PROFESSIONE DI FEDE

CREDO

Credo in un solo Dio, Padre onnipotente,
creatore del cielo e della terra,
di tutte le cose visibili e invisibili.
Credo in un solo Signore, Gesù Cristo, unigenito Figlio di Dio,
nato dal Padre prima di tutti i secoli:
Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero,
generato, non creato, della stessa sostanza del Padre;
per mezzo di lui tutte le cose sono state create.
Per noi uomini e per la nostra salvezza
discese dal cielo,
e per opera dello Spirito Santo
si è incarnato nel seno della Vergine Maria
e si è fatto uomo.
Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato,
morì e fu sepolto.
Il terzo giorno è risuscitato, secondo le Scritture,
è salito al cielo, siede alla destra del Padre.
E di nuovo verrà, nella gloria,
per giudicare i vivi e i morti,
e il suo regno non avrà fine.
Credo nello Spirito Santo, che è Signore e dà la vita,
e procede dal Padre e dal Figlio.
Con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato,
e ha parlato per mezzo dei profeti.
Credo la Chiesa, una santa cattolica e apostolica.
Professo un solo battesimo per il perdono dei peccati.
Aspetto la risurrezione dei morti
e la vita del mondo che verrà. Amen.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Quando l'ambiente
ti è ostile,
le persone ti usano,
i tuoi affetti
sono distanti,
le cose non vanno,
la salute
ti abbandona.
Ricordati che sei
nelle mani di
"Dio"

 

classifiche

Primo di categoria

Tra i primi 10

100000 punti ottenuti

50000 punti ottenuti

10000 punti ottenuti

In classifica

Blog Gold

Super Blog Web

 

FACEBOOK

 
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 
Creato da: IOSONOLAVITA1 il 28/05/2013
BRANI E IMMAGINI DELLE SACRE SCRITTURE

 

 

2 Novembre

Post n°222 pubblicato il 02 Novembre 2017 da IOSONOLAVITA1

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

I Santi

Post n°221 pubblicato il 31 Ottobre 2017 da IOSONOLAVITA1

 

http://franjevci-karlovac.hr/wp-content/uploads/2015/10/svi-sveti-.jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ges¨ confido in te

Post n°220 pubblicato il 14 Ottobre 2017 da IOSONOLAVITA1

https://4.bp.blogspot.com/-Ire0kFobS_A/V2zrih5IXjI/AAAAAAAAW18/3KHKl7ccujI5edtiJHAq_ysvYdH817B9gCLcB/s400/cuore4119189_23a0f.gif


 

È possibile per un Cristiano rimanere irreprensibile e puro in un mondo colmo di violenza, immoralità e corruzione? O è inevitabile che lo spirito di questo tempo logori i santi di Dio e vessi le loro anime? Accadde a Lot e alla sua famiglia a Sodoma, e sta accadendo a moltitudini di Cristiani ovunque nel mondo. Le opprimenti tentazioni di questa malvagia generazione hanno già causato la caduta di una quantità di Cristiani nel compromesso e nell'abbandono a pratiche empie.

Credo che sia possibile non solo restare irreprensibili nel mezzo di una frana morale, ma che sia possibile crescere in santità e purezza - anche attraverso le inondazioni infernali di questa generazione. Non è inevitabile che il popolo di Dio debba cadere lungo il cammino, vittima delle potenze demoniache che guidano questo mondo.  Continua a 

Dio ha determinato di portare a termine i Suoi obiettivi sulla terra attraverso uomini che hanno delle debolezze. Isaia, il grande guerriero della preghiera, fu un uomo sottoposto alle nostre stesse passioni - proprio come tutti noi - misero e debole. Davide, l'uomo che Dio aveva nel cuore, fu un assassino adultero che non aveva nessun diritto morale ad avere alcuna benedizione da parte di Dio. Pietro rinnegò il Signore Iddio dei cieli - imprecando contro Colui che lo amava veramente. Abrahamo, il padre delle nazioni, mentì usando sua moglie come una garanzia per salvarsi la pelle. Giacobbe fu un raggiratore. Paolo era intollerante e severo verso i convertiti ed i fratelli che non riuscivano a vivere secondo il suo stile di vita ascetico. Adamo ed Eva trasformarono un matrimonio perfetto in un incubo. Salomone, l'uomo più saggio sulla terra, fece una delle cose più stupide che possano essere ricordate nella storia. Samuele uccise Re Agag in un impeto di rabbia in una zelante dimostrazione di rettitudine. Giuseppe si prese gioco dei suoi fratelli come fosse un ragazzino - fino a che il gioco si ritorse contro di lui. Giona avrebbe preferito veder bruciare un'intera città per giustificare la sua profezia contro di essa - egli disprezzò la misericordia di Dio verso un popolo penitente. Lot offrì le sue due figliole vergini ad una folla di Sodomiti accecati dal sesso.

