura, la loro storia. E qualcun altro scrive loro altri libri, li fornisce di un'altra cultura, inventa per loro un'altra storia. Dopo di che il popolo incomincia lentamente a dimenticare quello che è stato. E il mondo attorno a lui lo dimentica ancora più in fretta".                                      - Milan Kundera -