Blog
Un blog creato da Unione_Sud il 09/05/2007

C'ERA UNA VOLTA...

VIAGGIO NELLA MEMORIA STORICO-CULTURALE DEL MERIDIONE D'ITALIA

 
 

TAG

 

DOTT. MAURO CAIANO - FILM: NAPOLI CAPITALE

 

LI CHIAMARONO BRIGANTI...

 

L'ULTIMO BRIGANTE

Omaggio a Carmine Palatucci

 

BRIGANTE SE MORE

 

MAGGIO DEL MONUMENTI

Si promuove l'arte moderna

immagine

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mariomancino.mjac.pictailor3savinopasquale1981ciccioazzurro1devilrclibertariamenterussofrancesco1965icthusmasscardilloduesicilie.lucerav.digiuliocmwlupusviviquartieresergio30050
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« VADE RETRO SAVOIA!Napoli pulitissima (1832) »

Gaeta contro i Savoia

Post n°26 pubblicato il 21 Novembre 2007 da Unione_Sud
 
Tag: Savoia

Il comune di Gaeta sta attivandosi nel chiedere i danni di guerra del 1860-61 a casa Savoia, in quanto il Piemonte non ha mai dichiarato guerra al Regno delle due Sicilie, quando subì un assedio micidiale da parte delle truppe piemontesi causando cinquemila morti tra militari e civili, causando lutti e rovine (la città completamente rasa al suolo), oltre trecento ettari di terreno completamente dissestati per far posto alla truppa savoiarda; oltre centomila ulivi tagliati per scaldare i soldati assalitori; la morte economica della città allora prospera e vitale, tutti i beni demaniali ed ecclesiastici sequestrati. I danni furono contabilizzati in 2 milioni di lire del tempo oggi equivalenti e 212 milioni di euro.

                                            
Antonio Ciano
                 Assessore al Demanio e Patrimonio del comune di Gaeta

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ILTORNESE/trackback.php?msg=3629382

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
terranuova0
terranuova0 il 22/11/07 alle 15:21 via WEB
Bene!!!Finalmente abbiamo qualcuno con gli attributi al posto giusto!!! Viva 'o RRE!!! salute e denare!!!
 
Unione_Sud
Unione_Sud il 22/11/07 alle 15:30 via WEB
Antonio Ciano, con il suo primo testo "Savoia e il massacro del sud!" è tra i padri fondatori del moderno meridionalismo. Appoggeremo Antonio e la bella Gaeta in questa battaglia. Viva il Sud!
 
Chi.schifa.e.schifat
Chi.schifa.e.schifat il 27/11/07 alle 12:51 via WEB
complimenti pr il tuo blog...molto interessante
 
 
Unione_Sud
Unione_Sud il 28/11/07 alle 19:09 via WEB
Grazie per l'interessamento, sono onorato
 
ferdinandea2005
ferdinandea2005 il 03/12/07 alle 15:42 via WEB
Grazie per aver inserito il mio blog nella lista amici. Ricambio con immenso piacere!...:)
 
nomore.norless
nomore.norless il 22/12/07 alle 21:22 via WEB
interessante il tuo blog, ci voleva, lo inserisco tra i blog amici :). E auguri di buone feste :)
 
 
Unione_Sud
Unione_Sud il 02/01/08 alle 01:35 via WEB
Il piacere è mio. Auguri di buone feste anche a te. Grazie
 
massimo.c58
massimo.c58 il 21/02/08 alle 18:21 via WEB
Bravi... difendiamo sempre la dignità di questo popolo martoriato e perseguitato. Diciamola finalmente questa verità calpestata e travisata. E chiediamoli noi i danni a questa progenie infame, che nascose dietro l'infausto progetto dell'unità, la propria ambizione di potere e di sopraffazione. Diamo onore ai "Briganti", eroi della patria meridionale; a Re Francesco e alla Regina Sofia, che amarono il loro popolo come figli; all'esercito napoletano, che sulle mura di Gaeta, fino all'ultimo difesero l'onore e la libertà del Regno delle Due Sicilie; a Gaeta, città martire,e a tutti gli altri paesi martorizzati del sud, che pagarono amaramente la loro fedeltà al leggittimo Re e alla Patria. Additiamo e facciamo conoscere la vergogna di un re traditore, che invase con la falsità e l'inganno un paese libero; la vergogna della sua dinastia, che ancora oggi per potere e per denaro, vendono la loro dignità; la vergogna di un re traditore, che dopo aver tradito e venduto il suo popolo ai tedeschi, se ne fugge portandosi via il suo tesoro; la vergogna di un politico truffaldino e massone, Cavour, che complice del macellaio Savoia, ha comprato il sud a prezzo di milioni di vittime innocenti; la vergogna di un falso eroe, Garibaldi, vero e solo brigante, assassino e ladro; la vergogna di tanti generali piemontesi, oggi riconosciuti eroi nazionali e dei quali nomi si fregiano tante strade, veri macellai e assassini. Quanto faremo pulizia di questi falsi storici?
 
Unione_Sud
Unione_Sud il 22/02/08 alle 01:21 via WEB
Carissimo fratello, il tuo intervento è stato eccezionale. Pian Piano il meridione avrà il suo riscatto... la verità è figlia del tempo dicevano gli antichi romani! Viva il Sud! Onore ai nostri Eroi! 'a terra è 'a nosta e nun s'adda tuccà!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

CONTATTI

unione_sud@libero.it

 

EPILOGO CON LINA SASTRI

 

DIFENDI IL TUO POPOLO, DIFENDI LA TUA TERRA, COMPRA PRODOTTI DEL SUD!

 

STATISTICHE

Prima dell'annessione, le monete degli stati italiani erano complessivamente di 668,4 milioni di lire; 443,2 erano solo del Regno delle Due Sicilie, il quale avevo due volte le monete di tutti gli altri stati italiani messi insieme. Dal testo "scienze delle finanze" di Francesco Saverio Nitti, Pierro 1903

 

PULIZIA ETNICA

5212 condanne a morte, 6564 arresti, 54 paesi distrutti. 1 milione di persone mancarono in soli 10 anni - per i meridionali è stata una pulizia etnica

 

LA RAPINA DEL SECOLO

L'Unità italiana fu una esigenza economica da parte del Piemonte, capaggiato dagli inglesi e servo della massoneria... questa rapina, fu chiamata: "Risorgimento".

 

I PRIMATI DAL 1734 AL 1860

 

SUA MAESTÀ FRANCESCO II

" La restituzione del mio non mi adesca; Quando si perde un trono, poco importa il patrimonio. Se l'abbia l'usurpatore o il restituisca, né quello mi strappa un lamento, né questo un sorriso. Povero sono, come oggi tanti altri migliori di me; stimo più la dignità che la ricchezza." 

 

AI DIFENSORI

 

I NOSTRI EROI

Dinnanzi al plotone di esecuzione italo-piemontese, i militari duosiciliani ballavano la tarantella, in segno di sfida!

 

DOCUMENTARIO 1

 

" Per liquidare i popoli si comincia con il privarli della memoria. Si distruggono i loro libri, la loro cultura, la loro storia. E qualcun altro scrive loro altri libri, li fornisce di un'altra cultura, inventa per loro un'altra storia. Dopo di che il popolo incomincia lentamente a dimenticare quello che è stato. E il mondo attorno a lui lo dimentica ancora più in fretta".                                      - Milan Kundera -