La lista continua senza fine - uomini che hanno amato Dio, uomini che sono stati usati grandemente da Dio - quasi abbattuti dalla loro debolezza. Ma Dio sta ancora dicendo: "Io vi ho chiamato; Io sarò con voi! Toglierò il male dai vostri cuori! Io porterò a termine la Mia volontà senza alcun riguardo!"

Cosa pensereste se il nostro presidente, apparendo in TV davanti alla nazione, confessasse: "Veramente non sappiamo cosa fare! I vostri dirigenti sono confusi e non sanno dove dirigersi." Sarebbe proprio uno strano discorso. L'intera nazione rimarrebbe sconvolta, gettando ridicolo e derisione su lui e tutti coloro che lo assistono.

Ma questo è esattamente ciò che fece re Giosafat. Tre armate nemiche erano vicine a Giuda, e questo re potente chiamò la nazione per riunirsi a Gerusalemme e formulare un piano di battaglia. Egli aveva bisogno di un piano, di una decisiva dichiarazione d'intento. Qualcosa doveva essere fatto immediatamente. Invece, Giosafat stette davanti al suo popolo e piegò il suo cuore davanti a Dio, confessando: "O Eterno, Dio...or ecco, essi ci ricompensano, venendo a scacciarci dalla tua eredità che ci hai dato da possedere. O DIO nostro, non eseguirai tu il giudizio su di loro? Poiché noi siamo senza forza davanti a questa grande moltitudine che viene contro di noi; non sappiamo cosa fare, ma i nostri occhi sono su di te"(2 Cronache 20:11,12).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Corpus Domini

Post n°219 pubblicato il 18 Giugno 2017 da IOSONOLAVITA1
 

Prendete e mangiate questo è il Mio Corpo
Prendete e bevete questo è il Mio Sangue

http://www.sstrinita-villachigi.com/public/news/corpus_domini1.jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Pentecoste Anno A

Post n°218 pubblicato il 03 Giugno 2017 da IOSONOLAVITA1

I 7 Doni dello Spirto Santo

https://img.libreriadelsanto.it/books/j/j5aXdzJNjPBn_s4

http://2.bp.blogspot.com/_vlzGh61_sGk/TCYFoZZ0TzI/AAAAAAAAANU/vT60l3YFmds/s1600/perg1oo.gif

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PASQUA DI RISURREZIONE

Post n°217 pubblicato il 30 Aprile 2017 da IOSONOLAVITA1

 

 

 

PASQUA DI RISURREZIONE
O Padre, che in questo giorno, per mezzo del tuo unico Figlio, hai vinto la morte e ci hai aperto il passaggio alla vita eterna, concedi a noi di essere rinnovati nel tuo Spirito, per rinascere nella luce del Signore risorto. 

Il Signore è davvero risorto. Alleluia.
A lui gloria e potenza nei secoli eterni.
(Lc 24,34; cf. Ap 1,6)

Sequenza

Alla vittima pasquale,
s’innalzi oggi il sacrificio di lode.
L’Agnello ha redento il suo gregge,
l’Innocente ha riconciliato
noi peccatori col Padre.

Morte e Vita si sono affrontate
in un prodigioso duello.
Il Signore della vita era morto;
ma ora, vivo, trionfa.

«Raccontaci, Maria:
che hai visto sulla via?».
«La tomba del Cristo vivente,
la gloria del Cristo risorto,
e gli angeli suoi testimoni,
il sudario e le sue vesti.
Cristo, mia speranza, è risorto:
precede i suoi in Galilea».

Sì, ne siamo certi:
Cristo è davvero risorto.
Tu, Re vittorioso,
abbi pietà di noi.

 

 

classifica

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Giovedý Santo

Post n°216 pubblicato il 13 Aprile 2017 da IOSONOLAVITA1

 

 

 

http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploads/2015/04/GIOVEDI-SANTO-1.jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Domenica delle palme anno a

Post n°215 pubblicato il 13 Aprile 2017 da IOSONOLAVITA1

http://www.parrocchiabanzano.it/wp-content/uploads/2014/04/WomensSpring13Pic.jpg

 

VOTA
CONTRIBUISCI ALLA DIFFUSIONE
DELLA 'AMORE E DELLA PAROLA DI DIO.GRAZIE

classifiche

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Io sono il vostroDio

Post n°214 pubblicato il 16 Febbraio 2017 da IOSONOLAVITA1

http://www.suorbertilla.it/images/301220124.jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

NATALE

Post n°213 pubblicato il 23 Dicembre 2016 da IOSONOLAVITA1
 
Tag: Natale

kerstplaatje               BUON NATALE                 kerstplaatje

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IV DOMENICA DI AVVENTO ANNO A

Post n°212 pubblicato il 18 Dicembre 2016 da IOSONOLAVITA1
 

IV DOMENICA DI AVVENTO ANNO A

O (astro) Sorgente, splendore di luce eterna, e sole di giustizia: vieni ed illumina chi è nelle tenebre, e nell'ombra della morte.

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSf0seVVxi1tznmvSwoDjJZAryaRJcoTYqAJg0xT0IxjAeVUtIR

 

Dal Vangelo secondo Matteo. (Mt 1,18-24)

Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto.
Però, mentre stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati».
Tutto questo è avvenuto perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: «Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio: a lui sarà dato il nome di Emmanuele», che significa "Dio con noi".
Quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l'angelo del Signore e prese con sé la sua sposa. Parola del Signore.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Martedý 13 dicembre 2016 III Settimana di Avvento

Post n°211 pubblicato il 13 Dicembre 2016 da IOSONOLAVITA1
 

 photo fr-i-2.png Martedì della III Settimana di Avvento 

 È venuto Giovanni e i peccatori gli hanno creduto.

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 21,28-32)

In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Che ve ne pare? Un uomo aveva due figli. Si rivolse al primo e disse: “Figlio, oggi va’ a lavorare nella vigna”. Ed egli rispose: “Non ne ho voglia”. Ma poi si pentì e vi andò. Si rivolse al secondo e disse lo stesso. Ed egli rispose: “Sì, signore”. Ma non vi andò. Chi dei due ha compiuto la volontà del padre?». Risposero: «Il primo». E Gesù disse loro: «In verità Io vi dico: i pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel Regno di Dio. Giovanni infatti venne a voi sulla via della giustizia, e non gli avete creduto; i pubblicani e le prostitute invece gli hanno creduto. Voi, al contrario, avete visto queste cose, ma poi non vi siete nemmeno pentiti così da credergli». Parola del Signore. 

Commento

Considerando le elucubrazioni mentali degli scribi, un comportamento abituale di chi cerca il pelo nell’uovo e spesso sfocia nelle menzogne. Viene utilizzato da coloro che non controllano i pensieri. La pratica del parlare menzognero spesso nasce da una sorta di autodifesa e dalla convinzione di inferiorità dinanzi a persone che in qualche modo esprimono un’autorità.

Il silenzio utilizzato dagli scribi alla domanda posta da Gesù scaturisce da un calcolo malizioso: «Essi discutevano fra loro dicendo: “Se diciamo: Dal Cielo, ci risponderà: Perché allora non gli avete creduto? Se diciamo: Dagli uomini, abbiamo paura della folla, perché tutti considerano Giovanni un profeta».

La mancanza di onestà intellettuale è un danno spirituale enorme, influisce non solo sulla relazione con Dio per i tanti peccati che si commettono, inoltre incide sulla psiche causando problematiche che cambiano dal carattere delle persone, ma tutte perdono la serenità e la pace.

Da questa situazione si può uscire anche immediatamente, basta decidersi di non voler agire più contro la verità. La mancanza di amore per la verità facilita le ripetizioni di bugie incontrollate, esse scattano in automatico e non si riesce a bloccarle.

Non è piacevole dialogare con qualcuno che vive nella menzogna o di tanto in tanto si rifugia nelle bugie per debolezza.

Anche se non c’è un dialogo sincero, noi dobbiamo avere comprensione di chi pronuncia bugie per difendersi dai suoi fantasmi e non vuole ingannare. Ma come si stabilisce la differenza tra chi inganna e chi dice bugie per qualche timore o per non ricevere rimproveri? Anche questo comportamento è ingannevole, almeno non c’è la malizia di danneggiare gli altri.

Gesù oggi si rivolge ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo, ritenute le guide morali di Israele, e li ammonisce per la loro superbia e la cecità spirituale. “In verità Io vi dico: i pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel Regno di Dio”.

È un’affermazione tremenda e che non lascia dubbi sull’allontanamento di questi personaggi da Dio. Gesù giustifica grandi peccatori come i pubblicani e le prostitute perché avevano creduto alla predicazione di Giovanni Battista, impegnato a preparare l’ingresso del Messia atteso. “Voi, al contrario, avete visto queste cose, ma poi non vi siete nemmeno pentiti così da credergli”.

Anche se è impegnativo il cammino per liberare la mente dalle bugie, è altamente gratificante avvertire una profonda purezza di cuore. “Con ogni cura vigila sul cuore perché da esso sgorga la vita”, dice il Libro dei Proverbi. E dal cuore scaturiscono anche l’allegria e la pace, la capacità di amare e quella di fare apostolato.

Con quanta cura dobbiamo custodire il cuore!

Perché, d’altra parte, il cuore tende ad attaccarsi disordinatamente alle persone e alle cose. Con l’esame di coscienza quotidiano ognuno riesce a capire il grado delle relazioni con amici e conoscenti, se c’è una dipendenza e una sorta di bisogno di qualcuno/a o di qualcosa.

L’essere umano è debole e il Sacerdote spirituale non si sorprende dinanzi alle debolezze dei peccatori, al contrario aiuta e risolleva, conforta e incoraggia nel cammino di Fede. I cattolici devono comprendere che i Sacerdoti che osservano fedelmente il Vangelo, hanno un grande desiderio di santificare tutte le anime e non condannano nessuno.

Così faceva il Signore Gesù: “Neanch’Io ti condanno; và e d’ora in poi non peccare più” (Gv 8,11).

È facile scoraggiarsi quando si vive in modo disordinato e si desidera al tempo stesso compiere un cammino di Fede. Le bugie dette per debolezza o per abitudine, non devono far considerare impossibile la vera conversione. Tutto è possibile quando si chiede con umiltà a Gesù una maggiore forza per vincere le proprie debolezze e diventare puri.

È bellissima l’esperienza che si vive quando si è autentici, sinceri, onesti, semplici. La vita è una continua gioia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

3░ Domenica d'avvento

Post n°210 pubblicato il 12 Dicembre 2016 da IOSONOLAVITA1

3° Domenica d'avvento

 photo fr-i-2.png

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

2░ Domenica di avvento anno a

Post n°209 pubblicato il 06 Dicembre 2016 da IOSONOLAVITA1

2° Domenica D'Avento

Con La Venuta Di Gesù
E' Tornata La Pace Sulla Terra

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

1 Domenica d'avvento

Post n°208 pubblicato il 27 Novembre 2016 da IOSONOLAVITA1

http://www.arcidiocesi.vc.it/wp-content/uploads/2014/11/1-avv.jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

1░ Novembre

Post n°207 pubblicato il 31 Ottobre 2016 da IOSONOLAVITA1

 

 

Risultati immagini per IMMAGINI I DEFUNTI

 

Festa Di Ogni Santi

Risultati immagini per IMMAGINI Lc 13,22-30   SIGNORE, SONO POCHI QUELLI CHE SI SALVANO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Signore, ti cerco

Post n°206 pubblicato il 19 Ottobre 2016 da IOSONOLAVITA1
 

 

 

 

Signore, ti cerco dove c'è dolore!

Signore, ti cerco dove non c'è luce!

Signore, ti cerco dove c'è disperazione e pianto!

Signore, ti cerco dove non c'è amore!

Lì ti trovo,

perchè Tu lenisci il dolore,

Tu ridoni la luce,

Tu porti speranza,

Tu asciughi il pianto,

Tu porti l'amore.

Non lasciarci soli, Signore,

Rimani sempre con noi!
 


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL VANGELO E' VITA

Post n°205 pubblicato il 15 Febbraio 2016 da IOSONOLAVITA1

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SALMO

Post n°204 pubblicato il 10 Febbraio 2016 da IOSONOLAVITA1

http://www.cantogesu.it/VersoGesu_CG02VangeloDelGiorno/Img/Briciola/BEQ004.jpg

http://www.odigitria.it/vangelo/2008/X-Domenica/scritta.gif

MERCOLEDÌ DELLE CENERI

Sacre Ceneri

Il Mercoledì delle Ceneri è il giorno nel quale ha inizio la quaresima, il periodo di quaranta giorni che precedono la Pasqua di Risurrezione e nei quali al Chiesa cattolica invita i fedeli ad un cammino di penitenza, di preghiera, di carità per giungere convertiti al rinnovamento delle promesse battesimali, che si compirà appunto la Domenica di Pasqua.

Momento caratteristico della liturgia del Mercoledì delle Ceneri è lo spargimento, da parte del celebrante, di un pizzico di cenere benedetta sul capo dei fedeli. Si accompagna tale rito con le parole «Convertitevi e credete al Vangelo» (Mc 1,15), frase introdotta dal Concilio Vaticano II, mentre prima si utilizzava l'ammonimento, contenuto nel Libro della Genesi, «Ricordati che sei polvere e in polvere ritornerai», forma quest'ultima ancora in uso nella Messa tridentina.

È consuetudine che le ceneri utilizzate per l'imposizione delle ceneri sul capo dei fedeli si ricavino dalla bruciatura dei rametti di palme o di ulivo benedetti in occasione della Domenica delle Palme, dell'anno precedente.

Altro aspetto caratteristico della liturgia che ha inizio il Mercoledì delle Ceneri è l'uso del colore viola per i paramenti sacri nonché il fatto che per tutto il periodo quaresimale non si canta l'alleluia e non si recita il gloria.

PREGHIERA:«L’umiltà di Cristo ci ha insegnato ad essere umili: nella morte infatti si sottomise ai peccatori; la glorificazione di Cristo glorifica anche noi: con la risurrezione infatti ha preceduto i suoi fedeli.
Se noi siamo morti con lui ‒ dice l’Apostolo ‒ vivremo pure con lui; se perseveriamo, regneremo anche insieme con lui.
(2 Tim. 2, 11. 12)» (Sant'Agostino Sermoni, 206, 1).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE

Post n°203 pubblicato il 05 Gennaio 2016 da IOSONOLAVITA1

http://www.santodelgiorno.it/foto/santo1377big.jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

classifiche

PADRE,
DAMMI IL DONO PIÙ BELLO

Padre, dammi il dono più bello, più grande, più prezioso che possiedi: Gesù.
Quando sono ammalato,
dammi Gesù, perché egli è la Salute.
Quando mi sento triste,
dammi Gesù, perché egli è la Gioia.
Quando mi sento debole,
dammi Gesù, perché egli è la Forza.
Quando mi sento solo,
dammi Gesù, perché egli è l’Amico.
Quando mi sento legato,
dammi Gesù, perché egli è la Libertà.
Quando mi sento scoraggiato,
dammi Gesù, perché egli è la Vittoria.
Quando mi sento nelle tenebre,
dammi Gesù, perché egli è la Luce.
Quando mi sento peccatore,
dammi Gesù, perché egli è il Salvatore.
Quando ho bisogno d’amore,
dammi Gesù, perché egli è l’Amore. 
Quando ho bisogno di pane,
dammi Gesù, perché egli è il Pane di vita.
Quando ho bisogno di denaro,
dammi Gesù, perché egli è la Ricchezza infinita. 
Padre, a qualsiasi mia richiesta, per qualsiasi mio bisogno, rispondi con una sola parola, la tua parola eterna : Gesù!

Don Serafino Falvo

 

 


 

Io sono mite
e umile di cuore.

Dal Vangelo secondo Matteo (11,28-30)

In quel tempo, Gesù disse: «Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mit
e e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero». Parola del Signore

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag

 
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom